Concorso-Riapertura per 12 veterinari (lazio) MINISTERO DELLA SALUTE

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso-Riapertura

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso-Riapertura
Tipologia Contratto
Posti 12
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 84 del 22-10-2019
Sintesi: MINISTERO DELLA SALUTERettifica Modifica e riapertura dei termini del concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di dodici posti di dirigente sanitario veterinario ex dirigente delle professionalita' sanitarie, disciplina di sanita' ...
Ente: MINISTERO DELLA SALUTE
Regione: LAZIO
Provincia: ROMA
Comune: ROMA
Data di pubblicazione 22-10-2019
Data Scadenza bando 30-11-00-1
Condividi

MINISTERO DELLA SALUTE

Rettifica

Modifica e riapertura dei termini del concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di dodici posti di dirigente sanitario veterinario ex dirigente delle professionalita' sanitarie, disciplina di sanita' animale, a tempo pieno ed indeterminato, per le esigenze degli uffici centrali e periferici.

 
                        IL DIRETTORE GENERALE 
          del personale dell'organizzazione e del bilancio 
 
    Visto l'art. 1, commi 547 e 548 della legge 30 dicembre 2018,  n.
145  recante  «Bilancio  di  previsione  dello   Stato   per   l'anno
finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019 -  2021»
in  base  al  quale  sono  ammessi  alle  procedure  concorsuali  per
l'accesso alla dirigenza del ruolo  sanitario  anche  i  medici  e  i
medici veterinari iscritti all'ultimo anno del  corso  di  formazione
specialistica nonche', qualora questo abbia durata  quinquennale,  al
penultimo anno del relativo corso; 
    Visto in particolare il comma 548 della citata legge 30  dicembre
2018,  n.  145,  che  consente   l'eventuale   assunzione   a   tempo
indeterminato dei  medici  e  dei  medici  veterinari  in  formazione
specialistica risultati idonei  e  utilmente  collocati  in  apposita
graduatoria separata subordinatamente al conseguimento del titolo  di
specializzazione e all'esaurimento della  graduatoria  dei  candidati
gia' specialisti alla data di scadenza del bando; 
    Visto l'art. 17 della  legge  11  novembre  2018,  n.  3  recante
«Delega  al  Governo  in  materia  di  sperimentazione   clinica   di
medicinali nonche' disposizioni per  il  riordino  delle  professioni
sanitarie e per la dirigenza sanitaria del Ministero della salute» in
base al quale  l'accesso  al  ruolo  della  dirigenza  sanitaria  del
Ministero della salute avviene mediante pubblico concorso per  titoli
ed esami, in coerenza con la normativa di  accesso  prevista  per  la
dirigenza sanitaria del Servizio sanitario nazionale; 
    Visto il bando di concorso pubblico, per titoli ed esami  per  la
copertura di dodici posti  di  dirigente  sanitario  veterinario  (ex
dirigente delle professionalita' sanitarie) - disciplina  di  sanita'
animale, a tempo pieno ed indeterminato, per le esigenze degli uffici
centrali e periferici del Ministero della  salute,  pubblicato  nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica  italiana  -  4ª  Serie  speciale
«Concorsi ed esami» - n. 77 del 27 settembre 2019; 
    Considerato che il bando di concorso e' riservato  a  coloro  che
conseguiranno il diploma di specializzazione  entro  il  prossimo  28
ottobre,  data  di  scadenza  del  termine  di  presentazione   delle
candidature; 
    Viste le numerose istanze pervenute alla Direzione  generale  del
personale, dell'organizzazione e del bilancio, volte ad  ottenere  la
modifica dei requisiti di accesso al concorso al fine  di  consentire
la  partecipazione  anche  ai   medici   veterinari   in   formazione
specialistica iscritti all'ultimo o al penultimo  anno  di  corso  ai
sensi della normativa sopra richiamata; 
    Visto  il  parere  della  Direzione  generale  delle  professioni
sanitarie e delle risorse umane  del  Servizio  sanitario  nazionale,
reso con nota n. 50199 del 9 ottobre 2019, secondo cui dal  combinato
disposto delle disposizioni sopra citate deriva  la  possibilita'  di
estendere le procedure concorsuali bandite dal Ministero della salute
anche agli specializzandi di cui ai  citati  commi  547  e  548,  che
dovranno essere collocati in  una  graduatoria  separata  e  potranno
essere   assunti   solo   dopo   aver   conseguito   il   titolo   di
specializzazione, allorche' sia esaurita la  graduatoria  dei  medici
gia' specialisti; 
    Ritenuto opportuno modificare i requisiti di accesso al  concorso
al fine  di  consentire  la  massima  partecipazione  alle  procedure
concorsuali nel perseguimento dell'interesse  pubblico  generale,  in
coerenza  con  la  vigente  normativa  di  accesso  prevista  per  la
dirigenza sanitaria del Servizio sanitario nazionale; 
    Tenuto conto che l'applicazione informatica per la  presentazione
delle domande di partecipazione non  sara'  funzionante  per  ragioni
tecniche nel periodo intercorrente tra il 30  ottobre  2019  e  il  5
novembre 2019 e che pertanto, anche  in  considerazione  dell'elevato
numero di istanze di autotutela pervenute, e' necessario prorogare di
ulteriori quarantacinque giorni il termine di scadenza del  bando  di
concorso; 
 
                              Decreta: 
 
                               Art. 1 
 
    Il bando di  concorso  pubblico,  per  titoli  ed  esami  per  la
copertura di dodici posti  di  dirigente  sanitario  veterinario  (ex
dirigente delle  professionalita'  sanitarie)  -  disciplina  sanita'
animale, a tempo pieno ed indeterminato, per le esigenze degli uffici
centrali e periferici del Ministero della salute  -  codice  concorso
785, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana  -
4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» - n. 77 del 27  settembre  2019
e' modificato nel modo seguente. 
    All'art. 2 sotto la voce «Requisiti Specifici» dopo la lettera b)
sono inseriti i seguenti periodi: 
      «Sono  ammessi  al  concorso  i  medici   veterinari   iscritti
all'ultimo anno di formazione specialistica nonche' al penultimo anno
qualora il corso abbia durata quinquennale,  nella  disciplina  della
sanita' animale ovvero in discipline  equipollenti  o  in  discipline
affini ai sensi dei decreti del Ministro della sanita' del  30  e  31
gennaio 1998 e successive  modificazioni  ed  integrazioni.  In  ogni
caso,  l'eventuale  assunzione  a  tempo  indeterminato  dei   medici
veterinari in formazione specialistica risultati idonei ed  utilmente
collocati  in  graduatoria  ai  sensi  del  successivo  art.  11   e'
subordinata  al  conseguimento  del  titolo  di  specializzazione   e
all'esaurimento  della  graduatoria  dei   medici   veterinari   gia'
specialisti alla data di scadenza del bando». 
    All'art. 5, dopo la lettera m) e' inserita la seguente lettera: 
      «m-bis)  di  essere  iscritti  all'ultimo  anno  del  corso  di
formazione specialistica nella disciplina oggetto del presente  bando
ovvero al penultimo anno qualora il corso abbia durata  quinquennale,
con l'indicazione della sede  e  della  denominazione  dell'Istituto,
della disciplina della specializzazione da conseguire e della  durata
del corso»; 
    All'art. 11 sono inseriti in fine i seguenti periodi: 
      «Per  i  medici  veterinari  in  formazione  specialistica   la
commissione  esaminatrice  predisporra'  una  graduatoria  di  merito
separata con le modalita' di cui al presente articolo. 
    L'eventuale assunzione dei candidati risultati idonei e utilmente
collocati nella graduatoria separata e' subordinata al  conseguimento
del  titolo  di  specializzazione   nonche'   all'esaurimento   della
graduatoria di merito dei candidati gia' specialisti». 
                               Art. 2 
 
    Il termine perentorio  per  la  presentazione  delle  domande  di
partecipazione indicato all'art. 4 del bando di concorso e' prorogato
al quarantacinquesimo giorno successivo alla  data  di  pubblicazione
del  presente  decreto  nella  Gazzetta  Ufficiale  della  Repubblica
italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami». 
    La procedura di compilazione delle domande sara' attiva fino alle
ore 23,59 del  quarantacinquesimo  giorno  successivo  alla  predetta
pubblicazione, fatta eccezione per l'intervallo temporale tra le  ore
00,00 del 30 ottobre 2019 e le ore 23,59 del 5 novembre 2019  durante
il quale per ragioni di  natura  tecnica  l'applicazione  informatica
disponibile  sul   sito   internet   del   Ministero   della   salute
all'indirizzo www.concorsi.sanita.it non sara' attiva. 
    Qualora l'ultimo giorno utile  cada  in  un  giorno  festivo,  il
termine e' prorogato al giorno successivo non festivo. 
    Restano invariate le altre disposizioni del bando non  modificate
dal presente decreto. 
    Sono fatte salve le domande di partecipazione  gia'  regolarmente
presentate e  pervenute  alla  data  di  pubblicazione  del  presente
decreto,  fermo  restando  che  i  candidati,  qualora  lo  ritengano
necessario, potranno modificarle, integrarle o sostituirle  entro  il
nuovo termine di scadenza e comunque  nel  rispetto  delle  modalita'
stabilite dall'art. 4 del bando. 
                               Art. 3 
 
    Il presente decreto sara'  pubblicato  nella  Gazzetta  Ufficiale
della Repubblica italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi ed  esami»  e
sul sito internet istituzionale www.salute.gov.it sezione «Concorsi». 
    Per qualsiasi informazione e' possibile  rivolgersi  al  seguente
recapito: 06/59943390 - dal lunedi' al venerdi' dalle ore 10,00  alle
ore 12,00. 
      Roma, 16 ottobre 2019 
 
                                       Il Direttore generale: Celotto