Concorso per 1 componente comitato (piemonte) FONDAZIONE DEL PIEMONTE PER L'ONCOLOGIA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti 1
Fonte: DIR N. 71 del 01-10-2014
Sintesi: FONDAZIONE DEL PIEMONTE PER L'ONCOLOGIA Concorso (Scad. 31 ottobre 2014) Avviso pubblico per la selezione degli aspiranti alla nomina di un componente (profilo Esperto in nutrizione) del Comitato Etico dell'IRCCS di ...
Ente: FONDAZIONE DEL PIEMONTE PER L'ONCOLOGIA
Regione: PIEMONTE
Provincia: TORINO
Comune: CANDIOLO
Data di pubblicazione 03-10-2014
Data Scadenza bando 31-10-2014
Condividi

FONDAZIONE DEL PIEMONTE PER L'ONCOLOGIA

Concorso (Scad. 31 ottobre 2014)

Avviso pubblico per la selezione degli aspiranti alla nomina di un componente (profilo Esperto in nutrizione) del Comitato Etico dell'IRCCS di Candiolo con sede in Candiolo - Strada Provinciale 142, km 3,95 - Validita' triennale.


In esecuzione della DGR n. 33-6236 del 2.8.2013, è indetto avviso pubblico per la selezione degli aspiranti alla nomina di un componente (profilo Esperto in nutrizione) del Comitato Etico dell’IRCCS di Candiolo con sede in Candiolo, Strada Provinciale 142, Km. 3,95, secondo quanto previsto dal DM 8 febbraio 2013 “Criteri per la composizione e il funzionamento dei Comitati Etici” e delle disposizioni attuative contenute nella D.G.R 25-6008 del 25 giugno 2013.
Il Comitato Etico di cui all’art. 12, commi 10 e 11, del decreto-legge 13 settembre 2012, n. 158, convertito, con modificazione, dalla legge 8.11.2012, n. 189, è un organismo indipendente al quale è attribuita la competenza di cui alla lettera c) del citato comma 10, che ha la responsabilità di garantire la tutela dei diritti, della sicurezza e del benessere degli individui inseriti in protocolli clinici sperimentali e di fornire pubbliche garanzia di tale tutela.
La composizione del Comitato deve garantire la presenza maggioritaria di membri che non siano dipendenti o che non abbiano comunque rapporti di collaborazione e funzioni operative presso le strutture sanitarie per le quali opera il Comitato Etico.
L’indipendenza del Comitato Etico deve essere garantita almeno:
a) dalla mancanza di subordinazione gerarchica del comitato etico nei confronti delle strutture ove esso opera;
b) dalla estraneità e dalla mancanza di conflitti di interesse dei votanti rispetto alla sperimentazione proposta; a tal fine, i componenti del comitato etico dovranno firmare annualmente una dichiarazione in cui si obbligano a non pronunciarsi per quelle sperimentazioni per le quali possa sussistere un conflitto di interessi di tipo diretto o indiretto, tra cui:
1 - il coinvolgimento nella progettazione, nella conduzione o nella direzione della sperimentazione; l’esistenza di rapporti di dipendenza, consulenza o collaborazione, a qualsiasi titolo,
2 - con lo sperimentatore o con l’azienda che conduce lo studio sperimentale o produce o commercializza il farmaco, il dispositivo medico o il prodotto alimentare coinvolto nella sperimentazione;
c) dalla mancanza di cointeressenze di tipo economico-finanziario tra i membri del Comitato e le aziende del settore interessato;
d) dalle ulteriori norme di garanzia e incompatibilità previste dal regolamento del comitato etico.
La composizione dei Comitati Etici deve garantire le qualifiche e l’esperienza necessarie a valutare gli aspetti etici, scientifici e metodologici degli studi proposti.
All’interno del comitato, nominato con provvedimento del 5/11/2013 n. 53, il componente scelto per il profilo Esperto in nutrizione ha presentato le dimissioni per cui occorre provvedere alla relativa sostituzione.
Il compenso per l’attività svolta prevede il pagamento del gettone di presenza per la partecipazione alle sedute del comitato etico. L’entità del gettone è determinata dalla DGR n. 25737 del 23 aprile 2007 sino ad eventuale successivo provvedimento di revisione del finanziamento dei comitati etici.
I componenti del Comitato Etico restano in carica per tre anni. Il mandato presso lo stesso comitato non può essere rinnovato consecutivamente più di una volta.
I singoli componenti non possono assumere contemporaneamente incarichi presso diversi comitati etici del Piemonte.
L’accettazione della nomina a componente del Comitato Etico con l’IRCCS di Candiolo comporta l’impegno da parte del singolo designato a partecipare ai momenti formativi predisposti dalla Conferenza Regionale per le Sperimentazioni Cliniche.
Requisiti di ammissione.
L’ammissione alla selezione è riservata ai candidati che, alla data di scadenza del presente bando, siano in possesso dei titoli accademici e/o professionali individuati nell’allegato A della DGR 25- 6008 del 25.06.2013 dalla Conferenza Regionale per le Sperimentazioni Cliniche, così specificati:
Figura di Componente di selezione del Comitato Etico: Esperto in nutrizione
Criteri di selezione
Vincolanti:Titoli accademici e/o professionali
-Docente Universitario (Ordinario, Associato o ricercatore) di scienza dell’alimentazione o discipline equipollenti, in servizio o a riposto
- Dirigente o direttore struttura complessa di Scienza dell’alimentazione o dietetica o discipline equipollenti, in servizio o a riposo
- Dottore o Specialista in Scienza dell’Alimentazione e dietetica o discipline equipollenti
Preferenziali
Esperienze in ricerca clinica:
- Autore o coautore di ricerche cliniche pubblicate negli ultimi 10 anni
Esperienze e titoli in bioetica:
- Membro di Comitato Etico
- Autore di pubblicazioni in bioetica
- Partecipazione come docente a corsi di bioetica
- Master di Bioetica
Presentazione delle domande Le domande di ammissione, redatte in carta semplice secondo l’allegato B1, dovranno essere indirizzate al Direttore Generale della Fondazione del Piemonte per l’Oncologia – Strada Provinciale 142, 10060 Candiolo Torino, e pervenire entro le ore 12 del 31 ottobre 2014, recando sulla busta la dizione “Avviso Pubblico per la selezione degli aspiranti alla nomina di Componente del Comitato Etico dell’IRCCS di Candiolo con sede in Candiolo – Strada Provinciale 142, Km. 3,95 10060 Candiolo (TO) Nel caso di consegna a mano, la domanda dovrà pervenire alla Direzione Generale della Fondazione del Piemonte per l’Oncologia - dal lunedì al venerdì con orario dalle 9,30 alle 17, (Daniela Aimaretti – tel. 011/9933633, mail: daniela.aimaretti@ircc.it), persona alla quale rivolgersi per ogni eventuale informazione).
Farà fede la data di protocollo apposta dall’Ufficio ricevente; non farà invece fede la data del timbro postale.
Nella domanda dovranno essere dichiarati, sotto la propria responsabilità:
- nome, cognome, luogo e data di nascita e residenza;
- possesso della cittadinanza italiana, o equivalente;
- titolo di studio conseguito, con indicazione della data di conseguimento e dell’Ateneo o Istituto presso il quale è stato conseguito;
- la/le specializzazione/i conseguita/e con indicazione della data di conseguimento e dell’Ateneo o Istituto presso il quale è/sono stata/e conseguita/e;
- il possesso dell’abilitazione professionale, con indicazione dell’anno nel quale è stata conseguita;
- di non avere conseguito condanne penali (in caso affermativo indicare quali);
- l’autorizzazione al trattamento dei propri dati personali, ai sensi del D.Lgs. 196/2003, finalizzato agli adempimenti connessi con l’espletamento della procedura di selezione;
- l’indirizzo al quale dovranno essere inviate le comunicazioni connesse al presente bando.
Le pubblicazioni devono essere edite a stampa e devono essere comunque presentate: possono essere prodotte in originale, in copia legale o autenticate ai sensi di legge, ovvero in fotocopia ed autocertificate secondo lo schema allegato (All. B2).
Alla domanda di partecipazione datata e firmata dovrà essere allegata la seguente documentazione:
a) curriculum vitae autocertificato, redatto su carta semplice, datato e firmato, che attesti la qualifica professionale specifica e l’esperienza maturata nel campo delle ricerche cliniche e/o della loro valutazione tecnico-scientifica e bioetica in conformità a quanto indicato nell’allegato A della DGR 25-6008 del 25.06.2013 dalla Conferenza Regionale per le Sperimentazioni Cliniche;
b) dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, datata e firmata, redatta secondo l’allegato B2 (ove applicabile); -una copia fotostatica, ancorché non autenticata, di un documento di identità del sottoscrittore in corso di validità; -altra documentazione che il candidato ritenga utile presentare;
La Fondazione del Piemonte per l’Oncologia dichiara sin d’ora di non assumere alcuna responsabilità per domande disperse o giunte tardivamente, a causa di inesatte indicazioni di recapito da parte del candidato, e per mancata o tardiva comunicazione da parte della Fondazione stessa, dovuta a inesattezze dell’indirizzo indicato nella domanda o variazioni dello stesso non tempestivamente comunicate.
Il Direttore Generale