Nomina UNIVERSITA' DI SALERNO Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 93 del 25-11-2016

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Nomina

Nota Bene: trattandosi di 'Nomina' la scadenza indicata non implica, in genere, la possibilitÓ di presentare domanda ma solo la data fino alla quale questo testo sarÓ visibile nella banca dati.



Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich´┐Ż ´┐Ż scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Nomina
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 93 del 25-11-2016
Sintesi: UNIVERSITA' DI SALERNO Nomina Nomina di un componente della commissione giudicatrice per la procedura di valutazione comparativa ad un posto di professore associato per il settore scientifico-disciplinare IUS/13, ...
Ente: UNIVERSITA' DI SALERNO
Regione: CAMPANIA
Provincia: SALERNO
Comune: SALERNO
Data di pubblicazione 25-11-2016
Condividi

UNIVERSITA' DI SALERNO

Nomina

Nomina di un componente della commissione giudicatrice per la procedura di valutazione comparativa ad un posto di professore associato per il settore scientifico-disciplinare IUS/13, presso il Dipartimento di Scienze giuridiche - Scuola di Giurisprudenza.

 
                             IL RETTORE 
 
    Visto il decreto del Presidente della Repubblica  dell'11  luglio
1980, n. 382 e successive modificazioni; 
    Vista la legge del 9 maggio 1989, n. 168; 
    Visto lo statuto dell'Universita' di Salerno; 
    Vista la legge del 3  luglio  1998,  n.  210  e  il  decreto  del
Presidente della Repubblica del 23 marzo 2000, n. 117, recanti  norme
per il reclutamento dei ricercatori e dei professori universitari  di
ruolo; 
    Visto il decreto-legge 10 novembre 2008, n. 180,  convertito  con
modificazioni, in legge 9 gennaio 2009, n.  1,  recante  disposizioni
urgenti per il diritto allo studio, la valorizzazione del merito e la
qualita' del sistema universitario e della  ricerca,  in  particolare
art. 1, comma 4; 
    Visto il D.R. 18 giugno 2008, n. 2244, pubblicato nella  Gazzetta
Ufficiale, 4¬ Serie speciale, n. 54 dell'11 luglio 2008, con il quale
e'  stata  indetta,  tra  le  altre,  una  procedura  di  valutazione
comparativa per la copertura di un posto di professore associato, per
il settore scientifico-disciplinare IUS/13,  Diritto  internazionale,
presso la facolta' di Giurisprudenza dell'Universita' di Salerno; 
    Visto il decreto ministeriale n. 139 del 23 marzo  2009,  recante
modalita' di svolgimento delle elezioni  per  la  costituzione  delle
commissioni  giudicatrici   di   valutazione   comparativa   per   il
reclutamento dei professori e dei ricercatori universitari; 
    Visto il D.R. del 28 dicembre 2009,  n.  4864,  pubblicato  nella
Gazzetta Ufficiale, 4¬ Serie speciale, n. 5 del 19 gennaio 2010,  con
il  quale  e'  stata  costituita,  tra  le  altre,   la   commissione
giudicatrice per la suddetta procedura costituita dai proff. Giuliana
Ziccardi,  Giuseppe  Schiavone,  Francesco  Caruso,  Giorgio  Gaia  e
Antonello Tancredi; 
    Visti i DD.RR. 28 giugno 2010 n. 1951 e 28 ottobre 2010 n.  3076,
pubblicati  rispettivamente  nella  Gazzetta  Ufficiale,   4ª   Serie
speciale, n. 57 del 20 luglio 2010 e n. 92 del 19 novembre 2010,  con
i quali sono stati nominati componenti della commissione giudicatrice
la prof.ssa Talitha Vassalli Di  Dachenhausen,  in  sostituzione  del
prof. Giuseppe Schiavone dimissionario e il prof.  Giuseppe  Cataldi,
in sostituzione del prof. Francesco Caruso deceduto; 
    Visto il D.R. 6 maggio 2011 n. 1330,  con  il  quale  sono  stati
prorogati di quattro mesi, a decorrere dal 19 maggio 2011 e  fino  al
19 settembre 2011,  i  termini  per  la  conclusione  della  suddetta
procedura; 
    Visto che la commissione ha concluso  i  lavori  consegnando  gli
atti in data 26 settembre 2011; 
    Visto il D.R. del 26 ottobre 2011, n. 2551,  con  il  quale  sono
stati  approvati  gli  atti  della  procedura  e,   conseguentemente,
dichiarati idonei i candidati, Fulvio Maria Palombino, nato a Cassino
(FR) il 18 ottobre 1975, Andrea Saccucci, nato a Udine il  16  agosto
1974; 
    Visto il ricorso proposto  innanzi  al  Tribunale  amministrativo
regionale Campania, Sezione I, Salerno, ordinanza istruttoria n. 2081
del 15 novembre 2012, - dalla dott.ssa Anna Oriolo, nata a Salerno il
26  ottobre  1972,  gia'  candidata  alla  procedura  di  valutazione
comparativa in discorso, per l'annullamento del citato  provvedimento
rettorale di approvazione degli atti concorsuali (D.R. del 26 ottobre
2011, n. 2551), nonche' di  ogni  altro  atto  ad  esso  presupposto,
connesso  e  consequenziale,  ivi  compresi  gli  eventuali  atti  di
chiamata ovvero di nomina dei candidati dichiarati idonei; 
    Vista la nota prot. n. 295  del  7  gennaio  2013,  acquisita  al
protocollo n. 11442 del 16 febbraio 2013, con la  quale  l'Avvocatura
distrettuale dello Stato  ha  trasmesso  copia  dei  motivi  aggiunti
presentati dalla dott.ssa Anna Oriolo nel giudizio iscritto con il n.
di R.G. 1735/2011; 
    Visto il ricorso  in  appello  al  Consiglio  di  Stato  in  sede
giurisdizionale, acquisito al prot. n. 15451 del  20  marzo  2014  di
questo ateneo, proposto dalla dott.ssa Anna Oriolo per l'annullamento
e/o l'integrale riforma, previa sospensione cautelare dell'efficacia,
della  sentenza  del  Tribunale  amministrativo  regionale  Campania,
Salerno, Sez. I, n. 1991, del 27 settembre 2013, con  la  quale  sono
stati dichiarati inammissibili il ricorso ed i motivi aggiunti; 
    Vista la sentenza  in  appello  n.  1062/2015  di  riforma  della
succitata  sentenza  n.  1991/2013   del   Tribunale   amministrativo
regionale Campania, Salerno, Sez. Prima, con la quale il Consiglio di
Stato in sede giurisdizionale, Sez.  Sesta,  ha  accolto  il  ricorso
proposto dalla  dott.ssa  Anna  Oriolo, -  disponendo  l'annullamento
degli atti impugnati in primo grado  limitatamente  alle  valutazioni
individuali,  ai  giudizi   complessivi   collegiali,   al   giudizio
comparativo collegiale specifico e alla votazione finale espressi sui
due candidati Oriolo e Palombino e la  rinnovazione  integrale  della
commissione giudicatrice della procedura di  valutazione  comparativa
di cui  in  premessa,  con  le  procedure  previste  dalla  normativa
applicabile; 
    Atteso che la sentenza n. 1062/2015, in particolare ha  precisato
źla rinnovazione delle valutazioni da compiere ora per allora (e, per
quanto concerne la monografia  presentata  dal  candidato  Palombino,
esclusivamente con riguardo a quella  allegata  originariamente  alla
domanda   di   partecipazione,   previa   espunzione    dagli    atti
procedimentali  della  versione  modificata  prodotta  in  corso   di
procedura),  dovra'  procedere  una  nuova  commissione  in   diversa
composizione,  attese  le  circostanze  che   hanno   condotto   alla
dichiarazione  di  illegittimita'  in  parte  qua  delle   operazioni
valutative  della  vecchia  commissione,  inidonee  a  garantire   la
serenita' e l'imparzialita' del giudizio╗; 
    Tenuto conto che per effetto della suddetta sentenza  sono  salvi
gli effetti prodotti dal citato D.R. del 26 ottobre 2011, n. 2551, in
ordine al conseguimento  dell'idoneita'  ottenuta  dal  prof.  Andrea
Saccucci; 
    Visto il D.R. del 14  aprile  2015,  n.  1565,  pubblicato  nella
Gazzetta Ufficiale, 4¬ Serie speciale, n. 35 dell'8 maggio 2015,  con
il quale, in ottemperanza a quanto disposto con la citata sentenza di
appello n. 1062/2015 del Consiglio di Stato, in sede giurisdizionale,
sono stati  annullati,  a  partire  dalla  nomina  della  commissione
giudicatrice, nominata con DD.RR. del 28 dicembre 2009, n. 4864  e  i
DD.RR. 28 giugno 2010 n. 1951 e 28 ottobre 2010 n. 3074 e il D.R. del
26 ottobre 2011, n. 2551, con il quale sono stati approvati gli  atti
della procedura di  valutazione  comparativa  per  la  copertura  del
suddetto  posto  ed  e'  stato  avviato  l'iter  procedurale  per  la
costituzione della nuova commissione; 
    Visto il D.R. n. 2905 del 21 dicembre 2012, con il  quale  a  far
data  dal  1░  gennaio  2013  sono  stati  attivati  i   dipartimenti
costituiti con D.R. n. 2491 del 31 ottobre 2012; 
    Vista la  delibera  del  Consiglio  di  Dipartimento  di  Scienze
giuridiche (Scuola di giurisprudenza), con la  quale  nella  riunione
del 14 settembre  2015,  ha  designato  il  prof.  Paolo  Bargiacchi,
professore  ordinario  nel  settore  scientifico-disciplinare  IUS/13
(Diritto internazionale) presso la facolta' di Scienze  economiche  e
giuridiche dell'Universita' degli studi Kore  di  Enna,  quale  nuovo
componente interno; 
    Vista la nota  assunta  al  protocollo  il  1┬░  ottobre  2015  n.
0057091, con la quale il MIUR ha trasmesso i nominativi  dei  docenti
sorteggiati in data 30 settembre 2015  per  la  ricostituzione  della
commissione; 
    Visto il D.R. n. 4161  del  13  ottobre  2015,  pubblicato  nella
Gazzetta Ufficiale, 4¬ Serie speciale n. 3 de 3 novembre 2015, con il
quale e' stata nominata la nuova  commissione  giudicatrice  composta
dai proff. Bargiacchi Paolo,  Porro  Giuseppe,  Rossi  Lucia  Serena,
Scovazzi Tullio e Queirolo Ilaria; 
    Visti i DD.RR. 2 dicembre 2015 n. 4989 e 12 gennaio 2016 n.  100,
pubblicati  rispettivamente  nella  Gazzetta  Ufficiale,   4¬   Serie
speciale, n. 98 del 22 dicembre 2015 e n. 8 del 29 gennaio 2016,  con
i quali sono state accolte le dimissioni della prof.ssa Lucia  Serena
Rossi  ed  in  sostituzione  e'  stata  nominata  nella   commissione
giudicatrice la prof.ssa Gabriella Carella; 
    Visti i DD.RR. 25 febbraio 2016 n. 874 e 13 aprile 2016 n.  1691,
pubblicati  rispettivamente  nella  Gazzetta  Ufficiale,   4¬   Serie
speciale n. 22 del 18 marzo 2016 e n. 34 del 29 aprile  2016,  con  i
quali sono state  accolte  le  dimissioni  della  prof.ssa  Gabriella
Carella ed  in  sostituzione  e'  stata  nominata  nella  commissione
giudicatrice la prof.ssa Nicoletta Parisi; 
    Visti i DD.RR. 2385 del 26 maggio 2016 e 3003 del 1┬░ luglio 2016,
pubblicati  rispettivamente  nella  Gazzetta  Ufficiale,   4ª   Serie
speciale n. 46 del 10 giugno 2016 e n. 57 del 19 luglio 2016,  con  i
quali sono state  accolte  le  dimissioni  della  prof.ssa  Nicoletta
Parisi  ed  in  sostituzione  e'  stata  nominata  nella  commissione
giudicatrice la prof.ssa Ilaria Viarengo; 
    Visto il D.R. n. 4252 del 12  settembre  2016,  pubblicato  nella
Gazzetta Ufficiale, 4¬ Serie speciale n. 77 del  27  settembre  2016,
con il quale sono state accolte le dimissioni della  prof.ssa  Ilaria
Viarengo; 
    Visto che per l'individuazione  del  componente  da  nominare  in
sostituzione della prof.ssa Viarengo si e' reso necessario  procedere
al sorteggio, tenutosi in data 19 ottobre 2016; 
 
                              Decreta: 
 
    Il    prof.    Aldo    Ligustro,    ordinario     nel     settore
scientifico-disciplinare   IUS/13   presso   il    Dipartimento    di
Giurisprudenza dell'Universita' degli studi di  Foggia,  e'  nominato
nella  commissione  giudicatrice  per  la  procedura  di  valutazione
comparativa a  un  posto  di  professore  associato  per  il  settore
scientifico-disciplinare IUS/13 presso  il  Dipartimento  di  Scienze
giuridiche (Scuola di Giurisprudenza), in sostituzione della prof.ssa
Ilaria Viarengo. 
    Il presente decreto verra' inviato, per  la  pubblicazione,  alla
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana. 
    Dalla data di pubblicazione decorre il termine di  trenta  giorni
previsto dall'art.  9  del  decreto-legge  21  aprile  1995  n.  120,
convertito, con modificazioni, nella legge 21 giugno 1995 n. 236, per
la presentazione al Rettore dell'Universita' di Salerno, da parte dei
candidati, di eventuali istanze di ricusazione dei commissari. 
    Decorso il termine  suddetto  e,  comunque,  dopo  l'insediamento
della  commissione  non  sono  ammesse  istanze  di  ricusazione.  Le
eventuali cause  di  incompatibilita'  e  le  modifiche  dello  stato
giuridico intervenute successivamente alla nomina non incidono  sulla
qualita' di componente delle commissioni giudicatrici. 
      Fisciano, 31 ottobre 2016 
 
                                               Il rettore: Tommasetti