Concorso per 1 laureato in medicina e chirurgia (toscana) AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE N. 6 - LIVORNO

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Borsa di studio
Posti 1
Fonte: DIR N. 90 del 11-12-2013
Sintesi: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE N. 6 - LIVORNO Concorso (Scad. 24 dicembre 2013) Avviso pubblico di selezione per titoli e colloquio finalizzato all’affidamento di n. 1 borsa di studio per Medico Oncologo su progetto ...
Ente: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE N. 6 - LIVORNO
Regione: TOSCANA
Provincia: LIVORNO
Comune: LIVORNO
Data di pubblicazione 12-12-2013
Data Scadenza bando 24-12-2013
Condividi

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE N. 6 - LIVORNO

Concorso (Scad. 24 dicembre 2013)

Avviso pubblico di selezione per titoli e colloquio finalizzato all’affidamento di n. 1 borsa di studio per Medico Oncologo su progetto finanziato A.I.R.C.


In esecuzione della Determinazione del Direttore Generale n. 528 del 21/11/2013, questa Azienda U.S.L. n. 6 di Livorno bandisce la presente selezione per titoli e colloquio per la assegnazione di n. 1 BORSA DI STUDIO ANNUALE a medico oncologo per attività nell’ambito del Progetto finanziato dall’A.I.R.C. “Role of MET and MYC regulation in resistance to anti - EFGR agents in colorectal and non-small cell lung cancer”, cod. prog. F10/10. L’attività consisterà in:
- raccolta campioni biologici e allestimento database clinico
- elaborazione ed interpretazione dei dati
- stesura manoscritto conclusivo dei risultati dello studio.
La borsa di studio oggetto del presente avviso prevedono un impegno di 30 ore settimanali e sono riservate a soggetti in possesso del seguente titolo di studio:
- Laurea in Medicina e Chirurgia
- Diploma di Specializzazione in Oncologia.
La Borsa di studio ammonta a € 35.000,00 (trentacinquemila) lordi annui omnicomprensivi, da erogarsi in n. 6 rate bimestrali posticipate di € 5.833,33 ognuna.
Per l’assegnazione delle due borse verrà approvata un unica graduatoria di merito. In caso di rinuncia di un candidato si procederà ad assegnare lo studio a quello risultato idoneo sulla base dell’ordine della graduatoria di merito approvata in esito alla selezione per titoli e colloquio di cui al presente avviso.
Art. 1 - Requisiti di partecipazione
Per la partecipazione alla presente procedura selettiva per titoli e colloquio è necessario il possesso dei seguenti titoli di studio:
- Laurea in Medicina e Chirurgia
- Specializzazione in Oncologia
- iscrizione, ove prevista, al relativo Albo o Ordine Professionale
I predetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di ammissione.
Art. 2 - Presentazione domanda
Gli aspiranti dovranno far pervenire la domanda redatta in carta semplice a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno indirizzata al Azienda Usl 6 Livorno - U.O. Formazione - via Boncompagni 1/a - 57025 Piombino (LI) o tramite PEC a asl6livorno@postacert.toscana.it, entro e non oltre il 20° giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale Regione Toscana. Il termine per la presentazione della domanda è perentorio. Ai fini dell’ammissione alla presente procedura selettiva farà fede il timbro dell’ufficio postale accettante. Sulla busta dovrà essere indicato:
“Domanda di ammissione alla borsa di studio AIRC”.
Le borse non sono cumulabili. L’Amministrazione non assume alcuna responsabilità per eventuali disguidi postali. Nella domanda, sottoscritta dal candidato sotto la propria responsabilità, deve essere dichiarato:
1. il cognome e il nome, il luogo e data di nascita; il codice fiscale;
2. la cittadinanza italiana (o quella diversa se appartenente all’Unione Europea);
3. la residenza e numero di telefono (cell) e l’indirizzo email;
4. il comune nelle cui liste elettorali è iscritto ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione;
5. di non aver mai riportato condanne penali e di non essere sottoposto a procedimenti penali in corso;
6. di non essere mai stato destituito o dispensato in precedenti impieghi presso pubbliche amministrazioni, se svolti precedentemente;
7. di non essere lavoratore dipendente pubblico o privato;
8. l’indirizzo o recapito dove desidera che vengano fatte pervenire le comunicazioni inerenti la presente procedura selettiva, qualora tale indirizzo sia diverso dalla residenza. Il candidato deve impegnarsi inoltre a comunicare tempestivamente eventuali successive variazioni.
Nella stessa istanza il candidato dovrà dichiarare:
1. di essere in possesso di uno dei titoli di studio previsti dal presente avviso;
2. di essere iscritto, ove previsto, al relativo Albo o Ordine Professionale;
3. di impegnarsi, nel caso di vittoria della presente selezione a non usufruire, durante il periodo di godimento della borsa, di altre borse di studio, o di altri analoghi assegni o convenzioni, che comportino un impegno incompatibile rispetto a quello previsto per la presente borsa di studio;
4. di prendere atto che, nel caso di assegnazione della borsa, le attività di studio comporteranno un impegno massimo di 30 (trenta) ore settimanali secondo le modalità che dovranno essere concordate con il Responsabile del Progetto Dr. Federico Cappuzzo Direttore U.O.
Oncologia Asl 6 Livorno;
5. di essere a conoscenza che eventuali sue dichiarazioni mendaci, falsità in atti o uso di atti falsi comporterà, ai sensi del DPR 445/2000, la denuncia alla competente Autorità Giudiziaria per i reati previsti e disciplinati dal Codice Penale e dalle leggi speciali.
La firma, in calce alla domanda di partecipazione, non deve essere autenticata.
A corredo della domanda l’aspirante dovrà inoltre produrre:
1. curriculum professionale, in formato europeo, datato e sottoscritto, nel quale siano indicate anche le eventuali esperienze lavorative o di servizio e la loro durata.
2. Dichiarazione sostitutiva di certificazione ai sensi dell’art. 46 D.P.R. 445/2000 e s.m.i. del titolo di studio richiesto dalla domanda di partecipazione al presente avviso.
3. Elenco completo, debitamente sottoscritto, delle pubblicazioni scientifiche ed indicazione del contributo personale apportato nella loro compilazione e redazione.
4. Elenco completo e dettagliato, debitamente sottoscritto, della partecipazione a convegni, corsi, congressi, giornate di studio, e seminari che abbiano finalità di formazione e di aggiornamento professionale e di avanzamento di ricerca scientifica nonché della partecipazione a specifici corsi di perfezionamento universitario o concernenti il conseguimento di specializzazioni universitarie e dottorati di ricerca, o della precedente fruizione di borse di studio o dello svolgimento di attività di consulenza professionale.
5. fotocopia di un documento di identità in corso di validità. Di tutta la documentazione sopra indicata, allegata e prodotta dovrà essere stilato elenco riassuntivo in triplice copia. Sarà facoltà dell’Amministrazione verificare la rispondenza al vero delle dichiarazioni rilasciate dai candidati; L’Amministrazione provvederà in ogni caso a verificare le dichiarazioni rilasciate dal vincitore della borsa. Ai sensi della vigente normativa l’Amministrazione non potrà accettare nessun tipo di certificazione in ordine agli stati e alle qualità richieste dal presente bando che possano essere oggetto di dichiarazione sostitutiva di certificazione o di atto notorio.
Il candidato vincitore che negli adempimenti di cui sopra, o anche successivamente, abbia effettuato dichiarazioni mendaci, falsità in atti o uso di atti falsi, sarà denunciato, ai sensi del DPR 445/2000 e s.m.i., alla competente Autorità Giudiziaria per i reati previsti e disciplinati dal Codice Penale e dalle leggi speciali.
Art. 3 - Commissione giudicatrice
La Commissione giudicatrice della USL 6, composta dal Responsabile Scientifico del Progetto, Dr. Federico Cappuzzo (Presidente) da e da dirigente medico oncologo della U.O. Oncologia, oltre che da funzionario della U.O.
Formazione in qualità di Responsabile del Procedimento e segretario verbalizzante, avrà a disposizione, nella valutazione motivata dei titoli, un punteggio massimo di 60 punti e potrà assegnare un punteggio da 1 fino a 30 punti per il curriculum professionale e formativo (al cui interno saranno valutate le esperienze lavorative o di servizio) e da 1 fino a 20 punti per il colloquio e da 1 a 10 punti per le pubblicazioni. A parità di punteggio l’assegnatario sarà individuato secondo il criteri della età anagrafica (preferendo il più giovane).
La data e il luogo del colloquio verranno comunicate ai candidati con telegramma o posta elettronica con preavviso di almeno 5 gg. all’indirizzo indicato nella domanda di partecipazione. I candidati dovranno presentarsi con un valido documento di riconoscimento.
Al termine dei lavori la Commissione redigerà una tabella dei punteggi attribuiti a ciascun concorrente e compilerà la graduatoria generale di merito. Il Direttore della UO Formazione dell’ Azienda U.S.L. 6 di Livorno provvederà ad approvare la graduatoria di merito formulata dalla Commissione esaminatrice e ad attribuire la borsa di studio con proprio decreto dirigenziale. Tale graduatoria sarà pubblicata (col decreto di approvazione) nell’Albo dell’Azienda USL 6 di Livorno, via di Monterotondo 49, e resterà aperta per tutta la durata della borsa di studio al fine di consentire la continuazione della stessa nel caso di rinuncia, decadenza o revoca.
L’esito sarà comunicato al vincitore con raccomandata a/r o telegramma. Entro 5 giorni dal ricevimento di tale comunicazione l’assegnatario dovrà far conoscere, pena la decadenza, la propria accettazione della borsa.
L’accettazione potrà essere resa nota anche per FAX al n. 0565/37101. In caso contrario si provvederà a scorrere la graduatoria di merito.
Il Direttore della U.O. Formazione. provvederà alla comunicazione della nuova assegnazione al primo candidato risultato idoneo nella graduatoria.
Art. 4 - Svolgimento dell’attività
Il vincitore della borsa di studio inizierà la frequenza alla data e presso la Struttura Organizzativa Professionale indicate dal Responsabile Scientifico del Progetto individuato al precedente art. 3. Le modalità per il concreto svolgimento saranno determinate all’atto dell’inizio  dell’attività in accordo con il suddetto Responsabile Scientifico. L’Attività del borsista non costituisce e non può costituire rapporto di impiego . Il pagamento dei ratei della borsa di studio sarà effettuato solo a seguito di apposita dichiarazione rilasciata dal Responsabile Scientifico del Progetto, attestante lo svolgimento regolare ed effettivo dell’attività da parte del borsista;
tale dichiarazione, che sarà rilasciata a scadenza mensile, dovrà essere inviata a cura del medesimo Responsabile, agli uffici competenti per la liquidazione. Il borsista dovrà, prima dell’inizio della frequenza e/o di qualsiasi attività relativa alla borsa medesima, produrre copia di adeguata assicurazione per la responsabilità civile verso terzi, ivi compresa la U.S.L. n. 6, il personale della stessa ed il suo patrimonio, nonché per il caso di infortunio e malattia ed eventi di qualsiasi altra natura che possano accadere al contraente nell’esercizio dell’attività borsistica. Tale adempimento condiziona l’attribuzione della borsa di studio.
La polizza, ad intero ed esclusivo carico del borsista, dovrà coprire l’intero periodo della durata della borsa di studio. L’ U.S.L. 6 non assume alcuna responsabilità in caso di eventuale dispersione di comunicazioni da parte dell’ Azienda, dipendente da inesatta o non chiara trascrizione dei dati anagrafici e del recapito da parte degli aspiranti o da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, nè per eventuali disguidi postali.
L’assegnatario che, pur avendo accettata la borsa di studio, non abbia iniziato la relativa attività di ricerca alla data indicata nella lettera stessa, incorre nella revoca dall’assegnazione della borsa medesima.
Possono essere giustificati, ad insindacabile giudizio dell’Amministrazione, soltanto i ritardi dovuti a gravi motivi di salute od a casi di forza maggiore debitamente comprovati e documentati.
Art. 5 - Verifica dell’attività
Al termine di ogni anno dovrà essere presentata dal borsista una dettagliata relazione sull’intera attività di studio svolta nel periodo che, vistata dal Responsabile Scientifico del Progetto a cui si riferisce l’attività, verrà conservata agli atti, presso gli uffici della struttura di riferimento dell’attività. Tale adempimento da parte del borsista è previsto a pena di revoca dalla borsa e costituisce presupposto per la sua prosecuzione. Al termine del Progetto il borsista dovrà produrre, come risultato dell’attività, relazione finale dello studio complessivamente svolto con il risultato delle analisi eseguite in base ai parametri e agli indicatori dettagliati nel progetto. Tale relazione verrà conservata agli atti presso gli uffici della struttura di riferimento dell’attività e p.c. andrà inviata all’U.O. Formazione e alla Direzione Sanitaria.
Art. 6 - Cause interruttive e revoca
All’assegnatario che dopo aver iniziato l’attività di ricerca in programma non la prosegua regolarmente ed ininterrottamente per l’intera durata della borsa o che si renda responsabile di gravi e ripetute mancanze o che dia prova di non possedere sufficiente attitudine alla realizzazione del progetto o che abbia dichiarato il falso o presentato documentazione falsa la fine di vedersi attribuita la borsa di studio o che si trovi in una situazione di incompatibilità di cui all’art. 2, comma 2, punto 8 del presente avviso, può essere revocata la borsa di studio;
in tali ipotesi il Responsabile Scientifico del Progetto dovrà farne formale richiesta al Dirigente Direttore della U.O. Formazione che verificherà la sussistenza delle condizioni previste, sentito eventualmente anche il borsista. A seguito di tale verifica, il Dirigente Direttore della UO Formazione provvederà alla eventuale revoca con proprio decreto. E’ facoltà dell’Azienda, per sopravvenuti motivi di interesse pubblico, revocare la presente borsa di studio, anche una volta che sia stata attribuita, senza che da parte dei candidati o del vincitore possa vantarsi alcuna pretesa o diritto; nel caso di avvenuta attribuzione, al borsista sarà riconosciuto il periodo di ricerca effettivamente svolto sino al momento della revoca. E’ facoltà del borsista rinunciare all’attività con un preavviso di almeno 30 giorni.
Art. 7 - Rinnovo
La Borsa di studio può essere rinnovata alla scadenza solo per un ulteriore anno, ad insindacabile giudizio di questa Amministrazione e previa adozione da parte del Dirigente Direttore della UO Formazione del relativo provvedimento.
Art. 8 - Spese
L’attività di studio e ricerca si svolgerà presso le strutture aziendali e verrà effettuata sotto il controllo e la responsabilità del Responsabile Scientifico del Progetto.
Art. 9 - Facoltà dell’azienda
L’Azienda U.S.L. 6 di Livorno si riserva ogni più ampia facoltà in ordine alla proroga dei termini, la loro sospensione, nonché la revoca ed annullamento del presente avviso.
Art. 10 - Riservatezza
I dati personali forniti dai candidati, ai sensi del D.
Lgs. 196/2003, saranno trattati come unicamente per le finalità di cui al presente bando.. Il trattamento dei dati, anche con l’ausilio di mezzi informatici,avverrà nel rispetto del segreto d’ufficio e dei principi di correttezza, liceità e trasparenza in modo da assicurare la tutela della riservatezza dell’interessato e la loro eventuale elaborazione, a fini statistici o di ricerca avverrà in forma anonima garantendo l’assoluto anonimato del candidato.
La comunicazione dei dati ad altri soggetti verrà effettuata solo in adempimento di obblighi di legge, di  regolamento e per lo svolgimento di funzioni istituzionali ai sensi del D.Lgs. 196/2003. Il candidato, nella domanda di partecipazione, dovrà indicare il proprio consenso a tale trattamento. Per informazioni: AUSL 6 (Riferimenti: Resp. Scientifico del Progetto Dr. Federico Cappuzzo - Direttore U.O. Oncologia 0586/223189 oppure Dr. Luca Stefanelli - U.O. Formazione 0565/67145).
Il Direttore Generale
Eugenio Porfido