Concorso per 41 collaboratori professionali sanitari profilo o.t.a. (lazio) ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 41
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 99 del 17-12-2019
Sintesi: ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVOROConcorso (Scad. 31 gennaio 2020)Concorso pubblico, per esami, per la copertura di quarantuno posti di area C, a tempo pieno ed indeterminato, profilo professionale delle ...
Ente: ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO
Regione: LAZIO
Provincia: ROMA
Comune: ROMA
Data di pubblicazione 17-12-2019
Data Scadenza bando 31-01-2020
Condividi

ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO

Concorso (Scad. 31 gennaio 2020)

Concorso pubblico, per esami, per la copertura di quarantuno posti di area C, a tempo pieno ed indeterminato, profilo professionale delle attivita' informatiche.

 
    E' indetto concorso pubblico, per  esami,  per  la  copertura  di
quarantuno posti area C, livello economico 1,  profilo  professionale
delle  attivita'  informatiche,  da  assumere  a   tempo   pieno   ed
indeterminato. 
    Per l'ammissione al concorso sono richiesti i seguenti requisiti: 
      a) cittadinanza italiana ovvero cittadinanza di uno degli Stati
membri dell'Unione europea. Possono altresi' partecipare i  familiari
dei cittadini degli Stati membri dell'Unione europea  non  aventi  la
cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari  del  diritto  di
soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero  i  cittadini
di Paesi terzi, che siano titolari del permesso di soggiorno  CE  per
soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari  dello  status  di
rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria; 
      b) godimento dei diritti civili e politici. I  cittadini  degli
Stati dell'Unione europea devono ugualmente godere dei diritti civili
e politici nel proprio Stato di appartenenza; 
      c) idoneita' fisica all'impiego; 
      d) non aver riportato condanne penali che impediscano, ai sensi
delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione di un rapporto
di lavoro con le pubbliche amministrazioni e non  avere  procedimenti
penali in corso; 
      e) non essere stato destituito dai pubblici uffici; 
      f) non essere stato dispensato dall'impiego presso una pubblica
amministrazione per persistente ed  insufficiente  rendimento  ovvero
decaduto da un impiego statale  per  averlo  conseguito  mediante  la
produzione di documenti falsi o viziati da invalidita' non sanabile; 
      g) posizione regolare nei  riguardi  degli  obblighi  militari,
qualora soggetto agli obblighi di leva; 
      h) laurea triennale (L) in: 
        scienze dell'economia e della gestione aziendale (L-18); 
        scienze e tecnologie informatiche (L-31); 
        scienze economiche (L-33); 
        scienze matematiche (L-35); 
        statistica (L-41); 
      o equiparate 
    ovvero laurea magistrale in (LM) in: 
      informatica (LM-18); 
      ingegneria delle telecomunicazioni (LM-27); 
      ingegneria elettronica (LM-29); 
      ingegneria informatica (LM-32); 
      matematica (LM-40); 
      scienze dell'economia (LM-56); 
      sicurezza informatica (LM-66); 
      scienze economico-aziendali (LM-77); 
      scienze statistiche (LM-82); 
      scienze statistiche attuariali e finanziarie (LM- 83); 
      tecniche e metodi per la societa' dell'informazione (LM-91); 
    ovvero laurea specialistica (LS) equiparata ad una delle suddette
classi di lauree magistrali; 
    ovvero diploma di laurea (DL) «vecchio ordinamento» equiparato ad
una delle suddette classi di lauree magistrali; 
    conseguita presso una universita' o altro istituto  universitario
statale o legalmente riconosciuto. 
    Sono  ammessi  alla  partecipazione   alla   predetta   procedura
concorsuale anche coloro che abbiano conseguito un titolo  di  studio
all'estero. In tal caso, e' richiesta la dichiarazione di equivalenza
ai sensi  dall'art.  38  del  decreto  legislativo  n.  165/2001;  la
relativa modulistica e' disponibile sul  sito  web  del  Dipartimento
della funzione pubblica. Il candidato che non sia ancora in  possesso
del  provvedimento  di  equivalenza  sara'  ammesso  alla   procedura
concorsuale con riserva specifica,  purche'  sia  stata  attivata  la
procedura di cui al citato art. 38, fermo restando che  l'equivalenza
del titolo di studio dovra' obbligatoriamente essere presentata prima
della stipula del contratto; 
      i) certificazione, in corso di validita', di  conoscenza  della
lingua inglese, pari almeno al livello B1 del Quadro  comune  europeo
di  riferimento,  rilasciata  da   uno   degli   enti   certificatori
riconosciuti dal decreto n. 118 del  28  febbraio  2017  del  MIUR  -
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione. 
      l) conoscenza della  lingua  italiana  (solo  per  i  cittadini
stranieri) da valutarsi in sede di colloquio. 
    Il candidato dovra' compilare e inviare la domanda di  ammissione
al  concorso   per   via   telematica,   utilizzando   l'applicazione
informatica presente sul  sito  istituzionale  INAIL,  all'indirizzo:
www.inail.it 
    Non e' ammessa altra forma  di  compilazione  e  di  invio  della
domanda di partecipazione al concorso. 
    Le attivita' di compilazione e di invio telematico delle  domande
dovranno essere completate  entro  le  23,59  del  quarantacinquesimo
giorno  solare  a  decorrere  dal  giorno  successivo  a  quello   di
pubblicazione del presente  avviso  nella  Gazzetta  Ufficiale  della
Repubblica italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» -  e  del
relativo bando sul sito istituzionale dell'ente. Qualora  il  termine
di presentazione delle domande cada in un giorno festivo, il  termine
medesimo si intende prorogato alle 23,59  del  primo  giorno  feriale
successivo. 
    L'Istituto, nel caso  in  cui  dovesse  pervenire  un  numero  di
domande superiore a dieci volte  il  numero  dei  posti  a  concorso,
potra' far precedere le prove d'esame da una prova preselettiva,  per
la  cui  somministrazione  l'Istituto  stesso  potra'  avvalersi   di
un'apposita ditta specializzata, finalizzata ad ammettere alle  prove
scritte un numero di candidati non superiore a detto limite. Saranno,
comunque, ammessi alle prove scritte tutti i  candidati  che  avranno
conseguito il  medesimo  punteggio  acquisito  dall'ultimo  candidato
ammesso in base al criterio di cui sopra. 
    L'eventuale  prova  preselettiva  consistera'  in  una  serie  di
quesiti a risposta multipla finalizzati ad accertare la  presenza  di
capacita' di base rispetto a: 
      elementi di diritto amministrativo; 
      capacita' di ragionamento logico; 
      abilita' matematiche; 
      capacita' linguistica e comprensione dei testi; 
      informatica; 
      project management. 
    Il punteggio conseguito nella  prova  preselettiva  non  concorre
alla formazione del voto finale di merito. 
    Sono esonerati, ai sensi dell'art. 20, comma 2-bis,  della  legge
n. 104/992, dall'eventuale svolgimento  della  prova  preselettiva  i
candidati in condizioni di handicap con invalidita' pari o  superiore
all'80%. In tal caso gli stessi dovranno  allegare  alla  domanda  di
partecipazione  la   certificazione   rilasciata   dalla   competente
commissione che attesti la predetta invalidita'. 
    Le prove di esame del concorso, tese ad  accertare  il  grado  di
professionalita' necessaria per lo svolgimento dei compiti assegnati,
si  articolano  in  due  prove  scritte,  di  cui  una  a   contenuto
teorico-pratico, e in una prova orale. 
    Le due prove scritte avranno ad oggetto argomenti afferenti  alle
seguenti aree di materie: 
      elementi di diritto amministrativo; 
      architettura dei sistemi elaborativi; 
      ingegneria del software; 
      data base management systems e il loro impiego; 
      data science; 
      reti di telecomunicazione; 
      sicurezza informatica; 
      metodologie di sviluppo e di gestione dei progetti; 
      organizzazione e gestione nella fase di erogazione dei  servizi
informatici; 
      codice dell'Amministrazione digitale. 
    La prima prova scritta, a contenuto teorico, volta  ad  accertare
le  conoscenze  tecniche,  la  capacita'  di  sintesi,  la  chiarezza
espressiva  e  la  capacita'  di   argomentare,   consistera'   nella
predisposizione  di  risposte  sintetiche  a  quesiti  inerenti  alle
materie sopra indicate. 
    La  seconda   prova   scritta,   a   contenuto   teorico-pratico,
consistera' nella risoluzione di un  caso  in  ambito  informatico  e
contestualizzato nelle attivita' della pubblica  amministrazione,  al
fine di accertare l'attitudine all'analisi e alla soluzione  corretta
sotto  il   profilo   della   legittimita',   della   convenienza   e
dell'efficienza  ed  economicita'  organizzativa,   con   particolare
riguardo    ai    temi    dell'erogazione    dei    servizi,    della
reingegnerizzazione dei processi, delle  tecniche  di  programmazione
valutazione e controllo dei progetti. 
    La prova orale vertera' sulle materie oggetto delle prove scritte
nonche' sull'ordinamento e attribuzioni dell'INAIL. 
    Nell'ambito della  prova  orale  sara',  altresi',  accertata  la
conoscenza della lingua inglese,  con  particolare  riferimento  alle
competenze linguistiche in ambito informatico. 
    Il bando integrale e' pubblicato sul  sito  istituzionale  INAIL,
all'indirizzo: www.inail.it