Concorso per 4 dirigenti medici anestesia e rianimazione (piemonte) AZIENDA OSPEDALIERA CITTA' DELLA SALUTE E DELLA SCIENZA DI TORINO

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 4
Fonte: DIR N. 46 del 28-06-2017
Sintesi: AZIENDA OSPEDALIERA CITTA' DELLA SALUTE E DELLA SCIENZA DI TORINO Concorso (Scad. 14 luglio 2017) Avviso pubblico per titoli e colloquio per l'assunzione a tempo determinato per supplenza di n. 4 Dirigenti Medici - ...
Ente: AZIENDA OSPEDALIERA CITTA' DELLA SALUTE E DELLA SCIENZA DI TORINO
Regione: PIEMONTE
Provincia: TORINO
Comune: TORINO
Data di pubblicazione 30-06-2017
Data Scadenza bando 14-07-2017
Condividi

AZIENDA OSPEDALIERA CITTA' DELLA SALUTE E DELLA SCIENZA DI TORINO

Concorso (Scad. 14 luglio 2017)

Avviso pubblico per titoli e colloquio per l'assunzione a tempo determinato per supplenza di n. 4 Dirigenti Medici - Anestesia e Rianimazione presso l'Azienda Ospedaliero-Universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino.


In esecuzione della deliberazione del Commissario n. 394/2017 del 07.06.2017 è indetto avviso pubblico per titoli e colloquio per l'assunzione a Tempo Determinato per supplenza, in sostituzione di personale temporaneamente assente dal servizio, di:
N. 4 DIRIGENTI MEDICI ANESTESIA E RIANIMAZIONE
da assegnare al Dipartimento di Anestesia e Rianimazione di questa Azienda Ospedaliero- Universitaria.
Ai posti è attribuito il trattamento economico previsto dal C.C.N.L. vigente per l'Area della Dirigenza Medica e Veterinaria del Servizio Sanitario Nazionale.
Possono partecipare al presente avviso coloro che sono in possesso dei requisiti generali e specifici previsti dall’art.1 e dall'art. 24 del D.P.R. 10 dicembre 1997 n. 483:
- requisiti generali:
a) - cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle Leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione europea;
Secondo quanto stabilito dall’art. 38, commi 1 e 3 bis, del D.Lgs. n. 165/2001, così come modificato dall’art. 7 della Legge 06.08.2013 n. 97, possono accedere alla procedura in parola altresì i familiari dei cittadini degli Stati membri dell’Unione europea non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria.
b) - idoneità fisica all'impiego. L'accertamento dell'idoneità fisica all'impiego, con osservanza delle norme in tema di categorie protette, è effettuato a cura dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria prima dell'immissione in servizio;
- requisiti specifici:
c) - Laurea in Medicina e Chirurgia;
d) - abilitazione all’esercizio della professione medico chirurgica;
e) - iscrizione all'albo dell’Ordine dei Medici-Chirurghi. L’iscrizione al corrispondente Albo professionale di uno dei Paesi dell’Unione Europea consente la partecipazione ai concorsi, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’Albo in Italia prima dell’assunzione in servizio;
f) - specializzazione nella disciplina oggetto dell’avviso, ai sensi dell’art. 24 del D.P.R. 10 dicembre 1997 n.483, o in disciplina riconosciuta equipollente, ai sensi della normativa regolamentare concernente i requisiti di accesso al 2° livello dirigenziale del personale del Servizio Sanitario Nazionale, come indicato dall’art.56, comma 1, del citato D.P.R. 483/97 di cui al Decreto Ministeriale 30 gennaio 1998 e s.m.i. ovvero nelle discipline affini di cui al Decreto Ministeriale 31 gennaio 1998 e s.m.i., ai sensi dell’art.15, comma 7 del D.Lgs. 30 dicembre 1992 n. 502 e s.m.i, così come modificato dal D.Lgs. 28 luglio 2000 n.254.
Ai sensi dell’art.56, comma 2, del D.P.R. 483/97, il personale del ruolo sanitario in servizio di ruolo alla data del 1° febbraio 1998 è esentato dal requisito della specializzazione nella disciplina relativa al posto di ruolo già ricoperto alla predetta data per la partecipazione ai concorsi presso le U.s.l. e le aziende ospedaliere diverse da quella di appartenenza.
Non possono accedere agli impieghi coloro che siano esclusi dall'elettorato attivo e coloro che siano stati dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l'impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
L’Azienda provvederà d’Ufficio all’accertamento dell'idoneità alla mansione prima dell’immissione in servizio dei vincitori dell’avviso.
I requisiti prescritti dovranno essere posseduti alla data di scadenza stabilita dal bando di partecipazione all’avviso pubblico per la presentazione delle domande di ammissione.
Il difetto anche di uno solo dei requisiti prescritti comporta la non ammissione all’avviso.
Le domande di ammissione all’avviso, redatte in carta semplice, dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12,00 del termine di scadenza mediante l’utilizzo di una delle seguenti modalità:
a) inviata A MEZZO POSTA PER RACCOMANDATA con avviso di ricevimento o altro mezzo sostitutivo, alla Struttura Complessa “Amministrazione del Personale/Formazione” - Ufficio Concorsi - Mobilità dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria CITTA' DELLA SALUTE E DELLA SCIENZA DI TORINO – Presidio Ospedaliero Molinette, C.so Bramante 90, 10126 Torino;
Per le domande spedite a mezzo del servizio postale non fa fede la data del timbro dell’ufficio postale accettante.
Pertanto non verranno tenute in considerazione le domande pervenute oltre le ore 12,00 del giorno di scadenza del presente bando anche se spedite entro il termine.
b) consegnata a mano alla Struttura Complessa “Affari Istituzionali” – Ufficio Protocollo dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria CITTA' DELLA SALUTE E DELLA SCIENZA DI TORINO – Presidio Ospedaliero Molinette, C.so Bramante 90, 10126 Torino – indicando sulla busta chiusa il mittente e l’oggetto dell’avviso: “Ufficio Concorsi - Avviso Pubblico per assunzione a tempo determinato di n. 4 DIRIGENTI MEDICI – ANESTESIA E RIANIMAZIONE presso l’Azienda Ospedaliero-Universitaria – P.O. Molinette”- nei seguenti orari:
- dal lunedì al venerdì: dalle ore 8,00 alle ore 16,00
- e, nel solo giorno di scadenza dei termini del presente bando, dalle ore 8,00 alle ore 12,00. All’atto della presentazione della domanda sarà rilasciata dall’ufficio “Protocollo” apposita ricevuta.
Il termine per la ricezione delle domande di partecipazione all’avviso scade alle ore 12,00 del 15° giorno successivo alla data di pubblicazione del presente bando nel Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte. Qualora detto giorno sia festivo il termine è prorogato al primo giorno successivo non festivo. Il suddetto termine è perentorio, posto cioè a pena di decadenza e pertanto le domande e/o la relativa documentazione rituale pervenute in eccedenza a tale termine saranno inammissibili, così come l'eventuale riserva di successivo invio di documenti è priva di effetto.
L’Amministrazione non prenderà in considerazione quelle domande che per qualsiasi ragione vengano inoltrate tardivamente o non corredate dai documenti richiesti dal presente bando.
L’Amministrazione declina sin d’ora ogni responsabilità per dispersione di comunicazioni dipendente da inesatte indicazioni del recapito da parte dell'aspirante, oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo nella domanda, nè per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, caso fortuito e forza maggiore.
Con la partecipazione all’avviso è implicita da parte degli aspiranti, l’accettazione senza riserve, di tutte le prescrizioni e precisazioni del presente bando, nonchè di quelle che disciplinano o disciplineranno lo stato giuridico ed economico del personale del Servizio Sanitario Nazionale.
Per l'ammissione all’avviso, gli interessati devono dichiarare, sotto la propria responsabilità, ai sensi del D.P.R. 445/2000 e s.m.i., nella domanda datata e firmata, redatta secondo le modalità dello schema esemplificativo di cui all'allegato “B1” del presente bando, quanto segue:
a) - il cognome e nome;
b) - la data, il luogo di nascita e la residenza;
c) - il possesso della cittadinanza italiana o equivalente o il possesso dei requisiti di cui all’art. 38 del D.Lgs 165/01, come modificato dall’art.7 della Legge n. 97/2013;
d) - il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della loro non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
e) - le eventuali condanne penali riportate (in caso negativo, dichiarare espressamente di non averne riportate);
f) - i titoli di studio posseduti, con l’indicazione completa della data, sede e denominazione dell’Istituto in cui gli stessi sono stati conseguiti. Il titolo di studio conseguito all'estero deve aver ottenuto, entro la data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione all’avviso, la necessaria equipollenza ai titoli di studio italiani rilasciata dalle competenti autorità (indicare gli estremi del Decreto Ministeriale di riconoscimento);
g) - la loro posizione nei riguardi degli obblighi militari, nonché l'eventuale periodo, luogo di effettuazione e mansioni svolte;
h) - i servizi prestati come dipendenti presso pubbliche amministrazioni e le cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego; in caso negativo dichiarare espressamente di non aver prestato servizio presso pubbliche amministrazioni;
i) - il possesso dei requisiti generali e specifici prescritti per l'ammissione all’avviso pubblico. Per quanto riguarda la Specializzazione, deve essere indicata l’esatta e completa dicitura della stessa, la data e l’Università presso cui è stata conseguita. Per quanto attiene all'iscrizione all'Albo dell'Ordine dei Medici - Chirurghi, dovrà essere indicato il luogo di iscrizione, data e numero di posizione. L'iscrizione al corrispondente Albo Professionale di uno dei Paesi dell'Unione Europea consente la partecipazione all’avviso, fermo restando l'obbligo dell'iscrizione all'Albo in Italia prima dell'assunzione in servizio;
l) - il domicilio presso il quale deve essere fatta ogni necessaria comunicazione. In caso di mancata indicazione, vale, ad ogni effetto, la residenza di cui alla lettera b) sopra anzidetta;
m) - il proprio consenso al trattamento dei dati personali ai fini della gestione della presente procedura concorsuale ai sensi del D.Lgs. 30.06.2003 n.196 e s.m.i.;
Se cittadini di altro Stato membro dell’Unione Europea o di Paesi Terzi devono altresì dichiarare:
n) - il godimento dei diritti civili e politici anche nello Stato di appartenenza o di provenienza;
o) - il possesso, fatta eccezione della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
p) - la conoscenza adeguata della lingua italiana.
Le domande di partecipazione dovranno contenere in forma completa le dichiarazioni di cui ai precedenti punti e dovranno essere sottoscritte.
La sottoscrizione dell’istanza non è soggetta ad autenticazione, anche nei casi in cui contenga dichiarazioni sostitutive rese ai sensi della Legge 15.05.1997 n. 127 e del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445 e s.m.i., in materia di semplificazioni amministrative.
Alla domanda di partecipazione deve essere altresì allegata una copia fotostatica, ancorchè non autenticata, di un documento di identità del sottoscrittore in corso di validità.
Si precisa che ai sensi dell'art. 40, comma 1, del D.P.R. 445/2000, così come modificato dall'art.15 della Legge n.183 del 12 novembre 2011, “Le certificazioni rilasciate dalla pubblica amministrazione in ordine a stati, qualità personali e fatti sono valide e utilizzabili solo nei rapporti tra privati. Nei rapporti con gli organi della pubblica amministrazione e i gestori di pubblici servizi i certificati e gli atti di notorietà sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni di cui agli artt. 46 e 47”. Pertanto qualunque eventuale titolo prodotto in originale o in copia potrà costituire oggetto di valutazione solo se accompagnato da relativa autocertificazione da compilarsi in conformità agli schemi di cui agli allegati “B2” e “B3” del presente bando.
La documentazione richiesta è la seguente:
1) domanda di partecipazione, datata e firmata, redatta secondo l'allegato “B1”;
2) dichiarazione sostitutiva di certificazioni, datata e firmata, redatta secondo l'allegato “B2”;
3) dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, datata e firmata, redatta secondo l'allegato “B3” da compilarsi solo nel caso in cui vengano prodotti lavori scientifici;
4) una copia fotostatica, ancorché non autenticata, di un documento di identità del sottoscrittore in corso di validità;
5) un curriculum formativo e professionale, redatto su carta semplice, datato e firmato dal concorrente, che non può avere valore di autocertificazione;
6) un elenco, in carta semplice, dei documenti e dei titoli presentati, datato e firmato.
Le autocertificazioni di cui sopra, redatte con la massima precisione, secondo gli allegati “B2” e “B3” del presente bando, devono contenere tutti gli elementi necessari ad individuare in modo univoco le certificazioni che sostituiscono. In mancanza di tali elementi e/o della sottoscrizione dei suddetti allegati non si terrà conto delle dichiarazioni rese.
Si invitano gli istanti, nelle autocertificazioni relative all'attività lavorativa, frequenza di corsi/convegni, incarichi di docenza, a specificare, ai fini della valutazione, quanto dettagliatamente richiesto nel modulo “B2”, allegato al presente bando.
Le pubblicazioni, devono essere edite a stampa e devono essere comunque presentate; possono essere prodotte in originale, in copia legale o autenticata ai sensi di legge, ovvero in fotocopia ed autocertificate secondo lo schema di cui all’allegato “B3”.
Questa Amministrazione è tenuta ad effettuare, ai sensi dell'art. 71 del D.P.R. 445/2000 e dell'art 15 della Legge 183 del 12 novembre 2011, idonei controlli, anche a campione, e in tutti i casi in cui sorgano fondati dubbi sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive di cui agli articoli 46 e 47, ed a trasmetterne le risultanze all'autorità competente, in base a quanto previsto dalla normativa in materia.
Fermo restando quanto previsto dall'art. 76 del citato D.P.R. 445/2000 e s.m.i. circa le sanzioni penali previste per le dichiarazioni false, qualora emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera.
L'ammissione e/o l'eventuale non ammissione dei candidati è disposta con provvedimento immediatamente efficace del Direttore della Struttura Complessa “Amministrazione del Personale/Formazione” su delega del Commissario dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria, visionabile all'Albo pretorio on line dell'Azienda sul sito www.cittadellasalute.to.it alla voce “Albo Pretorio on line” sezione “Delibere e Determine”.
La Commissione esaminatrice, ai sensi dell'art. 27 del D.P.R. 483/1997, dispone complessivamente di 40 punti, così ripartiti:
20 punti per i TITOLI
20 punti per la PROVA COLLOQUIO
I punti per la valutazione dei titoli sono così ripartiti:
TITOLI DI CARRIERA - punti 10
TITOLI ACCADEMICI E DI STUDIO - punti 3
PUBBLICAZIONI E TITOLI SCIENTIFICI - punti 3
CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE - punti 4
Per la valutazione dei titoli dichiarati, si osserveranno i criteri previsti dal D.P.R. n.483 del 10.12.1997 e si precisa che non saranno valutate attestazioni non idonee, inesatte o incomplete. In particolare non è valutata la specializzazione fatta valere come requisito di ammissione. La specializzazione conseguita ai sensi del D.Lgs. 8.8.1991 n.257 o del D.Lgs. 17.08.1999 n.368, anche se fatta valere come requisito di ammissione, è valutata tra i titoli di carriera come servizio prestato nel livello iniziale del profilo stesso nel limite massimo della durata del corso di studi, così come previsto dall'art.45 del D.Lgs.368/99 e come chiarito in merito dal Ministero della Salute e delle Politiche Sociali con nota n.0017806 – P dell'11 marzo 2009 – DGRUPS. Pertanto è necessario che il candidato che intenda usufruire di tali punteggi, dichiari con esplicita autocertificazione, di aver conseguito la propria specialità ai sensi del D.Lgs.n.257/91 ovvero ai sensi del D.Lgs. n.368/99, specificando anche la durata del corso. In mancanza di tali indicazioni non verrà attribuito alcun punteggio.
La PROVA COLLOQUIO verterà sulle materie inerenti alla disciplina dell’avviso nonché sui compiti connessi alla funzione da conferire.
Alla prova colloquio i candidati dovranno presentarsi muniti di un documento di identità valido a norma di legge.
La convocazione dei candidati ammessi a sostenere il colloquio sarà effettuata unicamente con avviso pubblicato sul sito internet www.cittadellasalute.to.it alla voce “Bandi di gara e avvisi”, sezione “Concorsi e mobilità” almeno 10 giorni prima del colloquio, non seguiranno ulteriori comunicazioni.
La suddetta convocazione con l’indicazione della data, dell'ora e del luogo di svolgimento del colloquio relativo al presente avviso costituisce a tutti gli effetti formale notifica nei confronti dei candidati ammessi alla procedura in parola.
I candidati che non si presenteranno a sostenere la prova colloquio nel giorno, nell’ora fissata e nella sede stabilita, saranno dichiarati esclusi dall’avviso quale sia la causa dell’assenza, anche se non dipendente dalla volontà dei singoli concorrenti.
Il superamento della prova colloquio è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 14/20.
La Commissione al termine della prova d’esame formula la graduatoria di merito dei candidati dichiarati idonei. E’ escluso dalla graduatoria il candidato che non abbia conseguito nella prova colloquio la prevista valutazione di sufficienza, di cui all’art. 14 del D.P.R. 10 dicembre 1997 n. 483.
La graduatoria generale e finale dei candidati è formata secondo l’ordine dei punti della votazione complessiva riportata da ciascun candidato, con l’osservanza a parità di punti, delle preferenze stabilite dall’art. 5 del D.P.R. 9 maggio 1994 n. 487 e successive modificazioni ed integrazioni e da quanto previsto dalla Legge 127/97, come modificato con Legge 191/98.
Decade nei diritti conseguenti alla partecipazione all’avviso chi abbia conseguito l’assunzione mediante dichiarazione falsa o viziata da invalidità non sanabile.
La graduatoria di merito dei candidati risultati idonei, è approvata con provvedimento del Commissario dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria ed è immediatamente efficace.
La graduatoria degli idonei all’avviso sarà pubblicata sul sito internet www.cittadellasalute.to.it alla voce “Bandi di gara e avvisi”, sezione “Concorsi e mobilità”.
Le assunzioni a tempo determinato saranno effettuate in favore dei candidati che siano in possesso dei requisiti prescritti e che presenti maggiori titoli da valutarsi secondo i criteri fissati dal citato D.P.R. 10 dicembre 1997 n. 483, subordinatamente all’esito favorevole della visita medica.
La graduatoria che verrà formulata potrà essere utilizzata per eventuali assunzioni a tempo determinato nei casi previsti dalla deliberazione n. 1120/2016 del 02.09.2016 avente ad oggetto “Criteri per la stipulazione di contratti di lavoro a tempo determinato per il personale della dirigenza medica e sanitaria”, fatto salvo eventuali ulteriori limitazioni introdotte in materia di assunzioni negli Enti pubblici del comparto sanitario da successive norme.
I candidati che risulteranno vincitori dell’avviso pubblico verranno invitati dall'Azienda allo svolgimento degli adempimenti preliminari alla stipula del contratto.
Il rapporto di lavoro è costituito e regolato da contratti individuali, secondo le disposizioni di legge, della normativa comunitaria, del vigente C.C.N.L. per l'Area della Dirigenza Medica e Veterinaria del Servizio Sanitario Nazionale.
L’Azienda prima di procedere alla stipulazione del contratto di lavoro individuale ai fini dell'assunzione, invita gli assumendi a presentarsi presso la S.S. “Area Giuridico” – Settore Trattamento Giuridico afferente alla S.C. “Amministrazione del Personale/Formazione” per gli adempimenti necessari per la costituzione del rapporto di lavoro, assegnando loro un termine non inferiore a trenta giorni. Nello stesso termine gli assumendi, sotto la propria responsabilità, devono dichiarare di non avere altri rapporti di impiego pubblico o privato e di non trovarsi in nessuna delle situazioni di incompatibilità richiamate dall'art.53 del D.Lgs. n.30 marzo 2001 n. 165 e s.m.i.. In caso contrario deve essere espressamente presentata la dichiarazione di opzione per il rapporto di lavoro con l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino.
Scaduto inutilmente il termine di cui sopra, l’Azienda comunica di non dar luogo alla stipulazione del contratto.
Decade dall’impiego chi sia stato assunto a seguito di dichiarazioni false o viziate da invalidità non sanabile. Il provvedimento di decadenza è adottato con deliberazione dell’Azienda interessata.
E’, in ogni modo, condizione risolutiva del contratto, senza obbligo di preavviso, l’intervenuto annullamento o revoca della procedura di assunzione che ne costituisce il presupposto.
Per quanto non esplicitamente previsto nel presente bando valgono le norme di cui alla Legge 20 maggio 1985 n.207, al D.P.R. 9 maggio 1994 n.487 e successive modificazioni, al D.Lgs. 30 dicembre 1992 n.502 e s.m.i., alla Legge 15 maggio 1997 n.127, al D.P.R. 28 dicembre 2000 n.445 e s.m.i., alla Legge 12 novembre 2011 n.183, al D.Lgs. 30 marzo 2001 n.165 e s.m.i. e al D.P.R. 10 dicembre 1997 n. 483, oltre a quanto stabilito dal C.C.N.L. per l'Area della Dirigenza Medica e Veterinaria del Servizio Sanitario Nazionale.
L'Azienda Ospedaliero-Universitaria si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di prorogare, sospendere o revocare il presente avviso, o parte di esso, qualora ne risultasse la necessità e l'opportunità per ragioni di pubblico interesse senza obbligo di notifica e senza che i concorrenti possano accampare pretese o diritti di sorta.
L'Azienda garantisce parità e pari opportunità tra uomini e donne per l'accesso al lavoro e per il trattamento sul lavoro, ai sensi dell'art. 7, del Decreto Legislativo 30 marzo 2001 n. 165 e s.m.i. e della Legge 10 aprile 1991 n. 125 e s.m.i..
Ai sensi del D.Lgs. 30.06.2003 n.196 e s.m.i., si informa che il trattamento dei dati personali che verranno comunicati all’Azienda è unicamente finalizzato all’espletamento della presente procedura di bando.
Trascorsi 60 giorni dalla data di conclusione della presente procedura mediante approvazione della relativa graduatoria, i candidati potranno richiedere la restituzione della documentazione presentata a corredo della domanda di partecipazione all’avviso. La restituzione potrà essere effettuata anche per via postale con tassa a carico del destinatario, salvo contenzioso in atto. La restituzione dei documenti presentati potrà avvenire anche prima della scadenza del suddetto termine per i candidati che non si sono presentati alla prova d'esame. Trascorsi sei mesi dalla data di conclusione della presente procedura, salvo contenzioso in atto, l'Amministrazione disporrà del materiale secondo le proprie esigenze, senza alcuna responsabilità.
Al fine di garantire la trasparenza, l’imparzialità e la pubblicità dell’attività amministrativa in applicazione di quanto disposto dalla Legge 241/90 e successive modificazioni ed integrazioni, dal D.P.R. n. 184/2006, tutti gli atti, nonché la relativa documentazione inerente la procedura di che trattasi, cioè altri documenti e/o materiale appartenente al procedimento in parola, sono soggetti al diritto di accesso da parte degli aventi diritto, che potrà essere esercitato alla conclusione del procedimento medesimo.
Quanto indicato nel succitato periodo ha valore di comunicazione ed accettazione nei confronti degli istanti alla procedura in parola. Qualora l’interessato rilevasse qualche condizione ostativa in merito, la dovrà segnalare allegando all’istanza specifica nota esplicativa.
Per eventuali chiarimenti rivolgersi alla Struttura Complessa “Amministrazione del Personale/Formazione”, Settore Concorsi – Mobilità, P.O. Molinette, C.so Bramante, 90 Torino - tel. 011/6335231 – 6416, dal lunedì al venerdì.
Il bando di che trattasi sarà disponibile sul sito internet www.cittadellasalute.to.it, alla voce “Bandi di gara e avvisi”, sezione “Concorsi e Mobilità”, entro tre giorni lavorativi dalla data di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte.
Torino, lì 19.06.2017.
IL COMMISSARIO
(Avv.to Gian Paolo ZANETTA)