Concorso per 1 dirigente ingegnere (campania) AZIENDA OSPEDALIERA ''OSPEDALE SAN SEBASTIANO'' DI CASERTA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poichè è scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti Formazione di una graduatoria.
Fonte: DIR N. 83 del 11-12-2017
Sintesi: AZIENDA OSPEDALIERA ''OSPEDALE SAN SEBASTIANO'' DI CASERTA Concorso (Scad. 27 dicembre 2017) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E PROVA COLLOQUIO, PER LA FORMULAZIONE DI UNA GRADUATORIA DA UTILIZZARE PER ...
Ente: AZIENDA OSPEDALIERA ''OSPEDALE SAN SEBASTIANO'' DI CASERTA
Regione: CAMPANIA
Provincia: CASERTA
Comune: CASERTA
Data di pubblicazione 11-12-2017
Data Scadenza bando 27-12-2017
Condividi

AZIENDA OSPEDALIERA ''OSPEDALE SAN SEBASTIANO'' DI CASERTA

Concorso (Scad. 27 dicembre 2017)

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E PROVA COLLOQUIO, PER LA FORMULAZIONE DI UNA GRADUATORIA DA UTILIZZARE PER L’ASSUNZIONE, A TEMPO DETERMINATO, DI N. 1 DIRIGENTE INGEGNERE DA DESTINARE AD ATTIVITA’ DI PROGRAMMAZIONE, PIANIFICAZIONE E CONTROLLO.


In esecuzione della deliberazione n° 276 del 23/11/2017, è indetto avviso di selezione pubblica, per titoli e prova colloquio, per la copertura, a tempo determinato, per un periodo di sei mesi, di n. 1 posto di Dirigente Ingegnere da destinare ad attività di programmazione, pianificazione e controllo.
Alla predetta posizione funzionale è attribuito il trattamento giuridico ed economico previsto dal vigente C.C.N.L. per il personale dell'Area di contrattazione della Dirigenza Sanitaria, Professionale, Tecnica ed Amministrativa.
Alla presente procedura selettiva possono partecipare i candidati dell'uno e dell'altro sesso (D. Lgs. 11 aprile 2006 n. 198) in possesso dei seguenti
REQUISITI GENERALI E SPECIFICI DI AMMISSIONE
previsti dagli artt. 1 e 70 del D.P.R. 10 dicembre 1997 n. 483:
1) Cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti (sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica), o cittadinanza di uno dei paesi dell'Unione Europea.
Ai sensi dell’art. 38 del D. Lgs 30.3.2001 n. 165 e dell’art. 25, co. 2 del D. Lgs. 19.11.2007 n. 251, così come modificati dall’art. 7 della L. 6.8.2013 n. 97, possono, altresì, partecipare alla selezione:
- i familiari dei cittadini indicati al punto 1) non aventi la cittadinanza italiana o la cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente. Per la definizione di familiare, si rinvia all’art. 2 della direttiva comunitaria n. 2004/38/CE;
- i cittadini di Paesi Terzi titolari di permesso di soggiorno UE soggiornanti per lungo periodo o titolari dello status di rifugiato ovvero dello status protezione sussidiaria.
I cittadini stranieri devono essere in possesso dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza o di provenienza ed avere un’adeguata conoscenza della lingua italiana che sarà accertata durante lo svolgimento delle prove concorsuali (D.P.C.M. 7.2.1994 n. 174).
2) Idoneità fisica alla mansione specifica della posizione funzionale.
L'accertamento di tale requisito, con l'osservanza delle norme in tema di categorie protette, è effettuato attraverso la visita medica preventiva, quindi prima dell'immissione in servizio, ai sensi dell’art. 41, co. 2, del D. Lgs. 9.4.2008 n. 81, modificato dall’art. 26 del D. Lgs 3.8.2009 n. 106.
3) Diploma di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale (LM 31), o Diploma di Laurea Specialistica in Ingegneria Gestionale (ex classe 34/S), o Diploma di Laurea in Ingegneria Gestionale (pregresso ordinamento).
4) Abilitazione all’esercizio della professione di Ingegnere.
5) Iscrizione all’albo dell’Ordine degli Ingegneri.
6) Anzianità di servizio effettiva di almeno cinque anni corrispondente alla medesima professionalità prestato in Enti del SSN nelle categorie D e Ds (ex posizione funzionale di livello settimo, ottavo e ottavo bis), ovvero in qualifiche funzionali di settimo, ottavo e nono livello di altre Pubbliche Amministrazioni.
Ai sensi dell’art. 26, co. 1, del D. Lgs. 165/2001, l’ammissione è altresì consentita ai candidati in possesso di esperienze lavorative con rapporto di lavoro libero-professionale o di attività coordinata e continuata presso enti o pubbliche amministrazioni ovvero di attività documentate (allegando specifica attestazione probante) presso studi professionali privati, società o istituti di ricerca, aventi contenuto analogo a quello previsto per il profilo a concorso.
7) Documentata esperienza nella verifica positiva dell’attività dirigenziale svolta, gestionale in governo e monitoraggio sistematico dei processi ospedalieri (dal budgeting al piano delle attività e performance), nella predisposizione ed analisi dei modelli organizzativi interni e sistemi di valutazione, in controllo di qualità e risk management, nella gestione delle infrastrutture tecnologiche ed informatiche, in pianificazione dinamica degli assetti ospedalieri al fine di raggiungere gli standard di efficienza definiti dalla Direzione Aziendale.
Non possono accedere agli impieghi coloro che siano esclusi dall'elettorato politico attivo e coloro che siano stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una pubblica amministrazione, ovvero siano stati dichiarati decaduti da un impiego statale per aver conseguito l'impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando per la presentazione delle domande di ammissione alla selezione.
La partecipazione alla procedura selettiva non è soggetta a limiti di età ai sensi dell’art. 3, comma 6, della legge n. 127 del 15/05/1997, fatto salvo il limite di età previsto dal vigente ordinamento pensionistico.
Il difetto anche di uno solo dei requisiti prescritti comporta la non ammissione alla procedura selettiva. A norma dell’art. 7 del decreto legislativo n. 165/2001 e successive modificazioni, l’Azienda garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro.
DOMANDA DI AMMISSIONE
Le domande di ammissione alla selezione, redatte in carta semplice secondo il fac-simile accluso quale allegato A, dovranno, a pena di esclusione, essere indirizzate al Direttore Generale dell'A.O.R.N. S. Anna e San Sebastiano di Caserta e pervenire entro il 15° (quindicesimo) giorno successivo a quello della data di pubblicazione dell’estratto del presente bando nel Bollettino Ufficiale della Regione Campania. Qualora detto termine dovesse capitare in un giorno festivo, la scadenza è prorogata al primo giorno non festivo successivo.
Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti è perentorio; l’eventuale riserva di invio successivo di documenti è privo di effetti.
Le istanze di partecipazione potranno pervenire, esclusivamente, con le seguenti modalità:
- Consegna a mano presso l’Ufficio protocollo aziendale, Via F. Palasciano, snc - edificio A, piano terra – Caserta (dal lunedì al venerdì dalle ore 09,00 alle ore 12,00), in plico chiuso e sigillato recante le seguenti indicazioni:
- MITTENTE: nome, cognome e domicilio del candidato;
- DESTINATARIO: Al Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera “Sant’Anna e San Sebastiano” – Via F. Palasciano, snc – 81100, CASERTA;
- OGGETTO: Istanza di partecipazione all’avviso di selezione pubblica, per titoli e prova colloquio, per la copertura, a tempo determinato, per un periodo di sei mesi, di n. 1 posto di Dirigente Ingegnere da destinare ad attività di programmazione, pianificazione e controllo.
- Consegna a mezzo servizio postale (in tal caso farà fede il timbro dell’ufficio postale accettante), con le medesime modalità e indicazioni per la consegna a mano.
- A mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo dell’Azienda:
concorsi@ospedalecasertapec.it, avendo cura di allegare tutta la documentazione in formato PDF.
Se detta documentazione dovesse essere di grosse dimensioni la stessa potrà essere inviata in una cartella compressa in formato ZIP, nominandola come “cognome.nome.zip”. La documentazione stessa dovrà essere debitamente sottoscritta utilizzando una delle due modalità alternative di seguito indicate:
- Firma estesa e leggibile apposta in originale sui documenti successivamente scansionati;
- Firma digitale.
Si precisa che la validità dell’invio della documentazione con P.E.C., così come stabilito dalla vigente normativa, è subordinata all’utilizzo da parte del candidato, di una propria casella di posta elettronica certificata. Non sarà ritenuto valido l’invio da casella di posta elettronica certificata non propria anche se indirizzata all’indirizzo P.E.C. aziendale sopra riportato o ad altra P.E.C. aziendale. Nell’oggetto della P.E.C. dovrà essere riportato, pena esclusione, quanto segue: NOME_COGNOME (indicare nome e cognome del candidato) - Istanza di partecipazione all’avviso di selezione pubblica, per titoli e prova colloquio, per la copertura, a tempo determinato, per un periodo di sei mesi, di n. 1 posto di Dirigente Ingegnere da destinare ad attività di programmazione, pianificazione e controllo. Il candidato dovrà comunque allegare copia di un documento d’identità in corso di validità.
Eventuali variazioni di domicilio, recapito o indirizzo di posta elettronica certificata del candidato, dovranno essere tempestivamente comunicati con nota datata e sottoscritta da inviare con le modalità e agli indirizzi sopra specificati. In mancanza, non saranno ritenute accettabili rivendicazioni di sorta a carico dell’Azienda. L’Amministrazione, infatti, non si assume responsabilità per il mancato recapito di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nell’istanza di partecipazione.
L’Azienda, inoltre, non si assume responsabilità per eventuali disguidi postali o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o a forza maggiore.
Gli operatori dell'Azienda addetti alla ricezione delle istanze di partecipazione alla presente procedura concorsuale, non sono abilitati al controllo della regolarità delle domande, e relativi allegati, presentate direttamente all'Ufficio Protocollo aziendale.
Nella domanda il candidato deve dichiarare sotto la propria responsabilità, consapevole delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del DPR 28.12.2000 n. 445, per le ipotesi e di falsità in atti e dichiarazioni mendaci:
1) il cognome e il nome;
2) la data, il luogo di nascita nonché la residenza;
3) il possesso della cittadinanza italiana o equivalente ovvero il possesso dei requisiti di accesso previsti dall’art. 38 del D. Lgs. n. 165/2001 e ss.mm.ii.;
4) il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime. I cittadini stranieri devono dichiarare se godono o meno (e in tal caso, con precisazione dei motivi) dei diritti civili e politici nello Stato di appartenenza;
5) le eventuali condanne penali riportate; in caso negativo dovrà esserne dichiarata espressamente l'assenza. L’omessa dichiarazione, nel caso in cui sussistano effettivamente condanne penali a carico del candidato, comporterà l’esclusione dello stesso dalla procedura in oggetto;
6) i titoli di studio posseduti (con indicazione della data, della sede e denominazione dell'Istituto presso il quale gli stessi sono stati conseguiti). In particolare:
- Diploma di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale (LM 31), o Diploma di Laurea Specialistica in Ingegneria Gestionale (ex classe 34/S), o Diploma di Laurea in Ingegneria Gestionale (pregresso ordinamento).
Nel caso i titoli di studio siano stati conseguiti all’estero, devono essere indicati i provvedimenti di riconoscimento dell’equipollenza ai corrispondenti titoli di studio riconosciuti in Italia, secondo la vigente normativa;
7) l’abilitazione all’esercizio della professione di Ingegnere;
8) l’iscrizione all’albo dell’Ordine degli Ingegneri;
9) la posizione nei riguardi degli obblighi militari (per i soli uomini);
10) i servizi prestati presso Pubbliche Amministrazioni e le eventuali cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego; nell’elencazione dei servizi andrà fatto esplicito riferimento all’anzianità di servizio ovvero alle esperienze lavorative di cui al punto 6) ed alla documentata esperienza di cui al punto 7) dei requisiti generali e specifici di ammissione;
11) i titoli che danno diritto a riserva, precedenza o preferenza nell'assunzione;
12) il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essere fatta ogni necessaria comunicazione;
13) il diritto all’applicazione dell'art. 20 della legge 5 febbraio 1992 n. 104, specificando l'ausilio necessario in relazione al proprio handicap, nonché l'eventuale necessità di tempi aggiuntivi per sostenere le prove d'esame;
14) il consenso al trattamento dei dati personali, compresi i dati sensibili, ai fini della gestione della presente procedura selettiva, ai sensi del D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196.
La firma in calce alla domanda non va autenticata.
DOCUMENTI DA ALLEGARE ALLA DOMANDA
Sui documenti che necessitano di sottoscrizione la firma deve essere posta in originale ed in modo esteso e leggibile a pena di esclusione.
Ai sensi dell’art. 15, co. 1, della Legge n. 183/2011, le Pubbliche Amministrazioni non possono più accettare né richiedere certificati in ordine a stati, qualità personali, fatti ed all’attività svolta presso Pubbliche Amministrazioni.
Pertanto le dichiarazioni in ordine a stati, qualità personali, fatti e attività prestate presso strutture pubbliche dovranno essere attestate esclusivamente mediante dichiarazioni sostitutive di certificazione o dichiarazioni di atto di notorietà in originale, secondo il fac-simile accluso quale Allegato D.
Per tutte le attività svolte presso strutture private (lavoro, formazione, ecc.), i candidati potranno presentare i certificati in originale, fotocopia dichiarata conforme all’originale, utilizzando l’apposito facsimile Allegato C, ovvero dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, secondo il fac-simile Allegato D.
I candidati dovranno allegare alla domanda le seguenti dichiarazioni sostitutive di certificazione, secondo il fac-simile accluso quale Allegato B, con firma estesa, leggibile ed in originale, attestanti:
a) il possesso di:
- Diploma di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale (LM 31), o Diploma di Laurea Specialistica in Ingegneria Gestionale (ex classe 34/S), o Diploma di Laurea in Ingegneria Gestionale (pregresso ordinamento);
- abilitazione all’esercizio della professione di Ingegnere;
- iscrizione all’albo dell’Ordine degli Ingegneri;
b) tutte le attività che i candidati ritengano opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito e della formazione della "graduatoria" (titoli di carriera, titoli accademici e di studio, pubblicazioni e titoli scientifici).
c) i titoli comprovanti l'eventuale diritto a riserva, precedenza o preferenza nella nomina. Ove non autocertificati, i diritti relativi non potranno essere riconosciuti agli effetti della procedura concorsuale;
In luogo delle dichiarazioni sostitutive di certificazione di cui sopra, i candidati potranno allegare le fotocopie dei titoli e/o certificazioni attestandone la conformità all’originale mediante dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, secondo il fac-simile accluso quale Allegato C.
d) il curriculum formativo e professionale, datato e firmato dal candidato, che sarà valutato dalla Commissione Esaminatrice ai sensi dell’art. 11 del D.P.R. 10 dicembre 1997 n. 483. Detto curriculum, per avere validità ed essere oggetto di valutazione da parte della Commissione Esaminatrice, dovrà contenere l’attestazione di responsabilità con la clausola specifica delle sanzioni penali in caso di dichiarazioni mendaci e non veritiere, previste dall’art. 76 del D.P.R. 445/2000, per le ipotesi di falsità in atti, ai sensi del D.P.R. n. 445/2000.
Alla domanda andrà allegato un elenco, in carta semplice, delle pubblicazioni, dei titoli e dei documenti presentati.
I candidati potranno presentare tutte le autocertificazioni (se relative ad attività presso Pubblica Amministrazione) ovvero i titoli e documenti (se relativi ad attività presso privati) che ritengano opportuno presentare ai fini della valutazione del curriculum formativo e professionale.
Le pubblicazioni devono essere edite a stampa.
Le autocertificazioni e le dichiarazioni sostitutive di notorietà potranno essere formalizzate allegando alle stesse un documento di riconoscimento in corso di validità e utilizzando i facsimili acclusi, debitamente compilati, ovvero dovranno essere redatte in modo analitico dal candidato e contenere tutti gli elementi utili per una corretta valutazione della documentazione;
in mancanza di tali elementi i documenti non potranno essere presi in considerazione.
Al riguardo si rappresenta che le dichiarazioni mendaci, la falsità negli atti e l'uso di atti falsi nei casi previsti dalla legge, sono puniti ai sensi della normativa vigente in materia e comportano la decadenza dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base delle dichiarazioni non veritiere.
Non saranno presi in considerazione autocertificazioni, atti sostitutivi di notorietà, certificati di strutture private, titoli e documenti presentati oltre il termine di scadenza del presente avviso ovvero allegati ad altre domande inoltrate all’Azienda.
Nell’autocertificazione relativa ai servizi prestati presso strutture sanitarie pubbliche deve essere attestato se ricorrano o meno le condizioni di cui all'ultimo comma dell'art. 46 del D.P.R. 20 dicembre 1979 n. 761 il quale prevede che “La mancata partecipazione, senza giustificato motivo, alle attività di aggiornamento professionale per un periodo superiore ai cinque anni comporta la riduzione del punteggio di anzianità”.
In caso positivo, la dichiarazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio.
L'Azienda si riserva la facoltà di verificare la veridicità delle dichiarazioni prodotte nonché di richiedere la documentazione relativa prima della assunzione in servizio. In caso di produzione di falsa dichiarazione l'Azienda procederà alla denuncia ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia.
Le eventuali esclusioni dalla partecipazione alla presente procedura selettiva, saranno comunicate agli interessati con Raccomandata A.R. entro trenta giorni dalla data di adozione del relativo provvedimento.
L’elenco dei candidati ammessi alla procedura sarà pubblicato sul sito internet www.ospedale.caserta.it, sulla home page e nella sezione Avvisi & Concorsi, e tale pubblicazione avrà valore di notifica ad ogni effetto di legge.
COMMISSIONE ESAMINATRICE
La Commissione Esaminatrice, composta dal Direttore Amministrativo, con funzioni di Presidente, e da due dirigenti del profilo professionale a concorso, oltre il Segretario, sarà nominata dal Direttore Generale con successivo e separato atto amministrativo, in conformità alla normativa vigente.
La sede e la data dell’espletamento della prova colloquio saranno comunicate ai candidati ammessi alla selezione almeno quindici giorni prima dell’espletamento della prova stessa, mediante pubblicazione sul sito internet www.ospedale.caserta.it, sulla home page e nella sezione Avvisi & Concorsi, e tale pubblicazione avrà valore di notifica ad ogni effetto di legge.
La mancata presentazione alla prova verrà considerata rinuncia alla partecipazione alla selezione.
I concorrenti dovranno presentarsi a sostenere la prova stessa muniti di idoneo documento di riconoscimento.
La Commissione al termine della prova formulerà la graduatoria di merito tenendo conto di quanto stabilito dalla Legge n. 191/98 circa i candidati con il medesimo punteggio finale.
PUNTEGGIO:
La Commissione, per la presente selezione, dispone, complessivamente, di 60 punti così ripartiti:
a) 20 punti per i titoli;
b) 40 punti per la prova colloquio.
Il superamento della prova colloquio è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza, espressa in termini numerici, di almeno 28/40.
I punti per la valutazione dei titoli, sono così ripartiti:
a) titoli di carriera: 10;
b) titoli accademici e di studio: 3;
c) pubblicazioni e titoli scientifici: 3;
d) curriculum formativo e professionale: 4.
Per quanto attiene alla valutazione dei titoli si terrà conto dei criteri di valutazione fissati dagli artt. 11 e 73 del D.P.R. n. 483/1997.
GRADUATORIA - TITOLI DI PRECEDENZA E PREFERENZA
La graduatoria dei candidati idonei è formulata secondo l'ordine dei punti della votazione complessiva riportata da ciascun candidato, con l'osservanza, a parità di punti, delle preferenze previste dall'art. 5 del D.P.R. 9 maggio n. 487 e successive modificazioni ed integrazioni.
E’ dichiarato vincitore il candidato utilmente collocato nella graduatoria degli idonei, tenuto conto di quanto disposto dall'art. 39, co. 15, del D. Lgs. n. 196/95 nonché da ogni altra vigente disposizione di legge in materia.
La graduatoria degli idonei, recante, tra gli altri, il nominativo del vincitore della selezione, è approvata con provvedimento del Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera S. Anna e San Sebastiano di Caserta ed è immediatamente efficace. La graduatoria, ai sensi dell'art. 3, co. 87, Legge 24 dicembre 2007 n. 244, rimane efficace per un periodo di 3 anni dalla data della pubblicazione per eventuali coperture di posti per i quali la selezione è stata bandita e che successivamente ed entro tale data dovessero rendersi disponibili.
COSTITUZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO
Il candidato dichiarato vincitore della selezione è invitato a presentare, entro 30 giorni dalla data di comunicazione e, a pena di decadenza nei diritti conseguiti con la partecipazione alla selezione stessa, i documenti di rito prescritti per l'assunzione ai fini della formale stipula del contratto individuale di lavoro.
Il contratto individuale di lavoro sarà stipulato sulla base dello schema approvato dall'Azienda.
Scaduto inutilmente il termine fissato dall'Azienda non si dà luogo alla stipula del contratto individuale di lavoro.
Entro il termine previsto dall'Azienda, il vincitore, ai fini della esclusività del rapporto di lavoro, deve dichiarare, sotto la propria responsabilità, di non avere altri rapporti di impiego pubblico o privato e di non trovarsi in nessuna delle situazioni di incompatibilità richiamate dall'articolo 53 del D. Lgs. n. 165/2001, dal D. Lgs. n. 502/92 e successive modificazioni ed integrazioni, dalla Legge n. 662/96 e dall'art. 72 della Legge n. 448/98.
Il rapporto di lavoro decorre, agli effetti economici, dalla data di effettiva assunzione in servizio e, condizione risolutiva del contratto, in qualsiasi momento, sarà l'aver presentato documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
ULTERIORI DISPOSIZIONI
I candidati sono tenuti a ritirare la documentazione eventualmente presentata a corredo della domanda, entro 6 mesi dalla data di esecutività della deliberazione di approvazione della graduatoria.
In caso di eventuali ricorsi dinanzi al competente organo giurisdizionale o al Presidente della Repubblica, la restituzione di cui sopra potrà avvenire solo dopo l’esito di tali ricorsi.
La restituzione della documentazione potrà essere richiesta mediante le seguenti modalità:
- servizio postale all’indirizzo: Azienda Ospedaliera “Sant’Anna e San Sebastiano” – Via F. Palasciano, snc – 81100, CASERTA;
- posta elettronica all’indirizzo: personale@ospedale.caserta.it
La spedizione della documentazione verrà effettuata a mezzo del servizio postale con spese a carico dell’interessato.
Trascorsi 10 anni dalla data di approvazione della graduatoria, la documentazione di cui sopra è inviata al macero ad eccezione degli atti oggetto di contenzioso.
La partecipazione alla selezione comporta l’accettazione, senza riserve, di tutte le prescrizioni e precisazioni del presente bando di concorso.
Ai sensi del D. Lgs. 30.06.2003 n. 196, i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso l’Azienda, per le finalità di gestione del concorso e saranno trattati presso una banca dati automatizzata, anche successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro, per le finalità inerenti la gestione di tale rapporto.
Il conferimento di tali dati è indispensabile per lo svolgimento delle procedure selettive.
La presentazione della domanda di partecipazione da parte del candidato autorizza l’Azienda al trattamento dei dati ai fini della gestione della pubblica selezione.
L'accesso agli atti è consentito ai sensi della Legge 241/1990 e secondo le modalità del vigente regolamento aziendale in materia di diritto di accesso.
Per quanto non espressamente previsto dal presente bando di concorso saranno applicate le disposizioni di cui al D.P.R. 10 dicembre 1997 n. 483, in materia di disciplina concorsuale per il personale dirigenziale del Servizio Sanitario Nazionale, ed al D.P.R. 9 maggio 1994 n. 487.
L'Azienda si riserva la facoltà, in regime di autotutela, di prorogare, sospendere, revocare o modificare la presente procedura concorsuale, qualora ne rilevasse la necessità o l'opportunità per ragioni di pubblico interesse o per disposizioni di legge.
Per eventuali informazioni, gli aspiranti potranno rivolgersi all’Unità Operativa Complessa “Gestione Risorse Umane – Settore concorsi e mobilità” di questa Azienda Ospedaliera, sita in Caserta, Via Tescione snc, tel. 0823/232464 – 0823/232928, e-mail: personale@ospedale.caserta.it, pec: gestionerisorseumane@ospedalecasertapec.it.
IL DIRETTORE GENERALE
Dott. Mario Nicola Vittorio Ferrante