.

Concorso per 1 avvocato (emilia romagna) AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DELLA CITTA' DI BOLOGNA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poichè è scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti 1
Fonte: DIR N. 10 del 05-02-2018
Sintesi: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DELLA CITTA' DI BOLOGNA Concorso (Scad. 15 febbraio 2018) Avviso di procedura comparativa per il conferimento di un incarico individuale in regime di lavoro autonomo per attività di ...
Ente: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DELLA CITTA' DI BOLOGNA
Regione: EMILIA ROMAGNA
Provincia: BOLOGNA
Comune: BOLOGNA
Data di pubblicazione 06-02-2018
Data Scadenza bando 15-02-2018
Condividi
Condividi tramite Google+

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DELLA CITTA' DI BOLOGNA

Concorso (Scad. 15 febbraio 2018)

Avviso di procedura comparativa per il conferimento di un incarico individuale in regime di lavoro autonomo per attività di Esperto Legale nell’ambito del progetto “PROG 924 StartER a valere sul fondo FAMI 1. Asilo -2016/2018 -1: Accoglienza/ Asilo - lett. C Potenziamento del sistema di 1° e 2° accoglienza - CUP E47H16000850005


In esecuzione della determinazione del Direttore del Servizio Unico Metropolitano Amministrazione Personale n 223 del 22/1/2018, è emesso un avviso di procedura comparativa, mediante valutazione dei titoli, per il conferimento di un incarico individuale, in regime di lavoro autonomo, per attività di Esperto Legale nell’ambito del progetto “PROG 924 StartER (Salute Tutela e Accoglienza di Richiedenti e Titolari di Protezione Internazionale in Emilia-Romagna) a valere sul fondo FAMI 1. Asilo -2016/2018 -1: Accoglienza/ Asilo - lett. C Potenziamento del sistema di 1° e 2° accoglienza - CUP E47H16000850005
La convenzione sottoscritta dall’AUSL di Bologna, in qualità di capofila, con il Ministero dell’Interno prevede espressamente l’obbligo di individuare un professionista Esperto Legale al fine di verificare, in relazione agli appalti di servizi, di forniture e di lavori e al conferimento di incarichi individuali esterni nell’ambito della realizzazione delle attività finanziate, la correttezza delle procedure di affidamento espletate e dei relativi contratti stipulati
A seguito delle verifiche effettuate sulla documentazione in originale, l’Esperto Legale dovrà compilare l’Attestazione Legale e i relativi allegati in cui attesta l’assenza/presenza di irregolarità circa le spese oggetto di verifica. Tali documenti dovranno essere trasmessi dal Beneficiario Finale all’Autorità Responsabile del Fondo FAMI entro 20 giorni dalla trasmissione di domanda di rimborso finale (20 maggio 2018).
Successivamente a quella data l’esperto Legale dovrà comunque garantire la propria disponibilità, qualora si rendesse necessario, a rispondere ad eventuali quesiti che gli verranno posti dal Ministero dell’Interno, direttamente o per il tramite del Beneficiario Finale - AUSL di Bologna, o da altri organismi di controllo.
Requisiti specifici di ammissione
- Iscrizione da almeno cinque anni all’Albo dell’Ordine degli Avvocati
È richiesta la conoscenza di quanto previsto dalla normativa comunitaria e nazionale vigente, dalle linee guida e dalle disposizioni operative definite dalla Commissione Europea e dall’Autorità Responsabile del fondo FAMI per l’attuazione e la rendicontazione dei progetti finanziati.
Requisiti preferenziali utili ai fini della valutazione:
- Precedente esperienza di Esperto Legale in Progetti finanziati dal fondo FAMI
Per poter validamente assumere l’incarico di Esperto legale del progetto è necessario possedere il requisito di indipendenza ovvero essere indipendenti dal cliente/beneficiario, tanto sotto il profilo intellettuale quanto sotto il profilo formale.
Il compenso previsto è di € 10.000,00 omnicomprensivi (Oneri, e IVA). Non è previsto alcun ulteriore rimborso spese.
Il luogo di svolgimento delle prestazioni: ambito territoriale della Regione Emilia-Romagna (provincie di Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Rimini)
Le domande e la documentazione ad esse allegata devono essere inoltrate a mezzo del servizio postale - con raccomandata A.R. - al seguente indirizzo:
- A.U.S.L. di Bologna – Uff. Concorsi - Via Gramsci n. 12 - 40121 Bologna;
ovvero possono essere presentate direttamente presso:
- Ufficio Concorsi – Via Gramsci n. 12 - Bologna - dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12.
ovvero
- possono essere inviate mediante casella di posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo personale.concorsi@pec.ausl.bologna.it.
La domanda dovrà pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 12 del quindicesimo giorno non festivo successivo alla data di pubblicazione dell'estratto del presente bando nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna. Non fa fede il timbro a data dell’ufficio postale accettante, pertanto non saranno accolte domande pervenute oltre tale termine, anche se recanti il timbro postale di spedizione antecedente.
Nella domanda l’aspirante deve indicare il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essergli fatta ogni necessaria comunicazione. In caso di mancata indicazione vale ad ogni effetto la residenza.
Gli incarichi saranno assegnati sulla base di una valutazione comparativa, effettuata da apposita commissione all’uopo nominata.
La commissione individua i candidati idonei mediante valutazione comparativa delle esperienze di studio, formative e professionali documentate dagli stessi.
. Per le informazioni necessarie gli interessati potranno rivolgersi ad Azienda U.S.L. di Bologna – Ufficio Concorsi – Via Gramsci n. 12 – Bologna (tel. 051/6079591 – 9589 – 9592) - e mail serviziopersonale.selezioni@ausl.bologna.it, dal lunedì al venerdì, dopo la pubblicazione del presente estratto sul Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.
La modulistica per la predisposizione della domanda e delle dichiarazioni sostitutive della certificazione e dell’atto notorio sono reperibili sul sito internet aziendale www.ausl.bologna.it 
Scadenza: 15 febbraio 2018
Il Direttore SUMAP
Mariapaola Gualdrini