Concorso per 1 laureato in medicina e chirurgia (toscana) AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE N. 1 - CARRARA (MASSA CARRARA)

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Borsa di studio
Posti 1
Fonte: DIR N. 54 del 23-07-2014
Sintesi: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE N. 1 - CARRARA (MASSA CARRARA) Concorso (Scad. 7 agosto 2014) Avviso di selezione pubblica per titoli e colloquio per l’assegnazione di una Borsa di Studio della durata di 12 mesi ...
Ente: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE N. 1 - CARRARA (MASSA CARRARA)
Regione: TOSCANA
Provincia: MASSA CARRARA
Comune: CARRARA
Data di pubblicazione 25-07-2014
Data Scadenza bando 07-08-2014
Condividi

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE N. 1 - CARRARA (MASSA CARRARA)

Concorso (Scad. 7 agosto 2014)

Avviso di selezione pubblica per titoli e colloquio per l’assegnazione di una Borsa di Studio della durata di 12 mesi riservata a soggetti laureati in Medicina e Chirurgia, specializzati in Oncologia o Ematologia.


In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale n. 285 del 10 luglio 2014, dichiarata immediatamente esecutiva, è indetta pubblica selezione, per titoli e colloquio per l’assegnazione di una borsa di studio della durata di 12 mesi, riservata ad un laureato in Medicina e Chirurgia, specializzato in Oncologia o Ematologia.
La borsa dell’importo lordo omnicomprensivo di € 12.000,00 comprensivo del compenso al borsista, delle ritenute di legge a carico dello stesso e dei contributi I.N.A.I.L. e I.R.A.P., sarà erogata dall’ Associazione Italiana Contro le Leucemie Linfomi e Mieloma Onlus (AIL). La borsa di studio, verrà attivata presso l’U.O. Oncologia dell’Asl 1 ed avrà ad oggetto lo studio dal titolo “Gestione del paziente ematologico: dalla diagnosi al follow-up”. La borsa di studio sarà corrisposta in rate mensili previa autorizzazione del Responsabile del progetto di ricerca, individuato nel Dr. Andrea Mambrini.
L’attività del borsista, da svolgersi per un massimo di 38 ore settimanali complessive, verterà in particolare su uno studio concernente:
1. Inquadramento diagnostico e prognostico delle malattie oncoematologiche gestite in regime di outpatient;
2. Osservazione dei pazienti oncoematologici la cui malattia non richieda trattamento, quali i pazienti affetti da leucemia linfatica cronica asintomatica MGUS, mieloma multiplo asintomatico, linfomi indolenti asintomatici;
3. Trattamento dei pazienti affetti da neoplasie mieloproliferative, sindromi mielodisplastiche, malattie linfoproliferative, linfomi e il mieloma multiplo;
4. Follow-up dopo trattamento dei pazienti affetti da leucemie acute mieloidi, leucemie acute linfoidi, neoplasie mieloproliferative, sindromi mielodisplastiche, malattie linfoproliferative, linfomi e mieloma multiplo;
5. Migliorare il percorso terapeutico della cura della leucemia acuta nel giovane e impostare una corretta terapia di supporto nel paziente seguito presso il nostro centro per il trattamento chemioterapico e sottoposto a trapianto di midollo (presso centri specializzati) in collaborazione con la U.O. di Ematologia di Pisa, in modo da creare una Rete di collaborazione tra ospedale di primo livello e ospedale universitario.
Requisiti specifici di ammissione
- Laurea in Medicina e Chirurgia;
- Specializzazione in Onco Ematologia;
- Iscrizione all’Ordine dei Medici e Chirurghi;
Sono inoltre richieste competenze informatiche e linguistiche (utilizzo degli applicativi più diffusi/Office, Explorer, lingua inglese).
Requisiti preferenziali
Esperienza pregressa maturata presso strutture sanitarie di Oncologia o Ematologia.
I requisiti suddetti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel presente avviso per la presentazione delle domande di ammissione.
Domanda di partecipazione
Per poter partecipare alla predetta selezione il candidato dovrà essere in possesso del diploma di laurea suddetto, con la relativa specializzazione ed essere in possesso della cittadinanza italiana, fatte salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea.
Nella domanda di ammissione alla presente selezione l’aspirante dovrà indicare:
Nome e cognome, data e luogo di nascita, il possesso dei requisiti prescritti dal bando, residenza ed indirizzo (con recapito telefonico), dichiarazione di non aver riportato condanne penali e di non avere procedimenti penali in corso, di non aver alcun rapporto di lavoro alle dipendenze di enti pubblici o privati o altre forme di collaborazione caratterizzate da continuità. In caso contrario sarà la Commissione Selezionatrice a valutare eventuali cause di incompatibilità con la presente borsa di studio.
I candidati devono inoltre dichiarare, sotto la propria responsabilità, che non sussistono le condizioni di incompatibilità previste nel presente bando e dalla vigente normativa per l’assunzione della borsa di studio di cui trattasi o che, comunque, si impegnano, nel caso di assegnazione della borsa stessa , a rimuoverle.
La domanda di partecipazione, redatta secondo lo schema allegato (si consiglia di visitare il nostro sito all’indirizzo:
http://www.usl1.toscana.it/sezioni.php?seid=333 e leggere i “Consigli per una corretta compilazione delle domande di partecipazione per i bandi borse di studio”) e debitamente sottoscritta, indirizzata al Direttore Generale Azienda Usl 1 Massa e Carrara - Via Don Minzoni, 3- 54033 Carrara - dovrà pervenire entro e non oltre il ventesimo giorno di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana.
Le domande di partecipazione si considerano prodotte in tempo utile:
- se consegnate direttamente, entro il termine fissato dal bando, all’Ufficio Protocollo dell’Azienda USL 1 di Massa e Carrara, Via Don Minzoni, 3 - 54033 Carrara (MS) (piano terra aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30 - chiuso il sabato);
- se spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, entro il termine fissato dal bando. A tal fine fa fede la data di spedizione comprovata dal timbro a data dell’ufficio postale accettante esclusivamente delle “Poste Italiane SpA”;
 - se inviate entro il termine di cui sopra tramite casella personale di posta elettronica certificata (PEC) – intestata al candidato – anche utilizzando il servizio CEC-PAC, esclusivamente in un unico file formato PDF – unicamente al seguente indirizzo di Posta Elettronica Certificata dell’Azienda USL: protocollo.usl1@ postacert.toscana.it in applicazione del “Nuovo Codice dell’Amministrazione Digitale(CAD)”. In caso di utilizzo di PEC o CEC-PAC, per l’invio della domanda, la casella di posta elettronica certificata utilizzata si intende automaticamente eletta a domicilio informatico;
- se inviate con raccomandata on-line esclusivamente mediante il servizio messo a disposizione da “Poste Italiane SPA” purché l’istanza e la relativa documentazione sia sottoscritta con firma digitale, oppure se con firma autografa sia allegato il documento d’identità in corso di validità.
Le anzidette modalità di trasmissione elettronica, per il candidato che intenda avvalersene, si intendono tassative.
Non è ammessa la presentazione dei documenti dopo la scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di ammissione.
Nella domanda di partecipazione il candidato dovrà inoltre indicare il domicilio, se diverso dalla residenza, presso il quale deve, ad ogni effetto, essergli fatta pervenire ogni necessaria comunicazione inerente la selezione con eventuale recapito telefonico, sollevando l’Amministrazione da ogni responsabilità in caso di modifiche del predetto domicilio non comunicate tempestivamente all’Azienda.
Alla domanda di partecipazione gli aspiranti dovranno allegare:
a) curriculum formativo e professionale, in carta semplice, datato e firmato o che può anche essere compilato secondo il modello europeo e scaricabile dal sito
http://europass.cedefop.europa.eu/it/documents/curriculum-vitae/templates-instructions: e che in ogni caso, dovrà riportare
b) titolo di studio conseguito attinente al bando;
c) titoli di carriera, accademici, di studio e altri ritenuti utili per la valutazione di merito;
d) eventuali pubblicazioni;
e) autorizzazione al trattamento dei dati personali;
f) fotocopia del documento d’identità;
I documenti di cui ai punti b) e c) dovranno essere autocertificati secondo le disposizioni di cui al DPR 445/2001 mentre le pubblicazioni di cui al punto d) dovranno per forza essere edite a stampa e prodotte in originale o copia conforme all’originale;
Ai sensi dell’art. 39 del D.P.R. 445 del 28/12/00 non è richiesta l’autentica della firma in calce alla domanda.
Si precisa che il candidato, in luogo della certificazione rilasciata dall’autorità competente, può presentare in carta semplice, firmate in originale in calce, senza necessità di alcuna autentica:
a) “dichiarazione sostitutiva di certificazione”: nei casi tassativamente indicati nell’art. 46 del D.P.R. n. 445/00 (ad esempio: stato di famiglia, iscrizione all’albo professionale, possesso del titolo di studio, di specializzazione, di abilitazione, ecc.) oppure b) “dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà”:
ai sensi dell’art. 19 e 47, per tutti gli stati, fatti e qualità personali, non compresi nell’elenco di cui al citato art. 46 del D.P.R. 445/00 (ad esempio: borse di studio,
attività di servizio; incarichi libero-professionali; attività di docenza; pubblicazioni: dichiarazione di conformità all’originale delle copie prodotte; ecc.) In ogni caso, la dichiarazione resa dal candidato - in quanto sostitutiva a tutti gli effetti della documentazione - deve contenere tutti gli elementi necessari alla valutazione del titolo che il candidato intende produrre;
l’omissione anche di un solo elemento comporta la non valutazione del titolo autocertificato.
In particolare, con riferimento al servizio prestato, la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (unica alternativa al certificato di servizio) allegata alla domanda, resa con le modalità sopraindicate, deve contenere l’esatta denominazione dell’Ente presso il quale il servizio è stato prestato, la qualifica, il tipo di rapporto di lavoro (tempo pieno / tempo definito / part-time), le date di inizio e di conclusione del servizio prestato nonché le eventuali interruzioni (aspettativa senza assegni, sospensione cautelare, ecc.) e quant’altro necessario per valutare il servizio stesso. Anche nel caso di autocertificazione di periodi di attività svolta in qualità di borsista, di docente, di incarichi libero-professionali, ecc. occorre indicare con precisione tutti gli elementi indispensabili alla valutazione (tipologia dell’attività, periodo e sede di svolgimento della stessa). Si rammenta, infine, che l’Amministrazione è tenuta ad effettuare idonei controlli sulla veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive ricevute e che, oltre alla decadenza dell’interessato dai benefici eventualmente conseguiti sulla base di dichiarazione non veritiera, sono applicabili le sanzioni penali previste per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci. Si precisa pertanto che il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera.
Cause d’incompatibilità
Non possono assumere la borsa di studio di cui al presente bando coloro che abbiano un rapporto di lavoro dipendente con il Servizio Sanitario Nazionale, con Istituti Scientifici o con Pubbliche Amministrazioni.
Le cause di incompatibilità possono essere superate al momento dell’assunzione della borsa di studio, utilizzando l’istituto dell’aspettativa senza assegni, se compete, o, rinunciando alla borsa di studio di cui si è titolari. In caso il vincitore sia assunto presso un Ente la borsa decadrà automaticamente.
Selezione aspiranti
La valutazione delle domande verrà effettuata da un’apposita Commissione Esaminatrice, nominata dal Direttore Generale con successivo atto. La Borsa di Studio sarà assegnata sulla base di una graduatoria formulata dalla Commissione attraverso l’assegnazione di un massimo di 40 punti di cui 20 per i titoli e 20 per il colloquio.
La commissione, al termine dei lavori, provvederà a redigere una tabella dei punteggi attribuiti a ciascun candidato secondo le suddette voci e a compilare la graduatoria generale di merito contenente il punteggio complessivo attribuito a ciascun concorrente.
Il giudizio della commissione è insindacabile ed è esclusa ogni designazione ex aequo. Nel caso fosse assegnato identico punteggio, la minore età farà precedere nella graduatoria.
Valutazione titoli
La valutazione dei titoli avverrà attraverso l’assegnazione del seguente punteggio:
- fino a punti 6 per l’esperienza maturata nello specifico settore professionale (Oncologia e/o Ematologia);
- fino a punti 2 per i titoli scientifici e le pubblicazioni;
- fino a punti 5 per i titoli formativi attinenti;
- fino a punti 5 per i titoli accademici e di studio;
- fino a punti 2 punti per il curriculum formativo e professionale limitatamente ad altri titoli non valutati nelle categorie precedenti, purché denotino arricchimento culturale e professionale nello specifico settore oggetto della selezione.
Valutazione colloquio
Il colloquio, che prevede un punteggio max. di 20 punti, su argomentazioni relative all’oggetto della borsa di studio, dovrà dimostrare l’idoneità del soggetto a svolgere i compiti di ricerca richiesti compatibilmente con l’organizzazione aziendale.
La data di svolgimento del colloquio sarà comunicata mediante raccomandata AR spedita almeno 15 giorni prima della data fissata.
Conferimento dell’attività di studio-ricerca
L’incarico sarà conferito al primo classificato sulla base della valutazione comparata dei titoli e del colloquio.
In caso di rinuncia del vincitore si procederà allo scorrimento della graduatoria. Entro 5 giorni dalla ricezione della raccomandata di notifica, pena decadenza della borsa stessa, il vincitore dovrà fare pervenire all’Azienda una dichiarazione scritta di accettazione alle condizioni di cui al presente bando, e, secondo quanto stabilito dal Regolamento Aziendale sulle borse di studio, copia di polizza assicurativa di responsabilità civile (la polizza, ad intero ed esclusivo carico del borsista, dovrà coprire l’intero periodo della durata della borsa) nonché di infortunio personale. Il vincitore, che dovrà frequentare, per un massimo di 38 ore settimanali complessive, inizierà l’attività di studio-ricerca entro 15 gg. dal conferimento presso l’Oncologia di Carrara; sarà cura del Responsabile del progetto, dr. Andrea Mambrini indicare, di volta in volta, al/alla Borsista la sede su cui operare sulla base delle esigenze lavorative.
L’importo della borsa, sul quale sarà operata la ritenuta d’acconto nei modi stabiliti dalla legge, sarà corrisposto, con accredito diretto al vincitore, in rate mensili posticipate previa attestazione mensile da parte del Responsabile del progetto.
L’attività di borsista non costituisce rapporto di impiego ad alcun effetto.
Decadimento incarico
Il borsista decadrà dal godimento della borsa e perderà ogni diritto:
- qualora non inizi l’attività nel termine indicato dalla lettera di comunicazione;
- qualora interrompa l’attività della borsa prima della conclusione della stessa senza giustificato motivo;
- qualora si renda responsabile di gravi e ripetute mancanze.
La dichiarazione di decadenza da parte dell’Azienda U.S.L. comporterà automaticamente la perdita del diritto alla riscossione della somma stanziata per la borsa.
Segreto professionale Il titolare della borsa di studio s’impegna ad osservare il segreto nei confronti di terzi estranei circa l’attività oggetto del presente studio.
Privacy Ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003 (“Codice in materia di protezione dei dati personali”), il trattamento dei dati personali raccolti è finalizzato allo svolgimento della sola procedura selettiva, ed avverrà nel rispetto del segreto d’ufficio e dei principi di correttezza, liceità e trasparenza, secondo le modalità stabilite dallo stesso D.Lgs. n. 196/2003.
Norma finale
L’Azienda Usl si riserva, altresì, ampia facoltà di revocare, prorogare, sospendere o annullare il presente procedimento.
Per informazioni rivolgersi all’U.O. Politiche e Gestione del Personale (Patrizia Mattei tel. 0585-657774 - fax 0585-657512 e-mail: p.mattei@usl1.toscana.it).
Con la partecipazione al presente avviso è implicita, da parte dei candidati, l’accettazione senza riserva di tutte le condizione e clausole in esso previste.
Il Direttore Generale Maria Teresa De Lauretis