Avviso MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 22 del 21-03-2017

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Avviso

Nota Bene: trattandosi di 'Avviso' la scadenza indicata non implica, in genere, la possibilità di presentare domanda ma solo la data fino alla quale questo testo sarà visibile nella banca dati.



Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Avviso
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 22 del 21-03-2017
Sintesi: MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Avviso Modifica del decreto 24 gennaio 2017 di indizione dei concorsi, per titoli ed esami, per la nomina di Tenenti in servizio permanente ne ruolo ...
Ente: MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE
Regione: LAZIO
Provincia: ROMA
Comune: ROMA
Data di pubblicazione 21-03-2017
Condividi

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE

Avviso

Modifica del decreto 24 gennaio 2017 di indizione dei concorsi, per titoli ed esami, per la nomina di Tenenti in servizio permanente ne ruolo normale del Corpo degli Ingegneri, del Corpo Sanitario e del Corpo di Commissariato dell'Esercito.

 
                     IL VICE DIRETTORE GENERALE 
                      per il personale militare 
 
    Visto il decreto dirigenziale n. M_D GMIL REG2017 0052441 del  24
gennaio 2017, con il quale sono stati indetti i concorsi, per  titoli
ed esami, per la nomina di Tenenti in servizio permanente  nel  ruolo
normale del Corpo degli ingegneri, del Corpo sanitario e del Corpo di
Commissariato  dell'Esercito  per  l'anno  2016,   pubblicato   nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, 4ª Serie speciale n.  8
del 31 gennaio 2017; 
    Visto il decreto legislativo 7 marzo  2005,  n.  82,  recante  il
«Codice  dell'amministrazione  digitale  e  successive  modifiche   e
integrazioni; 
    Visto il decreto legislativo 15 marzo 2010,  n.  66,  recante  il
«Codice  dell'Ordinamento  militare»   e   successive   modifiche   e
integrazioni e, in particolare, i titoli  II  e  III  del  libro  IV,
concernente norme per il reclutamento e la formazione  del  personale
militare; 
    Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15  marzo  2010,
n. 90, recante il «Testo unico delle  disposizioni  regolamentari  in
materia  di  Ordinamento  militare»,   e   successive   modifiche   e
integrazioni, e, in particolare, i titoli II  e  III  del  libro  IV,
concernente norme per il reclutamento e la formazione  del  personale
militare; 
    Considerato che lo  Stato  maggiore  dell'esercito  -  I  Reparto
affari giuridici ed economici del personale, a tutela dell'efficienza
della procedura selettiva e a fronte della revisione dei programmi  e
delle materie relative al concorso per gli  ufficiali  del  Corpo  di
commissariato, ha ritenuto opportuno, come comunicato con mail del 20
febbraio 2017, integrare la Commissione  esaminatrice  con  specifici
docenti universitari in materie giuridiche e in materie economiche; 
    Ravvisata pertanto, ai sensi dell'art. 7,  comma  2  del  decreto
ministeriale  30  giugno  2015,   l'esigenza   di   dover   procedere
all'integrazione dell'art. 9, comma  2,  lettera  c),  del  bando  di
concorso indetto con il precitato decreto dirigenziale  n.  M_D  GMIL
REG2017 0052441 del 24 gennaio 2017; 
    Visto l'art. 1 del decreto dirigenziale del 9 febbraio 2017,  con
il  quale  al  dirig.  dott.ssa  Montemagno  Gabriella,  quale   vice
direttore generale per il personale militare, e' attribuita la delega
all'adozione di taluni atti di gestione amministrativa in materia  di
reclutamento  del  personale  delle  Forze  armate  e  dell'arma  dei
carabinieri,  tra  cui  i  provvedimenti  attuativi,  modificativi  e
integrativi dei bandi di concorso, 
 
                              Decreta: 
 
                               Art. 1 
 
    Per i motivi indicati nelle premesse, l'art. 9, comma 2,  lettera
c) del decreto dirigenziale  n.  M_D  GMIL  REG2017  0052441  del  24
gennaio 2017, e' cosi' sostituito: 
    «c) per il concorso relativo al Corpo di commissariato, di cui al
precedente art. 1, comma 1, lettera c), da: 
      1)  un  ufficiale  del  Corpo  di  commissariato  in   servizio
permanente di grado non inferiore a brigadiere generale, presidente; 
      2)  due  ufficiali  del  Corpo  di  commissariato  in  servizio
permanente di grado non inferiore a maggiore, membri; 
      3) un ufficiale in servizio permanente di grado non inferiore a
maggiore, per l'eventuale prova di preselezione, per la prova scritta
di cultura generale, per la valutazione  dei  titoli,  per  la  prova
orale - limitatamente agli argomenti di carattere militare- e per  la
formazione della graduatoria di merito, membro aggiunto; 
    4) due docenti universitari in materie giuridiche  per  le  prove
scritte e orali relativamente ai laureati in  giurisprudenza,  membro
aggiunto; 
    5) due docenti universitari, uno in materie giuridiche e  uno  in
materie economiche, per le prove scritte  e  orali  relativamente  ai
laureati in scienze dell'economia, membro aggiunto; 
    6) un docente di lingua per la prova scritta di  lingua  inglese,
membro aggiunto; 
      7) un docente o esperto, che potra' essere diverso in  funzione
della lingua prescelta dai concorrenti, membro aggiunto per la  prova
orale facoltativa di lingua straniera; 
      8) un ufficiale in servizio permanente di grado non inferiore a
Capitano  ovvero  un  dipendente  civile  dell'amministrazione  della
Difesa appartenente alla  terza  area  funzionale,  segretario  senza
diritto di voto. 
    I membri aggiunti interverranno nelle fasi espressamente indicate
e avranno diritto di voto solo per  le  materie  per  le  quali  sono
aggregati.» 
                               Art. 2 
 
    Per quanto non previsto nel presente decreto rimangono  invariate
le originarie disposizioni del bando di concorso. 
    Il presente  decreto,  sottoposto  al  controllo  previsto  dalla
normativa vigente,  e'  pubblicato  nella  Gazzetta  Ufficiale  della
Repubblica italiana. 
      Roma, 8 marzo 2017 
 
                               Il vice direttore generale: Montemagno