.

Concorso per 5 tecnici della riabilitazione psichiatrica (piemonte) AZIENDA SANITARIA LOCALE TO3

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 5
Fonte: DIR N. 82 del 06-12-2017
Sintesi: AZIENDA SANITARIA LOCALE TO3 Concorso (Scad. 22 dicembre 2017) AVVISO PUBBLICO PER TITOLI E COLLOQUIO TECNICO MOTIVAZIONALE PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO A TEMPO DETERMINATO DELLA DURATA DI MESI DODICI PER N. 5 POSTI ...
Ente: AZIENDA SANITARIA LOCALE TO3
Regione: PIEMONTE
Provincia: TORINO
Comune: PINEROLO
Data di pubblicazione 07-12-2017
Data Scadenza bando 22-12-2017
Condividi

AZIENDA SANITARIA LOCALE TO3

Concorso (Scad. 22 dicembre 2017)

AVVISO PUBBLICO PER TITOLI E COLLOQUIO TECNICO MOTIVAZIONALE PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO A TEMPO DETERMINATO DELLA DURATA DI MESI DODICI PER N. 5 POSTI DI COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO - TECNICO DELLA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA


In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale n. 644 del 23.11.2017 è indetto avviso pubblico, per titoli e colloquio tecnico motivazionale, per il conferimento di incarico a tempo determinato della durata di mesi dodici( con possibilità di cessazione anticipata nel caso di sospensione per qualsiasi motivo dei finanziamenti regionali) presso questa A.S.L. TO3 per: N. 5 Posti di Collaboratore Professionale Sanitario Tecnico della Riabilitazione Psichiatrica.
Il predetto avviso di incarico è attivato ai sensi del D.Lgs 368/2001 e s.m.i.
Il trattamento giuridico ed economico è quello previsto per il personale a tempo indeterminato dalle disposizioni legislative nonché dai vigenti CC.NN.LL. per il personale del Comparto del Servizio Sanitario Nazionale.
La procedura per l’espletamento dell’avviso è disciplinata dal D.P.R. n. 220/2001.
Possono partecipare all’avviso coloro che sono in possesso dei requisiti generali e specifici previsti rispettivamente dall'art. 2 del D.P.R. 220/2001, s.m.i. e precisamente:
REQUISITI GENERALI
a) Cittadinanza italiana, fatte salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei paesi dell'Unione Europea o Paesi Terzi. Ai sensi dell’art. 38 D.Lgs. n. 165/01 e dell’art. 3 D.P.C.M. 07.02.1994 n. 174 l’accesso all’impiego è esteso ai cittadini degli Stati membri della U.E. ed ai loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente in possesso dei seguenti requisiti:
· godimento dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza;
· possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
· adeguata conoscenza della lingua italiana ai sensi del D.P.R. n. 752 del 26/07/1976.
b) Idoneità fisica: l'accertamento della idoneità fisica all'impiego, con l’osservanza delle norme in tema di categorie protette, è effettuato a cura dell’ASL prima dell'immissione in servizio.
Età: ai sensi dell’art. 3, comma 6 della L. 15.05.1997, n. 127, la partecipazione alle selezioni indette da Pubbliche Amministrazioni non è più soggetta a limite di età, salve le limitazioni previste dalla vigente normativa per il collocamento a riposo d’ufficio.
REQUISITI SPECIFICI
-Laurea in Tecnica della Riabilitazione Psichiatrica (classe L/SNT2) ovvero i diplomi e attestati conseguiti in base al precedente ordinamento, riconosciuti equipollenti, ai sensi delle vigenti disposizioni (D.M. 27.07.2000), alla laurea triennale ai fini dell’esercizio dell’attività professionale e dell’accesso ai pubblici uffici.
Non possono accedere all’impiego coloro che siano esclusi dall’elettorato attivo e coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso pubbliche amministrazioni per aver conseguito l’impiego stesso mediante produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando per la presentazione delle domande di ammissione all’avviso.
Il difetto anche di uno solo dei requisiti prescritti comporta la non ammissione all’avviso.
PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
La domanda di ammissione, da redigersi in carta semplice, indirizzata alla Struttura Complessa Personale e Gestione Risorse Umane dell’Azienda Sanitaria Locale TO3, potrà essere inoltrata con le seguenti modalità:
consegna a mano = presso S.C. Personale e Gestione Risorse Umane-Ufficio Concorsi ASL TO3- presso le sedi di:
Via Martiri XXX Aprile, n. 30 COLLEGNO (dal Lunedì al Giovedì dalle ore 8,30 alle ore 12,00 e dalle ore 13,30 alle ore 15,30 -Venerdì – dalle ore 9,00 alle ore 12,00).
Stradale Fenestrelle, 72 – PINEROLO (dal Lunedì al Giovedì dalle ore 9,00 alle ore12,00 e dalle ore 14,00 alle ore16,00 - Venerdì – dalle ore 9,00 alle ore 12,00).
In tal caso la sottoscrizione dell’istanza può avvenire in presenza del dipendente addetto a ricevere la documentazione ovvero l’istanza debitamente firmata dall’interessato può essere presentata anche da interposta persona unitamente a fotocopia di un documento d’identità in corso di validità del sottoscrittore dell’istanza.
raccomandata A.R. o agenzia di spedizione = Struttura Complessa Personale e Gestione Risorse Umane dell’Azienda Sanitaria Locale TO3 – Via Martiri XXX Aprile, 30 – 10093 COLLEGNO (TO). In tal caso l’istanza debitamente firmata dall’interessato deve essere spedita unitamente a fotocopia di un documento d’identità in corso di validità del sottoscrittore.
tramite Posta Elettronica Certificata al seguente indirizzo = aslto3@cert.aslto3.piemonte.it.
L’istanza e tutta la documentazione deve essere allegata in un unico file formato pdf comprensiva di copia di documento d’identità in corso di validità dell’aspirante. La validità di tale invio è subordinata all'utilizzo da parte del candidato di casella di posta elettronica certificata propria. In caso contrario si provvederà all’esclusione dall’avviso.
In caso di invio tramite P.E.C. la data di spedizione è stabilita e comprovata dall’Ente ricevente. Non è valido l’invio da casella di posta elettronica semplice, anche se indirizzata alla P.E.C. aziendale.
Il termine per la presentazione delle domande di partecipazione all’avviso scade il quindicesimo giorno a decorrere dal giorno successivo a quello della data di pubblicazione del presente bando di avviso, sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte. Qualora la scadenza coincida con un giorno festivo, il termine di presentazione si intende prorogato al primo giorno successivo non festivo.
Non si terrà conto delle domande che, per qualsiasi causa, perverranno all’Azienda Sanitaria in data successiva al termine di scadenza, anche se inoltrate a mezzo del servizio postale: non fa fede il timbro postale.
Nella domanda i candidati devono dichiarare sotto la propria responsabilità:
1) il cognome e il nome;
2) la data, il luogo di nascita e la residenza ed il codice fiscale;
3) il possesso della cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea/Paese Terzo (in tal caso il candidato deve dichiarare il possesso dei requisiti di cui al punto a) dei “Requisiti Generali”;
4) il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della loro non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
5) la dichiarazione di non aver riportato condanne penali e di non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale ai sensi della vigente normativa; in particolare di non aver riportato condanne penali per i reati di cui agli articoli 600-bis, 600-ter, 600- quater, 600-quinquies e 609-undicies del codice penale, ovvero dell’irrogazione di sanzioni interdittive all’esercizio di attività che comportino contatti diretti e regolari con minori oppure indicare le eventuali condanne riportate;
6) di non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali;
7) i titoli di studio posseduti ed i requisiti specifici di ammissione (indicando sede e denominazione dell’Istituto/Università presso i quali gli stessi sono stati conseguiti, data conseguimento, titolo della tesi, votazione riportata);
8) la posizione nei riguardi degli obblighi militari (per i soggetti nati entro il 31/12/1985);
9) i servizi prestati presso Pubbliche Amministrazioni e le cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego;
10) di non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una pubblica amministrazione;
11) il possesso di eventuali titoli che conferiscono il diritto di precedenza o preferenza nella nomina (in caso negativo omettere tale dichiarazione);
12) il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essere fatta ogni necessaria comunicazione;
13) di accettare le condizioni fissate dal bando di avviso pubblico, nonché quelle che disciplinano lo stato giuridico-economico del personale dell’A.S.L. TO3;
14) l’autorizzazione all’Azienda al trattamento dei propri dati personali, ai sensi del Decreto Legislativo 30.06.2003 n. 196 finalizzato agli adempimenti per l’espletamento della procedura. I dati forniti dai candidati saranno raccolti presso l’ufficio competente per le finalità di gestione dell’avviso pubblico e, successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro, saranno trattati soltanto per le finalità inerenti alla gestione del rapporto stesso.
Le medesime informazioni potranno essere comunicate unicamente ad amministrazioni pubbliche direttamente interessate alla posizione giuridica-economica del candidato. Il conferimento dei dati è comunque obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione all’avviso, pena l’esclusione;
15) la data e la firma in originale. La sottoscrizione non è soggetta ad autenticazione.
La mancata sottoscrizione della domanda in originale comporta l’esclusione dall’avviso.
Nel caso di invio della domanda a mezzo posta elettronica certificata, essendo l’istante identificabile attraverso le credenziali di accesso relativa all’utenza personale di posta elettronica certificata non è necessario procedere alla sottoscrizione dell’istanza.
Ai sensi dell’art. 20 della Legge 5.02.1992, n. 104, i candidati portatori di handicap hanno la facoltà di indicare, nella domanda di partecipazione all’avviso, l’ausilio necessario in relazione al proprio handicap, nonché l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi per l’espletamento delle prove.
L’Amministrazione declina sin d’ora ogni responsabilità per dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatte indicazioni del recapito da parte dell’aspirante o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, o per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpa dell’amministrazione stessa.
DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA:
Si applicano le disposizioni in materia di certificati e dichiarazioni sostitutive di cui al D.P.R. 445/2000, modificato dalla L. n. 183/2011.
L’aspirante allega:
1) curriculum formativo e professionale, datato e firmato redatto in carta semplice che ha unicamente scopo informativo
2) copia fotostatica non autenticata di valido documento di identità e di riconoscimento (con fotografia) del sottoscrittore;
3) un elenco dettagliato in carta semplice datato e firmato, in cui siano elencati e numerati progressivamente i documenti e i titoli presentati.
I lavori scientifici (articoli, comunicazioni, abstracts, poster, ecc.), che devono essere editi a stampa, devono essere materialmente prodotti in originale o in copia autenticata ai sensi di legge, ovvero in semplice copia fotostatica tratta dagli originali pubblicati dichiarata conforme all’originale ai sensi di legge dal candidato. Se solo dichiarati non saranno valutati.
Di tali pubblicazioni deve essere prodotto elenco dettagliato, con numerazione progressiva in relazione al corrispondente documento e con indicazione della relativa forma originale o autenticata e può valere come dichiarazione di conformità agli originali citando la seguente formula: “Il sottoscritto______________, ai sensi degli Artt. 47 e 76 del D.P.R. 445/2000 dichiara che le copie dei documenti allegati sono conformi agli originali”.
L’aspirante può inoltre allegare eventuali titoli che ritenga opportuno presentare per la valutazione di merito, prodotti in originale o in copia autenticata ai sensi di legge.
I titoli che ex art. 5 D.P.R. n. 487/94 danno diritto a precedenza o preferenza a parità di punteggio devono essere ritualmente autocertificati.
Non saranno valutati i titoli non debitamente autocertificati o presentati oltre il termine di scadenza, né saranno prese in considerazione copie di documenti non autenticati ai sensi di legge.
L’eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva d’effetto.
Qualora le dichiarazioni di cui agli Artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 e s.m.i. presentino delle irregolarità o delle omissioni rilevabili d’ufficio, non costituenti falsità riguardanti i requisiti d’ammissione si darà notizia di tale irregolarità all’interessato, il quale sarà tenuto alla regolarizzazione o al completamento della dichiarazione; in mancanza il procedimento non avrà seguito.
L’Azienda effettua idonei controlli, anche a campione, e in tutti i casi in cui sorgono fondati dubbi, sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive di cui agli artt. 46 e 47 D.P.R. 445/2000 e s.m.i.. Chiunque rilascia dichiarazioni mendaci, forma atti falsi o ne fa uso nei casi previsti dal D.P.R. n. 445/2000 e s.m.i., è punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia.
L’esibizione di un atto contenente dati non più rispondenti a verità equivale ad uso di atto falso.
Le dichiarazioni sostitutive rese ai sensi degli artt. 46 e 47 D.P.R. 445/2000, e s.m.i., sono considerate come fatte a pubblico ufficiale.
Se i reati di cui sopra sono commessi per ottenere la nomina ad un pubblico ufficio, il giudice, nei casi più gravi, può applicare l’interdizione temporanea dai pubblici uffici.
Ferme restando le sanzioni penali previste dall’art. 76 D.P.R. n. 445/2000, e s.m.i., per l’ipotesi di dichiarazioni mendaci, qualora dai controlli emerga la non veridicità delle dichiarazioni rese dal concorrente, il medesimo decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera.
DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE.
Per consentire una corretta valutazione di quanto autocertificato, è necessario che le dichiarazioni sostitutive siano redatte in modo analitico e contengano tutti gli elementi che verrebbero indicati se i documenti stessi fossero rilasciati dall’Ente competente.
La dichiarazione sostitutiva relativa al diploma di laurea deve contenere: sede e denominazione dell’università presso cui è stato conseguito, data conseguimento, votazione riportata, titolo della tesi.
Per i titoli di studio conseguiti all’estero occorre specificare analiticamente gli estremi del provvedimento del Ministero della Salute con il quale ne è stato disposto il riconoscimento in Italia.
La dichiarazione sostitutiva relativa a servizi e/o attività prestati presso pubbliche amministrazioni, presso case di cura convenzionate o accreditate o presso privati, deve contenere: esatta denominazione ed indirizzo del datore di lavoro, tipologia del rapporto (borsa di studio o CO.CO.CO o incarico libero professionale con indicazione dell’impegno orario settimanale e delle mansioni svolte, convenzionato con indicazione dell’orario, dipendente con indicazione se si tratta di rapporto di lavoro a tempo determinato o indeterminato a tempo pieno o part-time), posizioni funzionali o qualifiche rivestite, disciplina in cui i servizi e/o attività sono stati prestati, periodo in cui ha prestato servizio e/o attività (indicare le date di inizio e fine complete di giorno, mese, anno), eventuali interruzioni (aspettative, congedi, ecc.) con indicazione dei periodi. Qualora il servizio sia prestato presso Aziende o Enti del S.S.N., dovrà indicare se ricorrono o meno le condizioni di cui all’ultimo comma art. 46 D.P.R. 761/79 (mancata partecipazione, senza giustificato motivo, alle attività di aggiornamento professionale per un periodo superiore ai cinque anni) in presenza delle quali il punteggio di anzianità deve essere ridotto, ed in caso positivo, dovrà indicare la misura della riduzione del punteggio.
I servizi prestati all’estero devono essere riconosciuti ai sensi della L. n. 735/60 e pertanto occorre specificare analiticamente gli estremi del provvedimento del Ministero della Salute con il quale ne è stato disposto il riconoscimento in Italia.
La dichiarazione sostitutiva relativa a periodi di effettivo servizio militare di leva, di richiamo alle armi, di ferma volontaria e di rafferma deve contenere quanto indicato nel foglio matricolare dello stato di servizio.
La dichiarazione sostitutiva relativa a partecipazione a corsi, convegni, congressi, seminari deve contenere: oggetto, società o ente organizzatore, data, luogo e durata di svolgimento, partecipazione come uditore o relatore e se era previsto un esame finale.
La dichiarazione sostitutiva relativa a dottorato di ricerca e a master deve contenere: denominazione del titolo, sede e denominazione dell’università/ente presso cui è stato conseguito, durata legale del corso, data conseguimento, votazione riportata.
La dichiarazione sostitutiva relativa a svolgimento di attività di docenza, deve contenere: titolo, società o ente organizzatore, date in cui è stata svolta la docenza, n. di ore svolte.
VALUTAZIONE DEI TITOLI:
I titoli saranno valutati da apposita commissione esaminatrice ai sensi delle disposizioni contenute nel D.P.R. 27.03.2001, n. 220.
Non saranno valutati i titoli presentati oltre il termine di scadenza del presente bando di avviso.
COLLOQUIO:
La data e la sede dello svolgimenti del colloquio saranno comunicate ai candidati non meno di dieci giorni prima dello svolgimento dello stesso sul sito Aziendale: www.aslto3.piemonte.it Amministrazione Trasparente – Bandi di Concorso – Art. 19 e relative comunicazioni oppure al seguente link: http://www.aslto3.piemonte.it/PubblicazioneFtp/DL33/concorsiinvigore.xml; in caso di numero esiguo di candidati, verrà comunicato agli stessi tramite raccomandata a.r. e/o telegramma. Ai candidati che dichiarano il possesso di PEC personale la convocazione potrà essere inviata via PEC all’indirizzo indicato.
Il colloquio tecnico-motivazionale dovrà valutare la conoscenza del candidato nei seguente ambiti di conoscenze/competenze:
ASPETTI DIAGNOSTICI E TERAPEUTICI DEI DISTURBI DELLO SPETTRO AUTISTICO.-
I candidati che hanno presentato domanda all’avviso dovranno presentarsi al colloquio muniti di un documento d’identità in corso di validità.
La mancata presenza al colloquio, qualunque sia la causa, equivale a rinuncia.
PUNTEGGIO:
La commissione per la valutazione dei titoli dispone, complessivamente, di 50 punti così ripartiti:
a) titoli di carriera: 10 punti
b) titoli accademici di studio: 3 punti
c) pubblicazioni e titoli scientifici: 2 punti
d) curriculum formativo e professionale: 5 punti
e) colloquio: 30 punti
Nella valutazione dei titoli la Commissione esaminatrice dovrà attenersi alle norme ed ai criteri definiti nel D.P.R. 220/01.
Il superamento del colloquio tecnico motivazionale è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza, espressa in termini numerici di almeno 21/30.
La graduatoria ha validità 24 mesi dalla date del provvedimento di presa d’atto.
COSTITUZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO
Per l’assunzione, l’ASL TO3 comunica all’interessato con raccomandata A.R. le modalità (accettazione, idoneità fisica specifica alla mansione, ecc.) per la stipula del contratto individuale di lavoro a rapporto esclusivo, che dovrà avvenire come peraltro l’effettiva presa di servizio, entro il termine perentorio di 30 giorni dal ricevimento della stessa.
Il vincitore dell’avviso sarà tenuto altresì, nel termine dei 30 gg. succitati, a presentare la dichiarazione di assenza di incompatibilità ai sensi dell’art. 53 D.Lgs 165/01 ovvero l’opzione per il rapporto di lavoro con l’A.S.L. TO3.
L’accertamento della idoneità fisica alla mansione è effettuato a cura dell’Azienda Sanitaria Locale prima dell’immissione in servizio.
Colui che, senza giustificato motivo, non assume servizio entro i termini stabiliti dall’Azienda, decade dalla nomina stessa.
Decade dai diritti conseguenti alla partecipazione all’avviso pubblico chi abbia conseguito l’assunzione mediante presentazione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
NORME FINALI
Con la partecipazione all’avviso è implicita da parte dei concorrenti l’accettazione, senza riserve, di tutte le prescrizioni e precisazioni del presente bando, nonché di quelle che disciplinano o disciplineranno lo stato giuridico ed economico del personale delle Aziende Sanitarie.
Il presente bando è stato emanato nell’osservanza del D. Lgs 11 aprile 2006 n. 198 e dell’art. 57 del D. Lgs 165/2001 sulle pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro, della legge 12 marzo 1999, n. 68 in materia di assunzioni riservate agli invalidi e agli altri aventi diritto all’assunzione obbligatoria, della legge 23 novembre 1998 n. 407, riguardo ai benefici in materia di assunzioni riservate ai familiari delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata.
L’ASL TO3 può annullare, revocare, sospendere, prorogare, riaprire i termini o modificare il presente bando o parte di esso se ricorrono motivi di pubblico interesse o di opportunità o disposizioni di legge, o una modifica delle necessità dei servizi, senza alcuna pretesa o diritto degli stessi.
Per tutto quanto non previsto nel presente bando si fa espresso rinvio alle disposizioni di legge in vigore, sopra richiamate.
Per ulteriori informazioni rivolgersi all’Ufficio Concorsi della S.C. Personale e Gestione Risorse Umane- Azienda Sanitaria Locale TO3 presso le sedi di:
Via Martiri XXX Aprile, n. 30 10093 Collegno TO - Tel: 011/4017020 – 4017021 - 4017095. Stradale Fenestrelle, 72 - 10064 Pinerolo TO - Tel. 0121/235181-235121.
IL DIRETTORE GENERALE
Dott. Flavio BORASO