Concorso per 2 tecnici di neurofisiopatologia (campania) AZIENDA OSPEDALIERIA UNIVERSITARIA - UNIVERSITA' DEGLI STUDI DELLA CAMPANIA LUIGI VANVITELLI

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 2
Fonte: DIR N. 39 del 01-06-2017
Sintesi: AZIENDA OSPEDALIERIA UNIVERSITARIA - UNIVERSITA' DEGLI STUDI DELLA CAMPANIA LUIGI VANVITELLI Concorso (Scad. 13 giugno 2017) Avviso di selezione pubblica per titoli e colloquio finalizzata al conferimento di un ...
Ente: AZIENDA OSPEDALIERIA UNIVERSITARIA - UNIVERSITA' DEGLI STUDI DELLA CAMPANIA LUIGI VANVITELLI
Regione: CAMPANIA
Provincia: NAPOLI
Comune: NAPOLI
Data di pubblicazione 05-06-2017
Data Scadenza bando: 13-06-2017
Condividi

AZIENDA OSPEDALIERIA UNIVERSITARIA - UNIVERSITA' DEGLI STUDI DELLA CAMPANIA LUIGI VANVITELLI

Concorso (Scad. 13 giugno 2017)

Avviso di selezione pubblica per titoli e colloquio finalizzata al conferimento di un contratto a tempo determinato della durata di n. 12 mesi, eventualmente prorogabili, per n. 2 Tecnici di Neurofisiopatologia – Fascia AOU VIII - Art. 64, commi 1 e 2, del Comparto Università, con equivalente posizione economica alla categoria “D” - posizione economica iniziale – del Servizio Sanitario Nazionale


Art.1 – Oggetto dell’Avviso
Si rende noto che in esecuzione della Delibera n.° 323 del 15.05.2017 è stata indetta una selezione pubblica per titoli e colloquio finalizzata al conferimento di un contratto a tempo determinato della durata di n. 12 mesi, eventualmente prorogabili, per due tecnici di Neurofisiopatologia.
Art. 2 – Requisiti di ammissione
In conformità a quanto previsto dal D.P.R. 220/2001, per l’ammissione al presente avviso è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:
· Requisiti generali:
1. essere in possesso della cittadinanza italiana, salvo le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti o cittadinanza di uno dei paesi dell’Unione Europea. Secondo quanto stabilito dall’art 38, comma 1 del D.Lgs. 165/2001, così come modificato dall’art. 7 della legge 6.8.2013, n.° 97, possono accedere alla selezione i familiari di cittadini degli stati membri dell’unione europea, non aventi la cittadinanza di uno stato membro, che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente. Per i cittadini extracomunitari è necessario essere in possesso di regolare permesso di soggiorno o titolari dello status di “rifugiato” o di “protezione sussidiaria”;
2. piena e incondizionata idoneità fisica, che sarà accertata dall’Azienda Ospedaliera Universitaria dell’Università degli studi della Campania Luigi Vanvitelli, in caso di nomina, nel rispetto delle norme in tema di categorie protette;
3. godimento dei diritti civili e politici. I cittadini di Stati membri dell’Unione Europea devono godere dei diritti civili e politici anche negli stati di provenienza e di appartenenza;
4. non aver riportato condanne penali, di non essere stati dispensati o destituiti dall’impiego presso pubbliche amministrazioni o interdetti dai pubblici uffici in base a sentenza passata in giudicato;
5. di non trovarsi in situazione di incompatibilità con il Servizio Sanitario Nazionale, secondo le vigenti disposizioni di legge.
· Requisiti Specifici:
a) Laurea in tecniche di neurofisiopatologia ovvero equipollenza del titolo.
· Requisiti Preferenziali:
a. Maturata esperienza (almeno triennale) nelle metodiche dell’elettroneurografia e tecniche correlate nella valutazione delle neuropatie periferiche croniche e della stimolazione magnetica transcranica, applicata allo studio delle patologie motorie degenerative.
Tutti i requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di ammissione all’Avviso di Selezione ed essere autocertificati ai sensi dell’art. 46 del DPR 445/2000.
L’esclusione dal suddetto avviso per difetto dei requisiti prescritti è disposta con Delibera motivata del Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria.
Art. 3 – Presentazione e termini di scadenza
La domanda di ammissione alla procedura di selezione – firmata dal candidato di proprio pugno, pena l’esclusione dall’avviso, redatta in carta semplice indirizzata al Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria dell’Università degli Studi di Napoli, c/o Ufficio Protocollo, Via S. M. di Costantinopoli 104 - 80138 Napoli - dovrà pervenire, in un plico chiuso a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, in alternativa pro manibus, entro le ore 12.00 del quindicesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente bando sul BURC, nonché all’Albo Pretorio dell’Azienda Ospedaliera, e sul sito web www.policliniconapoli.it . In tali casi farà fede il timbro dell’Ufficio Protocollo dell’AOU.
La domanda potrà essere inviata anche mediante PEC, esclusivamente da un dominio PEC personale del candidato, al seguente indirizzo: protocollo.policliniconapoli.it@pec.it. Si precisa che l’e-mail inviata da un normale indirizzo di posta elettronica non certificato ad un indirizzo PEC non assume valore legale di raccomandata con ricevuta di ritorno.
Tale termine, ove cada in giorno festivo, verrà prorogato al primo giorno lavorativo successivo.
Sul plico deve essere indicato: Cognome, Nome e domicilio del candidato, nonché la dicitura:
“Avviso di selezione pubblica per titoli e colloquio finalizzata al conferimento di un contratto a tempo determinato della durata di n. 12 mesi, eventualmente prorogabili, per n. 2 Tecnici di Neurofisiopatologia – Fascia AOU VIII – art. 64, commi 1 e 2, del Comparto Università, con equivalente posizione economica alla categoria “D” - posizione economica iniziale - del Servizio Sanitario Nazionale.”
Art. 4 – Domanda di ammissione
I candidati, consapevoli delle responsabilità penali in cui incorrono nel caso di rilascio di dichiarazioni mendaci e/o di atti falsi, giusto art. 76 del D.P.R. 445/2000, nonché della decadenza dei benefici eventualmente conseguiti in forza di dichiarazione non veritiera, in conformità e per gli effetti dell’art.75 del D.P.R. 445/2000, sotto la propria penale responsabilità devono dichiarare ai sensi di quanto disposto in materia dall’art. 46 del D.P.R. n. 445/2000:
a) cognome, nome codice fiscale;
b) data e luogo di nascita;
c) luogo di residenza;
d) il possesso della cittadinanza italiana o equivalenti;
e) il comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
f) le eventuali condanne penali riportate; in caso negativo, dichiararne espressamente l’assenza;
g) di non essere incorso nella destituzione o decadenza da impieghi presso la Pubblica Amministrazione;
h) di impegnarsi a non cumulare il contratto aziendale con altri contratti, borse o premi conferiti dallo Stato o da altri Enti Pubblici;
i) l’eventuale titolarità di handicap con relativo riconoscimento da parte dell’apposita Commissione Medica. Se il candidato si trova in tale condizione dovrà indicare l’eventuale necessità di ausili e/o tempi aggiuntivi per l’espletamento della prova colloquio;
j) i titoli di studio posseduti, con l’indicazione dell’Ateneo che l’ha rilasciato, dell’anno di conseguimento e della votazione riportata;
k) i servizi prestati in qualità di dipendente presso pubbliche amministrazioni e le eventuali cause di cessazione di precedenti rapporti di pubblico impiego;
l) il proprio domicilio o recapito al quale si desidera vengano trasmesse eventuali comunicazioni;
m) di prestare il proprio consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003.
La domanda che il candidato presenta va firmata in calce senza necessità di alcuna autentica, ai sensi dell’art. 39 del D.P.R. n.°445/2000.
Alla domanda di partecipazione al concorso, i concorrenti devono allegare tutte le certificazioni relative ai titoli che ritengano opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito, ivi compreso un curriculum formativo e professionale, datato e firmato.
I titoli devono essere prodotti in originale o in copia legale o autenticata ai sensi di legge, ovvero autocertificati nei casi e nei limiti previsti dalla normativa vigente.
L’attestazione delle attività svolte, ai fini della valutazione dell’esperienza maturata, dovrà essere attestata dal Legale rappresentante dell’Ente competente al rilascio, ovvero dal funzionario delegato e/o certificata nei casi e con le modalità previste dalla normativa vigente.
Alla domanda deve essere unito, in triplice copia e in carta semplice, un elenco dei documenti e dei titoli presentati.
Nella domanda di ammissione alla selezione, l’aspirante deve indicare l’indirizzo e-mail e/o PEC, ovvero il domicilio presso il quale deve ad ogni effetto, essergli fatta ogni necessaria comunicazione.
In caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, la residenza di cui alla lettera c) del comma 1.
L’omessa indicazione, anche parziale, dei requisiti richiesti e/o di una delle dichiarazioni succitate, nonché della mancata sottoscrizione della domanda, comporta l’esclusione dalla selezione.
Art. 5 – Documentazione da allegare alla domanda
Tutte le certificazioni relative ai titoli ritenute utili ai fini della valutazione di merito e dalla formazione della graduatoria.
Le pubblicazioni devono essere edite a stampa.
Non sarà ammesso alcun riferimento a documentazione prodotta per la partecipazione ad altre procedure concorsuali, anche precedenti.
Non saranno valutati titoli e autocertificazioni presentati oltre il termine di scadenza del presente avviso. La generica dichiarazione di essere in possesso di tutti i requisiti, la mancanza di sottoscrizione, l’invio oltre il termine massimo di scadenza di partecipazione determina l’invalidità della domanda stessa con l’esclusione dell’aspirante alla selezione.
L’Azienda non assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte del candidato o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpa dell’Amministrazione stessa.
Art.6 – La Commissione
La Commissione esaminatrice sarà nominata con atto formale dal Direttore Generale AOU .
Art.7 – Valutazione e punteggi
La selezione avviene per titoli e colloquio.
La Commissione esaminatrice disporrà complessivamente di 40 punti così ripartiti:
- fino a 8 punti per il voto di laurea;
- fino a 7 punti per il curriculum professionale;
- fino a 25 punti per il colloquio tecnico professionale.
L’idoneità sarà conseguita dai candidati che otterranno un punteggio complessivo non inferiore ai 28/40 dei punti stabiliti.
Art.8 – Graduatoria
La Commissione formulerà una graduatoria indicando gli idonei in ordine di merito, che sarà affissa all’Albo Aziendale e pubblicata sul sito web dell’AOU.
L’incarico sarà assegnato al candidato che avrà conseguito il punteggio maggiore.
In caso di rinuncia da parte del vincitore l’incarico sarà conferito al successivo candidato risultato idoneo, secondo l’ordine della graduatoria. Quest’ultima resterà aperta per eventuale scorrimento, ai sensi della vigente normativa.
In caso di parità di punteggio, l’incarico sarà attribuito al candidato più giovane d’età.
Art.9 – Vincitori – conferimento e accettazione
I candidati dichiarati vincitori del bando di selezione pubblica, a seguito ad apposita comunicazione, pena decadenza nei diritti conseguiti con la partecipazione alla procedura selettiva in parola, prima dell’immissione all’attività, su invito dell’Azienda Ospedaliera a mezzo mail, produrranno, nel termine di 10 giorni lavorativi dalla data di ricezione della relativa richiesta, apposita dichiarazione di accettazione dell’incarico medesimo alle condizioni stabilite nel bando di concorso.
L’Azienda Ospedaliera verificherà la sussistenza dei requisiti, procede all’accertamento dell’idoneità fisica alle funzioni da assolvere, con l’osservanza delle norme in tema di categorie protette, e procede, in presenza di idoneità, alla stipula del contratto nel quale sarà indicata la data di inizio dell’attività in questione.
Scaduto inutilmente il termine assegnato per la presentazione della dichiarazione di accettazione di cui innanzi, l’Azienda Ospedaliera Universitaria, dato atto della decadenza del candidato, proseguirà, con la stessa procedura di cui ai punti precedenti, a nominare il candidato successivo in graduatoria.
Art.10 – Trattamento economico
Il trattamento economico previsto è quello relativo alla Fascia AOU VIII, di cui all’art. 64, commi 1 e 2, del CCNL del Comparto Università, sottoscritto in data 16.10.2008, con equivalente posizione economica del Servizio Sanitario Nazionale alla categoria “D” posizione iniziale.
Il trattamento economico annuo lordo è pari a € 24.114,56 e sarà corrisposto mensilmente da parte dell’U.O.C. competente, fermo restando la verifica dell’orario di servizio svolto, che sarà rilevato tramite badge elettronico, da parte del responsabile della struttura
Gli effetti economici decorrono dalla data di effettiva immissione nell’attività oggetto dell’incarico conferito che dovrà svolgersi presso il Dipartimento Assistenziale Integrato di Medicina Interna e Specialistica (Centro Storico), per esigenze assistenziali del Servizio di Neurofisiopatologia e di Reperibilità Elettroencefalografica.
Art.11 – Trattamento dei dati personali
Ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo n. 196/2003, i dati personali forniti dai candidati nella domanda di partecipazione all’avviso di selezione pubblica saranno trattati unicamente per l'espletamento della selezione di cui al presente bando, anche con l'ausilio di strumenti elettronici, esclusivamente da personale autorizzato e con l'impiego di misure finalizzate a garantire la riservatezza dei dati stessi. I dati personali, anche sensibili, forniti dai candidati, potranno essere comunicati ad eventuali soggetti esterni che collaborino con l'Amministrazione per l'espletamento della procedura di selezione, ai privati che esercitino il diritto di accesso ai documenti amministrativi, nel rispetto di quanto stabilito dalle leggi e dai regolamenti in materia.
I candidati potranno esercitare i propri diritti in base all'art. 7 e seguenti del decreto legislativo n. 196/2003.
Art. 12 – Normativa in materia di anticorruzione
In applicazione degli artt. 6 e 13 del D.P.R. n° 62/2013 (Codice di Comportamento dei Dipendenti pubblici) si fa presente che il concorrente vincitore dovrà rendere le dichiarazioni previste dalla normativa introdotta in materia di anticorruzione.
Si specifica che il Codice di Comportamento Nazionale è pubblicato sul sito dell’Azienda Ospedaliera Universitaria dell’Università degli studi della Campania, alla categoria “Atti Generali” della sezione “Trasparenza Amministrativa/Disposizioni Generali”.
Art. 13 – Norme di salvaguardia
L'Amministrazione si riserva comunque la possibilità di non dar seguito al conferimento dell’incarico, ove sopravvengano circostanze che, a suo insindacabile giudizio, siano valutate ostative al prosieguo della procedura in argomento.
L’Azienda, a suo insindacabile giudizio, si riserva la facoltà di disporre eventualmente la proroga dei termini dell’avviso, la loro sospensione o modifica, nonché la revoca o l’annullamento dell’avviso stesso.
Per quanto non espressamente previsto dal presente bando, si applicano le vigenti disposizioni normative e contrattuali in materia di conferimenti di incarichi di natura professionale, ove compatibili
Il DIRETTORE GENERALE
Maurizio di MAURO