Concorso-Riapertura per 5 categoria d area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati (veneto) UNIVERSITA' DI VERONA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso-Riapertura

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso-Riapertura
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 5
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 84 del 03-11-2017
Sintesi: UNIVERSITA' DI VERONA Concorso (Scad. 4 dicembre 2017) Integrazione del bando e proroga del termine per la presentazione delle domande di partecipazione al concorso pubblico, per esami, per cinque posti di ...
Ente: UNIVERSITA' DI VERONA
Regione: VENETO
Provincia: VERONA
Comune: VERONA
Data di pubblicazione 03-11-2017
Data Scadenza bando 04-12-2017
Condividi

UNIVERSITA' DI VERONA

Concorso (Scad. 4 dicembre 2017)

Integrazione del bando e proroga del termine per la presentazione delle domande di partecipazione al concorso pubblico, per esami, per cinque posti di categoria D, posizione economica D1 - area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati, di cui quattro posti riservati alle categorie di cui al decreto legislativo n. 66/2010 con possibilita' di partecipazione a soggetti non appartenenti alle categorie previste dalla citata normativa - per il Centro piattaforme tecnologiche (sel. n. 4/2017).

 
                       LA DIRETTRICE GENERALE 
 
    Visto il D.D. n. 1001-2017 Prot. n. 247411 del 18 settembre 2017,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica  italiana  -  4
Serie speciale - n. 77 del 10 ottobre 2017, di indizione del concorso
pubblico, per esami (sel. n. 4/2017), per cinque posti  di  categoria
D, posizione  economica  D1,  area  tecnica,  tecnico-scientifica  ed
elaborazione dati, di cui quattro posti riservati alle  categorie  di
cui al decreto legislativo n. 66/2010; 
    Preso atto delle competenze e conoscenze richieste all'art. 3 del
suddetto decreto relativamente ai profili ricercati; 
    Considerato  che  alcune  lauree  pertinenti  alle  posizioni  da
coprire non sono state inserite tra quelle previste per l'accesso  al
concorso; 
    Ritenuto di dover favorire un'ampia  partecipazione  al  fine  di
consentire  un'adeguata  selezione  in  conformita'  ai  principi  di
imparzialita' e trasparenza che ispirano l'attivita' della  Pubbliche
amministrazioni, secondo quanto  disposto  dall'art.  2  del  decreto
legislativo 30 marzo 2001 n. 165; 
 
                              Decreta: 
 
                               Art. 1 
 
    Il decreto direttoriale n.  1001-2017  prot.  n.  247411  del  18
luglio  2017,  di  indizione  del  concorso  pubblico,   per   esami,
per cinque  posti  di  categoria  D,  posizione  economica  D1,  area
tecnica, tecnico-scientifica ed  elaborazione  dati,  di  cui quattro
posti riservati alle categorie  di  cui  al  decreto  legislativo  n.
66/2010 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - 4 Serie speciale -  n.
77 del 10 ottobre 2017 (sel. n. 4/2017) viene modificato all'art.  2,
punto d) come segue: 
    Art. 2 (Requisiti generali di ammissione). - [..Omissis..] 
    d) titolo di studio: 
      per i  profili  A)  B)  e  C)  diploma  di  laurea  in  Scienze
biologiche (o laurea triennale della classe 12 - decreto ministeriale
n. 509/1999 o della classe L-13 - decreto ministeriale n.  270/2004),
Biotecnologie o biotecnologie agro-industriali  (o  laurea  triennale
della classe 1 - decreto ministeriale n. 509/1999 o della classe  L-2
decreto ministeriale n. 270/2004), Chimica o chimica  industriale  (o
laurea triennale della classe 21 - decreto ministeriale n. 509/1999 o
della classe L-27 - decreto  ministeriale  n.  270/2004),  Chimica  e
tecnologie  farmaceutiche  (o  laurea  triennale  della  classe  24 -
decreto ministeriale n.  509/1999  o  della  classe  L-29  -  decreto
ministeriale n. 270/2004), Ingegneria  chimica  (o  laurea  triennale
della classe 10 - decreto ministeriale n. 509/1999 o della classe L-9
- decreto ministeriale n. 270/2004), laurea triennale in Tecniche  di
laboratorio  biomedico  appartenente  alle  classi  SNT/03 -  decreto
ministeriale n. 509/1999 o L-SNT3 - decreto ministeriale n. 270/2004; 
      per il profilo D) diploma di laurea in  Scienze  biologiche  (o
laurea triennale della classe 12 - decreto ministeriale n. 509/1999 o
della classe L-13 - decreto ministeriale n. 270/2004),  Biotecnologie
o biotecnologie agro-industriali (o laurea triennale della classe 1 -
decreto  ministeriale  n.  509/1999  o  della  classe   L-2   decreto
ministeriale 270/2004),  Chimica  o  chimica  industriale  (o  laurea
triennale della classe 21 - decreto ministeriale n. 509/1999 o  della
classe L-27 - decreto ministeriale n. 270/2004), Chimica e tecnologie
farmaceutiche  (o  laurea  triennale  della   classe   24 -   decreto
ministeriale n. 509/1999 o della classe L-29 -  decreto  ministeriale
n. 270/2004), Ingegneria chimica (o  laurea  triennale  della  classe
10 - decreto ministeriale n. 509/1999 o della classe  L-9  -  decreto
ministeriale  n.  270/2004),  laurea   triennale   in   Tecniche   di
laboratorio  biomedico  appartenente  alle  classi  SNT/03 -  decreto
ministeriale n. 509/1999 o L-SNT3 - decreto ministeriale n. 270/04  e
diploma di laurea in Fisica (o laurea  triennale  della  classe  25 -
decreto ministeriale  n.  509/1999  o  della  classe  L-30 -  decreto
ministeriale n. 270/2004). 
    Coloro che abbiano conseguito  un  titolo  di  studio  all'estero
possono chiedere l'ammissione con riserva in attesa  dell'equivalenza
dello stesso. La richiesta di  equivalenza  deve  essere  rivolta  al
Dipartimento  della   Funzione   pubblica.   Le   informazioni   sono
disponibili                                            all'indirizzo:
http://www.funzionepubblica.gov.it/strumenti-e-controlli/modulistica
cliccando  Dipartimento  della  Funzione  pubblica,   documentazione,
modulistica per il riconoscimento dei titoli di studio; 
    [..omissis..]. 
                               Art. 2 
 
    Sono prorogati i termini per la presentazione  delle  domande  di
ammissione al concorso,  che  dovranno  pervenire  con  le  modalita'
indicate nell'art. 4 del citato bando, entro e non oltre  il  termine
perentorio di trenta giorni decorrenti dal giorno successivo a quello
di pubblicazione del presente decreto nella Gazzetta Ufficiale  della
Repubblica italiana - 4 Serie speciale Concorsi ed esami.  Qualora
il termine cada in giorno festivo, la scadenza e' prorogata al  primo
giorno feriale utile. 
    Le domande gia' pervenute conservano la loro validita'. 
                               Art. 3 
 
    Il calendario delle prove d'esame previsto all'art. 6  del  bando
viene modificato come segue: 
      prima prova scritta: mercoledi' 6 dicembre 2017 alle ore 10,00; 
      seconda prova scritta: giovedi' 7 dicembre 2017 alle ore 10,00; 
      prova orale: lunedi' 18 dicembre 2017 alle ore 10,00, 
    presso Ca' Vignal - Strada le Grazie 15 - Verona. 
    Per tutto quanto  non  previsto  dal  presente  decreto,  restano
confermate le disposizioni contenute nel bando emanato  con  D.D.  n.
1001-2017 prot. n. 247411 del 18 settembre 2017  e  pubblicato  nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4 Serie speciale - n.
77 del 10 ottobre 2017. 
    Il presente decreto sara' inoltrato al Ministero della  giustizia
per  la  pubblicazione  nella  Gazzetta  Ufficiale  della  Repubblica
italiana - 4 Serie speciale Concorsi ed esami  -  ed  inserito  in
internet all'indirizzo http://www.univr.it/concorsi 
 
                                                 La direttrice: Mase'