Concorso per 1 dirigente analista (puglia) AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI BARI

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti Formazione di una graduatoria.
Fonte: DIR N. 56 del 27-07-2016
Sintesi: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI BARI Concorso (Scad. 12 agosto 2016) Avviso di pubblica selezione, per titoli e colloquio, per il conferimento incarichi temporanei di Dirigente Analista. Si rende ...
Ente: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI BARI
Regione: PUGLIA
Provincia: BARI
Comune: BARI
Data di pubblicazione 29-07-2016
Data Scadenza bando 12-08-2016
Condividi

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI BARI

Concorso (Scad. 12 agosto 2016)

Avviso di pubblica selezione, per titoli e colloquio, per il conferimento incarichi temporanei di Dirigente Analista.


Si rende noto che in esecuzione della deliberazione n. 1236 del 5 Luglio 2016, è stato indetto avviso di pubblica selezione, per titoli e colloquio, per il conferimento incarichi temporanei di Dirigente Analista, ai sensi del D. Lgs 165/2001 e s.m.i..
Il trattamento giuridico ed economico è quello previsto dal vigente contratto collettivo della dirigenza SPTA per i dirigenti di nuova assunzione.
Requisiti generali e specifici di ammissione all’avviso
Possono partecipare all’avviso coloro che siano in possesso dei requisiti di ammissione di seguito indicati:
a) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti. Per i cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea si richiamano le disposizioni di cui all’art. 38 del Decreto Legislativo n. 165 del 30.03.2001;
b) idoneità fisica all’impiego di che trattasi:
1) ai sensi dell’art. 42 del D.L. 21/06/2013, n. 69 non è più previsto l’obbligo della certificazione attestante l’accertamento dell’idoneità fisica all’impiego; l’accertamento dell’idoneità è effettuato, a cura dell’Azienda;
2) il personale dipendente da pubbliche amministrazioni ed il personale dipendente dagli istituti, ospedali ed enti di cui agli artt. 25 e 26 comma 1, del DPR 20.12.1979, n. 761, è dispensato dalla visita medica;
c) Diploma di Laurea “DL di vecchio ordinamento” in Informatica, in Statistica, in Matematica, in Fisica, in Ingegneria Informatica, in Ingegneria Gestionale, in Ingegneria Elettronica, in Ingegneria delle Telecomunicazioni e in Economia e Commercio o lauree equipollenti per legge oppure la corrispondente Laurea Magistrale o Laurea Specialistica;
d) Anzianità di cinque anni di servizio effettivo corrispondente alla medesima professionalità (ruolo tecnico) prestato in Enti del Servizio Sanitario Nazionale nella posizione funzionale di settimo e ottavo livello, ovvero in qualifiche funzionali di settimo, ottavo e nono livello di altre pubbliche amministrazioni; l’ammissione è altresì consentita, ai sensi dell’art. 26 del D.Lgs 165/2001 e s.m.i., ai candidati in possesso di esperienze lavorative di durata almeno quinquennale, maturata successivamente al conseguimento del titolo di studio, con rapporto di lavoro libero-professionale o di attività coordinata e continuativa presso enti o pubbliche amministrazioni ovvero di attività documentate di durata almeno quinquennale presso studi professionali privati, società, istituti di ricerca aventi contenuti analoghi a quello previsto per il profilo professionale a selezione. L’esperienza lavorativa di cinque anni è da intendersi svolta complessivamente in una o più delle tipologie di cui sopra;
e) specifica competenza ed autonomia professionale nella individuazione di soluzioni nell’ambito dell’information technology, a fronte di necessità organizzative sanitarie;
f) comprovata esperienza nello sviluppo di strategie progettuali per i sistemi informativi aziendali e loro implementazione, ivi compresa la redazione di capitolati tecnici per gare di informatizzazione ed acquisizione di hardware e software e gestione reti telematiche aziendali;
g) Godimento dei diritti civili e politici;
h) Non avere riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione di rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione;
i) Non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero non essere stati dichiarati decaduti dall’impiego.
La partecipazione all’Avviso non è soggetta a limiti di età, ex L. n. 127/97, fermi restando quelli previsti per il collocamento a riposo d’ufficio.
I requisiti di cui ai punti e) ed f) devono essere documentati con apposita certificazione completa di tutti gli elementi necessari e richiesti ai fini della valutazione del possesso degli stessi.
Tutti i suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di ammissione e devono essere contemporaneamente posseduti, nessuno escluso. Si precisa che la mancanza di uno solo dei suddetti requisiti comporterà l’esclusione dei candidati.
Non possono accedere agli impieghi coloro che siano stati esclusi dall’elettorato attivo nonché coloro che siano stati dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per avere conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
A norma degli artt. 7 e 57 del D. Lgs. 30 marzo 2001, n. 165, è garantita parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro.
Modalità e termini per la presentazione delle domande
La domanda di partecipazione all’Avviso, redatta in carta semplice, deve essere indirizzata al Direttore Generale della Azienda Sanitaria Provinciale di Bari, Via Lungomare Starita n. 6, 70132 BARI - e deve essere inoltrata mediante una delle seguenti modalità:
1. per posta a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento, in busta chiusa recante sul frontespizio l’indicazione dell’Avviso cui si intende partecipare, entro il 15° giorno successivo alla data di pubblicazione del presente bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia (BURP). La data di spedizione è comprovata dal timbro dell’Ufficio Postale accettante.
2. a mezzo PEC al seguente indirizzo: agruconcorsi.aslbari@pec.rupar.puglia.it in applicazione della L. 150/2009 e con le modalità di cui alla circolare del Dip. Funzione Pubblica n. 12/2010, entro il 15° giorno successivo alla data di pubblicazione del presente bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia (BURP).
La validità dell’istanza è subordinata all’utilizzo da parte del candidato di una casella di posta elettronica certificata (PEC) obbligatoriamente riconducibile, univocamente all’aspirante candidato, pena esclusione; non sarà pertanto ritenuta ammissibile la domanda inviata da casella di posta elettronica semplice/ordinaria.
L’invio deve avvenire in un’unica spedizione, (non superiore a 20MB) con i seguenti allegati esclusivamente in formato PDF (pena la non ammissione):
• domanda;
• elenco dei documenti;
• cartella con tutta la documentazione;
• copia fotostatica di documento di riconoscimento in corso di validità.
La mancata allegazione della copia di valido documento di identità comporta l’esclusione dalla procedura di selezione di cui al presente avviso.
La domanda di partecipazione all’avviso dovrà arrecare la firma autografa ovvero digitale. La validità della trasmissione e ricezione del messaggio di posta elettronica certificata è attestata, rispettivamente, dalla ricevuta di accettazione e dalla ricevuta di avvenuta consegna. Le istanze e le dichiarazioni inviate per via telematica sono valide se effettuate secondo quanto previsto dal d. Lgs 235/2010 (Codice dell’amministrazione digitale), anche se indirizzata alla P.E.C. del protocollo aziendale.
E’ esclusa ogni altra forma di presentazione o di trasmissione della domanda, pena la non ammissione.
Il termine per la presentazione della domanda, ove cada in giorno festivo, sarà prorogato di diritto al giorno seguente non festivo. Il termine fissato per la presentazione delle domande è perentorio.
Si rende noto che, le domande inviate prima della pubblicazione del presente bando nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia e quelle inviate dopo la scadenza del suddetto termine, non saranno prese in considerazione.
L’Azienda non tiene conto delle domande pervenute in difformità alle disposizioni di cui al presente avviso.
Non è ammessa la presentazione di documenti dopo la scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di ammissione. La eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di effetto. Questa Azienda non assume alcuna responsabilità per il caso di dispersione o di tardiva ricezione della domanda dovuti ad eventuali disguidi o ritardi postali.
Nella domanda di ammissione, datata e firmata, della quale è allegato uno schema esemplificativo, l’aspirante deve, sotto la propria responsabilità, dichiarare ai sensi dell’art. 46 del DPR 445/2000 e consapevole delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del medesimo DPR, quanto appresso:
a) il cognome, il nome, la data, il luogo di nascita, la residenza;
b) il possesso della cittadinanza italiana o equivalente;
c) il Comune di iscrizione nelle liste elettorali. Nel caso di non iscrizione dichiarare i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime. Per i cittadini degli stati membri della Unione Europea va dichiarato, da parte del candidato, il godimento dei diritti civili e politici nello Stato di appartenenza o di provenienza;
d) le eventuali condanne penali riportate, o eventuali procedimenti penali in corso ovvero dichiarazioni contrarie (la mancata dichiarazione al riguardo sarà equiparata, ad ogni effetto di legge, a dichiarazione negativa);
e) il possesso del titolo di studio e degli altri requisiti specifici di ammissione richiesti dal presente bando di pubblica selezione;
f) la posizione nei riguardi degli obblighi militari di leva con l’indicazione dell’esatta decorrenza e durata del servizio militare (giorno, mese, anno di inizio e di cessazione del servizio militare stesso);
g) i servizi prestati presso Enti Pubblici del S.S.N. [si precisa solo ASL, A.O., AOU., IRCCS] e le eventuali cause di cessazione di precedenti rapporti di pubblico impiego;
h) il domicilio presso il quale deve ad ogni effetto essere fatta, ogni necessaria comunicazione; in caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, la residenza indicata. Questa Azienda non assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatte indicazioni del recapito fornito o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore;
i) il proprio consenso al trattamento dei dati personali ai fini della gestione della presente procedura di selezione, ai sensi del D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196;
l) se siano stati esclusi dall’elettorato politico attivo e/o se siano stati dispensati dall’impiego presso pubbliche amministrazioni (la mancata dichiarazione al riguardo sarà equiparata, ad ogni effetto di legge, a dichiarazione negativa);
m) di accettare tutte le condizioni fissate dal bando.
La domanda di partecipazione deve essere firmata in calce dal candidato. La domanda non sottoscritta dal candidato determinerà l’esclusione dalla selezione. Ai sensi dell’art. 39 del DPR 445/2000 non viene richiesta l’autenticazione della sottoscrizione in calce alla domanda.
La domanda di partecipazione deve essere, altresì, presentata unitamente alla fotocopia di un documento d’identità personale in corso di validità, a pena di esclusione.
Non è ammesso alcun riferimento a documentazione esibita per la partecipazione a precedenti avvisi pubblici o comunque esistente agli atti di questa Amministrazione.
Si rammenta che le dichiarazioni mendaci, le falsità negli atti e l’uso di atti falsi sono puniti ai sensi del codice penale e delle norme speciali in materia.
L’Azienda non si assume responsabilità:
1. nel caso in cui i file inviati via PEC in maniera difforme da quanto richiesto nel bando ne impedisca la visione ed il conseguente esame della documentazione;
2. per la dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatte indicazioni del recapito da parte del concorrente, oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore che comportino ritardo nella presentazione della domanda rispetto ai termini previsti nel presente bando.
Documentazione da allegare alla domanda
I documenti da allegare alla domanda sono i seguenti:
1) documenti attestanti i requisiti specifici di ammissione;
2) curriculum formativo e professionale redatto in carta semplice datato e firmato (si precisa che le dichiarazioni effettuate nel curriculum non supportate da documentazione o da dichiarazioni sostitutive non saranno oggetto di valutazione);
3) elenco in carta semplice, in triplice copia, di quanto presentato, datato e firmato (solo tale elenco deve essere presentato in triplice copia);
4) fotocopia di un documento d’identità personale in corso di validità;
5) tutte le dichiarazioni sostitutive relative a titoli che si ritenga opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito e della formazione della graduatoria, come di seguito precisato:
6) Dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà, ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. 445/2000 e s.m.i., da utilizzare, in particolare, per autocertificare i servizi prestati presso Enti Pubblici del S.S.N. [si precisa solo ASL, A.O., AOU., IRCCS pubblici], nonché attività didattica, frequenza volontaria, stage, volontariato, tirocini, prestazioni occasionali, ecc. nonché per autocertificare la conformità delle copie, eventualmente, allegate;
7) Dichiarazioni sostitutive di certificazioni, ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. 445/2000 e s..m.i., relative, ad esempio, a: titolo di studio, iscrizione in albi o ordini professionali, qualifica professionale posseduta, titolo di abilitazione, di formazione e di aggiornamento, di qualificazione tecnica e, comunque, tutti gli altri stati, fatti e qualità personali previsti dallo stesso art. 46;
8) Ricevuta di pagamento del contributo di partecipazione all’Avviso pari a € 10,00 (non rimborsabile) da effettuarsi esclusivamente mediante bonifico intestato ASL BA - Servizio Tesoreria – Banca Popolare di Bari – IBAN: IT57X0542404297000000000202. Il versamento deve riportare nella causale la dicitura: Cod. 00031 – Contributo di partecipazione all’Avviso Pubblico per incarichi temporanei di Dirigente Analista presso ASL BA.
Le pubblicazioni devono essere allegate in originale ed edite a stampa. Qualora vengano prodotte in fotocopia, il candidato deve allegare dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, nella quale dichiara che le copie sono conformi all’originale ed allegare copia di un documento di identità.
Qualora il candidato mediante dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà dichiari servizi prestati, deve necessariamente indicare i seguenti elementi:
• esatta denominazione della Pubblica Amministrazione ossia Ente pubblico del S.S.N. [ASL, A.O., AOU., IRCCS] o Ente privato;
• natura giuridica del rapporto di lavoro (di ruolo, incaricato, ecc..., se vi è rapporto di dipendenza, convenzione, contratto libero professionale, contratto di natura privata);
• esatta decorrenza della durata del rapporto di lavoro ( giorno, mese, anno, di inizio e di cessazione);
• qualifica rivestita;
• eventuali interruzioni del rapporto di lavoro (aspettativa senza assegni, sospensione cautelare, ecc...)..
Le dichiarazioni sostitutive devono contenere tutti gli elementi e le informazioni necessarie e previste dalla certificazione che sostituiscono; per poter effettuare una corretta valutazione dei titoli, in carenza o comunque in presenza di dichiarazioni non in regola o che non permettano di avere informazioni precise sul titolo o sui servizi, non verrà tenuto conto delle dichiarazioni rese.
A norma dell’art. 71 del DPR 445/2000 l’Amministrazione è tenuta ad effettuare idonei controlli anche a campione sulle dichiarazioni prodotte dai candidati.
Chiunque rilasci dichiarazioni non veritiere o false è punito ai sensi del codice penale e decade dai benefici eventualmente conseguiti sulla base delle dichiarazioni non veritiere.
Ai concorrenti non sarà consentito ritirare la documentazione prodotta a corredo della domanda fino a che le procedure di selezione non saranno espletate. Ove detti documenti siano ritirati dal candidato prima del termine predetto, non saranno considerati ai fini della valutazione di merito.
Ammissione dei candidati
L’ammissione e l’esclusione dei candidati sarà disposta dalla Commissione all’uopo nominata.
Agli aspiranti non ammessi viene data comunicazione, entro 15 giorni a mezzo raccomandata AR o per via telematica.
Valutazione dei titoli
Nella valutazione dei titoli la Commissione, si atterrà ai principi stabiliti dagli artt. 11, 20, 21, 22, 23 e 69 del DPR 10.12.1997 n. 483, ed in particolare disporrà di 20 punti per la valutazione dei titoli così ripartiti:
- Titoli di carriera - massimo punti 10
- Titoli accademici, di studio - massimo punti 3
- Pubblicazioni e titoli scientifici - massimo punti 3
- Curriculum formativo e professionale - massimo punti 4
Colloquio
La Commissione procederà all’accertamento della qualificazione professionale e delle competenze degli aspiranti, sulla base di un colloquio diretto a verificare le capacità professionali di cui ai punti e) ed f) - requisiti di ammissione – del bando.
Per il colloquio si dispone di 20 punti. Il colloquio si intende superato con una valutazione di almeno 14/20.
La valutazione dei titoli sarà effettuata solo nei confronti degli aspiranti che avranno superato il colloquio.
La convocazione dei candidati ammessi alla procedura selettiva sarà effettuata mediante avviso pubblicato sul sito internet istituzionale: www.sanita.puglia.it/web/asl-bari - sezione “Albo pretorio” – “concorsi e avvisi” con un preavviso di almeno quindici giorni dall’inizio della prova.
Commissione di valutazione
Una Commissione di esperti della materia, nominata dal Direttore Generale, procederà alla valutazione dei titoli ed all’espletamento del colloquio:
Presidente: il Direttore Amministrativo Aziendale o suo delegato
Componenti: due dirigenti analisti
Segretario: un dipendente del ruolo amministrativo – di categ. non inferiore a D)
Graduatoria di merito
Con provvedimento del Direttore Generale, riconosciuta la regolarità del procedimento di avviso, verrà approvata la graduatoria di merito.
Se due o più candidati ottengono, a conclusione delle operazioni, pari punteggio, sarà preferito il candidato più giovane di età, come previsto dall’Art. 2, comma 9 della Legge n. 191/98.
La stessa graduatoria sarà utilizzata, ad insindacabile giudizio dell’Azienda, ogni qualvolta sarà ravvisata la necessità di dover procedere al conferimento di un incarico di dirigente analista per esigenze aziendali. La graduatoria, una volta approvata, sarà pubblicata nell’apposita sezione del sito web aziendale. La pubblicazione in parola, ai sensi dell’art. 32 della legge n. 69/2009, è da considerare ad ogni effetto quale pubblicità legale ed assolve l’obbligo di pubblicità a carico dell’Azienda.
La pubblicazione della deliberazione di approvazione della graduatoria di merito sul sito web aziendale, sarà considerata notifica ufficiale a tutti i partecipanti.
Conferimento degli incarichi
Il Direttore Generale procederà al conferimento degli incarichi mediante stipula del contratto individuale di lavoro a tempo determinato nel quale saranno previste le modalità e condizioni che regoleranno il rapporto di lavoro e indicata la data di presa servizio.
Gli effetti economici decorrono dalla data di effettiva presa di servizio.
Scaduto inutilmente il termine assegnato per la sottoscrizione del contratto, l’Azienda comunica di non dar luogo allo stesso.
L’incaricato che, senza giustificato motivo, non assumerà servizio nel termine stabilito dall’amministrazione sarà dichiarato decaduto dall’incarico.
E’ in ogni modo condizione risolutiva del contratto in qualsiasi momento senza obbligo di preavviso, la presentazione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
Rapporto di lavoro
Il contratto a tempo determinato stipulato pone in essere un rapporto di lavoro subordinato ed esclusivo. Il trattamento giuridico ed economico sono determinati sulla base dei criteri stabiliti nei contratti collettivi della dirigenza del S.S.N. – Area negoziale SPTA.
Con l’accettazione dell’incarico e la firma del contratto vengono implicitamente accettate, da parte dell’incaricato, tutte le norme che disciplinano e disciplineranno lo stato giuridico ed economico del personale dirigenziale del S.S.N.
Il candidato deve dichiarare, al momento dell’inizio del rapporto di lavoro, di non avere altri rapporti di impiego pubblico o privato e di non trovarsi in alcuna delle situazioni di incompatibilità richiamate dall’art. 53 D. Lgs. 165/2001.
Comporta la immediata risoluzione del rapporto di lavoro la mancata assunzione del servizio, salvo giustificato motivo, nella data indicata dal contratto individuale di lavoro.
E’ soggetto alla sanzione del licenziamento senza preavviso chi abbia conseguito l’impiego mediante produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
Il rapporto di lavoro si risolverà automaticamente alla scadenza indicata. In caso di recesso per giusta causa, senza diritto al preavviso, si applica l’art. 2119 del c.c..
TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
Ai sensi dell’art. 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196), si informano i candidati che il trattamento dei dati personali da essi forniti in sede di partecipazione al concorso e all’avviso o comunque acquisiti a tal fine dall’ AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI BARI è finalizzato unicamente all’espletamento delle attività concorsuali o selettive ed avverrà a cura delle persone preposte al procedimento concorsuale o selettivo, anche da parte della commissione esaminatrice, presso l’ufficio preposto dall’Azienda (Area Gestione Risorse Umane), con l’utilizzo di procedure anche informatizzate, nei modi e nei limiti necessari per perseguire le predette finalità, anche in caso di eventuale comunicazione a terzi. Il conferimento di tali dati è necessario per valutare i requisiti di partecipazione e il possesso di titoli e la loro mancata indicazione può precludere tale valutazione.
Ai candidati sono riconosciuti i diritti di cui all’art. 7 del citato Codice (D.lgs. n. 196/2003), in particolare, il diritto di accedere ai propri dati personali, di chiederne la rettifica, l’aggiornamento e la cancellazione, se incompleti, erronei o raccolti in violazione della Legge, nonché di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi rivolgendo le richieste al Direttore Area Gestione Risorse Umane.
NORME FINALI
Per quanto non esplicitamente contemplato nel presente avviso si intendono richiamate, a tutti gli effetti le norme di cui al D.P.R. n. 487 del 09.05.1994 e s.m.i., dal D. Lgs. 165/2001 e s.m.i., al D.P.R. n. 761 del 20.12.1979 e s.m.i., alla L. n. 127 del 15.05.1997, al D.P.R. n. 445 del 28.12.2000 nonché ad ogni altra disposizioni di legge applicabili in materia.
La partecipazione all’avviso comporta l’accettazione, senza riserve, di tutte le prescrizioni e precisazioni del presente bando, nonché di quelle che disciplinano o disciplineranno lo stato giuridico ed economico del personale delle AA.SS.LL.
L’Amministrazione si riserva la facoltà di modificare, prorogare, sospendere o revocare il presente avviso, o parte di esso, qualora ne rilevasse la necessità o l’opportunità per ragioni di pubblico interesse.
Per informazioni o per richiedere copia del presente bando di avviso, gli interessati potranno rivolgersi all’Azienda ASL BA - Area Gestione Risorse Umane - Ufficio Concorsi – Lungomare Starita, 6 – 70132 BARI - Tel. 080/5842377 – 312 - 582 - 296, oppure potranno consultare il sito Internet: www.asl.bari.it - sezione “Albo pretorio” – “Concorsi e avvisi”.
PUBBLICITÀ
Il Presente Avviso è pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia e sul sito web dell’ASL BA, quale allegato al provvedimento deliberativo.
Il Direttore A.G.R.U. Il Direttore Generale
Francesco LIPPOLIS Vito MONTANARO