Concorso per 1 istruttore amministrativo area amministrativa (liguria) AGENZIA REGIONALE PER LA PROMOZIONE TURISTICA IN LIGURIA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 1
Fonte: DIR N. 71 del 01-10-2014
Sintesi: AGENZIA REGIONALE PER LA PROMOZIONE TURISTICA IN LIGURIA Concorso (Scad. 31 ottobre 2014) Bando di stabilizzazione per titoli ed esami - ai sensi dell’art.4 comma 6 della legge n. 125 del 30 ottobre ...
Ente: AGENZIA REGIONALE PER LA PROMOZIONE TURISTICA IN LIGURIA
Regione: LIGURIA
Provincia: GENOVA
Comune: GENOVA
Data di pubblicazione 02-10-2014
Data Scadenza bando 31-10-2014
Condividi

AGENZIA REGIONALE PER LA PROMOZIONE TURISTICA IN LIGURIA

Concorso (Scad. 31 ottobre 2014)

Bando di stabilizzazione per titoli ed esami - ai sensi dell’art.4 comma 6 della legge n. 125 del 30 ottobre 2013,(stabilizzazione) per l’assunzione a tempo indeterminato di n. 1 “Istruttore Amministrativo/promozionale”– cat. C – Pos. Ec. C1 – con rapporto di lavoro a tempo parziale 50% (18 ore settimanali) presso l’Agenzia regionale per la promozione turistica “In Liguria”.


IL DIRIGENTE
Visto il decreto del Direttore Generale n. 43 del 23 dicembre 2013, esecutivo ai sensi di legge, con il quale è stato approvato il Piano di acquisizione del fabbisogno di personale dell’Agenzia per il triennio 2014- 2016 ed il conseguente piano assunzionale anno 2014.
Visto il vigente Regolamento di organizzazione degli uffici e dei servizi, approvato con decreto n. 49 del 16 dicembre 2011, esecutivo ai sensi di legge.
Visto il vigente Contratto collettivo nazionale di lavoro del comparto del personale del comparto Regioni ed Autonomie locali.
Dato atto che è stata esperita con esito negativo la procedura di mobilità obbligatoria di cui all’art. 34 bis D.lgs 165/2001 e succ. mod. e int.
Dato atto che la procedura concorsuale in oggetto ex art. 4 comma 6 L 125/2013 non è soggetta all’istituto della mobilità volontaria ex art. 30 c.2bis D.lgs 165/2001.
In forza della propria determinazione n. 173 del 16 settembre 2014, di approvazione del presente bando.
RENDE NOTO
ART. 1
STABILIZZAZIONE
E’ indetta procedura concorsuale per titoli ed esami per assunzione a tempo indeterminato di personale non dirigenziale per la copertura per stabilizzazione di n. 1 posto vacante nella dotazione organica nel profilo di “Istruttore amministrativo/promozionale” – cat. C – posizione economica C1 a tempo parziale 50% (18 ore settimanali) presso l’Agenzia Regionale per la Promozione Turistica “In Liguria” esclusivamente riservato, ai sensi art. 4 comma 6 legge 30/10/2013 n. 125, a coloro che risultano in possesso dei requisiti di cui al successivo articolo 2.
ART. 2
REQUISITI DI AMMISSIONE
a) L’ammissione al concorso è riservata a coloro che sono in possesso dei requisiti di cui all’art. 1 commi 519 e 558 della legge 27 dicembre 2006 n. 296 e all’art.3 comma 90 della legge 24 dicembre 2007 n. 244 ( aver prestato servizio presso l’Agenzia per la Promozione Turistica In Liguria nel medesimo profilo per almeno tre anni, anche non continuativi, purchè l’interessato sia stato assunto a seguito di procedure selettive, nel quinquennio precedente l’entrata in vigore delle leggi 96/2006 e n. 244/2007) , nonché a favore di coloro che alla data del 30 ottobre 2013 hanno maturato, negli ultimi cinque anni (ovvero nell’arco temporale che va dal 30 ottobre 2008 al 30 ottobre 2013), almeno tre anni di servizio con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato alle dipendenze dell’Agenzia Regionale per la Promozione Turistica “In Liguria” con esclusione, in ogni caso, dei servizi prestati presso uffici di diretta collaborazione degli organi politici. Ai sensi art 4 comma 6 legge 125/2013 il personale non dirigenziale a tempo determinato della Provincia di Genova, se in possesso del requisito temporale di cui sopra, può partecipare alla presente procedura selettiva, anche se non dipendente dell’Agenzia Regionale per la Promozione Turistica “In Liguria”
b) Cittadinanza Italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
c) Godimento dei diritti civili e politici
d) Assenza di condanne penali o procedimenti penali pendenti che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto d’impiego con la Pubblica Amministrazione;
e) Assenza di condanne passate in giudicato da cui consegue l’incapacità a contrarre con la Pubblica Amministrazione
f) Assenza di provvedimenti di destituzione o dispensa dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento ovvero provvedimenti di decadenza da un impiego statale;
g) Idoneità fisica all’impiego nel profilo di cui trattasi: l’Agenzia sottoporrà a visita medica di controllo il/la vincitore/trice del concorso all’atto dell’assunzione, in applicazione delle vigenti normative in tema di sicurezza sul lavoro ai sensi del D.lgs 81/2008
h) Possesso del diploma di scuola secondaria di secondo grado di durata quinquennale.
Con la sola eccezione dei requisiti di servizio di cui alla lettera A) del presente articolo, tutti i requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza per la presentazione delle domande di ammissione.
ART 3
CONTENUTO DOMANDA DI AMMISSIONE
La domanda di partecipazione al concorso deve essere redatta in carta semplice, utilizzando il modello (Allegato A) scaricabile dal sito istituzionale www.agenziainliguria.it in allegato al presente bando.
Nell’istanza di ammissione, gli/le aspiranti devono dichiarare, assumendosene la responsabilità anche nelle eventuali sedi penali per dichiarazioni mendaci ai sensi dell’art. 76 del D.P.R. 445/2000, unitamente a nome e cognome, alla data e al luogo di nascita, alla residenza o recapito, se diverso dalla residenza, allo stato civile, al godimento dei diritti politici, al possesso di quelli civili ed ad un numero telefonico di reperibilità, quanto segue:
a) condizione soggettiva di riservatario, con indicazione della norma di legge applicabile, al fine della valutazione del possesso del requisito professionale di servizio richiesto per la stabilizzazione;
b) il possesso della cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione europea e adeguata conoscenza della lingua italiana;
c) il Comune nelle cui liste elettorali risultano iscritti/e, ovvero i motivi della non iscrizione o cancellazione;
d) l’assenza di condanne penali o di procedimenti penali in corso, ovvero le eventuali condanne penali riportate e gli eventuali procedimenti penali in corso, che impediscano la costituzione del rapporto di pubblico impiego;
e) la posizione nei riguardi degli obblighi militari (per i candidati di sesso maschile);
f) di non aver subito provvedimenti di destituzione o di dispensa dall’impiego presso la Pubblica Amministrazione (in caso affermativo indicare i provvedimenti adottati);
g) di possedere idoneità fisica allo svolgimento delle mansioni di “Istruttore Amministrativo/Promozionale;
h) il possesso di diploma di scuola media superiore ( diploma di maturità) , la data di conseguimento, l’istituto scolastico che lo ha rilasciato e la votazione riportata;
i) l’indicazione dei titoli posseduti valutabili ai sensi del successivo articolo 5 del presente bando;
l) l’indicazione degli eventuali titoli posseduti che danno diritto a preferenza, a parità di valutazione delle prove, come previsti al successivo punto 6) del presente bando;
m) di autorizzare l’Agenzia In Liguria - nei limiti delle specifiche previsioni di legge, regolamentari e per fini istituzionali:
m.1) ad utilizzare i propri dati personali ai soli fini economico-giuridici conseguenti e discendenti dal procedimento concorsuale in ogni sua fase;
m.2 ) a rendere pubblici, mediante affissione all’Albo pretorio comunale, unitamente ai propri dati personali, l’idoneità e la non idoneità disposte dalla Commissione nell’espletamento del concorso e l’eventuale prima posizione nella graduatoria di merito;
n) di accettare, senza riserva, di sottostare a tutte le condizioni e norme previste dai Regolamenti vigenti nel tempo presso l’Agenzia In Liguria e loro eventuali modificazioni ed integrazioni;
o) eventuale appartenenza alle categorie di cui alla L. 68/99, con indicazione degli ausili necessari e dei tempi aggiuntivi per sostenere le prove, come previsto dall’art. 20 L. 104/1992;
p) di aver preso piena e completa visione del bando di concorso per il quale viene presentata istanza di ammissione;
q) il preciso recapito dove l’Ente dovrà inoltrare ogni comunicazione inerente la presente procedura;
r) ogni altra dichiarazione ritenuta dal/lla candidato/a di interesse, al fine del procedimento di ammissione e di formazione della graduatoria.
s) l’ulteriore lingua straniera indicata dal candidato (oltre all’inglese obbligatorio, su cui sostenere la prova orale a scelta tra spagnolo, francese e tedesco.
Le predette dichiarazioni hanno la valenza prevista ai sensi e per gli effetti di cui agli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000.
La firma del candidato/a deve essere apposta, a pena di esclusione, in originale in calce alla domanda e non deve essere autenticata .La mancanza della sottoscrizione della domanda di ammissione determina l’esclusione dal concorso . La sottoscrizione delle domanda ha validità anche quale sottoscrizione di tutte le autocertificazioni e dichiarazioni sostitutive in essa contenute. Alla domanda dovrà pertanto essere allegata, fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità: la mancata allegazione comporterà l’esclusione dalla Selezione.
I candidati riconosciuti portatori di handicap, ai sensi della Legge 5 febbraio 1992, n. 104, dovranno fare esplicita richiesta – in relazione al proprio handicap – dell’ausilio necessario, nonché dell’eventuale necessità di tempi aggiuntivi per l’espletamento della prova ed allegare alla domanda, in originale o copia autenticata, idonea certificazione relativa al suddetto handicap, rilasciata dalla struttura pubblica competente.
ART. 4
MODALITA’ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
Le domande di ammissione al concorso dovranno pervenire entro e non oltre il trentesimo giorno dalla data di pubblicazione del presente bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Liguria parte IV. Il termine è perentorio.
Le domande di partecipazione possono essere trasmesse con le seguenti modalità:
• raccomandata a mano presso l’Ufficio del Protocollo di Agenzia Regionale per la Promozione turistica “In Liguria” via D’Annunzio 2/78 piano 19esimo , 16121 Genova - dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 .Il timbro e la data dell’Ufficio Protocollo fanno fede relativamente al rispetto del termine di presentazione della domanda.
• a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata a: Agenzia Regionale per la Promozione turistica “In Liguria” via D’Annunzio 2/78, 16121 Genova . Le domande inviate a mezzo raccomandata dovranno riportare sulla busta la dicitura “contiene domanda concorso per stabilizzazione” e dovranno pervenire al protocollo dell’Agenzia entro il trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Liguria – Parte IV . Vengono accettate come validamente inviate le domande di ammissione a concorso pervenute entro dieci giorni lavorativi dal termine di scadenza della presentazione delle stesse purchè spedite entro tale termine come da risultanza di timbro a data dell’Ufficio postale accettante.
Non sono consentite altre modalità d’invio.
L’Agenzia non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni, dipendente da inesatte indicazioni del recapito da parte del concorrente, oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o di forza maggiore.
ART. 5
VALUTAZIONE DEI TITOLI
Ai fini della valutazione, i titoli sono suddivisi in quattro categorie ed i complessivi 6 punti ad essi riservati sono cosi ripartiti:
Titoli culturali Punti 1 Titoli di servizio Punti 2 Curriculum professionale Punti 2 Titoli vari Punti 1 Totale Punti 6 Il titolo di studio e le anzianità di servizio obbligatoriamente richiesti per la partecipazione al concorso non vengono valutati tra i titoli di merito:
TITOLI CULTURALI
Verranno valutate le lauree conseguite secondo il vecchio ed il nuovo ordinamento universitario e gli altri titoli culturali, purché entrambi attinenti al posto messo a concorso.
TITOLI DI SERVIZIO
I complessivi 2 punti disponibili per i titoli di servizio sono attribuiti, fino al raggiungimento del punteggio massimo conseguibile nel seguente modo:
a) servizio prestato a tempo determinato presso pubbliche amministrazioni con funzioni corrispondenti o equiparabili a qualifiche pari o superiori al posto a concorso, per ogni mese o frazione superiore a 15 giorni = punti 0,05;
b) servizio prestato a tempo determinato presso pubbliche amministrazioni con funzioni corrispondenti o equiparabili a qualifiche inferiori rispetto al posto a concorso= punti 0,03 per ogni mese o frazione superiore a 15 giorni.
Ai fini della previsione di cui alla Legge 6 marzo 2001, n. 64, il servizio militare e civile, equiparato per i suoi contenuti a prestazioni lavorative assimilabili a quelle corrispondenti alla Categoria B del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per il Comparto Regioni/Autonomie Locali, costituisce titolo valutabile secondo le suddette previsioni.
I servizi con orario ridotto saranno valutati con gli stessi criteri di proporzione. I servizi prestati in più periodi saranno sommati tra loro ai fini dell’attribuzione del punteggio. Nessuna valutazione sarà data ai servizi prestati alle dipendenze di privati.
CURRICULUM PROFESSIONALE
Nel curriculum professionale vengono valutate le attività lavorative, formative e professionali, debitamente supportate da idonea documentazione e non riferibili a titoli già valutati in altre categorie, che evidenziano una specializzazione professionale rispetto al profilo del posto da conferire.
Nessun punteggio viene attribuito dalla Commissione al curriculum di contenuto irrilevante ai fini delle valutazioni di cui al precedente periodo.
TITOLI VARI
Saranno valutati in questa categoria, a discrezione della Commissione, tutti gli altri titoli che non siano classificabili nelle categorie precedenti, in rapporto ai contenuti del profilo professionale del posto a concorso e tutti gli elementi apprezzabili, al fine di determinare il livello di formazione culturale, di specializzazione o qualificazione del concorrente.
DOCUMENTAZIONE DA PRODURRE UNITAMENTE ALL’ISTANZA
A corredo dell’istanza dovranno essere obbligatoriamente allegati:
- fotocopia non autenticata di documento di identità o di riconoscimento in corso di validità - tutti i titoli di studio, culturali, di servizio e vari posseduti, di cui alle specifiche declaratorie valutabili di cui alle categorie richiamate al presente articolo, oltre all’eventuale documentazione utile al formale riscontro del possesso dei requisiti generali e speciali richiesti per l’ammissione al e per fare valere le preferenze a parità di merito ed a parità di titoli di cui al successivo articolo 6);
- curriculum professionale debitamente sottoscritto su ogni facciata, redatto esclusivamente in formato europeo.
L’istante dovrà produrre elenco in duplice copia, datato e sottoscritto, dei documenti allegati all’istanza stessa.
ART. 6
REQUISITI CHE DANNO DIRITTO A PREFERENZE
1. Le preferenze, a parità di merito (art. 5, c. 4, D.P.R. 487/1994 – art. 5 D.P.R. 693/1996 – art. 3, c. 7, L.
127/1997 – art. 2, c. 9, L. 191/1998) sono, nell’ordine, le seguenti, comunque applicabili, al di là della trascrizione testuale delle norme di riferimento di seguito riportate, anche al genere femminile:
Gli insigniti di medaglia al valor militare;
I mutilati ed invalidi di guerra ex combattenti;
I mutilati ed invalidi per fatto di guerra;
I mutilati ed invalidi per servizio nel Settore pubblico e privato;
Orfani di guerra;
Gli orfani dei caduti per fatto di guerra;
Gli orfani dei caduti per servizio nel Settore pubblico e privato;
I feriti in combattimento;
Gli insigniti di croce di guerra o di altra attestazione speciale di merito di guerra, nonché i capi di famiglia numerosa;
I figli dei mutilati e degli invalidi di guerra ex combattenti;
I figli dei mutilati e degli invalidi per fatto di guerra;
I figli dei mutilati e degli invalidi per servizio nel Settore pubblico e privato;
I genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti in guerra;
I genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti per fatto di guerra;
I genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti per servizio nel Settore pubblico o privato;
Coloro che abbiano prestato servizio militare come combattenti;
Coloro che abbiano prestato lodevole servizio a qualunque titolo per non meno di un anno nell’Amministrazione che ha indetto il concorso;
I coniugati e i non coniugati con riguardo al numero dei figli a carico;
Gli invalidi ed i mutilati civili;
I militari volontari delle forze armate congedati senza demerito al termine della ferma o della rafferma.
2. A parità di merito e di titoli, la preferenza è determinata secondo il seguente ordine:
a) dal numero dei figli a carico indipendentemente dal fatto che il candidato sia coniugato o meno;
b) dall’aver prestato servizio in pubbliche amministrazioni;
c) dal candidato più giovane di età;
ART. 7
COMMISSIONE ESAMINATRICE
La Commissione Esaminatrice è composta da tre membri esperti ai sensi della vigente normativa regionale in materia (art. 7 legge Regione Liguria 24.01.2006 n. 1) Svolge le funzioni di segretario un dipendente a tempo indeterminato inquadrato nella categoria C oppure D.
Alla Commissione possono essere aggregati membri aggiunti per gli esami di lingua straniera e per materie speciali che hanno esclusiva competenza di valutarne l’idoneità.
ART.8
GIUDIZIO DI AMMISSIBILITA’
Tutti i candidati che non ricevono comunicazione di esclusione entro la data di convocazione per la prima prova scritta devono ritenersi ammessi al concorso.
L’Amministrazione puo’ disporre in qualunque momento, con comunicazione motivata, l’esclusione dalla selezione per difetto dei requisiti prescritti.
Le cause d’esclusione d’ufficio sono le seguenti:
1. la mancanza di sottoscrizione della domanda;
2. l’omessa indicazione delle proprie generalità e della propria residenza;
3. la mancanza del possesso dei requisiti prescritti entro la data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda di ammissione ;
4. la mancata allegazione alla domanda di copia del documento di identità.
5. la presentazione della domanda al di fuori dei termini e delle modalità indicate nell’avviso di selezione;
6. il mancato possesso dei requisiti prescritti dall’art. 4 comma 6 legge 125/2013.
Eventuali irregolarità della domanda non riguardanti la mancata sottoscrizione (mancanza comportante l’automatica esclusione) dovranno essere regolarizzate da parte del candidato entro il termine stabilito dall’Amministrazione. La mancata regolarizzazione della domanda comporta l’esclusione dalla graduatoria finale.
ART.9
PROVE D’ESAME
Le prove d’esame consisteranno in due prove scritte ed una prova orale rivolte alla verifica del possesso di competenze che afferiscono allo specifico profilo professionale di istruttore amministrativo-promozionale , come segue:
1° prova scritta a contenuto teorico /pratico La prova consisterà in n. 15 quesiti a risposta sintetica in tempo predeterminato aventi contenuto sia teorico che pratico , finalizzati ad accertare le seguenti conoscenze in materia di :
1. Normativa istituzionale di Agenzia “In Liguria” e Organizzazione Turistica regionale;
2. Normativa in tema di acquisizione beni e servizi in economia da parte di Enti Pubblici 3. Fondamenti di fatturazione attiva e passiva in ambito intracomunitario;
4. Risorse turistiche ed ambientali Regione Liguria 5. Normativa regolante il pubblico impiego.
2° prova scritta (lingua inglese) Consisterà nella comprensione di un testo in lingua inglese con la conseguente somministrazione n. 15 quesiti relativi al testo stesso.
La Commissione disporrà per ognuna delle prove scritte di 30 punti Non è ammessa la consultazione di alcun testo di legge e del dizionario.
Prova orale e pratica Vertente oltre che sulle materie delle prove scritte, sulla conoscenza del pacchetto Office e sulla conoscenza di un ulteriore lingua straniera a scelta del candidato tra tedesco o francese o spagnolo.(da indicarsi nella domanda) .
ART.10
DATA E SEDE DELLE PROVE
Il calendario delle prove d’esame è il seguente:
19 novembre 2014:
ore 9.00 1° prova scritta ore 15.00 2° prova scritta 26 novembre 2014 ore 10.00 prova orale Eventuali variazioni nella convocazione saranno pubblicate sul sito istituzionale www.agenziainliguria.it con valore ed effetto di notifica a tutti i candidati.
Entro il giorno 14 novembre 2014 sarà pubblicato con valore di notifica ai candidati a tutti gli effetti sul sito istituzionale www.agenziainliguria.it l’elenco dei candidati ammessi alla prova - la sede fissata per l’espletamento delle prove scritte che si svolgeranno nella giornata del 19 novembre 2014 Saranno ammessi a sostenere la prova orale i/le candidati/e che riporteranno la votazione di almeno 21/30 su ogni prova scritta Entro il giorno 22 novembre 2014 sarà pubblicato con valore di notifica ai candidati a tutti gli effetti sul sito istituzionale www.agenziainliguria.it l’elenco dei candidati ammessi alla prova orale e la sede fissata per l’espletamento della prova stessa che si terrà nel giorno 26 novembre 2014 I candidati dovranno presentarsi alle prove d’esame muniti di valido documento di riconoscimento munito di fotografia.
La mancata presentazione anche ad una sola delle prove d’esame nel giorno, luogo ed ora indicati, a qualunque causa dovuta, sarà considerata come rinuncia al concorso.
ART.11
GRADUATORIA FINALE
La pubblicazione della graduatoria sul sito istituzionale di Agenzia per la Promozione Turistica “In Liguria” www.agenziainliguria.it ha valore di notifica a tutti gli effetti.
ART.12
ASSUNZIONE Sulla base della graduatoria finale l’Amministrazione procederà all’assunzione per il posto messo a concorso.
L’assunzione si perfeziona con la stipulazione del contratto individuale di lavoro; la posizione di lavoro, il trattamento giuridico ed economico decorrono dalla data indicata nel contratto individuale corrispondente all’inizio dell’attività lavorativa.
ART. 13
DISPOSIZIONI FINALI
- Per motivate ragioni di pubblico interesse o organizzative, l’Amministrazione può revocare, prima della scadenza, il concorso già bandito.
- La procedura selettiva può essere espletata anche nel caso venga presentata una sola istanza di stabilizzazione, con l’osservanza di quanto previsto dalle norme e dal vigente regolamento di organizzazione degli uffici e dei servizi;
- L’Agenzia “In Liguria” si riserva di modificare, prorogare, sospendere o revocare in qualsiasi momento, a proprio insindacabile giudizio, anche successivamente alla formazione della graduatoria e all’individuazione del/lla candidato/a vincitore/trice, il presente provvedimento qualora ricorrano motivi di pubblico interesse o organizzativi, disposizioni normative, anche di carattere finanziario, o deliberazioni degli Organi di Controllo, o possibile sforamento del patto di stabilità interno che incidano sulla sua attuazione e sulle procedure di assunzione e di stipula dei contratti individuali di lavoro, senza che per i/le concorrenti/e insorga alcuna pretesa o diritto.
- L’Amministrazione non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni di competenza dipendenti da inesatte indicazioni del recapito da parte del/la concorrente, oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella istanza.
- Il presente bando rientra nelle previsioni dell’art. 16 della L. 12.03.1999, n. 68 e dell’art. 20 della L.
05.02.1992, n. 104. A tal fine la Commissione esaminatrice stabilirà, ove ne ricorresse la necessità, le speciali modalità di svolgimento delle prove di esame per consentire ai soggetti disabili di concorrere in relazione al tipo di handicap che i singoli concorrenti potranno presentare, comunicando agli/lle interessati/e dette modalità preventivamente e per tempo rispetto allo svolgimento delle prove stesse.
- Ai sensi dell’art. 76 del D.P.R. 445/2000 chiunque rilascia dichiarazioni mendaci, forma atti falsi o ne fa uso nei casi previsti dal citato D.P.R. è punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia.
L’esibizione di un atto contenente dati non più rispondenti a verità equivale ad uso di atto falso.
Le dichiarazioni sostitutive rese ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 sono considerate fatte a pubblico ufficiale.
Si ricorda che, se i reati sopra indicati sono commessi per ottenere la nomina ad un pubblico ufficio, il giudice, nei casi più gravi, può applicare l’interdizione temporanea ai pubblici uffici..
- Eventuali ricorsi avverso il presente bando dovranno essere presentati al Tribunale Amministrativo Regionale per la Liguria nel termine di 60 gg. dalla data di pubblicazione del presente bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Liguria, parte IV; in alternativa può proporsi ricorso al Presidente della Repubblica, nel termine di 120 gg. decorrenti dalla data suddetta.
- Per quanto non espressamente previsto nel presente bando, che costituisce “lex specialis” del relativo procedimento concorsuale, si fa riferimento alla normativa vigente in materia INFORMATIVA (Art. 13, D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196) Ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, si informano i candidati che il trattamento dei dati personali da essi forniti per partecipare alla selezione è finalizzato all’espletamento della selezione stessa presso l’Agenzia per la promozione turistica “In Liguria”, con l’utilizzo di procedure anche informatizzate, nei modi e nei limiti necessari per perseguire tale finalità. Il conferimento di tali dati è pertanto obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena l’esclusione dalla procedura medesima. Le informazioni acquisite potranno essere comunicate ad altre Amministrazioni Pubbliche interessate alla posizione giuridica del candidato. I dati forniti saranno trattati anche successivamente, in caso di instaurazione del rapporto di lavoro, per le finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo.
Ai candidati sono riconosciuti i diritti di cui all’art. 7 del citato D.Lgs. n. 196/2003: tali diritti potranno essere fatti valere rivolgendo richiesta al Dirigente dell’Agenzia “In Liguria” Il presente avviso costituisce ad ogni effetto comunicazione di avvio del procedimento, ai sensi dell’art. 7 della L. n. 241/1990, una volta che sia intervenuto l’atto di adesione allo stesso da parte del candidato, attraverso la presentazione della domanda di ammissione.
Ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 8 della Legge 7 agosto 1990 n. 241 e successive modificazioni ed integrazioni, , e dell’art. 10 della legge regionale 25 novembre 2009 n. 56 , si informa che il Responsabile del Procedimento relativo al concorso in oggetto è il Dirigente dott. Luigi Barlocco.
Per ogni chiarimento e informazione gli interessati possono rivolgersi al Settore Risorse Umane numero:
010 - 5308237 o 010/5308263 Genova, 16.09.2014
IL DIRIGENTE
Dott. Luigi Barlocco