Avviso MINISTERO DELL'INTERNO Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 89 del 09-11-2018

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Avviso

Nota Bene: trattandosi di 'Avviso' la scadenza indicata non implica, in genere, la possibilità di presentare domanda ma solo la data fino alla quale questo testo sarà visibile nella banca dati.



Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Avviso
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 89 del 09-11-2018
Sintesi: MINISTERO DELL'INTERNO Graduatoria Scorrimento della graduatoria degli idonei non vincitori del concorso pubblico, per esame, a ottocentonovantatre' posti, successivamente elevati a ...
Ente: MINISTERO DELL'INTERNO
Regione: LAZIO
Provincia: ROMA
Comune: ROMA
Data di pubblicazione 12-11-2018
Condividi

MINISTERO DELL'INTERNO

Graduatoria

Scorrimento della graduatoria degli idonei non vincitori del concorso pubblico, per esame, a ottocentonovantatre' posti, successivamente elevati a millecentottantadue.

 
                        IL CAPO DELLA POLIZIA 
             Direttore generale della pubblica sicurezza 
 
    Vista la  legge  1°  aprile  1981,  n.  121,  recante  il  «Nuovo
ordinamento dell'Amministrazione della pubblica sicurezza»; 
    Visto il decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile  1982,
n. 335, recante «Ordinamento del personale della Polizia di Stato che
espleta funzioni di polizia»; 
    Vista la legge 7 agosto 1990, n. 241,  recante  «Nuove  norme  in
materia di procedimento amministrativo e di  diritto  di  accesso  ai
documenti amministrativi»; 
    Vista la legge 15 maggio 1997, n. 127,  recante  «Misure  urgenti
per lo snellimento dell'attivita' amministrativa e  dei  procedimenti
di decisione e di controllo»; 
    Visto il decreto del ministro dell'interno 6 aprile 1999, n. 115,
contenente «Regolamento recante norme per l'individuazione dei limiti
d'eta' per la partecipazione ai concorsi pubblici di accesso ai ruoli
del  personale  della  Polizia  di  Stato  che  espleta  funzioni  di
polizia»; 
    Visto il decreto del  Presidente  della  Repubblica  28  dicembre
2000, n. 445, recante «Testo unico delle disposizioni  legislative  e
regolamentari in materia di documentazione amministrativa»; 
    Visto il decreto legislativo 28 febbraio 2001, n. 53,  contenente
«Disposizioni integrative e correttive  del  decreto  legislativo  12
maggio 1995, n. 197,  in  materia  di  riordino  delle  carriere  del
personale non direttivo della Polizia di Stato»; 
    Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n.  165,  concernente
«Norme generali sull'ordinamento del  lavoro  alle  dipendenze  delle
amministrazioni pubbliche»; 
    Visto il decreto legislativo 30 giugno 2003, n.  196,  contenente
«Codice in materia di protezione dei dati personali»; 
    Visto il decreto legislativo del 7 marzo 2005, n. 82, recante  il
«Codice dell'amministrazione digitale»; 
    Visto il decreto-legge 25 giugno 2008,  n.  112,  convertito  con
modificazioni  dalla  legge  6   agosto   2008,   n.   133,   recante
«disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la  semplificazione,
la competitivita', la stabilizzazione della  finanza  pubblica  e  la
perequazione tributaria»; 
    Visto il decreto legislativo 15 marzo 2010,  n.  66,  recante  il
«Codice dell'ordinamento militare»; 
    Visto il decreto  legislativo  14  marzo  2013,  n.  33,  recante
«Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e
gli obblighi di pubblicita', trasparenza e diffusione di informazioni
da parte delle pubbliche amministrazioni»; 
    Visto il decreto legislativo  29  maggio  2017,  n.  95,  recante
«Disposizioni in materia  di  revisione  dei  ruoli  delle  Forze  di
polizia, ai sensi dell'art. 8, comma 1, lettera a) ,  della  legge  7
agosto  2015,  n.  124,  in   materia   di   riorganizzazione   delle
amministrazioni pubbliche», che introduce  nuovi  limiti  di  eta'  e
titoli di studio per l'accesso al ruolo  degli  agenti  e  assistenti
della Polizia di Stato; 
    Visto l'art. 1, commi 287 e 299, della legge 27 dicembre 2017, n.
205, recante il  «Bilancio  di  previsione  dello  Stato  per  l'anno
finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020»; 
    Preso atto del decreto del Presidente del Consiglio dei  ministri
di autorizzazione al ripiano del turn-over per l'anno 2018, in  corso
di perfezionamento; 
    Rilevato che si puo' procedere alla assunzione di 1.113 unita' di
allievi agenti nell'anno 2018, comprensive delle 100  unita'  la  cui
assunzione straordinaria e' prevista dall'art. 1,  comma  287,  della
legge 27 dicembre 2017, n. 205, recante il  «Bilancio  di  previsione
dello Stato per l'anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il
triennio 2018-2020»; 
    Considerato che, ai sensi dell'art. 35, comma 5-ter, del  decreto
legislativo 30 marzo 2001, n. 165, che dispone  che  «le  graduatorie
dei  concorsi  per  il   reclutamento   del   personale   presso   le
amministrazioni pubbliche rimangono vigenti per  un  termine  di  tre
anni dalla data di pubblicazione», la regola generale da seguire  per
la copertura dei posti vacanti e' quella dello scorrimento; 
    Valutate le esigenze di celerita' in relazione alla necessita' di
incrementare i servizi di prevenzione e di controllo del territorio e
di tutela  dell'ordine  e  della  sicurezza  pubblica,  connessi,  in
particolare, alle esigenze di contrasto al terrorismo internazionale; 
    Considerato che con  lo  scorrimento  delle  graduatorie  vigenti
verrebbero immediatamente avviati gli idonei al prescritto  corso  di
formazione iniziale realizzando consistenti economie; 
    Preso atto dell'elevato punteggio conseguito dai candidati idonei
non vincitori  di  cui  alla  graduatoria  finale  approvata  con  il
soprarichiamato decreto del 28 maggio 2018; 
    Considerato che tali circostanze, in  ossequio  al  principio  di
buon andamento della pubblica amministrazione e nei limiti di  quanto
disposto dall'art. 35, comma 5-ter del decreto legislativo  30  marzo
2001, n. 165, e dall'art. 2.199  del  decreto  legislativo  15  marzo
2010, n. 66, inducono a procedere, in  alternativa  all'indizione  di
una procedura concorsuale pubblica per l'anno 2018, allo  scorrimento
della graduatoria degli idonei non vincitori del concorso a 893 posti
di allievo agente, elevato a 1.182 posti, di cui all'art. 1,  lettera
a, del decreto in data 18  maggio  2017,  pubblicato  nella  Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi  ed
esami» - del 26 maggio 2017, come modificato con decreto in  data  23
ottobre 2017, pubblicato nella Gazzetta  Ufficiale  della  Repubblica
italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» del 27 ottobre 2017. 
    Visto il decreto del Direttore centrale per le risorse  umane  n.
333-B/12D.2.17/12217 in data 28 maggio 2018, con il  quale  e'  stata
approvata la graduatoria finale del predetto concorso pubblico; 
    Visto l'art. 2.199, comma 7-bis, del decreto legislativo 15 marzo
2010,  n.  66,  che  prevede  che  per  l'anno  2018  i  posti  messi
annualmente a concorso sono destinati nella misura del 75  per  cento
dell'aliquota  riservata  per  il  concorso  pubblico  prevista   per
ciascuna Forza di  polizia,  ai  sensi  dell'art.  703  del  medesimo
decreto legislativo; 
    Considerato che, pertanto, l'aliquota da  destinare  all'ingresso
mediante procedura pubblica e' pari a 459 unita'; 
    Considerato che, ai sensi dell'art. 2.199 del decreto legislativo
15 marzo 2010, n. 66, per l'assunzione  di  complessivi  654  allievi
agenti  si  procedera'  mediante   apposite   procedure   concorsuali
riservate ai volontari in ferma prefissata di un anno o quadriennale,
ovvero in rafferma annuale, in servizio o in congedo; 
    Visto il decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio  1976,
n. 752, recante «Norme di attuazione  dello  Statuto  speciale  della
regione Trentino-Alto Adige in materia di proporzionale negli  uffici
statali siti nella provincia di Bolzano e  di  conoscenza  delle  due
lingue nel pubblico impiego»; 
 
                              Decreta: 
 
    1. lo scorrimento della graduatoria degli  idonei  non  vincitori
del concorso a 893 posti di allievo agente, elevato a 1.182 posti, di
cui all'art. 1, lettera a,  del  decreto  in  data  18  maggio  2017,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica  italiana  -  4ª
Serie speciale «Concorsi  ed  esami»  -  del  26  maggio  2017,  come
modificato con decreto in data  23  ottobre  2017,  pubblicato  nella
Gazzetta Ufficiale della  Repubblica  italiana -  4ª  Serie  speciale
«Concorsi ed esami» del 27 ottobre 2017. 
    2. Nell'ambito della procedura di scorrimento  della  graduatoria
sopra descritta, sono riservati n. 4  posti  a  coloro  che  sono  in
possesso dell'attestato di bilinguismo (lingua italiana  e  tedesca),
previsto dall'art. 4 del decreto del Presidente della  Repubblica  26
luglio 1976, n. 752,  e  successive  modificazioni,  di  livello  non
inferiore al diploma di istituto di istruzione  secondaria  di  primo
grado. 
    3. Il Direttore centrale  per  le  risorse  umane  e'  incaricato
dell'esecuzione del presente decreto. 
    Il presente decreto sara'  pubblicato  nella  Gazzetta  Ufficiale
della Repubblica italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami». 
      Roma, 29 ottobre 2018 
 
                                     Il Capo della Polizia            
                          Direttore generale della pubblica sicurezza 
                                          Gabrielli