Concorso per 1 ostetrica (lazio), 1 fisioterapista (lazio), 1 tecnico sanitario di radiologia medica (lazio), 1 tecnico sanitario di laboratorio biomedico (lazio) AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti 4
Fonte: DIR N. 36 del 22-05-2017
Sintesi: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO Concorso (Scad. 8 giugno 2017) Avviso per titoli, quiz a risposta sintetica e colloquio per il conferimento di incarichi a tempo determinato di collaboratore professionale ...
Ente: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO
Regione: LAZIO
Provincia: VITERBO
Comune: VITERBO
Data di pubblicazione 23-05-2017
Data Scadenza bando 08-06-2017
Condividi

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO

Concorso (Scad. 8 giugno 2017)

Avviso per titoli, quiz a risposta sintetica e colloquio per il conferimento di incarichi a tempo determinato di collaboratore professionale sanitario: ostetrica; fisioterapista; tecnico sanitario di radiologia medica; tecnico sanitario di laboratorio biomedico.


Avviso per titoli, quiz a risposta sintetica e colloquio per il conferimento di incarichi a tempo determinato di collaboratore professionale sanitario
- ostetrica
- fisioterapista
- tecnico sanitario di radiologia medica
- tecnico sanitario di laboratorio biomedico
Si rende noto che con deliberazione n. 431del 28.3.2017 è indetto avviso pubblico per titoli, quiz a risposta sintetica nella misura non inferiore a cinque e colloquio, per il conferimento di incarichi di collaboratore professionale sanitario ostetrica, fisioterapista, tecnico sanitario di radiologia medica, tecnico sanitario di laboratorio biomedico.
1) Requisiti generali di ammissione:
a) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea;
b) idoneità fisica all’impiego. L’accertamento dell’idoneità fisica all’impiego è effettuato, a cura dell’Azienda Sanitaria Locale, prima dell’immissione in servizio.
2) Requisiti specifici di ammissione
- Diploma universitario di ostetrica o titolo equipollente
- Diploma universitario di fisioterapista o titolo equipollente
- Diploma universitario di tecnico sanitario di radiologia medica o titolo equipollente
- Diploma universitario di tecnico sanitario di laboratorio biomedico o titolo equipollente
- Iscrizione al relativo albo professionale ove esistente.
L’iscrizione al corrispondente albo professionale in uno dei paesi dell’Unione Europea consente la partecipazione all’avviso, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’Albo in Italia prima della assunzione in servizio.
Non possono accedere coloro i quali siano stati esclusi dall’elettorato attivo nonché coloro che siano stati dispensati dall’impiego.
Tutti i requisiti specifici e generali di ammissione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di partecipazione. Il difetto anche di uno solo dei requisiti prescritti comporta la non ammissione all’avviso. 3) Domanda di ammissione
Le domande di partecipazione, con l’indicazione della procedura alla quale l’aspirante intende partecipare, redatte in carta semplice, debitamente sottoscritte, devono essere rivolte al Direttore Generale dell'Azienda Sanitaria Locale di Viterbo, e presentate o spedite nei modi e nei termini previsti dal successivo punto "Modalità e termini per la presentazione delle domande".
Nella domanda gli aspiranti devono dichiarare:
- cognome e nome, la data ed il luogo di nascita, la residenza;
- il possesso della cittadinanza italiana, ovvero i requisiti equivalenti;
- il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
- le eventuali condanne penali riportate, (anche se sia stata concessa amnistia, indulto, condono o perdono giudiziale) ovvero di non aver riportato condanne penali nonché i procedimenti penali eventualmente pendenti a loro carico
- di non essere stati condannati, anche con sentenza non passata in giudicato, per uno dei reati previsti dal capo I del titolo II del libro secondo del codice penale ai sensi del d.lgs 39/2013;
- il possesso, con dettagliata specificazione, dei requisiti specifici di ammissione richiesti dall'avviso;
- la posizione nei riguardi degli obblighi militari;
- i servizi prestati come dipendente presso pubbliche Amministrazioni e le cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego, ovvero di non avere mai prestato servizio presso pubbliche Amministrazioni, nonché i servizi resi presso strutture private; il domicilio presso il quale deve essere fatta all'aspirante ad ogni effetto necessaria comunicazione e il recapito telefonico . L'Amministrazione non si assume la responsabilità per disguidi di notifiche determinati da mancata, errata o tardiva comunicazione di cambiamento di domicilio né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a terzi, a caso fortuito o di forza maggiore.
La domanda deve essere firmata. La mancata sottoscrizione della domanda o l'omessa indicazione nella domanda stessa anche di una sola delle sopraindicate dichiarazioni o di un solo requisito richiesto per l'ammissione, può determinare l'esclusione dall'avviso.
I beneficiari della Legge 5.02.1992 n. 104 debbono specificare nella domanda di ammissione qualora lo ritengano indispensabile, l’ausilio eventualmente necessario per l’espletamento delle prove in relazione al proprio handicap nonché l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi.
4) Documentazione da allegare alla domanda
Alla domanda i candidati dovranno allegare, pena esclusione:
- un curriculum formativo e professionale redatto in carta semplice, datato e firmato, attestante esperienze professionali e di studio ai sensi del DPR n. 445/2000.
In caso di accertamento di indicazioni non rispondenti a veridicità:
- l’Amministrazione procederà comunque alla segnalazione all’Autorità Giudiziaria per le sanzioni penali previste ai sensi dell’art. 76 DPR 445/2000
- in caso di sopravvenuta assunzione, l’Amministrazione applicherà l’art. 55/quater del D.Lgs 165/2001;
- il dichiarante decadrà, ai sensi dell’art. 75 del D.P.R. 28.12.2000 n. 445, dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base delle dichiarazioni non veritiere.
Alla domanda deve essere unito, in carta semplice, un elenco dei documenti e dei titoli presentati, datato e firmato e una copia del documento di riconoscimento in corso di validità.
5) Modalità e termini per la presentazione delle domande
La domanda di partecipazione e la documentazione ad essa allegata deve pervenire, a pena esclusione dall'avviso, tassativamente entro le ore 12 del 20° giorno successivo non festivo dalla data di pubblicazione del presente bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio.
Per l’invio della domanda sono previste le seguenti modalità:
- consegna a mano direttamente all'Ufficio Protocollo della ASL di Viterbo – Via Enrico Fermi ,15 Viterbo dalle ore 9,00 alle ore 13,00 di tutti i giorni feriali escluso il sabato;
all'atto della presentazione della domanda sarà rilasciata apposita ricevuta attinente al rispetto dei termini di presentazione della domanda.
- trasmissione tramite il servizio postale a mezzo di raccomandata con ricevuta di ritorno al seguente indirizzo: ASL Viterbo Via Enrico Fermi n. 15 01100 Viterbo - trasmissione a mezzo posta certificata al seguente indirizzo : Prot.gen.asl.vt.it@legalmail.it
A tal fine si fa presente che non fa fede la data del timbro postale accettante.
Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti è perentorio; l'eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di effetto.
L'Amministrazione non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente oppure di mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell'indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
La verifica relativa al possesso dei requisiti di ammissione dei candidati sarà effettuata dalla UOC Politiche e Gestione delle Risorse Umane. L’elenco degli ammessi e degli esclusi sarà pubblicato sul sito internet dell’Azienda www.asl.vt.it.
La Commissione Esaminatrice sarà nominata dal Direttore Generale.
6) Valutazione titoli e prove
La Commissione formulerà la graduatoria di candidati idonei sulla base della valutazione dei titoli, della prova a quiz e del colloquio, disponendo complessivamente di 100 punti dei quali
- 20 riservati ai titoli ;
- 40 per la prova consistente in quiz a risposta sintetica in numero di cinque
- 40 al colloquio
Il punteggio per la valutazione dei titoli risulta cosi ripartito:
a) titoli di carriera punti 10
b) titoli accademici e di studio punti 3
c) pubblicazioni e titoli scientifici punti 3
d) curriculum formativo e professionale punti 4
La valutazione dei titoli avviene con riferimento a tutte le attività professionali, di studio, ricerca, formazione e relative pubblicazioni attinenti al profilo professionale oggetto del concorso.
La prova a quiz ed il colloquio sono diretti alla valutazione del candidato su materie specifiche del profilo professionale oggetto del concorso.
Il superamento della prova a quiz e colloquio, che determina l’idoneità alla selezione, è subordinata al raggiungimento di una valutazione di sufficienza di 24/40 .
Sulla base della valutazione complessiva (titoli, quiz e colloquio), la Commissione presenta al Direttore Generale la graduatoria di candidati idonei, formulata sulla base dei punteggi attribuiti.
La data e il luogo di svolgimento dei quiz e del colloquio saranno pubblicati nel sito internet aziendale www.asl.vt.it sezione concorsi e selezioni con preavviso di almeno 15 giorni.
Alle prove i candidati dovranno presentarsi muniti di documento di identità personale in corso di validità. La mancata presentazione, indipendentemente dalla causa, comporta la rinuncia all’incarico.
7) Disposizione varie e privacy
L’Amministrazione si riserva la facoltà, per comprovati motivi, di modificare, sospendere, annullare, revocare il presente bando qualora ne ravvisi la necessità o l’opportunità per ragioni di pubblico interesse.
Per quanto non espressamente previsto nel presente avviso, si fa riferimento alla normativa concorsuale vigente.
Si rammenta, infine, che l’Amministrazione è tenuta ad effettuare idonei controlli sulla veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive ricevute. In caso di accertamento di dichiarazioni false, oltre a subire gli effetti penali ed amministrativi previsti dalla normativa vigente, l’aspirante verrà dichiarato decaduto dalla procedura e, in caso di accertamento successivo all’instaurazione del rapporto di lavoro, verrà disposta la risoluzione del rapporto di lavoro;
Ai sensi delle disposizioni di cui al DLG 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” in particolare, delle disposizioni di cui all’art. 13, questa Azienda Sanitaria Locale, nella persona del Direttore Generale, quale titolare del trattamento dei dati inerenti il presente avviso, informa l’interessato che il trattamento dei dati contenuti nelle domande presentate, che può avvenire con modalità sia manuale che elettronica, è finalizzata all’espletamento della procedura relativa al presente bando.
L’interessato gode dei diritti di cui all’art. 7 del DLG n° 196/2003, cioè di conoscere i dati che lo riguardano, di chiederne l’aggiornamento, la rettifica, il completamento, la cancellazione o il blocco in caso di violazione di legge, nonché il diritto di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi.
8) Norme Finali
L’Azienda si riserva la facoltà di modificare, prorogare, sospendere o revocare il presente avviso qualora a suo insindacabile giudizio ne rilevasse la necessità o l’opportunità.
Il Direttore Generale
Dott.ssa Daniela Donetti