Concorso per 1 collaboratore professionale area b3 (toscana) AZIENDA REGIONALE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO DELLA TOSCANA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 1
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 66 del 26-08-2014
Sintesi: AZIENDA REGIONALE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO DELLA TOSCANA Mobilit (Scad. 12 settembre 2014) Avviso pubblico di mobilita' esterna tra enti per un posto di categoria B3 - sede di Pisa - addetto alla ...
Ente: AZIENDA REGIONALE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO DELLA TOSCANA
Regione: TOSCANA
Provincia: FIRENZE
Comune: FIRENZE
Data di pubblicazione 26-08-2014
Data Scadenza bando 12-09-2014
Condividi

AZIENDA REGIONALE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO DELLA TOSCANA

Mobilit (Scad. 12 settembre 2014)

Avviso pubblico di mobilita' esterna tra enti per un posto di categoria B3 - sede di Pisa - addetto alla ristorazione, interamente riservato ai soggetti appartenenti alle categorie protette di cui all'articolo 18 comma 2 della legge n. 68/99, nonche' alle altre categorie di riservatari ad esso collegate e/o equiparate - codice P002.

 
    L'Azienda Regionale per il  Diritto  allo  Studio  Universitario,
ente dipendente della Regione Toscana, intende verificare l'eventuale
disponibilita'   di    personale,    appartenente    alla    Pubblica
Amministrazione in servizio  con  contratto  a  tempo  indeterminato,
interessato  al  trasferimento  presso  l'Azienda  Regionale  per  il
Diritto allo Studio Universitario - sede di Pisa, ai sensi  dell'art.
30 del d.lgs. 165/2001, relativamente alla copertura di  n.  1  posto
del seguente  profilo  professionale:  addetto  alla  ristorazione  -
Categoria giuridica B3 (tutti i profili  economici  ascritti  a  tale
categoria) del CCNL Regioni -  Autonomie  Locali-  ai  dipendenti  in
servizio esclusivamente appartenenti alle categorie protette  di  cui
all'art. 18  comma  2  della  legge  n.  68/99,  nonche'  alle  altre
categorie di riservatari ad esso collegate e/o equiparate. 
    Requisiti:  essere  dipendenti  di  ruolo  delle  Amministrazioni
Pubbliche, inquadrati nella categoria giuridica B3 (tutti  i  profili
economici di detta categoria) del CCNL Regioni  Autonomie  Locali,  o
nella categoria giuridica corrispondente alla categoria giuridica  B3
del comparto Regioni Autonomie Locali, e nel profilo di Addetto  alla
Ristorazione o profili equivalenti; essere in possesso dei  requisiti
di cui all'art. 18 comma 2 della legge 68/99, o  essere  appartenenti
alle altre categorie di riservatari ad esso collegate e/o  equiparate
- (orfani e coniugi superstiti di coloro che siano deceduti per causa
di  lavoro,  di  guerra  o  di  servizio,   ovvero   in   conseguenza
dell'aggravarsi dell'invalidita' riportata per  tali  cause,  nonche'
dei coniugi e dei figli di soggetti riconosciuti grandi invalidi  per
causa di guerra, di servizio e di  lavoro  e  dei  profughi  italiani
rimpatriati, il cui status e' riconosciuto ai sensi  della  legge  26
dicembre 1981, n. 763, nonche' dalle categorie previste  dalla  legge
407/98, vittime del terrorismo e  della  criminalita'  organizzata  e
loro congiunti, integrato da quanto previsto dalla legge n. 244/2007,
orfani o coniugi superstiti di coloro che sono  morti  per  fatto  di
lavoro); non rientrano nella fattispecie oggetto della riserva di cui
all'art. 18 comma 2 della legge 12 marzo 1999 n. 68 coloro  che  sono
iscritti per altri motivi negli elenchi di collocamento,  ad  esempio
coloro che fanno riferimento al Capo I della norma indicata  (Diritto
al  lavoro  dei  disabili):  possedere  il   diploma   della   scuola
dell'obbligo accompagnato da titolo di formazione  specialistica  nel
settore della Ristorazione; possedere l'attestato HACCP in  corso  di
validita'; non avere procedimenti disciplinari in  corso  e  che  non
aver riportato nei due anni precedenti la data di presentazione della
domanda di  partecipazione  alla  procedura  di  mobilita',  sanzioni
disciplinari; disporre del nulla-osta  incondizionato  preventivo  al
trasferimento  rilasciato   dall'Amministrazione   di   appartenenza;
possedere l'idoneita' fisica all'impiego per il profilo professionale
richiesto. 
    Per   l'ammissione   alla   procedura   di   mobilita'   esterna,
l'interessato dovra' redigere domanda in carta libera indicando tutte
le dichiarazioni ed autocertificazioni di rito, utilizzando lo schema
allegato all'Avviso integrale, pubblicato  nel  Bollettino  Ufficiale
della   Regione   Toscana   e   sul   sito   internet    dell'Azienda
http://www.dsu.toscana.it/. Il termine  per  la  presentazione  delle
domande e' fissato in 30 giorni successivi alla data di pubblicazione
del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana n.
32 parte III del 13 agosto  2014.  Per  ulteriori  informazioni,  gli
interessati possono rivolgersi al Responsabile del Procedimento,  dr.
Francesco  Stori,  c/o  Servizio   gestione   del   personale,   tel.
0577760838, e-mail fstori@dsu.toscana.it