Concorso-Mobilità per 1 dirigente medico di gastroenterologia (campania) AZIENDA OSPEDALIERA 'G. RUMMO' DI BENEVENTO

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso-Mobilità

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso-Mobilità
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 1
Fonte: DIR N. 41 del 09-06-2014
Sintesi: AZIENDA OSPEDALIERA 'G. RUMMO' DI BENEVENTO Mobilità (Scad. 16 giugno 2014) Avviso mobilita intraregionale, per titoli, per la copertura di n. 1 posto di Dirigente Medico di Gastroenterologia. In ...
Ente: AZIENDA OSPEDALIERA 'G. RUMMO' DI BENEVENTO
Regione: CAMPANIA
Provincia: BENEVENTO
Comune: BENEVENTO
Data di pubblicazione 10-06-2014
Data Scadenza bando 16-06-2014
Condividi

AZIENDA OSPEDALIERA 'G. RUMMO' DI BENEVENTO

Mobilità (Scad. 16 giugno 2014)

Avviso mobilita intraregionale, per titoli, per la copertura di n. 1 posto di Dirigente Medico di Gastroenterologia.


In esecuzione della Deliberazione n° 479 del 14/05/2014,è indetto Avviso di Mobilità Intraregionale, per la copertura di n° 1 (uno) posto di DIRIGENTE MEDICO DISCIPLINA DI GASTROENTEROLOGIA. Per tutto quanto non espressamente previsto dal presente Bando, si fa espresso rinvio alla normativa vigente in materia. Con la partecipazione all’Avviso è implicita da parte dei candidati l’accettazione senza riserve delle condizioni del presente bando. Il Direttore Generale si riserva la facoltà di modificare, sospendere o revocare, anche parzialmente, a suo insindacabile giudizio, il presente bando qualora ricorrano motivi di pubblico interesse o intervengano disposizioni di legge, senza che i concorrenti possano avanzare pretese o diritti di sorta.
REQUISITI DI PARTECIPAZIONE.
Il presente bando si rivolge:
 Ai dipendenti di ruolo nella qualifica delle AA.SS.LL. ovvero delle AA.OO. della Regione Campania;
 Che abbiano superato il periodo di prova;
I requisiti sopra richiamati vanno comprovati con idonea documentazione da allegarsi alla domanda di ammissione al presente avviso da prodursi, comunque, entro il termine perentorio di scadenza fissato nel presente bando.
A tal fine gli interessati dovranno produrre:
1. Domanda di ammissione, così come di seguito riportata in calce al presente bando;
2. Dichiarazione sostitutiva di atto notorio relativamente al servizio prestato presso l’Amministrazione di appartenenza, con l’indicazione della disciplina;
3. Curriculum formativo e professionale, redatto su carta semplice, datato e firmato, delle attività professionali e di studio idoneo ad evidenziare ulteriormente il livello di qualificazione professionale acquisito;
4. Elenco dei documenti e dei titoli presentati.
In caso di più domande rispetto ai posti messi a disposizione, l’Azienda Ospedaliera nominerà apposito collegio tecnico per la formulazione di graduatorie mediante una valutazione positiva e comparata da effettuarsi in base al curriculum di carriera e professionale del personale interessato in rapporto al posto da ricoprire, secondo i criteri di valutazione dei titoli stabiliti dalla normativa concorsuale di riferimento , il D.P.R.
483 del 10/12/1997. A parità di valutazione possono altresì essere prese in considerazione documentate situazioni familiari (ricongiunzione del nucleo familiare, numero dei familiari, distanza tra le sedi…) o sociali.
L’eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di effetto.
Non possono accedere all’Avviso in argomento:
1. Coloro che nelle amministrazioni di provenienza hanno in corso procedimenti disciplinari ovvero a carico dei quali siano state inflitte sanzioni disciplinari nell’ultimo triennio;
L’insussistenza di tali circostanze deve risultare da attestazione dell’Amministrazione di appartenenza.
DOMANDA DI AMMISSIONE
Per l’ammissione all’Avviso, gli aspiranti devono presentare domanda redatta in carta semplice, nella quale devono indicare sotto la propria responsabilità:
· Il cognome e il nome, la data, il luogo di nascita e la residenza;
· Il possesso della cittadinanza italiana o equivalente, ovvero di essere cittadini di uno degli stati membri dell’Unione Europea;
· Il comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
· Le eventuali condanne penali riportate, in caso negativo dichiararne espressamente l’assenza;
· I titoli di studio posseduti, con l’indicazione della data, sede e denominazione dell’istituto o degli istituti presso cui i titoli stessi sono stati conseguiti;
· I servizi prestati presso Pubbliche Amministrazioni e le eventuali cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego;
· Il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essere fatta ogni necessaria comunicazione. In caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, la residenza indicata nella domanda di ammissione.
L’omissione anche parziale delle dichiarazioni succitate e la mancata sottoscrizione della domanda di partecipazione comportano l’esclusione dall’Avviso.
L’Amministrazione declina ogni responsabilità per dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte dell’aspirante o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, o per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a questa Amministrazione.
Ai sensi dell’art. 1 della L. 370/88 la domanda ed i documenti per la partecipazione all’Avviso non sono soggetti all’imposta di bollo. Ai sensi del D.lgs.vo 196/2003 , i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti dall’Ufficio competente per le finalità inerenti la gestione della procedura e saranno trattati presso la banca dati sia automatizzata che cartacea anche successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro, per finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo. Relativamente alla documentazione riguardante il curriculum il candidato può allegare i titoli posseduti, in originale o in copia legale o autenticata ai sensi di legge, ovvero può avvalersi della Dichiarazione Sostitutiva di autocertificazione o di atto notorio nei casi e nei limiti previsti dalla normativa vigente in materia e resa con la formula seguente: “il sottoscritto –omissis – sotto la propria responsabilità e consapevole di quanto disposto dall’art. 76 del D.P.R.
28/12/2000 n° 445 e dall’art. 495 del Codice Penale in caso di dichiarazioni mendaci, e consapevole, altresì, di incorrere nella decadenza dai benefici eventualmente conseguiti, qualora in sede di controllo emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, dichiara…”. In particolare:
 Le dichiarazioni sostitutive di certificazione devono contenere tutti gli elementi e le informazioni necessarie, previste dalla certificazione cui si riferiscono, pena la mancata valutazione del titolo;
 Per eventuali servizi prestati, la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà corredata dalla fotocopia non autenticata di un documento di identità, allegata o contestuale alla domanda, resa con le modalità sopraindicate, deve contenere l’esatta denominazione dell’Ente presso il quale il servizio è stato prestato, la qualifica, il tipo di rapporto di lavoro (tempo pieno, tempo definito, part-time) le date di servizio e di conclusione del servizio prestato nonché le eventuali interruzioni (aspettativa senza assegni,sospensione cautelare, etc.) e quant’altro necessario per valutare il titolo stesso. Anche nel caso di autocertificazione di periodi di attività di borsista, di docente, di incarichi libero professionali ed altro occorre indicare con precisione tutti gli elementi indispensabili alla valutazione (tipologia dell’attività, periodo e sede di svolgimento della stessa);
 le pubblicazioni devono essere edite a stampa e presentate in originale o copia autenticata accompagnata da apposita dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà resa con le modalità sopraindicate e corredata della fotocopia non autenticata di un documento di identità.
L’Amministrazione, comunque, si riserva di richiedere in qualsiasi momento la documentazione costituente il Curriculum. Non si terrà conto dei titoli che non siano chiaramente identificabili, nonché dei titoli che il candidato abbia solo dichiarato di possedere senza produrli entro la data di scadenza.
MODALITA’ E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
Le domande di partecipazione, redatte in carta semplice e debitamente firmate, devono essere indirizzate: “AL DIRETTORE GENERALE, Azienda Ospedaliera ‘GAETANO RUMMO’, Via dell’Angelo,1 - 82100 BENEVENTO”, e devono essere spedite entro il perentorio termine del 7° (settimo) giorno successivo alla data di pubblicazione del presente Avviso sul Bollettino Ufficiale Regione Campania (B.U.R.C.). Qualora detto giorno sia festivo, il termine è prorogato alla stessa ora del primo giorno successivo non festivo. Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti è perentorio. Le domande di ammissione si considerano prodotte in tempo utile anche se spedite a mezzo Raccomandata con avviso di ricevimento entro il termine indicato, a tal fine fa fede il timbro e data dell’ufficio postale accettante. Per ulteriori informazioni gli interessati potranno rivolgersi all’ Azienda Ospedaliera “GAETANO RUMMO” Via dell’Angelo,1 - 82100 BENEVENTO Area Risorse Umane -Ufficio Concorsi - tel. 0824/57556 (ore 10, 00-12,00) -sito internet: www.ao-rummo.it
IL DIRETTORE GENERALE