PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI SCUOLA SUPERIORE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Concorso per il conferimento di tre incarichi biennali di docente mediante procedura pubblica di valutazione comparativa.

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti 3
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 42 del 30-05-2008
Sintesi: PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI SCUOLA SUPERIORE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE CONCORSO   (scad.  30 giugno 2008)Concorso per il conferimento di tre incarichi biennali di docente mediante procedura pubblica di valutazione ...
Ente: PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI SCUOLA SUPERIORE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
Regione: LAZIO
Provincia: ROMA
Comune: ROMA
Data di pubblicazione 11-06-2008
Data Scadenza bando 30-06-2008
Condividi

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI SCUOLA SUPERIORE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
CONCORSO   (scad.  30 giugno 2008)
Concorso  per  il  conferimento  di tre incarichi biennali di docente
   mediante procedura pubblica di valutazione comparativa.
   Vista  la  legge  23  agosto  1988, n. 400, concernente disciplina
dell'attivita'   di   Governo  e  ordinamento  della  Presidenza  del
Consiglio dei Ministri;
   Visto  il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 287, e successive
modificazioni,  concernente  il riordino della Scuola superiore della
pubblica amministrazione;
   Vista  la  delibera  organizzativa  della  Scuola  superiore della
pubblica   amministrazione   del   27   gennaio  2005,  e  successive
modificazioni,  ed  in particolare l'art. 7, comma 1-ter, concernente
le  procedure  di  selezione dei docenti della Scuola superiore della
pubblica amministrazione;
   Visto  il decreto direttoriale 23 aprile 2008, n. 138/2008, con il
quale  sono state determinate le aree didattiche con gli insegnamenti
ad esse afferenti;
   Sentito il Comitato operativo nella riunione del 21 maggio 2008;
                              Decreta:
                               Art. 1.
   E'  indetta  una procedura pubblica di valutazione comparativa per
il conferimento di tre incarichi biennali di docente presso la Scuola
superiore della pubblica amministrazione per i seguenti insegnamenti:
    Economia delle amministrazioni pubbliche
    Diritto amministrativo
    Metodi di valutazione economica.

        
      
                               Art. 2.
   Alla   procedura   pubblica  di  valutazione  comparativa  possono
partecipare  dirigenti  di  amministrazioni  pubbliche,  professori o
docenti   universitari,   magistrati   ordinari,   amministrativi   e
contabili, avvocati dello Stato e consiglieri parlamentari. I docenti
incaricati  sono  tenuti  a  prestare  la loro  attivita' stabilmente
presso  la  Scuola  superiore  della  pubblica amministrazione e sono
collocati in posizione di fuori ruolo, comando o aspettativa ai sensi
dell'articolo  4, comma 1, del decreto legislativo n. 287/1999 di cui
in  premessa.  Agli  incaricati e' attribuito il medesimo trattamento
economico    fruito    presso   l'amministrazione   di   provenienza.
L'attivazione   degli   insegnamenti  di  cui  all'articolo  1  e  il
conferimento  dei  relativi incarichi di docenza avverranno nel corso
del secondo semestre dell'anno 2008.

        
      
                               Art. 3.
    Il   candidato   deve   presentare,   personalmente   o  a  mezzo
raccomandata,   domanda   redatta   in   carta   semplice,  datata  e
sottoscritta, indirizzata alla Direzione della Scuola superiore della
pubblica amministrazione - Via dei Robilant n. 11 - 00194 Roma, entro
trenta  giorni dalla data di pubblicazione del presente decreto nella
Gazzetta  Ufficiale  della Repubblica - 4ª serie speciale - Concorsi.
In  caso  di spedizione a mezzo raccomandata fa fede il timbro a data
dell'ufficio  postale  accettante. La Scuola superiore della pubblica
amministrazione non assume responsabilita' per eventuali dispersioni,
ritardi  o  disguidi non imputabili a sua colpa. Le domande pervenute
oltre il termine sopra indicato sono irricevibili.
   Alla domanda devono essere allegati:
    un  dettagliato  curriculum,  datato e sottoscritto, nel quale il
candidato descrive l'attivita' professionale, scientifica e didattica
svolta;
    un  elenco  delle  pubblicazioni  ed  eventuale  copia  di quelle
ritenute piu' significative.
   Il  candidato  che  intende  concorrere per piu' insegnamenti deve
presentare distinte domande con relativi allegati.

        
      
                               Art. 4.
   Le  domande pervenute nei termini indicati all'articolo precedente
sono  esaminate  da  apposita  Commissione, nominata dalla Direttrice
della Scuola superiore della pubblica amministrazione, composta da un
magistrato   amministrativo   con   funzioni  di  presidente,  da  un
professore  universitario  di prima fascia e da un dirigente di prima
fascia di pubblica amministrazione, anche in quiescenza.
   La  Commissione  dispone, per la valutazione delle candidature, di
un massimo di 100 punti da ripartirsi come di seguito indicato:
    attivita'   didattica   presso   universita',  enti  di  ricerca,
amministrazioni pubbliche e scuole pubbliche e private di formazione,
fino a 30 punti;
    servizio  d'istituto,  diverso  da  attivita' didattica, prestato
presso amministrazioni pubbliche e private, fino a 30 punti;
    attivita' di ricerca svolta presso universita', enti di ricerca e
altre istituzioni pubbliche e private, fino a 12 punti;
    pubblicazioni, fino a 12 punti;
    incarichi  speciali  presso  amministrazioni pubbliche e private,
fino a 12 punti;
    altri titoli, fino a 4 punti.
   L'attivita'  didattica e di ricerca, le esperienze professionali e
le  pubblicazioni  sono valutate dalla Commissione secondo i seguenti
criteri:
    congruenza  dell'attivita' professionale, scientifica e didattica
del candidato con l'incremento per il quale concorre;
    rilevanza  e continuita' temporale della produzione scientifica e
dell'attivita' prestata presso amministrazioni pubbliche e private.
   La  Commissione  formula  la  graduatoria  dei  candidati ritenuti
idonei in relazione a ciascun insegnamento da conferire.

        
      
                               Art. 5.
   La    Direttrice    della    Scuola   superiore   della   pubblica
amministrazione  procede  al conferimento di ciascun incarico secondo
l'ordine di graduatoria.

        
      
                               Art. 6.
   Ai  sensi dell'articolo 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003,
n.  196,  i dati personali forniti dai candidati sono raccolti presso
la  Direzione  della Scuola superiore della pubblica amministrazione.
Il   trattamento   dei  dati  avviene,  nel  rispetto  della  vigente
normativa, esclusivamente per le finalita' del concorso.
   Il  presente  decreto  e' trasmesso agli uffici di controllo ed e'
pubblicato  nella  Gazzetta  Ufficiale  della  Repubblica  - 4ª serie
speciale "Concorsi".
    Roma, 27 maggio 2008
                                                    prof.ssa: Termini