Concorso-Mobilità per 1 dirigente tecnico (lombardia) AGENZIA DI TUTELA DELLA SALUTE CITTA' METROPOLITANA DI MILANO

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso-Mobilità

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso-Mobilità
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 1
Fonte: DIR N. 14 del 22-02-2017
Sintesi: AGENZIA DI TUTELA DELLA SALUTE CITTA' METROPOLITANA DI MILANO Mobilità (Scad. 6 marzo 2017) Indizione avviso pubblico, per titoli e colloquio, per l’acquisizione di domande di mobilità tra aziende del Servizio ...
Ente: AGENZIA DI TUTELA DELLA SALUTE CITTA' METROPOLITANA DI MILANO
Regione: LOMBARDIA
Provincia: MILANO
Comune: MILANO
Data di pubblicazione 24-02-2017
Data Scadenza bando 06-03-2017
Condividi

AGENZIA DI TUTELA DELLA SALUTE CITTA' METROPOLITANA DI MILANO

Mobilità (Scad. 6 marzo 2017)

Indizione avviso pubblico, per titoli e colloquio, per l’acquisizione di domande di mobilità tra aziende del Servizio Sanitario Nazionale per la copertura a tempo indeterminato di n. 1 posto di dirigente del ruolo sanitario, professionale, tecnico e amministrativo, ai sensi dell’art. 30, comma 2 bis, d.lgs. 165/2001, da assegnare al call center regionale dell’ATS Città Metropolitana di Milano


Si rende noto che in esecuzione della deliberazione del Direttore Generale n. 117 del 1 febbraio 2017 è indetto, ai sensi dell’art. 30 - comma 2bis del d.lgs. n. 165/2001 e ss.mm.ii. e ai sensi dei CCNL vigenti, avviso pubblico di mobilità volontaria, per:
• n. 1 posto di Dirigente del Ruolo Sanitario, Professionale, Tecnico e Amministrativo, da assegnare al call center regionale dell’ATS Città Metropolitana di Milano ai sensi dell’art. 30, comma 2 bis, d.lgs. 165/2001.
Possono presentare istanza di mobilità i dipendenti a tempo pieno e indeterminato presso una Azienda o Ente del Servizio Sanitario Nazionale di cui all’art. 1 comma 2 del d.lgs. n. 165/2001, inquadrati nell’area dirigenziale del Ruolo Sanitario, Professionale, Tecnico e Amministrativo.
Sono inoltre ammessi i dipendenti in servizio con rapporto di lavoro a tempo parziale ed indeterminato previa dichiarazione di disponibilità all’eventuale sottoscrizione del contratto individuale di lavoro a tempo pieno.
Al predetto posto è attribuito il trattamento giuridico ed economico previsto dal vigente contratto collettivo nazionale di lavoro del personale della Dirigenza SPTA del SSN, nonché dalle vigenti disposizioni legislative in materia.
Ai fini della presente procedura non saranno prese in considerazione le domande di mobilità eventualmente già presentate a questa ATS, in tale caso gli interessati dovranno presentare nuovamente domanda con le modalità previste dal presente avviso.
Requisiti di PARTECIPAZIONE:
Per la partecipazione alla procedura di mobilità è prescritto il possesso dei seguenti requisiti:
• essere dipendenti, in servizio, alla data di scadenza del bando, con rapporto di lavoro a tempo pieno e indeterminato, presso Amministrazioni di cui all’art. 1 comma 2 del d.lgs. n. 165/2001 del Comparto del Servizio Sanitario Nazionale, inquadrati nell’area dirigenziale del ruolo sanitario, professionale, tecnico e amministrativo;
• essere in possesso di idoneità fisica allo svolgimento delle mansioni previste dal ruolo;
• non aver procedimenti disciplinari in corso e non essere incorsi in sanzioni a seguito di procedimenti negli ultimi due anni;
• avere il nulla osta dell’Amministrazione di appartenenza ai sensi dell’art. 30, comma 1 del d.lgs. n. 165/2001.
Considerato che il nulla osta ex art. 30 d.lgs. 165/2001 costituisce requisito per l’effettiva attuazione della mobilità, non saranno ammessi alla relativa procedura selettiva i candidati che non presentino preventiva e piena autorizzazione dell’Ente datore di lavoro al trasferimento presso l’ATS Città Metropolitana di Milano.
I suddetti requisiti devono essere posseduti, a pena di esclusione, oltre che alla data di scadenza del termine stabilito nel presente avviso anche alla data del successivo ed effettivo trasferimento.
La carenza di uno solo dei requisiti stessi comporterà la non ammissione all’avviso, ovvero, nel caso di carenza riscontrata all’atto di trasferimento, la decadenza dal diritto di trasferimento.
Presentazione delle DOMANDE:
La domanda di partecipazione all’avviso, con allegata fotocopia di un documento di identità, deve tassativamente essere redatta secondo il modulo allegato e sottoscritta in originale.
Alla domanda dovranno essere allegati i titoli ed i documenti che i candidati riterranno opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito, ivi compreso un curriculum formativo e professionale redatto su carta semplice, datato e firmato che non ha valore di autocertificazione delle dichiarazioni in esso contenute. Le attività professionali, i corsi di studio, le docenze, le pubblicazioni ecc. indicati nel curriculum vitae saranno presi in esame soltanto se formalmente documentati o autocertificati ai sensi di legge.
Le pubblicazioni devono essere edite a stampa, prodotte in originale o in fotocopia autenticata ai sensi di legge, altrimenti non potranno essere valutate dalla Commissione preposta. I documenti ed i titoli devono essere allegati in unico esemplare.
Sono considerati privi di efficacia i documenti che perverranno dopo la scadenza del termine fissato. In materia di autocertificazione si applicano le disposizioni di cui al d.p.r. 445 del 28 dicembre 2000. Ai sensi dell’art. 15 della legge 12 novembre 2011 n. 183, le certificazioni rilasciate dalla Pubblica Amministrazione in ordine a stati, qualità personali e fatti, sono sempre sostituite dalle dichiarazioni di cui agli artt. 46 e 47 del d.p.r. n. 445/2000.
Non potranno pertanto essere accettate certificazioni rilasciate da Pubbliche Amministrazioni, che - ove presentate - devono ritenersi nulle. L’Azienda effettuerà idonei controlli a norma dell’art. 71 del d.p.r. n. 445/2000.
La domanda di partecipazione all’avviso, indirizzata al Direttore Generale dell’ATS Milano Città Metropolitana - C.so Italia 19 - 20122 Milano - dovrà pervenire inderogabilmente all’Ufficio Protocollo dell’ATS Milano entro le ore 12,00 del giorno 6 marzo 2017 Non saranno ammesse le domande pervenute in data e ora successiva a quella di scadenza del presente avviso.
L’ATS Città Metropolitana di Milano declina ogni responsabilità per l’eventuale smarrimento della domanda o dei documenti spediti a mezzo servizio postale e per il caso di dispersione di comunicazioni dovute all’inesatta indicazione del recapito da parte del candidato.
Le domande di partecipazione dovranno essere prodotte attraverso una delle seguenti modalità:
• invio tramite PEC Aziendale
• spedizione con raccomandata con avviso di ricevimento A.R.
• consegna a mano all’Ufficio Protocollo
Domande inoltrate via PEC all’indirizzo: protocollogenerale@ pec.ats-milano.it
Le domande dovranno pervenire entro il perentorio termine delle ore 12,00 del giorno di scadenza del presente bando. La domanda di partecipazione all’Avviso con i relativi allegati, dovrà essere trasmessa in un unico file in formato PDF a bassa risoluzione e comunque in un’unica spedizione. Nel caso fosse necessario integrare la domanda, l’oggetto e il testo della mail dovranno riportare la dicitura: «Integrazione alla domanda ………».
Il termine è perentorio e non saranno prese in considerazione domande inviate dopo il suddetto termine.
La validità dell’invio telematico è subordinata all’utilizzo da parte del candidato di una casella di posta elettronica certificata (PEC) personale; non sarà pertanto ritenuta ammissibile la domanda inviata da casella di posta elettronica semplice/ ordinaria ovvero certificata non personale anche se indirizzata alla PEC dell’ATS Città Metropolitana di Milano. Le domande inviate ad altra casella di posta elettronica dell’ATS Città Metropolitana di Milano, anche certificata, non verranno prese in considerazione.
Nel caso di utilizzo di formati diversi dal PDF la mail potrebbe essere respinta al mittente.
Si precisa che, l’art. 65 del d.lgs. n. 82/2005, «Codice dell’Amministrazione digitale», prevede che «Le istanze e le dichiarazioni presentate per via telematica alle pubbliche amministrazioni e ai gestori dei servizi pubblici ai sensi dell’articolo 38, commi 1 e 3, del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, sono valide:
a) se sottoscritte mediante la firma digitale o la firma elettronica qualificata, il cui certificato è rilasciato da un certificatore accreditato;
b) ovvero, quando l’autore è identificato dal sistema informatico con l’uso della carta d’identità elettronica o della carta nazionale dei servizi, nei limiti di quanto stabilito da ciascuna amministrazione ai sensi della normativa vigente;
c) ovvero quando l’autore è identificato dal sistema informatico con i diversi strumenti di cui all’articolo 64, comma 2, nei limiti di quanto stabilito da ciascuna amministrazione ai sensi della normativa vigente nonché quando le istanze e le dichiarazioni sono inviate con le modalità di cui all’articolo 38, comma 3, del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445; (229);
c bis) ovvero se trasmesse dall’autore mediante la propria casella di posta elettronica certificata purché le relative credenziali di accesso siano state rilasciate previa identificazione del titolare, anche per via telematica secondo modalità definite con regole tecniche adottate ai sensi dell’articolo 71, e ciò sia attestato dal gestore del sistema nel messaggio o in un suo allegato».
Domande inviate a mezzo servizio postale: le domande potranno essere spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento e dovranno pervenire all’ATS Città Metropolitana di Milano entro le ore 12,00 del giorno di scadenza del presente bando. A tal fine farà fede la data dell’Ufficio Protocollo dell’Azienda.
La busta contenente la domanda dovrà riportare la seguente dicitura: «Avviso pubblico, per titoli e colloquio, per l’acquisizione di domande di mobilità tra aziende del Servizio Sanitario Nazionale per la copertura a tempo indeterminato di n. 1 posto di Dirigente del Ruolo Sanitario, Professionale, Tecnico e Amministrativo, ai sensi dell’art. 30, comma 2 bis, d.lgs. 165/2001».
Domande consegnate a mano: le domande consegnate a mano dovranno essere presentate presso l’Ufficio Protocollo, situato in C.so Italia n. 19 - Milano - Piano Terra - dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 13,00 e dalle ore 14,00 alle ore 16,00 (l’ultimo giorno di scadenza del bando fino alle ore 12,00).
Le domande di ammissione al presente avviso non saranno in alcun modo controllate dall’Ufficio Protocollo o da altra Struttura di questa Agenzia, considerato che nel presente bando vi sono tutte le indicazioni utili affinché siano predisposte nel modo corretto.
AMMISSIBILITà DELLE DOMANDE
Le domande pervenute saranno preliminarmente esaminate dalla S.C. Gestione Risorse Umane ai fini dell’accertamento dei requisiti di ammissibilità. Alla selezione saranno ammessi tutti coloro che presenteranno domanda di partecipazione in regola con i requisiti specifici richiesti dal bando.
COMMISSIONE
La Commissione esaminatrice è composta dal:
−− Direttore Amministrativo - avv. Alberto Russo o suo delegato;
−− Coordinatore Area Sistemi Informativi - dr.ssa Veronica Monaci o suo delegato;
−− Responsabile SS Progetti Software e DWH - dr. Yuri Pasquinelli o suo delegato
−− un Funzionario dell’Area Risorse Umane con funzioni di Segretario.
Selezione
I candidati ammessi saranno sottoposti ad un colloquio finalizzato alla verifica del possesso dei requisiti attitudinali e professionali, con riferimento ai contenuti tipici del profilo oggetto della selezione.
Il dirigente richiesto dovrà porsi quale Referente operativo del contratto Call Center Regionale (per conto della Direzione Generale), in ordine alla verifica della regolare esecuzione del contratto tra Regione Lombardia e Lombardia Informatica per la realizzazione e gestione del CCR.
A tal fine, le principali caratteristiche richieste ai candidati, che verranno esaminate, sia in sede di colloquio, sia come valutazione del curriculum, sono le seguenti:
1) Capacità gestionali ed organizzative
2) Capacità cognitive: analisi, sintesi, problem solving, etc.
3) Capacità relazionali e manageriali: proattività, lavoro in autonomia, gestione del tempo, capacità di decidere, capacità di interagire con le istituzioni (es. Regione, Federfarma), etc.
4) Conoscenze ed esperienze di Service Management e Project Management
5) Conoscenze informatiche
6) Conoscenze di controllo della qualità e dei processi di accoglienza ospedalieri.
In sede di colloquio verranno inoltre verificati i seguenti aspetti:
−−Motivazioni personali del candidato in ordine all’impegno e alla professionalità richiesta;
−− Capacità di individuare soluzioni innovative nel lavoro.
Il superamento del colloquio è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza, espressa in termini numerici, di almeno 21/30.
La valutazione dei titoli, rilevati dal curriculum presentato, da valutare fino ad un massimo di 30 punti, saranno così ripartiti:
– Titoli di carriera: 15 punti
– Titoli accademici e di studio: 4 punti
– Pubblicazione e titoli scientifici: 4 punti
– Curriculum professionale: 7 punti
Nella valutazione dei titoli saranno applicate, per quanto compatibili, le disposizioni di cui all’art. 11 del d.p.r. 220/2001.
Verranno valutate le esperienze professionali, i corsi di formazione, le pubblicazioni che abbiano specifica esperienza rispetto al profilo bandito.
Il punteggio finale è dato dalla somma del voto conseguito nel colloquio e il punteggio attribuito alla valutazione dei titoli presentati nel curriculum formativo e professionale.
La commissione al termine della selezione formula una graduatoria finale di merito fra i candidati ritenuti idonei. Qualora si proceda alla copertura del posto tramite la graduatoria, la stessa si intenderà esaurita nel momento di affidamento dell’incarico.
La data e la sede dei colloqui dei candidati ammessi verranno pubblicate sul sito internet aziendale, www.asl.milano.it, nella sezione Concorsi, almeno 5 giorni di calendario prima della data del colloquio; pertanto la comunicazione sul sito aziendale ha effetto di notifica a tutti gli effetti. I candidati ammessi sono invitati a presentarsi al colloquio muniti di valido documento d’identità.
I candidati ammessi che, non si presenteranno nel giorno di espletamento del colloquio saranno considerati rinunciatari alla procedura di cui trattasi. I candidati non presenti nell’elenco degli ammessi sono stati dichiarati non ammessi alla procedura di cui trattasi.
Norme finali
Tutte le comunicazioni ai candidati, relative al presente avviso, verranno pubblicate sul sito internet Aziendale, www.asl.milano. it, nella sezione Concorsi. Le stesse hanno valore di notifica a tutti gli effetti.
La domanda di trasferimento non è vincolante per l’azienda, la quale, sulla base dei titoli presentati e di un colloquio, individuerà il candidato idoneo.
L’effettiva assunzione del vincitore dell’avviso di cui al presente bando è subordinata in ogni caso all’assenza di vincoli legislativi in materia di assunzioni, ove sia resa necessaria dalle normative nazionali e regionali vigenti e dalle opportune autorizzazioni all’assunzione da parte di Organi competenti.
In applicazione dell’art. 7, comma 1) del d.lgs. 30 marzo 2001, n. 165 è garantita parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro.
Per quanto non contemplato nel presente bando si intendono qui richiamate a tutti gli effetti le vigenti norme di legge o disposizioni contrattuali.
L’ATS Città Metropolitana di Milano si riserva la facoltà di prorogare i termini di scadenza per la presentazione delle domande di ammissione all’avviso, di modificare, di sospendere o revocare l’avviso stesso qualora, a suo giudizio, ne rilevasse la necessità o l’opportunità per ragioni di pubblico interesse.
L’amministrazione si riserva, infine, la facoltà di non procedere all’assunzione derivante dall’approvazione della graduatoria, rimessa in esito alla procedura selettiva di mobilità, senza che per gli interessati insorga alcuna pretesa o diritto di assunzione.
I dati personali forniti dai candidati con la domanda di partecipazione all’avviso di mobilità, saranno trattati per le finalità di gestione della procedura e per quelle connesse all’eventuale procedimento di assunzione (d.lgs. n. 196/2003).
Per informazioni, gli interessati potranno rivolgersi all’ATS Città Metropolitana di Milano - Corso Italia 19 - 20122 Milano - SC Gestione delle Risorse Umane - SS Gestione giuridica personale dipendente tel. 02/8578.2151/2310/2318/2347.
f.to il direttore generale
Marco Bosio