.

Concorso per 1 dirigente psicologo di psicologia (emilia romagna) AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI PARMA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 1
Fonte: DIR N. 74 del 08-11-2017
Sintesi: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI PARMA Concorso (Scad. 23 novembre 2017) Selezione pubblica per titoli e prova d'esame per il conferimento di incarichi a tempo determinato di Dirigente Psicologo disciplina di ...
Ente: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI PARMA
Regione: EMILIA ROMAGNA
Provincia: PARMA
Comune: PARMA
Data di pubblicazione 08-11-2017
Data Scadenza bando 23-11-2017
Condividi

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI PARMA

Concorso (Scad. 23 novembre 2017)

Selezione pubblica per titoli e prova d'esame per il conferimento di incarichi a tempo determinato di Dirigente Psicologo disciplina di Psicoterapia per i disturbi dello spettro acustico


In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale n. 662 del 18/10/2017 ed in applicazione di quanto disposto dall’articolo 15 del Decreto Legislativo n. 502 del 30/12/1992, e successive modifiche ed integrazioni, dal CCNL dell’Area della Dirigenza Sanitaria, Professionale, Tecnica ed Amministrativa, vigente, dai DDPPRR n. 483 e n. 484 del 10/12/1997, è indetta Pubblica Selezione, per titoli e prova d'esame per il conferimento di incarichi a tempo determinato di dirigente psicologo disciplina di psicoterapia presso il Centro per la diagnosi, la cura e lo studio dei disturbi della comunicazione e della socializzazione;
In particolare sono richieste le seguenti conoscenze e competenze:
- Strategie, metodologie e tecniche di intervento per i Disturbi dello Spettro Autistico secondo le Linee Giuda nazionali e regionali (PRI-A della Regione Emilia-Romagna);
- Valutazione diagnostica, categoriale e funzionale, conduzione e monitoraggio dei piani di intervento abilitativi individuali e in piccolo gruppo e realizzazione di attività di Parent Training;
- Capacità di lavoro in rete con i diversi attori del sistema curante e di riferimento scolastico e sociale.
Lo stato giuridico ed economico inerente al posto messo a selezione è regolato e stabilito dalle norme legislative e contrattuali vigenti.
Requisiti generali di ammissione
Possono partecipare alla selezione coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti:
1. Cittadinanza italiana di uno degli stati membri dell’U.E. o di altra nazionalità. Sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica. I cittadini degli Stati membri dell’UE o di altra nazionalità nella domanda di ammissione al concorso dovranno dichiarare di possedere i seguenti requisiti:
- godere dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o provenienza;
- essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti i requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
- avere adeguata conoscenza della lingua italiana
2. idoneità fisica all'impiego (che verrà accertata, a cura dell'Amministrazione, prima dell'immissione in servizio).
La partecipazione alle selezioni indette da Pubbliche Amministrazioni non è soggetta a limiti d'età e sono aboliti i relativi titoli preferenziali (L. n. 127 del 15/5/1997, art. 3); non possono comunque essere ammessi alla selezione coloro che abbiano superato il limite di età previsto dalla vigente normativa per il collocamento a riposo d’ufficio (articolo 53 DPR 20/12/1979, n. 761).
Non possono accedere all'impiego coloro che siano esclusi dall'elettorato attivo o che siano stati destituiti o dispensati dall'impiego presso Pubbliche Amministrazioni.
Requisiti specifici di ammissione
- Laurea in Psicologia;
- Specializzazione post laurea in Psicoterapia;
ovvero:
- Specializzazione in disciplina equipollente, così come definite dal DM 30/1/1998 e successive modificazioni ed integrazioni;
- Specializzazione in disciplina affine, così come definite dal DM 31/1/1998 e successive modificazioni ed integrazioni, (art.15 del DLgs. 30/12/1992, n. 502, così come modificato dall’art. 8 comma 1 lettera b) del DLgs 28/7/2000, n. 254);
- Il personale di ruolo alla data dell’1.2.1998 è esentato dal requisito della specializzazione nella disciplina relativa al posto di ruolo già ricoperto alla predetta data, per la partecipazione a concorsi presso Aziende Sanitarie diverse da quella di appartenenza (articolo 56, comma 2, DPR 483/97);
- Iscrizione all'Albo dell'Ordine professionale, attestata da certificato rilasciato in data non anteriore a sei mesi rispetto a quella di scadenza del bando. L’iscrizione al corrispondente Albo professionale di uno dei Paesi dell’Unione Europea consente la partecipazione alla selezione, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’Albo dell’Ordine in Italia prima dell’assunzione in servizio.
Normativa generale
Tutti i requisiti, generali e specifici, devono essere posseduti alla data di scadenza del termine fissato per la presentazione delle domande di ammissione alla selezione. Il difetto anche di uno solo dei requisiti generali e specifici comporta la non ammissione alla selezione.
In ottemperanza a quanto previsto dalla legge 23/08/1988 n. 370, la domanda di ammissione ed i documenti alla medesima allegati, ancorché in fotocopia autenticata, non sono soggetti all'imposta di bollo.
Tutti i dati di cui l’Amministrazione verrà in possesso a seguito della presente procedura verranno trattati nel rispetto del Dlgs. 30/06/2003, n.196; la presentazione della domanda di partecipazione alla selezione da parte dei candidati implica il consenso al trattamento dei dati personali, compresi i dati sensibili, a cura dell’ufficio preposto alla conservazione delle domande ed all’utilizzo delle stesse per lo svolgimento delle procedure finalizzate alla selezione.
Domanda di ammissione alla selezione
La domanda, con la precisa indicazione della pubblica selezione alla quale l'aspirante intende partecipare, deve essere rivolta al Direttore Generale dell'Azienda Unità Sanitaria Locale di Parma, e presentata nei modi e nei termini previsti.
- la data, il luogo di nascita e la residenza
- cittadinanza italiana, ovvero di essere in possesso dei requisiti specificati al punto 1) del paragrafo “Requisiti generali di ammissione” del bando di selezione;
- il comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione e dell'eventuale cancellazione dalle liste medesime
- le eventuali condanne penali riportate
- il titolo di studio posseduto
- i servizi prestati presso pubbliche amministrazioni e le cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego
- le condizioni che danno diritto alla riserva dei posti ovvero alla precedenza e/o preferenza in caso di parità di punteggio, allegando alla domanda stessa i relativi documenti probatori
- il domicilio presso il quale dovrà ad ogni effetto essere fatta ogni necessaria comunicazione
I beneficiari della L. 5/2/1992, n. 104, relativa alle integrazioni sociali ed ai diritti delle persone portatrici di handicap, sono tenuti a documentare tale condizione e ad includere nella domanda di ammissione la specificazione di cui al 2° comma dell'art. 20 della predetta legge: il candidato specifica l'ausilio necessario in relazione al proprio handicap, nonché l'eventuale necessità di tempi aggiuntivi durante la prova d'esame prevista dal presente bando.
La domanda di partecipazione e i relativi allegati dovranno pervenire esclusivamente nei modi seguenti:
- mezzo del servizio pubblico postale al seguente indirizzo: Azienda USL di Parma - Dipartimento Interaziendale Risorse Umane - Area Giuridica - Ufficio Concorsi - Via Gramsci 14 - 43125 Parma; (con oggetto: domanda di ammissione alla selezione – dirigente psicologo psicoterapeuta)
ovvero
- trasmissione tramite utilizzo della Posta Elettronica Certificata (PEC) personale, entro il termine di scadenza dell’avviso esclusivamente all’indirizzo: ufficio_concorsi@pec.ausl.pr.it con oggetto: «domanda di ammissione alla selezione – dirigente psicologo psicoterapeuta».
La domanda, compilata e firmata dall’interessato con i relativi allegati deve essere inviata in unico file in formato pdf e fotocopia di documento di identità in corso di validità, in cui il candidato attesti che ciascun documento, specificatamente elencato nella dichiarazione stessa, corrisponde all’originale.
L’invio dei documenti in altro formato o carente della dichiarazione sopra indicata comporta la mancata valutazione dei titoli allegati.
La validità della trasmissione e ricezione della corrispondenza è attestata, rispettivamente, dalla ricevuta di accettazione e dalla ricevuta di avvenuta consegna.
L’Amministrazione non si assume la responsabilità in caso di impossibilità di apertura dei files.
Le domande inviate da una casella di posta elettronica semplice/ordinaria non certificata o che non soddisfino i requisiti sopra indicati saranno considerate irricevibili, con conseguente esclusione dei candidati dalla procedura selettiva.
Sarà cura del candidato verificare l’avvenuta consegna della domanda inviata per posta PEC.
La domanda dovrà pervenire all’Azienda USL di Parma, a pena di esclusione, entro le ore 12.00 del 20° giorno successivo alla data di pubblicazione dell’estratto del presente bando nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.
Il termine di presentazione delle domande è perentorio, non fa fede il timbro di spedizione.
L’Amministrazione non assume responsabilità per la dispersione di documentazione derivante da inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente, oppure per mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o comunque imputabili a terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti è perentorio; l’eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di effetto.
Documentazione da allegare alla domanda
Alla domanda di partecipazione i concorrenti devono allegare la documentazione relativa ai requisiti richiesti per la partecipazione e ai titoli che ritengono opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito e della formazione della graduatoria, ivi compreso un curriculum formativo e professionale datato e firmato.
Le dichiarazioni contenute nel curriculum, utilizzabili ai fini dell’attribuzione dei punteggi previsti per i titoli, dovranno essere debitamente documentate. I documenti, a sostegno delle dichiarazioni curriculari, potranno essere presentati in originale o in copia fotostatica accompagnata dalla relativa dichiarazione di atto notorio, attestante la conformità all’originale, ai sensi del DPR 445 del 2000 ovvero, autocertificate ai sensi del DPR 445/2000.
Con particolare riferimento alle attività lavorative maturate, l’autocertificazione ovvero la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà deve contenere l’esatta denominazione dell’ente, la qualifica, il tipo di rapporto di lavoro (a tempo pieno, a tempo definito, a tempo parziale), le date (giorno mese ed anno) di inizio e di conclusione dell’attività lavorativa, nonché le eventuali interruzioni (aspettative, sospensioni, ecc.) e quant’altro necessario per valutare il servizio stesso.
Nella certificazione relativa ai servizi prestati presso una pubblica amministrazione deve essere attestato se ricorrono o meno le condizioni di cui all'ultimo comma dell'art.46 del DPR 761/79 (aggiornamento professionale obbligatorio); in caso positivo l'attestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio.
Per quanto attiene alle pubblicazioni, agli abstracts e alle relazioni presentate a convegni, congressi queste devono essere edite a stampa e necessariamente prodotte per esteso. Possono tuttavia essere presentate in fotocopia ed autenticate dal candidato, ai sensi dell'art. 19 del citato DPR 445/00, purché il medesimo attesti, mediante dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà, resa con le modalità sopra indicate, che le copie dei lavori specificamente richiamati nell'autocertificazione sono conformi agli originali. È inoltre possibile per il candidato autenticare nello stesso modo la copia di un atto o di un documento conservato o rilasciato da una pubblica Amministrazione ovvero la copia di titoli di studio o di servizio.
Alle specializzazioni universitarie, conseguite ai sensi del D.Lgs n. 257/91 e s.m.i., anche se fatte valere come requisito di ammissione, saranno applicate, qualora debitamente documentate, le valutazioni previste dalle specifiche normative di legge.
L’autocertificazione, comunque resa, se non sottoscritta in presenza del dipendente pubblico che la riceve, deve essere accompagnata da copia fotostatica di un documento d’identità in corso di validità.
Si invitano i candidati ad utilizzare i modelli di autocertificazione allegati al presente bando e scaricabili dal sito internet dell’Azienda USL di Parma.
Si rammenta che l'Amministrazione è tenuta ad effettuare idonei controlli sulla veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive ricevute e che, oltre alla decadenza dell'interessato dai benefici eventualmente conseguiti sulla base di dichiarazione non veritiera, sono applicabili le sanzioni penali previste per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci.
Alla domanda deve essere unito in triplice copia, in carta semplice, un elenco dei documenti e dei titoli presentati, numerati progressivamente in relazione al corrispondente titolo.
Si rende noto che la documentazione presentata potrà essere ritirata personalmente (o da un incaricato munito di delega) trascorsi i 60 giorni dall’approvazione della graduatoria.
La restituzione dei documenti presentati potrà avvenire anche prima della scadenza del suddetto termine, per il candidato non presentatosi alla prova di esame ovvero per chi, prima dell’insediamento della Commissione esaminatrice, dichiari espressamente di rinunciare alla partecipazione alla selezione.
Convocazione dei candidati ammessi alla selezione
Per i candidati ammessi alla selezione il diario della prova sarà pubblicato sul Sito Internet Aziendale www.ausl.pr.it il 10/1/2018 alla voce concorsi.
La pubblicazione sul Sito Internet Aziendale vale come convocazione per i candidati che non avranno ricevuto la comunicazione di non ammissione alla selezione.
Prova d’esame: Sulle materie inerenti alla disciplina a selezione nonchè sui compiti connessi alla funzione da conferire.
Il superamento della prova è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza, espressa in termini numerici di almeno 42/60.
Punteggio Titoli max.15 punti.
Graduatoria dei partecipanti alla selezione e suo utilizzo
Nella formulazione della graduatoria verranno applicate le disposizioni contenute nel DPR 10/12/1997, n. 483.
La graduatoria approvata con deliberazione del Direttore Generale dell'Azienda USL è immediatamente efficace.
Tale graduatoria rimane valida per periodo di trentasei mesi dalla data di approvazione ed entro il termine di validità e nel rispetto dell’ordine della stessa, verrà utilizzata per il conferimento di incarichi temporanei che dovessero rendersi necessari.
Tutte le preferenze, le precedenze e le riserve stabilite dalle vigenti disposizioni di legge saranno osservate purché alla domanda di ammissione alla selezione siano uniti i necessari documenti probatori.
Se due o più candidati ottengono, a conclusione delle operazioni di valutazione dei titoli, pari punteggio è preferito il candidato più giovane d’età (art. 2, comma 9, Legge 16/6/1998, n. 191).
Adempimenti dei vincitori, nomina e decadenza
Il concorrente dichiarato vincitore sarà invitato a produrre all’Azienda USL, nel termine di trenta giorni dalla data della relativa comunicazione ed a pena di decadenza nei diritti conseguenti alla partecipazione alla selezione, i documenti necessari alla stipula del contratto individuale di lavoro.
L’Azienda USL, verificata la sussistenza dei requisiti, procede alla stipula del contratto individuale di lavoro a tempo determinato, in applicazione del vigente Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per l’Area della Dirigenza Sanitaria, Professionale, Tecnica ed Amministrativa, nel quale verrà indicato la data di presa di servizio. Gli effetti economici del rapporto di lavoro decorreranno dall’effettiva presa di servizio.
Per quanto non espressamente richiamato nel presente bando viene fatto rinvio alle disposizioni del DPR 10/12/1997,
n. 483 con il quale è stato approvato il Regolamento recante la disciplina concorsuale per il personale dirigenziale del Servizio Sanitario Nazionale.
In applicazione dell’articolo 7, punto1, D.Lgs 165/2001, l’Amministrazione garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro.
La partecipazione alla selezione presuppone, inoltre, la integrale conoscenza da parte dei concorrenti delle norme e delle disposizioni di legge inerenti ai pubblici concorsi e le pubbliche selezioni, delle forme e prescrizioni relative ai documenti ed atti da presentare e comporta, implicitamente, la piena accettazione di tutte le condizioni alle quali la nomina deve intendersi soggetta, delle norme di legge vigenti in materia, delle norme regolamentari dell'Azienda Unità Sanitaria Locale di Parma e delle loro future eventuali modificazioni.
L’Azienda USL di Parma si riserva ogni facoltà di disporre la proroga dei termini del bando, la sospensione, la revoca del bando stesso in presenza di ragioni di pubblico interesse.
Per eventuali informazioni gli aspiranti possono rivolgersi al Dipartimento Interaziendale Risorse Umane - Area Giuridica - Ufficio Concorsi - Via Gramsci n. 14 - Parma - tel. 0521/393344-524.
Il bando è altresì consultabile sul sito internet aziendale: www.ausl.pr.it.
Il Direttore
Elena Saccenti