Nomina MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 21 del 15-03-2019

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Nomina

Nota Bene: trattandosi di 'Nomina' la scadenza indicata non implica, in genere, la possibilità di presentare domanda ma solo la data fino alla quale questo testo sarà visibile nella banca dati.



Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Nomina
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 21 del 15-03-2019
Sintesi: MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA Concorso Accorpamento delle commissioni esaminatrici del concorso pubblico, per esami e titoli, a duemilaquattro posti di direttore dei servizi generali ed ...
Ente: MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA
Regione: LAZIO
Provincia: ROMA
Comune: ROMA
Data di pubblicazione 15-03-2019
Condividi

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA

Concorso

Accorpamento delle commissioni esaminatrici del concorso pubblico, per esami e titoli, a duemilaquattro posti di direttore dei servizi generali ed amministrativi del personale ATA.

 
                        IL CAPO DIPARTIMENTO 
       per il sistema educativo di istruzione e di formazione 
 
    Visto il decreto  legislativo  del  30  marzo  2001,  n.  165,  e
successive  modifiche  ed  integrazioni,  recante   «Norme   generali
sull'ordinamento del lavoro  alle  dipendenze  delle  amministrazioni
pubbliche»; 
    Vista la legge 7 agosto 1990, n. 241, e successive  modifiche  ed
integrazioni,  recante  «Nuove  norme  in  materia  di   procedimento
amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi»; 
    Visto l'art. 1, comma 605, della legge n.  205  del  28  dicembre
2017 che prevede che «E' bandito entro il 2018, senza ulteriori oneri
a  carico  della  finanza  pubblica,   un   concorso   pubblico   per
l'assunzione di direttori dei servizi generali ed amministrativi, nei
limiti delle facolta' assunzionali ai sensi dell'art. 39, commi  3  e
3-bis,  della  legge  27  dicembre  1997,  n.  449.  Gli   assistenti
amministrativi che, alla data di entrata  in  vigore  della  presente
legge, hanno maturato almeno tre interi anni di servizio negli ultimi
otto  nelle  mansioni  di   direttore   dei   servizi   generali   ed
amministrativi possono partecipare alla procedura concorsuale di  cui
al primo periodo anche in mancanza del  requisito  culturale  di  cui
alla tabella B allegata al contratto collettivo nazionale  di  lavoro
relativo al personale del Comparto scuola  sottoscritto  in  data  29
novembre 2007, e successive modificazioni.»; 
    Visto il decreto del Ministro dell'istruzione, dell'universita' e
della ricerca n. 863 del 18 dicembre 2018, registrato alla Corte  dei
conti in data 20 dicembre 2018, foglio n. 3518, che all'art. 1, comma
3, prevede la possibilita', nel caso in cui i  posti  disponibili  in
una regione siano esigui, di accorpare le commissioni esaminatrici ai
fini dello svolgimento delle prove scritte, della prova orale e della
valutazione dei titoli, fermo restando  che  le  graduatorie  restano
distinte  per  ogni  procedura  regionale,  a  seconda  della  scelta
espressa dal candidato all'atto dell' iscrizione; 
    Visto  il  decreto  del  direttore  generale  per  il   personale
scolastico del 20 dicembre 2018,  prot.  n.  2015,  pubblicato  nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 102 del  28  dicembre
2018, recante indizione del «Concorso pubblico per esami e titoli,  a
2004 posti di Direttore dei servizi generali  ed  amministrativi  del
personale  A.T.A.»,  il  quale   all'art.   2,   comma   3,   prevede
l'accorpamento, nel caso in cui i posti disponibili  in  una  regione
siano  esigui,  delle  commissioni   esaminatrici   ai   fini   dello
svolgimento  delle  prove  scritte,  della  prova   orale   e   della
valutazione dei titoli; 
    Visto il numero dei posti messi a concorso indicati  all'art.  2,
comma 8, del DDG del 20 dicembre 2018, n. n. 2015; 
    Considerato che per il numero  dei  posti  messi  a  concorso  in
alcuni Uffici scolastici regionali non e'  opportuno  procedere  alla
costituzione delle commissione esaminatrici; 
    Ritenuto pertanto necessario procedere per esigenze di efficacia,
efficienza     ed     economicita'     dell'azione     amministrativa
all'accorpamento  delle  commissioni  esaminatrici  ai   fini   dello
svolgimento  delle  prove  concorsuali,  fermo  restando  la  valenza
regionale delle singole graduatorie, sulla base  della  viciniorieta'
territoriale e della dislocazione geografica, 
 
                              Decreta: 
 
                               Art. 1 
 
    Per  i  motivi   sopra   esposti   in   premessa,   e'   disposto
l'accorpamento delle commissioni esaminatrici secondo le modalita' di
seguito indicate: 
 
=====================================================================
|                  |   Uffici scolastici   |Numero posti|   Posti   |
|   Commissioni    |       regionali       |  concorso  |riserva 30%|
+==================+=======================+============+===========+
|   Commissione    |Puglia                 |          29|          9|
+------------------+-----------------------+------------+-----------+
|                  |Basilicata             |          11|          3|
+------------------+-----------------------+------------+-----------+
|                  |Calabria               |          33|         10|
+------------------+-----------------------+------------+-----------+
|                  |Molise                 |           3|          1|
+------------------+-----------------------+------------+-----------+
|   Commissione    |Campania               |         160|         48|
+------------------+-----------------------+------------+-----------+
|   Commissione    |Emilia Romagna         |         209|         63|
+------------------+-----------------------+------------+-----------+
|                  |Friuli-Venezia Giulia -|            |           |
|   Commissione    |lingua italiana        |          64|         19|
+------------------+-----------------------+------------+-----------+
|   Commissione    |Lazio                  |         162|         49|
+------------------+-----------------------+------------+-----------+
|   Commissione    |Lombardia              |         451|        135|
+------------------+-----------------------+------------+-----------+
|   Commissione    |Marche                 |          49|         15|
+------------------+-----------------------+------------+-----------+
|                  |Abruzzo                |          13|          4|
+------------------+-----------------------+------------+-----------+
|                  |Umbria                 |          45|         13|
+------------------+-----------------------+------------+-----------+
|   Commissione    |Piemonte               |         221|         66|
+------------------+-----------------------+------------+-----------+
|   Commissione    |Sardegna               |          45|         13|
+------------------+-----------------------+------------+-----------+
|   Commissione    |Sicilia                |          75|         23|
+------------------+-----------------------+------------+-----------+
|   Commissione    |Toscana                |         171|         51|
+------------------+-----------------------+------------+-----------+
|                  |Liguria                |          53|         16|
+------------------+-----------------------+------------+-----------+
|   Commissione    |Veneto                 |         200|         60|
+------------------+-----------------------+------------+-----------+
 
    I direttori generali degli uffici scolastici regionali  procedono
alla costituzione della commissione  esaminatrice  sulla  base  della
tabella sopra indicata. 
    In  caso  di  accorpamento,  procede  alla   costituzione   della
commissione   esaminatrice   il   Direttore   generale   dell'ufficio
scolastico regionale indicato per primo. 
    Le prove preselettive si svolgono nella regione per la  quale  si
concorre. 
    Le prove scritte e le prove orali si svolgono  nella  regione  in
cui e' stata costituita la commissione esaminatrice. 
    Rimane comunque fermo che le  graduatorie  restano  distinte  per
ogni  procedura  regionale,  a  seconda  della  scelta  espressa  dal
candidato all'atto dell'iscrizione. 
      Roma, 20 dicembre 2018 
 
                                        Il Capo Dipartimento: Palumbo