.

Concorso per 1 dirigente ingegnere (puglia) A.U.S.L. TA/1 TARANTO

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poichè è scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti Formazione di una graduatoria.
Fonte: DIR N. 56 del 31-07-2013
Sintesi: A.U.S.L. TA/1 TARANTO Concorso (Scad. 12 agosto 2013) Avviso pubblico per incarichi provvisori di Dirigente Ingegnere per l’U.O. Elettromedicali. In esecuzione della determinazione n. 1473 del 17.07.13 è indetto Avviso ...
Ente: A.U.S.L. TA/1 TARANTO
Regione: PUGLIA
Provincia: TARANTO
Comune: TARANTO
Data di pubblicazione 02-08-2013
Data Scadenza bando 12-08-2013
Condividi

A.U.S.L. TA/1 TARANTO

Concorso (Scad. 12 agosto 2013)

Avviso pubblico per incarichi provvisori di Dirigente Ingegnere per l’U.O. Elettromedicali.


In esecuzione della determinazione n. 1473 del 17.07.13 è indetto Avviso Pubblico, per soli titoli, per eventuali incarichi a tempo determinato di Dirigente Ingegnere per l’U.O. Elettromedicali.
1) REQUISITI GENERALI DI AMMISSIONE
Possono partecipare all’Avviso coloro che siano in possesso dei seguenti requisiti:
a. cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei paesi dell’Unione Europea;
b. idoneità fisica all’impiego. L’accertamento dell’idoneità fisica all’impiego è effettuato a cura dell’Azienda Sanitaria di Taranto prima della stipula del contratto a tempo determinato;
c. Godimento dei diritti civili e politici: non possono accedere all’impiego coloro che siano stati esclusi dall’elettorato attivo, nonché coloro che siano stati dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile.
2) REQUISITI SPECIFICI DI AMMISSIONE
a. titolo di studio: Laurea Magistrale in Ingegneria elettronica, biomedica e clinica;
b. abilitazione all’esercizio della professione di Ingegnere;
c. iscrizione all’Albo Professionale degli Ingegneri. E’ consentita la partecipazione a coloro che risultino iscritti al corrispondente Albo Professionale di uno dei paesi dell’Unione europea, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’Albo in Italia prima del conferimento dell’incarico;
d. cinque anni di servizio effettivo corrispondente alla professionalità del profilo a selezione prestato in Enti del Servizio Sanitario Nazionale nella posizione funzionale di settimo e ottavo livello, ovvero in qualifiche funzionali di settimo, ottavo e nono livello di altre pubbliche amministrazioni;
e. i suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel presente bando per la presentazione delle domande di ammissione;
La mancanza anche di uno solo dei requisiti sopra descritti costituisce motivo di esclusione dal presente avviso pubblico.
3) DOMANDE DI AMMISSIONE
Le domande di ammissione indirizzate al Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Locale Taranto - Viale Virgilio 31 - 74121 Taranto, devono essere prodotte, a pena di esclusione, entro il 10° (decimo) giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia. Qualora detto giorno sia festivo, il termine s’intende prorogato al primo giorno successivo non festivo. Sono considerate valide esclusivamente le domande prodotte in tempo utile anche se spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, purchè pervenute al Protocollo Aziendale entro il termine di scadenza (termine perentorio), a pena di esclusione.
Le domande di ammissione possono essere prodotte mediante il servizio postale a.r. o presentate direttamente all’Ufficio protocollo di questa Asl sito al terzo piano di v.le Viriglio, 31 - 74121 Taranto. (orari: dal lunedì al venerdì ore 10:00-12:00 e il martedì e il giovedì anche di pomeriggio dalle ore 15:30 - alle ore 17:30)
Il termine fissato per la presentazione delle domande è perentorio; l’eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di effetto.
Nella domanda di ammissione gli aspiranti dovranno dichiarare, ai sensi del DPR 28 dicembre 2000 n. 445 e successive mm. ed int., sotto la propria responsabilità, pena l’esclusione:
1. il cognome ed il nome, la data ed il luogo di nascita, nonché la residenza;
2. il possesso della cittadinanza Italiana, fatte salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea. I cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea devono avere adeguata conoscenza della lingua italiana;
3. l’idoneità fisica all’impiego;
4. il Comune di iscrizione nelle liste elettorali ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
5. l’iscrizione all’Albo Professionale ed abilitazione all’esercizio della professione di Ingegnere;
6. le eventuali condanne penali riportate, in caso negativo dichiararne espressamente l’assenza;
7. i titoli di studio posseduti per l’ammissione al presente avviso con l’indicazione completa della data, sede e denominazione dell’Istituto in cui gli stessi sono stati conseguiti;
8. ulteriori titoli di studio oltre i requisiti di ammissione: master o corsi post universitari di specializzazione con l’indicazione completa della data, sede e denominazione dell’Istituto in cui gli stessi sono stati conseguiti;
9. gli eventuali servizi prestati presso Forze Armate;
10. gli eventuali servizi prestati presso pubbliche amministrazioni e le cause di risoluzioni di precedenti rapporti di pubblico impiego ovvero di non aver mai prestato servizio presso pubbliche amministrazioni;
11. di non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una P.A.; né decaduto da altro impiego;
12. i titoli che a parità di merito danno diritto a precedenza o preferenza;
13. eventuali pubblicazioni e/o abstracts;
14. il consenso al trattamento dei dati personali (D.Lgs 196/03);
15. il domicilio presso il quale deve, a tutti gli effetti, essere fatta ogni necessaria comunicazione; in caso di mancata individuazione, vale la residenza.
L’Amministrazione declina sin d’ora da ogni responsabilità per dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatte indicazioni del recapito da parte dell’aspirante o per eventuali disguidi postali non imputabili a colpa dell’amministrazione stessa.
La firma in calce alla domanda di partecipazione non necessità di autenticazione, ma deve essere allegata alla stessa, pena la mancata valutazione dei titoli, la fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità. Inoltre alla domanda di partecipazione al presente avviso gli aspiranti dovranno allegare un curriculum formativo e professionale, datato e firmato (autocertificato ai sensi del DPR 445/00) redatto in carta semplice, nel quale si dovranno autocertificare i titoli posseduti e/o i servizi prestati.
Si specifica inoltre che per una precisa valutazione, le dichiarazione rese in forma di autocertificazione nel curriculum vitae, dovranno essere redatte in modo analitico dal concorrente e contenere tutti gli elementi e informazioni previste dalla certificazione che sostituiscono, quali: denominazione del datore di lavoro (pubblico, privato, case di cura convenzionate), la qualifica, la natura del rapporto di lavoro (dipendente o autonomo o di collaborazione), tipologia del rapporto di lavoro (rapporto di lavoro a tempo determinato o indeterminato, a tempo pieno o parziale, con indicazione delle ore), eventuali periodi di interruzione nel rapporto e loro motivo, le date di inizio e di fine del servizio (indicando con precisione giorno, mese, anno). Relativamente ai corsi di aggiornamento è necessario indicare l’ente che ha organizzato il corso, l’oggetto e la data di svolgimento dello stesso. Per gli incarichi di docenza conferiti da enti pubblici devono essere indicati l’ente che ha conferito l’incarico, le materie oggetto di docenza e il periodo in cui è stato svolto, con indicazione del giorno/mese/anno). Per l’attività didattica presso scuole ospedaliere, universitarie o enti sanitari devono essere indicati l’ente che ha conferito l’incarico, le materie oggetto di docenza e il periodo in cui è stato svolto, con indicazione delle ore profuse). Per quanto innanzi nel caso in cui l’attività è stata svolta per brevi periodi inferiori all’anno si deve indicare il numero delle lezioni tenute.
Si precisa inoltre che per quanto attiene i titoli per la cui valutazione di merito è necessaria la conoscenza di determinati elementi essenziali, gli stessi, qualora genericamente indicati o carenti di elementi conoscitivi essenziali per l’attribuzione del previsto punteggio, non saranno presi in considerazione.
Nelle certificazioni relative ai servizi deve essere attestato se ricorrano o meno le condizioni di cui all’ultimo comma 46 del Dpr 20.12.1979 n. 761, in presenza delle quali il punteggio di anzianità deve essere ridotto. In caso positivo, l’attestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio.
Si precisa ulteriormente che non verranno valutati i titoli presentati in data successiva alla scadenza del presente bando, anche se rilasciati in data anteriore.
Nel caso in cui il partecipante all’avviso disponga di proprie pubblicazioni queste ultime vanno dichiarate nella domanda con tutti gli estremi utili ai fini dell’attribuzione del punteggio. In mancanza dei precitati elementi essenziali le pubblicazioni non saranno presi in considerazione. Per finalità di carattere esclusivamente organizzativo, all’esterno della busta utilizzata per l’invio della domanda di partecipazione alla selezione, dovrà essere apposta la dicitura: “Istanza di partecipazione all’ Avviso Pubblico, per soli titoli, per eventuale incarico a tempo determinato di Dirigente Ingegnere da incaricare presso l’U.O. Elettromedicali.
L’Amministrazione si riserva la facoltà di verificare, anche a campione, quanto dichiarato e prodotto dal candidato e che oltre alla decadenza dell’interessato dai benefici eventualmente conseguiti sulla base di dichiarazione non veritiera, sono applicabili le sanzioni penali previste per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci.
L’Azienda, prima della stipula del contratto a tempo determinato, verificherà quanto dichiarato nella istanza di partecipazione.
4) AMMISSIONE, ESCLUSIONE E VALUTAZIONE CANDIDATI
L’ammissione, l’esclusione e la valutazione dei candidati è disposta con determinazione del Direttore del Dipartimento Risorse Umane e Affari Generali. pubblicata all’Albo Pretorio e sul sito internet di questa Azienda con valore di notifica per i candidati esclusi:
(http://www.sanita.puglia.it/AziendeSanitarie/ASLTaranto/ concorsi)
Sono cause di esclusione:
- presentazione della domanda oltre i termini perentori;
- presentazione della domanda prima del giorno successivo alla pubblicazione dell’avviso pubblico sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia;
- il mancato possesso anche di uno dei requisiti di ammissione di cui ai punto 1) e 2) precedenti;
- la mancata sottoscrizione dell’istanza ai sensi del DPR 445/2000.
5) TRATTAMENTO DATI PERSONALI
Ai sensi dell’articolo 10, comma 1, della legge 31 Dicembre 1996, n. 675, i dati personali forniti dal candidato saranno raccolti, presso l’Area Gestione del Personale dell’ASL TA, per le finalità di gestione del concorso e saranno trattati anche successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro per le finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo. La messa a disposizione di tali dati è obbligatoria ai fini della selezione.
6) VALUTAZIONE TITOLI
Per la valutazione dei titoli si avrà a disposizione il seguente punteggio:
Punti 20 per i titoli così ripartiti:
a. Titoli di Carriera: Punti 10;
b. Titoli accademici e di studio: Punti 3;
c. Pubblicazioni e titoli scientifici: Punti 3:
d. Curriculum Formativo e professionale: Punti 4.
a) TITOLI DI CARRIERA (MAX PUNTI 10,000)
I servizi resi in qualità di Dirigente Ingegnere presso le U.O. di ingegneria clinica e/o Elettromedicali, o livello superiore, presso le Aziende Sanitarie Locali e Ospedaliere Pubbliche:
a tempo pieno punti 1,000 per anno (in caso di part-time il punteggio sarà ridotto proporzionalmente);
i servizi resi in posizione funzionale inferiore:
punti 0,5 per anno.
I periodi di servizio militare di leva, di richiamo alle armi, di ferma volontaria e di rafferma, prestati ai sensi dell’art. 22 della Legge 24/12/86, n. 958, verranno valutati, nei titoli di carriera, con il punteggio previsto per i servizi resi presso Pubbliche Amministrazioni, pari a punti 0,5000 per anno. Al servizio reso in base a rapporti convenzionali con attività di almeno 38 ore settimanali (orario del tempo definito) verrà attribuito il punteggio previsto per i servizi resi quale dipendente del S.S.N., tenendo conto della disciplina in cui viene effettuata l’attività.
Nel caso in cui l’orario settimanale sia stato inferiore alle 38 ore settimanali, il punteggio annuale verrà ridotto proporzionalmente.
Nel caso in cui l’orario settimanale sia stato pari a 38 ore settimanali, il punteggio annuale sarà quello previsto per il tempo pieno.
Non verranno valutati le dichiarazioni di servizio che non contengono l’indicazione dell’orario di attività settimanale in quanto non è possibile quantificare l’impegno professionale profuso.
I servizi resi presso case di cura convenzionate o accreditate verranno valutati al 25% rispetto al punteggio previsto per i titoli di carriera presso il S.S.N.
Qualora dal certificato o dall’autocertificazione non risulti che la casa di cura presso cui è stato prestato il servizio è convenzionata col S.S.N., il titolo verrà valutato secondo i criteri previsti per il curriculum formativo e professionale.
b)TITOLI ACCADEMICI E DI STUDIO (Massimo punti 3,0000)
Non vengono valutati i titoli di studio utilizzati come requisito specifico di ammissione.
Verranno valutati i seguenti titoli:
a) specializzazioni di livello universitario, in materie attinenti alla posizione funzionale da conferire, punti 1,00 per ognuna;
b) altre lauree, oltre quella richiesta per l’ammissione al concorso per la posizione funzionale iniziale, purché attinenti al posto da conferire, punti 0.50 per ognuna, fino ad un massimo di punti 1.00.
c) PUBBLICAZIONI E TITOLI SCIENTIFICI (Massimo punti 3,0000)
Ad ogni abstract:
se primo o unico autore Punti d 0,0500 a 0,1000;
se coautore Punti da 0,0100 a 0,5000;
ad ogni pubblicazione:
se primo o unico autore Punti d 0,5000 a 1,0000;
se coautore Punti da 0,1000 a 0,5000;
Detti punteggi terranno conto se il candidato sia coautore dei predetti titoli scientifici con altre persone, se sia primo o unico autore, del numero degli autori nonché della originalità della produzione scientifica, dell’importanza della rivista e del grado di attinenza alla materia inerente la Formazione, secondo lo schema di riferimento sopra indicato.
d) CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE (Massimo punti 4,0000)
Anche se il punteggio definitivo attribuito al curriculum professionale è globale risulta necessario determinare dei criteri di massima per la valutazione di quell’insieme di ulteriori documenti che, nel loro complesso, consentono di evidenziare le esperienze e le qualità culturali, professionali e scientifiche del candidato.
Per quanto sopra detto, sono stati predisposti i seguenti criteri di valutazione dei vari titoli, criteri che prevedono un punteggio minimo ed un punteggio massimo entro i quali deve essere contenuta la valutazione che verrà effettuata avendo riguardo all’importanza, alla durata, all’impegno e all’attinenza alla specializzazione.
I servizi resi con rapporto libero-professionale presso Aziende del Servizio Sanitario Nazionale verranno valutati col medesimo punteggio attribuito per titoli di carriera presso il S.S.N e cioè:
1) Servizio in qualità di Dirigente Ingegnere, o livello superiore nella disciplina:
- a tempo pieno punti 1,000 per anno.
In caso di part-time il punteggio sarà ridotto proporzionalmente.
- I servizi resi presso case di cura non convenzionate col SSN verranno valutati in misura del 10% rispetto al punteggio attribuito per titoli di carriera presso il S.S.N.
2) attività espletate a seguito del conferimento di borse di studio:
Per ogni anno Punti 0,100
3) Partecipazione a Congressi, Convegni, ecc.
Le partecipazioni ai singoli congressi, convegni, tavole rotonde ecc. verranno valutate a seconda dell’importanza dell’argomento, della disciplina, dell’attinenza all’attività da svolgersi e della durata, nei limiti dei punteggi sotto indicati: per ogni giornata di partecipazione:
in qualità di relatore Punti da 0,0050 a 0,0750
in qualità di partecipante:
Punti da 0,0010 a 0,0150
Le eventuali comunicazioni e relazioni inserite negli atti dei convegni effettuate dai partecipanti verranno valutate nei titoli scientifici col punteggio previsto per gli abstracts e le pubblicazioni.
4) Corsi di formazione e qualificazione professionale
I corsi inferiori a sei giorni verranno valutati alla stessa stregua dei congressi.
I corsi superiori a cinque giorni verranno valutati anch’essi a seconda dell’importanza dell’argomento, della disciplina, dell’attinenza ai posti messi a concorso e della durata, nei limiti dei punteggi sotto indicati:
a. Corsi universitari o corsi annuali o più:
Punti da 0,1000 a 0,3000
b. Corsi > mesi 1 con esame
Punti da 0,0200 a 0,2000
c. corsi < mesi 1 con esame
Punti da 0,0100 a 0,0500
d. corsi > mesi 1 senza esame
Punti da 0,0100 a 0,1000
e. corsi < mesi 1 senza esame
Punti da 0,0050 a 0,0250
5) Borse di studio (se non è specificato il periodo), onorificenze e premi nell’ambito della formazione sanitaria:
a. nella disciplina o disciplina equipollente:
Punti 0,0500
b. nella disciplina affine: Punti 0,0375
c. in altra disciplina: Punti 0,0250
d. Onorificenze e premi: Punti 0,0200
Detti punteggi verranno attribuiti per quelle borse di studio che non prevedono l’espletamento di attività, per le quali è stato già previsto un punteggio.
6) Attività didattica presso scuole ospedaliere, universitarie o Enti sanitari riconosciuti (max punti 1,0000).
Per ogni ora di docenza verranno attribuiti i seguenti punteggi:
a. nella disciplina o disciplina equipollente:
Punti 0,0030
b. nella disciplina affine: Punti 0,0020
c. in altra disciplina: Punti 0,0010
Detti punteggi verranno dimezzati qualora l’attività didattica sia svolta solo come esercitatore.
Non verranno valutati gli insegnamenti in materie non attinenti il Servizio da svolgersi.
7) Incarichi di insegnamento conferiti da Enti pubblici per ogni anno di docenza verranno attribuiti i seguenti punteggi:
a. nella disciplina o disciplina equipollente:
Punti 0,0100
b. nella disciplina affine: Punti 0,0050
c. in altra disciplina: Punti 0,0025
I punteggi di cui ai punti 6) e 7) verranno dimezzati qualora l’attività didattica sia svolta solo come esercitatore.
Non verranno valutati gli insegnamenti in materie non attinenti l’attività da svolgersi.
L’attività didattica svolta per brevi periodi verrà valutata in base al numero delle lezioni tenute.
7) DECLARATORIE
Non verranno valutate le idoneità conseguite nei precedenti concorsi.
Non verranno valutati i certificati o le autocertificazioni attestanti attività in base a rapporti convenzionali o libero ­professionali nei quali manca l’indicazione dell’orario di attività settimanale, e ciò perché non è possibile quantificare l’impegno profuso dal concorrente.
Non verranno valutate le attività di ricerca, gli stages e i protocolli di studio effettuati presso le Scuole di Specializzazione delle Università e finalizzate alla formazione professionale dello specializzando.
8) APPROVAZIONE DELLE GRADUATORIE
L’esito delle Selezioni sarà oggetto di apposita determinazione del Direttore del Dipartimento Risorse Umane e Affari Generali dell’Azienda e pubblicata all’Albo Pretorio e sul sito internet di questa Azienda con valore di notifica:
(http://www.sanita.puglia.it/AziendeSanitarie/ASLTaranto/ concorsi)
Il presente bando non costituisce vincolo finanziario per l’Azienda Sanitaria Locale Taranto che espressamente, al fine di non determinare l’insorgenza di incaute obbligazioni procederà al conferimento degli incarichi a tempo determinato per il profilo di Dirigente Medico specialista del lavoro, utilizzando le risorse indicate nelle deliberazioni D.G.R. n.214­216/2012
L’Amministrazione si riserva la facoltà di prorogare, sospendere, revocare o modificare, in tutto o in parte il presente avviso senza che i concorrenti possano vantare pretese o diritti di sorta.
Per qualunque informazione o chiarimenti inerente il presente avviso gli interessati potranno rivolgersi presso l’U.O. Concorsi, Assunzioni e Gestione del Ruolo Azienda Sanitaria Locale Taranto - Viale Virgilio n° 31, Taranto - Tel. 099/7786190 - 195 (dal lunedì al venerdì dalle ore 12:00 alle ore 14:00).
Il Direttore del Dipartimento Risorse Umane e AA.GG
Dott. Pasquale Nicolì