Concorso per 1 laureato in medicina e chirurgia (piemonte) ASL AL REGIONE PIEMONTE

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Borsa di studio
Posti 1
Fonte: DIR N. 70 del 28-09-2016
Sintesi: ASL AL REGIONE PIEMONTE Concorso (Scad. 14 ottobre 2016) Pubblico avviso, per soli titoli, per il conferimento di n. 1 Borsa di Studio per il Progetto "Revisione della letteratura e delle linee guida prodotte da ...
Ente: ASL AL REGIONE PIEMONTE
Regione: PIEMONTE
Provincia: ALESSANDRIA
Comune: CASALE MONFERRATO
Data di pubblicazione 30-09-2016
Data Scadenza bando 14-10-2016
Condividi

ASL AL REGIONE PIEMONTE

Concorso (Scad. 14 ottobre 2016)

Pubblico avviso, per soli titoli, per il conferimento di n. 1 Borsa di Studio per il Progetto "Revisione della letteratura e delle linee guida prodotte da organismi internazionali sulla comunicazione nelle emergenze infettive" da svolgere c/o SC Epidemiologia di Alessandria.


Si rende noto che in esecuzione della deliberazione del Direttore Generale n. 954 del 20/09/2016, è indetto pubblico avviso, per soli titoli, per il conferimento di n. 1 Borsa di Studio per il Progetto “Revisione della letteratura e delle linee guida prodotte da organismi internazionali sulla comunicazione nelle emergenze infettive” da svolgere c/o SC Epidemiologia di Alessandria.
L'ammissione all’avviso e l'espletamento dello stesso sono disciplinati dai sottoindicati articoli:
Art. 1
- La durata della Borsa di Studio è di 6 (sei) mesi, con attività da terminare comunque entro il 9/4/2017. L'importo complessivo lordo - omnicomprensivo - è di € 15.000,00 (quindicimila/00), comprensivo di tutte le spese che il borsista dovrà sostenere in attuazione delle attività connesse alla stessa, svolte sotto la supervisione e il coordinamento del Responsabile SC Epidemiologia.
Il conferimento della Borsa non instaura alcun rapporto di lavoro con l'Azienda.
La Borsa di Studio non è cumulabile con altre borse di studio, né con assegni o sovvenzioni di analoga natura, né con stipendi o retribuzioni di altra natura derivanti da rapporti di lavoro dipendente pubblico o privato, anche a tempo parziale.
La fruizione della Borsa è altresì incompatibile con la frequenza di corsi di dottorato di ricerca universitari con assegni e con le specializzazioni.
A nessun titolo potranno essere attribuiti all’assegnatario, oltre l'importo della borsa, ulteriori compensi.
La Borsa non dà luogo a trattamenti previdenziali, né a valutazioni giuridiche ed economiche ai fini della carriera, né a diritto alcuno per la costituzione di un rapporto di lavoro.
La Borsa di Studio non può essere conferita a soggetti che siano collocati in quiescenza, ai sensi dell’art. 6 del D.L. n. 90 del 24/06/2014, convertito, con modificazioni, dalla L. 11/8/2014, n. 114.
Art. 2
- L’importo lordo della Borsa di Studio verrà erogato al Borsista in maniera frazionata con periodicità mensile posticipata, previa comunicazione autorizzativa al pagamento da parte del Supervisore/Coordinatore della Borsa, attestante lo svolgimento dell’attività.
Art. 3
- Per essere ammessi all’avviso, gli aspiranti devono essere in possesso, alla scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande, dei seguenti requisiti:
- Laurea in Medicina e Chirurgia
- Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva
- Esperienza in revisioni e sintesi della letteratura scientifica
- Esperienza in sorveglianza e controllo malattie infettive
Art. 4
- Le domande di ammissione, redatte in carta libera e debitamente firmate, dovranno pervenire all’Ufficio Protocollo A.S.L. AL - Piazza Antico Borgo del Loreto - 15057 TORTONA AL; il termine di scadenza per la presentazione delle stesse è fissato nel 15° giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte.
Ai sensi della circolare 3/9/2010 M.P.A.I. è consentito l’invio delle domande di partecipazione tramite Pec, alla casella di posta elettronica certificata dell’ASL AL aslal@pec.aslal.it; tale indirizzo può essere utilizzato solo da chi possiede un proprio indirizzo di posta certificata e nelle mail inviate all’indirizzo PEC dell’ASL AL devono essere chiaramente indicate le generalità del mittente e un recapito telefonico per poter essere eventualmente ricontattati.
Qualora la scadenza coincida con giorno festivo, il termine di presentazione delle domande si intende prorogato al primo giorno successivo non festivo.
Le domande si considerano prodotte in tempo utile anche se spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento entro il termine di scadenza; a tal fine faranno fede il timbro e la data leggibile dell'ufficio postale accettante; in caso di presentazione diretta all’Ufficio Protocollo, le domande dovranno essere consegnate entro le ore 12.00 del giorno di scadenza; farà fede il timbro dell'Ufficio Protocollo dell'Azienda.
Nella domanda i candidati devono dichiarare, sotto la propria responsabilità e consapevoli delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del D.P.R. 28.12.2000, n. 445, per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci:
- cognome e nome
- data e luogo di nascita
- residenza
- cittadinanza
- luogo di iscrizione nelle liste elettorali
- eventuali condanne penali riportate
- titoli di studio posseduti
- possesso dei requisiti specifici richiesti
- possesso di eventuali titoli preferenziali richiesti
- numero di Partita I.V.A.
- consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs 196/03
- domicilio presso il quale deve essere fatta ogni comunicazione. (in caso di mancata indicazione, vale ad ogni effetto la residenza indicata).
La domanda dovrà essere sottoscritta in originale, pena l'inammissibilità dell'aspirante (alla luce della giurisprudenza in materia).
Art. 5
- Alla domanda dovranno essere allegati:
- curriculum in quadruplice copia, redatto nelle forme di cui al D.P.R. n. 445 del 28/12/2000, datate e firmate in originale;
- copia fotostatica, non autenticata, fronte e retro, di un documento d’identità personale, in corso di validità, provvisto di fotografia e rilasciato da un’Amministrazione dello Stato.
Non dovranno essere allegati documenti o titoli cartacei; l’unico documento che formerà oggetto di valutazione sarà il curriculum redatto nelle forme di cui sopra.
La A.S.L. AL si riserva la facoltà di verificare quanto dichiarato dall’aspirante; qualora dal controllo emerga la non veridicità, il candidato decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento sulla base della dichiarazione non veritiera, oltre a soggiacere alle sanzioni penali previste in ipotesi di falsità in atti e di dichiarazioni mendaci.
Non saranno presi in considerazione documenti o titoli allegati a pratiche di altri avvisi presso l’Azienda.
Art. 6
- L'assegnazione della borsa di studio sarà disposta previa formazione della graduatoria degli idonei, in base al punteggio complessivo attribuito secondo i seguenti criteri:
- valutazione del curriculum.
I punti per il curriculum sono complessivamente 30.
La suddivisione dei punti avverrà sulla base della valutazione dei seguenti titoli:
· Titoli accademici: massimo punti 5.
· Curriculum (produzione scientifica, eventuali esperienze lavorative attinenti - lavoro dipendente, attività libero-professionali, collaborazioni, consulenze o borse di studio - attività di aggiornamento): massimo punti 25.
La suddivisione dei punti per ciascuna categoria del curriculum sarà stabilità dalla Commissione Esaminatrice.
In caso pervenga un’unica domanda valida ai fini dell’attribuzione della Borsa di Studio, è facoltà dell’Azienda conferire direttamente la Borsa stessa, senza procedere alla valutazione del curriculum da parte della Commissione, previa visione della documentazione da parte del Responsabile del Progetto e parere favorevole al conferimento della stessa.
Art. 7
- La formazione della graduatoria sarà effettuata da apposita Commissione, composta come segue:
- Responsabile della struttura presso cui viene utilizzata la Borsa di studio o suo delegato;
- due dipendenti a tempo indeterminato esperti della materia designati dal Responsabile di cui sopra;
- un dipendente del ruolo amministrativo di categoria non inferiore alla C, con funzioni di Segretario.
Art. 8
– L’attribuzione della Borsa di Studio è formalizzata con atto deliberativo del Direttore Generale e comunicata all’interessato con lettera di conferimento.
L’assegnatario della borsa dovrà comunicare formalmente, a pena di decadenza, nel termine di 15 giorni dalla data di ricevimento della lettera di conferimento, l’accettazione della Borsa di Studio;
entro lo stesso termine dovrà contattare la SC Personale e Sviluppo Risorse Umane per concordare l’espletamento delle formalità e la presentazione di:
- dichiarazione di accettazione senza riserve della borsa alle condizioni comunicate
- dichiarazione di avere preso visione del Regolamento Aziendale in materia di Borse di Studio
- dichiarazioni sostitutive di certificazioni attestanti il possesso dei requisiti richiesti
- dichiarazione sostitutiva di atto notorio attestante di non essere titolare di un rapporto di lavoro dipendente, anche di tipo parziale, con altro ente pubblico o privato
- estremi del codice fiscale
- numero di Partita I.V.A.
- copia della polizza assicurativa a copertura del rischio infortuni e morte con validità per il periodo di vigenza della Borsa di Studio.
Decade dal diritto alla borsa colui il quale, dopo aver accettato la borsa, non dia inizio, senza giustificato motivo, all'attività' prevista entro il termine stabilito.
La borsa che si renda disponibile per rinuncia o decadenza del vincitore o per altro motivo, potrà essere successivamente assegnata, in toto o per il restante periodo, scorrendo la graduatoria, a candidati idonei; in mancanza, su richiesta del Responsabile del progetto, può essere riattivata la procedura.
Art. 9
- L’assegnatario concorda la decorrenza e la programmazione dell’attività con il Supervisore/Coordinatore della Borsa.
Al termine di ogni mese di attività il Supervisore/Coordinatore della Borsa attesta se l’attività sia stata svolta regolarmente; tale attestazione deve essere presentata entro il decimo giorno del mese successivo a quello di riferimento, pena l’eventuale ritardo nella corresponsione del relativo importo.
Art. 10
– L’assegnatario dovrà:
a) iniziare puntualmente alla data di decorrenza le attività in programma alla data concordata, pena la decadenza dal conferimento, salvo che provi l'esistenza di legittimo impedimento;
b) rispettare quanto previsto dal Regolamento Aziendale sulle Borse di Studio in materia di decadenza, presenze/assenze, sospensioni, rinunce e revoche;
c) presentare una relazione a conclusione del Progetto.
Il borsista ha l’onere di cessare la Borsa di Studio qualora instauri un rapporto di dipendenza, anche di tipo parziale, con altro Ente Pubblico o privato successivamente al conferimento della Borsa di Studio.
Art. 11
– L'Amministrazione non assume alcuna responsabilità in caso di dispersione di comunicazioni dipendenti da indicazione di indirizzo inesatto, di mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento dello stesso nonché di eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a sua colpa.
L'A.S.L. si riserva la facoltà di prorogare, sospendere o revocare il presente avviso, o parte di esso, qualora ne rilevasse la necessità e l'opportunità, per il venir meno delle cause che hanno determinato l’emanazione dello stesso ovvero per ragioni di pubblico interesse.
Per tutto quanto non previsto dal presente avviso si richiamano le disposizioni del Regolamento Aziendale in materia di Borse di Studio.
Trascorsi 60 giorni dalla data di approvazione della graduatoria, i candidati potranno ritirare la documentazione a suo tempo presentata per la partecipazione all’avviso; decorsi ulteriori 6 mesi, salvo eventuale contenzioso in atto, l’A.S.L. AL disporrà del materiale secondo le proprie necessità senza alcuna responsabilità.
Per informazioni rivolgersi a SC Personale e Sviluppo Risorse Umane – sede di Tortona oppure consultare il sito www.aslal.it
Il Direttore Generale Gilberto Gentili