Concorso-MobilitÓ per 1 categoria d area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati (puglia) UNIVERSITA' DEL SALENTO

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso-MobilitÓ

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich´┐Ż ´┐Ż scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso-MobilitÓ
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 1
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 67 del 23-08-2016
Sintesi: UNIVERSITA' DEL SALENTO MobilitÓ (Scad. 22 settembre 2016) Avviso di mobilita' compartimentale e intercompartimentale, ai sensi dell'articolo 57 del contratto collettivo nazionale di lavoro comparto universita' ...
Ente: UNIVERSITA' DEL SALENTO
Regione: PUGLIA
Provincia: LECCE
Comune: LECCE
Data di pubblicazione 24-08-2016
Data Scadenza bando 22-09-2016
Condividi

UNIVERSITA' DEL SALENTO

MobilitÓ (Scad. 22 settembre 2016)

Avviso di mobilita' compartimentale e intercompartimentale, ai sensi dell'articolo 57 del contratto collettivo nazionale di lavoro comparto universita' e dell'articolo 30 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e successive modificazioni e integrazioni per una unita' di categoria D dell'area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati per le esigenze dell'Area Innovazione e Sviluppo della Ripartizione Tecnica e Tecnologica e una unita' di categoria D dell'area amministrativa gestionale per le esigenze dell'Ufficio Personale Tecnico Amministrativo della Ripartizione Risorse Umane.

 
    In attuazione della delibera del Consiglio di amministrazione  di
questo Ateneo n. 182 in data  28  luglio  2016  e  al  fine  di  dare
esecuzione alle disposizioni normative di cui in epigrafe,  si  rende
noto l'elenco dei posti vacanti da  coprire  mediante  mobilita'  tra
amministrazioni  appartenenti  allo  stesso  comparto  o  a  comparti
differenti. 
      1 unita' di categoria D dell'area tecnica,  tecnico-scientifica
ed elaborazione dati per le esigenze dell'Area innovazione e sviluppo
della ripartizione tecnica e tecnologica. 
    La  figura  professionale  richiesta  dovra'  avere  il  seguente
profilo professionale: 
      competenze di project management per  progetti  di  sviluppo  e
innovazione informatica, di analisi dei processi  ai  fini  del  loro
miglioramento   (Business   Process   Improvement)   o   della   loro
riprogettazione (Business Process Reengineering) e  competenze  nello
sviluppo di nuovi sistemi informativi o di applicazioni web. 
    Le competenze sopra descritte prevedono una specifica  conoscenza
nelle attivita' di analisi, di progettazione, di implementazione,  di
sviluppo, di organizzazione, di gestione tecnica, di  integrazione  e
interoperabilita' di applicativi gestionali e servizi informatici  on
line nell'ambito dei sistemi informativi  di  Ateneo.  Nonche'  buona
conoscenza  dei  principali  linguaggi   di   sviluppo   di   sistemi
informativi e applicazioni web. 
      1 unita' di categoria D dell'area amministrativa gestionale per
le  esigenze  dell'ufficio  personale  tecnico  amministrativo  della
Ripartizione risorse umane. 
    La  figura  professionale  richiesta  dovra'  avere  il  seguente
profilo professionale: 
      competenze  normative  e  amministrative  nella   gestione   di
procedimenti amministrativi con particolare riguardo  alle  procedure
connesse alle assunzioni ed alla stipula dei contratti del  personale
tecnico amministrativo e del conferimento di incarichi  al  personale
tecnico amministrativo. 
    Le competenze sopra descritte prevedono una buona conoscenza  del
diritto  amministrativo  e  dei   procedimenti   amministrativi   con
particolare riferimento alla normativa in materia  di  programmazione
triennale del  personale  nonche'  della  disciplina  in  materia  di
gestione della carriera del personale  tecnico-amministrativo.  Buona
conoscenza   della   disciplina   relativa   alla    trasparenza    e
anticorruzione. Buona conoscenza  del  diritto  del  lavoro  e  della
disciplina del pubblico impiego. 
    L'istanza  di  trasferimento,  secondo  il  modello  allegato  al
presente avviso  (All.  1),  accompagnata  da  una  fotocopia  di  un
documento d'identita', dovra' essere  redatta  in  carta  semplice  e
inviata mediante raccomandata con avviso di ricevimento al  direttore
generale dell'Universita' del  Salento,  servizio  postale  d'Ateneo,
viale Gallipoli n. 49, 73100 Lecce, o consegnata brevi manu presso lo
stesso indirizzo dal lunedi' al venerdi'  dalle  ore  8.30  alle  ore
13.00. 
    La scadenza delle domande e' fissata nel  termine  di  30  giorni
dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
- 4¬ serie speciale  -  Concorsi  ed  esami  -  del  relativo  avviso
pubblico. 
    Si considereranno prodotte in tempo utile le  domande  spedite  a
mezzo  raccomandata  con  ricevuta  di  ritorno  entro   il   termine
suindicato. A tal fine fa fede il timbro a data dell'ufficio  postale
accettante. 
    Alla domanda, che dovra' contenere  l'indicazione  specifica  del
posto  per  il  quale  si  intende  chiedere  il  trasferimento,   il
richiedente dovra' allegare il curriculum  professionale  debitamente
documentato o autocertificato da cui si  evincano:  l'amministrazione
presso cui presta  servizio,  le  esperienze  professionali,  i  dati
anagrafici e di residenza, la  categoria,  l'area  professionale,  il
titolo di studio, i corsi di formazione e i  corsi  di  aggiornamento
seguiti nel corso della propria carriera professionale. 
    Alla   domanda   potra'    essere    allegato    il    nulla-osta
dell'amministrazione di appartenenza. 
    L'amministrazione  si  riserva  la  facolta'   di   valutare   la
professionalita' dei richiedenti anche mediante colloquio,  volto  ad
accertare   le    caratteristiche    attitudinali    e    l'idoneita'
all'espletamento delle mansioni richieste. 
    I criteri in base ai quali questa amministrazione procedera' alla
selezione dei candidati sono: 
    valutazione dell'esperienza professionale; 
    valutazione specifica della formazione professionale; 
    titolo di studio con preferenza del diploma  di  laurea  inerente
alle attivita' da svolgere. 
    E' facolta' dell'amministrazione  non  procedere  alla  mobilita'
qualora non venga riscontrato  il  possesso  dei  requisiti  e  delle
competenze richieste per la copertura dei posti indicati. 
    Il perfezionamento della procedura di mobilita' e' subordinato al
nulla  osta  rilasciato  dall'amministrazione  di   provenienza   del
dipendente. 
    Responsabile del procedimento amministrativo e' il  capo  ufficio
reclutamento dell'Universita' del Salento.