Diario MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 26 del 04-04-2017

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Diario

Nota Bene: trattandosi di 'Diario' la scadenza indicata non implica, in genere, la possibilità di presentare domanda ma solo la data fino alla quale questo testo sarà visibile nella banca dati.


Calendario prove d'esame

Data di inizio delle prove: 08-05-2017
Termine delle prove: 24-05-2017

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Diario
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 26 del 04-04-2017
Sintesi: MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Diario Diario delle prove preselettive del concorso pubblico, per titoli ed esami, a n. 800 posti a tempo indeterminato per il profilo professionale di Assistente giudiziario, Area ...
Ente: MINISTERO DELLA GIUSTIZIA
Regione: LAZIO
Provincia: ROMA
Comune: ROMA
Data di pubblicazione 04-04-2017
Condividi

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

Diario

Diario delle prove preselettive del concorso pubblico, per titoli ed esami, a n. 800 posti a tempo indeterminato per il profilo professionale di Assistente giudiziario, Area funzionale seconda, fascia economica F2, nei ruoli del personale del Ministero della giustizia - Amministrazione giudiziaria pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» 22 novembre 2016, n. 92.

 
 
                        IL DIRETTORE GENERALE 
                  del personale e della formazione 
 
    Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165  e  successive
modificazioni ed integrazioni; 
    Visto il P.D.G.  18  novembre  2016,  pubblicato  nella  Gazzetta
Ufficiale - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» - 22 novembre 2016,
n. 92, con il quale e' stato indetto un concorso pubblico, per titoli
ed esami, a n.  800  posti  a  tempo  indeterminato  per  il  profilo
professionale di assistente  giudiziario,  area  funzionale  seconda,
fascia economica F2, nei ruoli  del  personale  del  Ministero  della
giustizia - Amministrazione giudiziaria; 
    Visto da  ultimo,  il  P.D.G.  2  marzo  2017,  pubblicato  nella
Gazzetta Ufficiale - 4ª Serie speciale  «Concorsi  ed  esami»  del  3
marzo 2017 con i quali, considerato l'eccezionale numero  di  domande
pervenute, si e' disposto di stabilire con successivo  provvedimento,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - 4ª Serie speciale «Concorsi  ed
esami» del 4 aprile 2017, le date e  le  sedi  di  svolgimento  delle
prove preselettive di cui all'art. 8 del bando del concorso; 
    Attesa la  necessita'  di  stabilire  il  luogo,  le  date  e  le
modalita' di svolgimento delle suddette prove preselettive nonche' ai
sensi dell'art. 8 del predetto bando di dover procedere  ad  indicare
il numero dei quesiti, criteri di attribuzione dei punteggi e  durata
della prova di esame; 
    Ritenuto di  dover  procedere  alla  convocazione  dei  candidati
secondo il criterio dell'ordine alfabetico; 
 
                              Decreta: 
 
 
                               Art. 1 
 
 
                         Prove preselettive 
 
 
    Le prove preselettive del concorso pubblico, per titoli ed esami,
a n. 800 posti a tempo indeterminato per il profilo professionale  di
assistente giudiziario, area funzionale seconda, fascia economica F2,
nei  ruoli  del   personale   del   Ministero   della   giustizia   -
Amministrazione giudiziaria, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - 4ª
Serie speciale «Concorsi ed esami» - del 22  novembre  2016,  n.  92,
avranno luogo dall'8 al 24 maggio 2017, presso la Fiera di Roma,  via
A.G. Eiffel (traversa via Portuense), ingresso Nord -  Roma,  secondo
le modalita' di seguito indicate. 
    Sul   sito   istituzionale   del   Ministero   della   giustizia,
all'indirizzo  https://www.giustizia.it  saranno  fornite   ulteriori
indicazioni di natura logistica  e  indicazioni  per  raggiungere  la
predetta sede. 
                               Art. 2 
 
 
            Diario delle prove e criteri di convocazione 
 
 
    Ai fini della convocazione, i candidati sono ripartiti in  ordine
alfabetico per cognome e nome, a partire dalla lettera A alla lettera
Z. 
    Ciascun candidato dovra' presentarsi, presso  la  suddetta  sede,
secondo  l'ordine  di  convocazione  di  seguito  indicato  per  ogni
raggruppamento: 
 

              Parte di provvedimento in formato grafico

 
    Lo scaglionamento  e'  stato  determinato,  secondo  il  rigoroso
ordine consecutivo delle lettere dell'alfabeto: esempio «B» prima  di
«C», «I» prima di «J», «J» prima di «K»,  etc.),  senza  tener  conto
dell'apostrofo e degli eventuali spazi all'interno di cognomi e  nomi
(D'AMORE = DAMORE), (DE DATO = DEDATO). 
    In ogni sessione di esame, ai candidati portatori di handicap  e'
riservato un apposito varco di identificazione presso  il  padiglione
n. 3. 
    L'ingresso alla Fiera e' riservato esclusivamente  ai  candidati,
salvo quanto specificato al successivo art. 5,  per  i  portatori  di
handicap. 
    Per accedere ai locali  ove  si  svolge  la  prova,  i  candidati
dovranno presentarsi muniti del documento di riconoscimento (carta di
identita', patente auto con fotografia, passaporto, tessera  postale,
tessera di riconoscimento  rilasciata  da  amministrazione  pubblica,
porto d'armi nonche' altro  documento  riconosciuto  ai  sensi  della
vigente normativa) nonche' della  ricevuta  di  invio  della  domanda
rilasciata dal sistema informatico, cosi' come indicato  dall'art.  8
del bando. 
    I candidati potranno sostenere la  prova  esclusivamente  secondo
l'ordine di convocazione sopra indicato. 
    Non saranno ammessi a  sostenere  la  prova  coloro  i  quali  si
presenteranno in giorno ed ora diversi da quelli stabiliti. 
    I candidati che non si presenteranno  nel  luogo,  nel  giorno  e
nell'ora  stabiliti  per  sostenere  la   prova,   saranno   ritenuti
rinunciatari ed automaticamente esclusi dalla procedura. 
                               Art. 3 
 
 
         Modalita' di svolgimento delle prove preselettive, 
                   tempi di svolgimento e punteggi 
 
 
    Le prove preselettive, come indicato dall'art.  8  del  bando  di
concorso, verteranno su elementi di diritto amministrativo e elementi
di diritto pubblico. 
    Le prove si svolgeranno  con  modalita'  informatiche:  sul  sito
istituzionale   del   Ministero   della   giustizia,    all'indirizzo
https://www.giustizia.it  saranno  fornite  ulteriori  indicazioni  e
istruzioni. 
    Le stesse consisteranno  in  complessivi  cinquanta  quesiti  con
risposta a scelta multipla, di cui venticinque su elementi di diritto
amministrativo e venticinque quesiti su elementi di diritto pubblico. 
    Le due prove si  terranno  in  successione,  senza  soluzione  di
continuita', con un tempo unico per il loro  svolgimento  pari  a  45
minuti. 
    Il testo  di  ciascuna  domanda  e'  corredato  da  tre  risposte
predefinite  tra  le  quali  il  candidato  dovra'  scegliere  quella
ritenuta corretta. 
    I cinquanta quesiti che concorreranno a formare i questionari che
saranno oggetto di ciascuna sessione d'esame saranno  ricavati  dalla
banca dati di cui  al  successivo  art.  4.  Il  sistema  informatico
consentira' che l'elaborato, contenente  i  cinquanta  quesiti  sopra
indicati, sia differenziato per ogni candidato, secondo un  algoritmo
di scelta casuale delle domande tra tutte  quelle  disponibili  nella
predetta banca dati. 
    Per ogni risposta  esatta  sara'  assegnato  1  punto;  per  ogni
risposta errata saranno sottratti 0,35 punti; per ogni  risposta  non
data saranno sottratti 0,15 punti. 
    Saranno ammessi alle prove scritte i candidati classificatisi, in
base al punteggio, tra i primi 3.200 (4 volte i  posti  a  concorso),
nonche' i candidati che abbiano riportato  lo  stesso  punteggio  del
concorrente classificato all'ultimo posto utile. 
    Sul   sito   istituzionale   del   Ministero   della   giustizia,
all'indirizzo  https://www.giustizia.it,   sono   fornite   ulteriori
indicazioni in ordine alle concrete modalita'  di  svolgimento  della
prova. 
    I  risultati  della  prova   d'esame   saranno   pubblicati   con
tempistiche e modalita' che saranno indicate sempre sul sito internet
del Ministero della giustizia https://www.giustizia.it 
    Il punteggio conseguito nella prova preselettiva non concorre  ai
fini della determinazione della votazione complessiva finale. 
    Le prove scritte avranno  luogo  nelle  date  e  nella  sede  che
saranno  indicate  nella  Gazzetta  Ufficiale  -  4ª  Serie  speciale
«Concorsi ed esami» - del 30 maggio 2017, n. 41. 
    In caso di eventuale rinvio, nella medesima Gazzetta Ufficiale si
dara' comunicazione della nuova  data  di  pubblicazione  del  diario
delle prove scritte. 
                               Art. 4 
 
 
            Pubblicazione della banca dati delle domande 
 
 
    A decorrere dal giorno 20 aprile 2017 sul sito istituzionale  del
Ministero    della     giustizia,     raggiungibile     all'indirizzo
https://www.giustizia.it saranno pubblicate le modalita'  di  accesso
alla banca dati delle domande oggetto delle prove preselettive. 
    La banca dati sara' consultabile sino al giorno 6 maggio 2017. 
                               Art. 5 
 
 
                 Disciplina delle prove preselettive 
 
 
    Nella  sede  di  esame,  durante  lo  svolgimento   delle   prove
preselettive previsti, i candidati, secondo quanto previsto dall'art.
13 del decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n.  487
e  successive  modificazioni,   non   possono   utilizzare   appunti,
manoscritti,  libri  o  pubblicazioni  di  qualunque  specie  nonche'
apparecchi telefonici e/o ricetrasmittenti e  ogni  strumento  idoneo
alla memorizzazione di informazioni o alla trasmissione  di  dati,  a
pena di annullamento della prova. 
    Durante le prove preselettive e' fatto divieto  ai  candidati  di
comunicare tra loro verbalmente o per iscritto, ovvero di mettersi in
relazione con altri salvo che con gli incaricati  della  vigilanza  e
con i componenti della commissione esaminatrice. 
    Durante lo  svolgimento  delle  prove  qualunque  apparecchiatura
elettronica   (cellulari,   smartphone,   iphone,   iPad   ecc.)    o
strumentazione   di   calcolo   dovra'   essere   disattivata,   pena
l'esclusione immediata dei candidati dalla prova. 
    I candidati dovranno rimanere nella  sede  di  svolgimento  della
prova fino al termine della stessa. 
    Il candidato che contravviene alle disposizioni di cui  sopra  e'
escluso dalla procedura. 
    Come indicato all'art. 4 del bando di concorso, i  candidati  che
necessitano di assistenza e/o di tempi aggiuntivi per lo  svolgimento
della prova ai sensi degli articoli 4 e 20  della  legge  5  febbraio
1992, n. 104 e ne abbiano fatto esplicita indicazione  nella  domanda
di concorso, al fine di consentire all'Amministrazione di individuare
e predisporre i mezzi e gli strumenti atti a garantire  una  regolare
partecipazione al concorso, dovranno far pervenire entro e non  oltre
il          14          aprile          2017,           all'indirizzo
uff3concorsi.dgpersonale.dog@giustizia.it  la  documentazione  medica
rilasciata dalla competente struttura pubblica dalla  quale  dovranno
risultare in maniera specifica l'ausilio necessario e  gli  eventuali
tempi aggiuntivi in relazione all'handicap posseduto. 
    L'allegazione di attestazione medica di  D.S.A.  ai  sensi  della
legge n. 170/2010 non richiede invece ulteriori certificazioni. 
    In ogni caso,  i  tempi  aggiuntivi  eventualmente  concessi  non
eccederanno il 30% del tempo assegnato per le prove. 
    Non avranno diritto all'assegnazione dell'ausilio e/o  del  tempo
aggiuntivo coloro che non faranno pervenire nel citato termine del 14
aprile 2017 la predetta certificazione  che  documenta  la  specifica
necessita'. 
    In ogni caso, indipendentemente dalla  concessione  di  ausili  e
tempi aggiuntivi, i portatori di  handicap  che  abbiano  debitamente
segnalato la relativa condizione nella domanda  di  partecipazione  e
che  siano  muniti  di  mezzo  proprio,  potranno   accedere,   anche
accompagnati, fino ai parcheggi interni alla Fiera del padiglione  n.
3, al cui interno e' stato  allestito  un  varco  di  identificazione
dedicato, nonche' postazioni di esame riservate. 
    Ulteriori indicazioni sulle modalita' di accesso, potranno essere
conosciute consultando il  sito  istituzionale  del  Ministero  della
giustizia, all'indirizzo https://www.giustizia.it 
                               Art. 6 
 
 
            Candidati esonerati dalle prove preselettive 
 
 
    I  candidati  che   hanno   diritto   all'esonero   dalle   prove
preselettive ai sensi dell'art. 8  del  bando  di  concorso,  qui  da
intendersi integralmente richiamato, sono tenuti a presentarsi, senza
altro  avviso,  nel  luogo,  nel  giorno  e  nell'ora   che   saranno
successivamente indicati nel diario delle  prove  scritte  che  sara'
pubblicato ai sensi del precedente art. 3. 
                               Art. 7 
 
 
                            Norme finali 
 
 
    I candidati dovranno consultare la Gazzetta Ufficiale - 4ª  Serie
speciale «Concorsi ed esami» - del 21 aprile 2017, n. 31 in cui sara'
data comunicazione della conferma delle date del diario di  esame  di
cui al precedente art. 2; analoga informazione sara' fornita sul sito
istituzionale   del   Ministero   della    giustizia    all'indirizzo
https://www.giustizia.it, che dovra'  essere  sempre  consultato  per
ogni altra comunicazione e informazione relativa a tempi e  modalita'
di svolgimento delle prove, alla pubblicazione della banca  dati  dei
test e al concorso. 
    Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta  Ufficiale  -
4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» - del 4 aprile 2017, n. 26. 
    Tale pubblicazione avra' valore di notifica a tutti gli effetti. 
      Roma, 3 aprile 2017 
 
                                      Il direttore generale: Fabbrini