Concorso per 1 dirigente (emilia romagna) PROVINCIA DI MODENA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poichè è scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti 1
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 78 del 01-10-2019
Sintesi: PROVINCIA DI MODENAConcorso (Scad. 31 ottobre 2019)Conferimento, per curriculum e colloquio, dell'incarico di dirigente del servizio affari generali e polizia provinciale, a tempo pieno e determinato. E' indetta selezione ...
Ente: PROVINCIA DI MODENA
Regione: EMILIA ROMAGNA
Provincia: MODENA
Comune: MODENA
Data di pubblicazione 01-10-2019
Data Scadenza bando 31-10-2019
Condividi

PROVINCIA DI MODENA

Concorso (Scad. 31 ottobre 2019)

Conferimento, per curriculum e colloquio, dell'incarico di dirigente del servizio affari generali e polizia provinciale, a tempo pieno e determinato.

 
    E'  indetta  selezione  pubblica,  per  curriculum  e  colloquio,
finalizzata  al  conferimento  di  un  incarico  a  tempo   pieno   e
determinato  di  dirigente  servizio  affari   generali   e   polizia
provinciale, ex  art.  110,  comma  1,  del  decreto  legislativo  n.
267/2000,  fino  alla  scadenza  del  mandato  del  Presidente  della
Provincia di Modena. 
    Scadenza  di  presentazione  delle  domande:  entro  il   termine
perentorio di trenta  giorni  dal  giorno  successivo  alla  data  di
pubblicazione del presente  avviso  nella  Gazzetta  Ufficiale  della
Repubblica italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami». 
    E' richiesto il possesso di uno dei seguenti titoli di studio: 
      diploma  di  laurea  in  giurisprudenza,   scienze   politiche,
economia e commercio,  economia  delle  amministrazioni  pubbliche  e
delle   istituzioni   internazionali   e/o   equipollenti.ordinamento
previgente al decreto ministeriale n. 509/99. 
      laurea  specialistica  appartenente   alle   classi:   22/S   -
Giurisprudenza,  102/S  -  Teoria  e  tecniche  della  normazione   e
dell'informazione giuridica, 57/S - Programmazione e  gestione  delle
politiche e dei servizi  sociali,  60/S  - Relazioni  internazionali,
64/S - Scienze dell'economia, 70/S - Scienze della politica,  71/S  -
Scienze delle  pubbliche  amministrazioni,  88/S  -  Scienze  per  la
cooperazione allo sviluppo, 89/S - Sociologia, 99/S - Studi  europei,
84/S - Scienze economico-aziendali. 
      ordinamento successivo al decreto ministeriale n. 509/99. 
      laurea  magistrale   appartenente   alle   classi:   LMG/01   -
Giurisprudenza, LM-87 - Servizio sociale e politiche sociali, LM-52 -
Relazioni internazionali, LM-56  -  Scienze  dell'economia,  LM-62  -
Scienze   della   politica,   LM-63   -   Scienze   delle   pubbliche
amministrazioni, LM-81 - Scienze per la cooperazione  allo  sviluppo,
LM-88 - Sociologia e ricerca sociale, LM-90 - Studi europei, LM-77  -
Scienze economico-aziendali. 
    E' richiesto, inoltre, il possesso di almeno  uno  dei  requisiti
professionali  sotto  elencati  nel  seguente  settore  o   area   di
attivita': polizia locale o in alternativa affari generali, a seconda
dello status giuridico dell'aspirante: 
      essere dipendente di ruolo delle pubbliche  amministrazioni,  e
aver compiuto almeno cinque anni  di  servizio  svolti  in  posizioni
funzionali per le quali e'  richiesto  il  possesso  del  diploma  di
laurea o, se in possesso del dottorato di ricerca o  del  diploma  di
specializzazione conseguito presso scuole individuate con decreto del
Presidente del Consiglio dei ministri di  concerto  con  il  Ministro
dell'istruzione, dell'universita' e della ricerca, almeno tre anni di
servizio svolti in posizioni funzionali per l'accesso alle  quali  e'
richiesto il possesso del dottorato  di  ricerca  o  del  diploma  di
laurea. Per i dipendenti delle amministrazioni pubbliche reclutati  a
seguito di corso-concorso,  il  periodo  di  servizio  e'  ridotto  a
quattro anni. La posizione funzionale di  accesso  per  la  quale  e'
richiesto  il  diploma  di  laurea  e'  individuata  nella  posizione
giuridica di categoria D del vigente ordinamento  del  personale  del
comparto ovvero in  posizioni  giuridiche  equiparate  alla  suddetta
posizione; 
      essere in possesso della  qualifica  di  dirigente  in  Enti  e
strutture  pubbliche  non  ricomprese  nel  campo   di   applicazione
dell'art. 1 comma 2 del decreto legislativo n. 165/2001,  muniti  del
diploma di laurea, e aver svolto per  almeno  due  anni  le  funzioni
dirigenziali; 
      aver  ricoperto  incarichi   dirigenziali   o   equiparati   in
amministrazioni pubbliche per un periodo non inferiore a cinque anni,
purche' muniti del  diploma  di  laurea.  A  tal  fine  per  incarico
equiparato  a  quello  dirigenziale   si   intende   l'incarico   che
ricomprende tutte le funzioni enucleate  nell'art.  107  del  decreto
legislativo n. 267/2000; 
      aver maturato, con servizio  continuativo  per  almeno  quattro
anni presso enti od organismi internazionali,  esperienze  lavorative
in posizioni funzionali apicali per l'accesso alle quali e' richiesto
il possesso del diploma di laurea; 
      aver  ricoperto  incarichi  dirigenziali   o   di   quadro   in
amministrazioni o enti o aziende private in  funzioni  equivalenti  a
profili pubblici per i quali e' previsto il possesso del  diploma  di
laurea per un periodo di almeno cinque anni. 
    La domanda di ammissione alla selezione dovra' essere  redatta  e
presentata  secondo  le  modalita'  indicate  nel  bando.  Il   testo
integrale del bando ed il modulo per la presentazione  della  domanda
sono disponibili sul sito web istituzionale dell'ente,  all'indirizzo
www.provincia.modena.it → Bandi  e  Moduli  →  Concorsi  e  Selezioni
nonche' sull'albo pretorio on-line