Concorso-Mobilità per 1 dirigente medico di oftalmologia (toscana) AZIENDA USL TOSCANA CENTRO

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso-Mobilità

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poichè è scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso-Mobilità
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 1
Fonte: DIR N. 12 del 15-02-2017
Sintesi: AZIENDA USL TOSCANA CENTRO Mobilità (Scad. 10 marzo 2017) Avviso di mobilità, per titoli e colloquio, tra Aziende ed Enti del comparto Sanità, per la copertura di n. 1 posto a tempo indeterminato di Dirigente Medico 1° ...
Ente: AZIENDA USL TOSCANA CENTRO
Regione: TOSCANA
Provincia: FIRENZE
Comune: FIRENZE
Data di pubblicazione 15-02-2017
Data Scadenza bando 10-03-2017
Condividi

AZIENDA USL TOSCANA CENTRO

Mobilità (Scad. 10 marzo 2017)

Avviso di mobilità, per titoli e colloquio, tra Aziende ed Enti del comparto Sanità, per la copertura di n. 1 posto a tempo indeterminato di Dirigente Medico 1° liv. nella disciplina di Oftalmologia ai sensi del combinato disposto dell?art. 30 del D.Lgs. 165/01 e ss.mm.ii e dell’art.20 del CCNL della Dirigenza Medica e Veterinaria 1998/2001 e ss.mm.ii.


In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale dell’Azienda USL Toscana Centro n. 24 del 12 gennaio 2017, esecutiva a norma di legge, è indetto avviso di mobilità tra Aziende ed Enti del Comparto Sanità ai sensi del combinato disposto dell’art. 30 del D.Lgs. 165/01 e dell’art.20 del CCNL della Dirigenza Medica e Veterinaria 1998/2001 e ss.mm.ii, per la copertura di n. 1 posto a tempo indeterminato di Dirigente Medico di 1° livello nella Disciplina di Oftalmologia da assegnare al Dipartimento delle specialistiche Chirurgiche.
Requisiti
Possono presentare domanda di trasferimento, coloro che abbiano superato il periodo di prova, inquadrati nel profi lo professionale a selezione in servizio a tempo indeterminato delle Aziende Sanitarie Locali e Aziende Ospedaliere, nonché i dipendenti di altri Enti del Comparto Sanità, inquadrati in posizione funzionale corrispondente.
Per le caratteristiche del posto da ricoprire sono altresì richieste:
- esperienza nella gestione delle principali patologie retiniche sia dal punto di vista diagnostico che da quello terapeutico;
- conoscenza delle tecniche diagnostiche angiografi che e competenza nella tomografi a ottica;
- esperienza di iniezioni intravitreali e dei protocolli relativi alla gestione ottimale dei pazienti con patologie retiniche curabili con tale approccio;
- esperienza nel trattamento argon laser e con laser micro pulsato delle patologie retiniche trattate con questa metodica;
- esperienza di chirurgia degli annessi;
I suddetti requisiti devono essere posseduti, a pena di esclusione, sia alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di partecipazione all’avviso che alla data del successivo ed effettivo trasferimento.
La carenza di uno solo dei requisiti stessi comporterà la non ammissione all’avviso ovvero, nel caso di carenza riscontrata all’atto di trasferimento, la decadenza dal diritto di trasferimento.
Il candidato inoltre, per poter partecipare al presente avviso, deve essere in possesso di dichiarazione di nulla osta preventivo rilasciato dall’Azienda di appartenenza.
Modalità e termini di presentazione della domanda La domanda di partecipazione all’avviso di mobilità, redatta in carta libera ed indirizzata al Direttore Generale dell’Azienda USL Toscana Centro, dovrà essere inviata , alla S.C. Politiche del Personale – presso “Villa Fabbri” Via di San Salvi, 12, 50135 Firenze – a pena di esclusione, entro e non oltre il 30° giorno successivo a quello della data di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Uffi ciale della Regione Toscana. Qualora detto giorno sia festivo, il termine è prorogato al primo giorno successivo non festivo.
La domanda e la documentazione ad essa allegata possono essere:
- trasmesse a mezzo servizio postale, mediante raccomandata con avviso di ricevimento. A tal fi ne fa fede il timbro a data dell’uffi cio postale accettante. (sulla busta indicare: “AVVVISO PUBBLICO MOBILITA’ PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO A TEMPO PIENO E INDETERMINATO DI DIRIGENTE MEDICO – 1° LIV. – NELLA DISCIPLINA DI OFTALMOLOGIA.
- inviate mediante Posta Elettronica Certifi cata (P.E.C.) all’indirizzo: acquisizione.risorseumane@pec. asf.toscana.it, secondo quanto previsto dall’art. 65 del D.Lgs. 82/2005 e ss.mm.ii.; nell’oggetto della mail dovrà essere riportata la dicitura (“AVVVISO PUBBLICO MOBILITA’ PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO A TEMPO PIENO E INDETERMINATO DI DIRIGENTE MEDICO – 1° LIV. – NELLA DISCIPLINA DI OFTALMOLOGIA .
La validità della mail è subordinata all’utilizzo da parte dei candidati di casella di posta elettronica certifi cata personale. Si prega di inviare domanda (debitamente sottoscritta) e allegati in formato PDF, inserendo il tutto, ove possibile, in un unico file.
E’ escluso qualsiasi altro mezzo di consegna o trasmissione.
Il termine fi ssato per la presentazione delle domande e dei documenti è perentorio e non si terrà conto alcuno delle domande, dei documenti e dei titoli comunque presentati dopo la scadenza del termine stesso, qualunque sia la causa del ritardato arrivo.
Il mancato rispetto dei termini sopra descritti determina l’esclusione dalla procedura di cui trattasi.
Nella domanda, redatta secondo l’allegato modello (Allegato n. 1) indirizzata al Direttore Generale Azienda USL Toscana Centro, il candidato, sotto la propria personale responsabilità e consapevole delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del D.P.R.445/2000, per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, deve dichiarare:
Nella domanda di partecipazione all’Avviso, redatta secondo l’allegato modello (Allegato n. 1), il candidato, sotto la propria personale responsabilità e consapevole delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del D.P.R. 445/2000 per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, deve dichiarare:
1. cognome e nome, data e luogo di nascita, residenza, recapito telefonico, indirizzo email;
2. possesso della cittadinanza italiana, salvo le equiparazioni stabilite dalla leggi vigenti, o della cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea;
3. comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
4. le eventuali condanne penali riportate e i procedimenti penali in corso ovvero di non avere riportato condanne penali e di non avere procedimenti penali in corso;
5. azienda o Ente presso il quale è dipendente a tempo indeterminato;
6. profilo professionale di inquadramento;
7. titoli di studio posseduti;
8. il possesso dei requisiti professionali richiesti per la copertura del posto oggetto del presente Avviso;
9. aver superato il periodo di prova;
10. di essere in possesso della piena idoneità alla mansione (fermo restando il relativo accertamento da parte di questa Azienda in caso di accoglimento della domanda di mobilità);
11. di non aver raggiunto i limiti anagrafi ci e/o contributivi per il collocamento a riposo;
12. di non aver subito sanzioni disciplinari superiori al rimprovero verbale nell’ultimo biennio né aver in corso procedimenti disciplinari;
13. di aver acquisito dall’Amministrazione di appartenenza il preventivo nulla osta al trasferimento per mobilità, con attestazione che lo stesso avverrà con decorrenza non oltre i tre mesi dalla notifi ca della vincita della procedura di mobilità.
La domanda deve recare in calce fi rma leggibile e per esteso del richiedente, pena esclusione. Ai sensi dell’art. 39 DPR 445 del 28/12/2000 non viene richiesta autenticazione della firma.
La presentazione della domanda di partecipazione comporta l’accettazione, senza riserva, di tutte le prescrizioni e precisazioni del presente avviso e di tutte le norme in esso richiamate.
N.B. Non verranno prese in considerazione eventuali domande di trasferimento agli atti dell’Azienda.
Pertanto, coloro che avessero già presentato domanda di trasferimento sono tenuti a ripresentarla entro i termini e con le modalità previste dall’ avviso.
Documentazione da allegare alla domanda In applicazione dell’art. 15 co. 1 L. 182/2011, la domanda di partecipazione alla procedura di mobilità dovrà essere corredata esclusivamente da:
a. curriculum professionale e formativo datato e fi rmato, redatto secondo lo schema di cui all’allegato n. 2 in forma di dichiarazione sostitutiva di certifi cazioni e/o dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi degli art. 46 e 47 del DPR 445/2000 e secondo le modalità di rilascio di dichiarazioni sostitutive indicate nel presente avviso di mobilità;
b. dichiarazione di concessione di nulla osta preventivo rilasciata dall’Azienda di appartenenza;
c. pubblicazioni in originale o copia conforme all’originale;
d. fotocopia fronte retro di un documento di identità in corso di validità, ai fi ni della validità delle dichiarazioni sostitutive dell’atto notorio.
Dichiarazioni sostitutive contenute nel curriculum
Le dichiarazioni sostitutive di cui al DPR 445/2000 devono contenere, a pena di non valutazione, tutte le informazioni atte a consentire una corretta/esaustiva valutazione delle attestazioni in essa presenti.
Tali dichiarazioni devono essere rilasciate una sola volta nell’ambito del curriculum professionale e formativo, formulato come dichiarazione sostitutiva di certifi cazione e di atto di notorietà, senza ripetizione in altri documenti.
La dichiarazione inserita nel curriculum concernente:
- i servizi prestati, deve contenere i rapporti di lavoro di tipo subordinato a tempo determinato/indeterminato e per ciascuno di essi deve riportare:
1) l’esatta indicazione dell’Ente presso il quale il servizio è stato prestato, (struttura pubblica, struttura privata);
2) la natura giuridica del rapporto di lavoro (contratto di dipendenza a tempo indeterminato/determinato
3) il profilo professionale/la posizione funzionale di inquadramento;
4) la tipologia del rapporto di lavoro (tempo pieno parziale, con l’indicazione del numero di ore svolte alla settimana,...ect);
5) la data di inizio e fine del rapporto di lavoro;
6) l’indicazione di eventuali interruzioni del rapporto di lavoro (aspettativa senza assegni, sospensione cautelare...ect);
7) tutto ciò che si renda necessario, nel caso concreto, per valutare correttamente il servizio stesso, in particolare, per le dichiarazioni relative ai servizi prestati presso Case di Cura è necessario che il Dirigente indichi con chiarezza se la Struttura è o meno convenzionata o accreditata al SSN;
8) per i periodi di servizio prestato all’estero o presso organismi internazionali è necessario che gli interessati specifichino, l’indicazione della data di inizio e dell’eventuale cessazione, eventuali interruzioni del rapporto di impiego, i motivi di cessazione, il profi lo professionale e la disciplina di inquadramento. Ai sensi della normativa vigente il predetto servizio deve avere ottenuto, entro la data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione alla selezione, il necessario riconoscimento, ai fini della valutazione, rilasciato dalle competenti autorità ai sensi della normativa vigente (indicare estremi del provvedimento di riconoscimento).
Nella dichiarazione relativa ai servizi, se il servizio è stato prestato presso il SSN, deve essere attestato se ricorrono o meno le condizioni di cui all’ultimo comma dell’art. 46, del DPR n. 761/79, in presenza delle quali il punteggio deve essere ridotto. In caso positivo l’attestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio.
- Per i titoli di studio, deve essere indicato l’Ente che ha rilasciato il titolo, la durata del corso, la data di conseguimento e la votazione riportata. Per il titolo di studio conseguito all’estero deve aver ottenuto, entro la data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione alla selezione, la necessaria equipollenza ai diplomi italiani rilasciata dalle competenti autorità (indicare estremi del Decreto Ministeriale di riconoscimento).
- Le pubblicazioni devono essere obbligatoriamente allegate per la valutazione, devono essere edite a stampa e sono valutate solo se presentate in originale, in copia autenticata ovvero in copia dichiarata conforme all’originale (con le modalità di cui agli art. 19 e 47 DPR 445/2000).
- Per le docenze, deve essere indicato l’Ente presso cui sono state effettuate, il periodo, le ore e l’oggetto.
- Per i corsi di formazione e di aggiornamento, deve essere indicato l’oggetto, la data ed il luogo di svolgimento, l’Ente organizzatore l’eventuale esame finale, la durata.
- Nella parte relativa al curriculum devono essere inseriti tirocini, contratti libero professionali, contratti di Collaborazione coordinata e continuativa, altre attività, indicando:
- Ente presso il quale il servizio è stato prestato;
- Natura giuridica del rapporto (tirocinio, contratto di collaborazione, contratto libero professionale, contratto occasionale, altre attività…);
- Qualifi ca rivestita;
- Indicazione delle ore svolte a settimana;
- Data di inizio e data di fi ne del rapporto di lavoro.
Non saranno prese in considerazione dichiarazioni generiche o incomplete. L’interessato è tenuto a specificare con esattezza tutti gli elementi e i dati necessari per una corretta valutazione.
Si ricorda che l’Amministrazione è tenuta ad effettuare idonei controlli sulla veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive ricevute e che, nel caso in cui dovessero emergere ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, oltre alla decadenza dell’interessato dai benefi ci eventualmente conseguiti, sono applicabili le sanzioni penali previste dalla normativa vigente.
Ammissione/esclusione alla procedura di mobilita’ La S.C. Politiche del Personale provvederà a verifi care la sussistenza dei requisiti richiesti nonché la regolarità della presentazione della domanda. L’esclusione dalla procedura sarà disposta con provvedimento del Direttore della S.C. Politiche del Personale e comunicata agli interessati prima del colloquio con raccomandata A/R o comunicazione email all’indirizzo indicato nella domanda. L’elenco degli ammessi e dei non ammessi sarà pubblicato sul sito web della ex ASL 10 Firenze all’indirizzo: www.asf.toscana.it/Concorsi/candidati ammessi a concorsi, colloqui e calendari, prima della data di effettuazione del colloquio.
Data del colloquio
La data e il luogo di espletamento del colloquio verranno comunicati con preavviso di almeno 10 giorni mediante pubblicazione di apposito avviso sul sito web della ex ASL 10 di Firenze, avente valore di notifi cazione a tutti gli effetti. La mancata presenza al colloquio, qualunque ne sia la causa, determina l’esclusione dalla procedura di mobilità.
Valutazione dei titoli e colloquio
La valutazione dei curricula presentati e l’accertamento della qualifi cazione professionale, nonché delle competenze, sarà effettuata da apposita Commissione nominata con deliberazione del Direttore Generale e composta da un Presidente, due Componenti, e da un segretario con funzioni amministrative e di verbalizzazione.
La Commissione dispone di 100 punti così ripartiti:
- 40 punti per valutazione dei titoli di carriera, accademici e di studio, pubblicazioni e titoli scientifi ci e curriculum;
- 60 punti per il colloquio
Il colloquio è fi nalizzato a valutare la professionalità in possesso dell’aspirante con riferimento all’esperienza di lavoro maturata, al patrimonio di conoscenze acquisite rispondenti al contesto operativo di destinazione e alle esigenze di servizio proprie dell’Azienda.
Al colloquio i candidati dovranno presentarsi muniti di un valido documento d’identità personale.
Sulla base dell’esame comparativo dei risultati della valutazione degli elementi curriculari e del colloquio, la Commissione formula la graduatoria di merito dei candidati.
Verranno comunque esclusi dalla graduatoria i candidati che non si siano presentati a sostenere il colloquio.
L’inserimento nella graduatoria degli idonei è subordinato al raggiungimento della suffi cienza pari al punteggio corrispondente alla metà più uno del punteggio massimo di 100.
Nel caso in cui vi siano candidati valutati non idonei alla copertura dei posti messi in mobilità in relazione alla loro specifi cità, la Commissione redige, per ciascuno candidato, un giudizio sintetico e motivato di non idoneità.
Esiti procedura
Il verbale della Commissione contenente le risultanze della procedura di mobilità verrà recepito con determina dirigenziale del Direttore della S.C. Politiche del Personale.
Alla graduatoria verrà data pubblicità esclusivamente mediante pubblicazione sul sito internet della ex Azienda USL 10 Firenze e rimarrà effi cace fi no alla copertura dei posti di cui trattasi.
Costituzione del rapporto di lavoro
Il trasferimento del candidato dichiarato vincitore è subordinato al rilascio del nulla osta da parte dell’Ente di provenienza. Il candidato dichiarato vincitore sarà tenuto a presentare, nei termini stabiliti dalla normativa vigente, i documenti di rito prescritti ai fi ni della stipula del rapporto di lavoro, pena la decadenza del trasferimento.
Il perfezionamento della mobilità a favore del candidato vincitore è subordinato al rilascio dell’assenso al trasferimento da parte dell’Azienda/ Ente di appartenenza da presentare entro 15 giorni dalla notifica di accoglimento della domanda di mobilità, pena decadenza. Si precisa altresì che il termine ultimo per la presa di servizio è fi ssato allo scadere dei tre mesi dalla notifi ca dell’accoglimento della domanda salvo diversa indicazione del Direttore della Struttura di destinazione. Tutela dei dati personali – informativa sulla privacy I dati personali forniti dal candidato saranno raccolti da questa Azienda per le fi nalità di gestione della procedura concorsuale e saranno trattati, anche successivamente, nell’eventualità di assunzione, per la gestione del rapporto di lavoro. Tali dati potranno essere sottoposti ad accesso da parte di coloro che sono portatori di un concreto interesse ai sensi della Legge 241/90.
Le medesime informazioni potranno essere comunicate ad altre Amministrazioni unicamente per l’adempimento di disposizioni di legge o per fi nalità attinenti alla posizione economica–giuridica del candidato. L’interessato ha il diritto di rettifi care, aggiornare o cancellare i dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla legge nonché di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi. Il conferimento di tali dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena l’esclusione dalla stessa; il trattamento è fi nalizzato, ai sensi del D.Lgs. 196/03, agli adempimenti per l’espletamento della procedura stessa nonché, nell’eventualità di costituzione del rapporto di lavoro, per la fi nalità di gestione del rapporto stesso.
Norme di salvaguardia
Per quanto non particolarmente contemplato nel presente avviso si intendono qui richiamate, a tutti gli effetti, le disposizioni di legge e regolamentari vigenti in materia.
La partecipazione alla selezione presuppone l’integrale conoscenza ed accettazione, da parte dei candidati, delle norme di legge e disposizioni inerenti l’assunzione del personale presso il Servizio Sanitario Nazionale, delle modalità, formalità e prescrizioni relative ai documenti ed atti da presentare.
L’Azienda si riserva in ogni caso, a suo insindacabile giudizio, la facoltà di modifi care, prorogare, sospendere o revocare il presente avviso, ove ricorrano validi motivi, senza che per i concorrenti insorga alcuna pretesa o diritto.
Copia integrale dell’avviso è disponibile sul sito web della ex ASL 10 Firenze.
Per eventuali informazioni gli aspiranti potranno telefonare dal lunedì al venerdì presso gli ci della S.C. Politiche del Personale ai seguenti numeri 055/6934536 – 055/6934537 oppure scrivere all’indirizzo di posta elettronica: acquisizione.personale@asf.toscana.it
Il Direttore Generale
Paolo Morello Marchese