Concorso per 1 dirigente medico di pediatria (piemonte) ASL N. 12 - BIELLA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 1
Fonte: DIR N. 50 del 06-07-2016
Sintesi: ASL N. 12 - BIELLA Concorso (Scad. 15 luglio 2016) Avviso Pubblico per titoli e colloquio per la presentazione di domande per una borsa di studio per l'avvio ed il prosieguo di attività di ricerca nei settori di ...
Ente: ASL N. 12 - BIELLA
Regione: PIEMONTE
Provincia: BIELLA
Comune: BIELLA
Data di pubblicazione 07-07-2016
Data Scadenza bando 15-07-2016
Condividi

ASL N. 12 - BIELLA

Concorso (Scad. 15 luglio 2016)

Avviso Pubblico per titoli e colloquio per la presentazione di domande per una borsa di studio per l'avvio ed il prosieguo di attività di ricerca nei settori di Neurologia e di Neurofarmacologia clinica dell'A.S.L. BI di Biella.


In esecuzione della deliberazione n. 232 del 9.6.2016 del Direttore Generale è indetto Avviso Pubblico, per titoli e colloquio, per la presentazione di domande per l’assegnazione di una Borsa di Studio per l’avvio ed il prosieguo di attività di ricerca nei settori di Neurologia e di Neurofarmacologia clinica (visite, esecuzione di test, gestione dei pazienti) non sostenibile con le risorse a disposizione della Struttura e da svolgersi presso la S.C. Neurologia di questa A.S.L. BI di Biella.
Alla suddetta Borsa di studio è attribuito il trattamento economico complessivo di € 21.000,00= da intendersi lordi e comprensivi di IRAP, liquidabili in rate posticipate all’attività prestata, con impegno complessivo di 20 ore settimanali da svolgersi per un anno.
La procedura per l’espletamento dell’avviso in argomento è disciplinata dalle norme di cui al D.P.R. 483/1997, al D.P.R. 761/79, al D. Lgs. 502/92 e successive modifiche ed integrazioni, al D.P.R. n. 445 del 28.12.2000, al D.P.R. 487/1994 ed al D.Lgs. 165/2001.
REQUISITI GENERALI E SPECIFICI PER L’AMMISSIONE:
Possono partecipare al presente avviso coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti generali e specifici:
Requisiti generali:
a) Cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea.
b) Idoneità Fisica all’impiego.
Requisiti specifici:
- Diploma di Laurea magistrale in Medicina e Chirurgia
- Iscrizione all’Albo dell’Ordine dei Medici
- Specializzazione in Neurologia ovvero equipollenti (D.M. 30.1.1998 e s.m.i.) od affini (D.M. 31.1.1998 e s.m.i.)
Per i cittadini stranieri è richiesta la conoscenza della Lingua Italiana.
I requisiti prescritti dovranno essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando per la presentazione della domanda di ammissione.
Non possono accedere all’avviso coloro che siano esclusi dall’elettorato attivo, nonché coloro che siano stati dispensati dall’impiego presso pubblica amministrazione per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
Il difetto anche di uno solo dei requisiti prescritti comporta la non ammissione all’avviso.
La Borsa di Studio, di cui al presente Bando, non è cumulabile con altre Borse, né con retribuzioni percepite per lavoro dipendente. In caso di rinuncia o cessazione definitiva dell’assegnatario, l’A.S.L. BI di Biella si riserva di conferire la Borsa di Studio al successivo in graduatoria.
PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE:
Gli interessati sono invitati a presentare apposita domanda di partecipazione, sottoscritta, redatta in carta semplice indirizzata all’Azienda Sanitaria Locale BI di Biella - Ufficio Protocollo - Via dei Ponderanesi n. 2 – 13875 Ponderano (BI) in busta chiusa, sulla quale deve essere indicato l’avviso al quale si intende partecipare, entro il 15° giorno successivo alla data di pubblicazione del presente bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte.
La domanda potrà essere prodotta entro il termine di scadenza con le seguenti modalità :
1. A mezzo lettera Raccomandata con avviso di ricevuta di ritorno.
In tal caso la sottoscrizione dell’istanza non e’ soggetta ad autenticazione, dovrà essere prodotta allegando la fotocopia di un documento di riconoscimento. Saranno ritenute utilmente prodotte le domande pervenute dopo il termine indicato, purché spedite a mezzo lettera Raccomandata A.R. entro il termine di scadenza. A tal fine fa fede il timbro postale dell’ufficio accettante.
2. Direttamente presso l’Ufficio Concorsi in orario d’ufficio (dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00).
In tal caso la sottoscrizione dell’istanza deve essere apposta in presenza del dipendente addetto. Qualora la scadenza per la presentazione dell’istanza sia in una giornata lavorativa questa dovrà essere presentata entro le ore 12,00 del suddetto termine di scadenza.
3. Invio telematico da un indirizzo di posta elettronica certificata alla seguente posta elettronica certificata: ufficio.protocollo@cert.aslbi.piemonte.it
Il canale della posta elettronica certificata potrà essere utilizzato per l’invio della sola domanda di partecipazione al concorso. Essendo l’istante identificabile attraverso le credenziali di accesso relative all’utenza personale di posta elettronica certificata, non è necessario procedere alla sottoscrizione dell’istanza. Tutti i documenti (ad es. curriculum formativo e professionale, elenco dei documenti e titoli in triplica copia, certificati, pubblicazioni, attestati di partecipazione a corsi, convegni o congressi, ecc.) che eventualmente s’intendono allegare all’istanza devono essere trasmessi con le modalità previste dai punti 1) o 2). In allegato ai documenti non dovrà essere prodotta copia della domanda di partecipazione inoltrata con posta elettronica certificata.
La posta elettronica certificata potrà essere, discrezionalmente, utilizzata dall’Azienda nel prosieguo delle proprie comunicazioni relative all’iter concorsuale.
Qualora la scadenza coincida con giorno festivo, il termine di presentazione delle domande si intende prorogato al primo giorno successivo non festivo.
Per l’ammissione all’Avviso gli interessati, sotto la propria responsabilità, devono espressamente indicare nella domanda:
a) la data, il luogo di nascita e la residenza;
b) il possesso della cittadinanza italiana, o equivalente;
c) il Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti, ovvero i motivi della loro non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
d) di non aver riportato condanne penali (in caso affermativo dichiarare espressamente le condanne);
e) i titoli di studio posseduti, con l’indicazione della data, sede e denominazione completa dell’Istituto o degli Istituti in cui i titoli sono stati conseguiti;
f) la posizione nei riguardi degli obblighi militari;
g) i servizi prestati come dipendenti presso pubbliche Amministrazioni e le eventuali cause di cessazione di precedenti rapporti di pubblico impiego; in caso negativo dichiarare espressamente di non avere prestato servizio presso pubbliche Amministrazioni;
h) di impegnarsi a non svolgere attività retribuita presso altri Enti Pubblici o Privati;
i) di impegnarsi a presentare certificazione dell'avvenuta stipula a proprio carico di polizza assicurativa, con qualunque compagnia, per invalidità permanente o morte conseguente ad infortunio e malattie contratte in occasione dell'attività nel periodo autorizzato. Il massimale assicurativo della polizza dovrà corrispondere a quello previsto nella polizza assicurativa aziendale vigente. La polizza dovrà essere stipulata anche per attività svolte in altra sede o all'estero;
l) di essere a conoscenza che il conferimento della Borsa di Studio non instaura alcun rapporto di lavoro;
m) di impegnarsi a svolgere l’attività prevista presso l’ASL BI di Biella;
n) di impegnarsi a presentare, al termine dell’attività svolta, una relazione riassuntiva;
o) il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essere fatta ogni necessaria comunicazione. In caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, la residenza indicata nella domanda di ammissione all’Avviso.
La spedizione del Bando ovvero la restituzione dei documenti prodotti con l’istanza avverrà successivamente a richiesta scritta e comunque dopo la corresponsione anticipata delle spese postali necessarie.
L’assegnazione della Borsa di Studio sarà disposta previa formazione di una graduatoria dell’assegnatario dichiarato idoneo ad insindacabile giudizio della Commissione nel rispetto dei seguenti criteri e delle seguenti modalità operative:
- per la valutazione dei titoli di merito sono a disposizione della Commissione 20 punti;
- per la valutazione del colloquio sono a disposizione della Commissione 80 punti.
I punti per la valutazione dei titoli sono così ripartiti:
 titoli di carriera punti 10
 titoli accademici e di studio punti 3
 pubblicazioni e titoli scientifici punti 3
 curriculum formativo e professionale punti 4
Il colloquio, che s’intenderà superato qualora il candidato raggiunga un punteggio di almeno 56 punti, verterà sugli argomenti che saranno di specifica attività del borsista con particolare riferimento a temi di Neurologia.
Le valutazioni saranno effettuate operativamente da apposita Commissione composta da 3 membri:
un presidente, Direttore della Struttura Complessa alla quale è destinata l'attività o suo delegato; un dipendente di pari qualifica della borsa di studio a cui si riferisce l'Avviso; un Funzionario Amministrativo in funzione di Segretario.
Con la partecipazione all’Avviso è implicita da parte degli aspiranti, l’accettazione, senza riserve, di tutte le prescrizioni e precisazioni del presente bando, nonché di quelle che disciplinano o disciplineranno lo stato giuridico ed economico degli assegnatari di Borse di Studio.
L’Azienda declina sin d’ora ogni responsabilità per dispersione di comunicazioni dipendente da inesatte indicazioni del recapito da parte dell’aspirante o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambio di indirizzo indicato nella domanda, o per eventuali disguidi postali o telegrafici, non imputabili a colpa dell’Azienda stessa.
Ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000, il candidato può presentare dichiarazioni sostitutive di certificazioni e dichiarazioni sostitutive dell'atto notorio.
L’Amministrazione è tenuta ad effettuare, ex art.71 D.P.R. 445/2000, ad effettuare idonei controlli, anche a campione, e in tutti i casi in cui sorgano fondati dubbi, sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive.
Resta comunque salva la possibilità, anziché presentare l’autocertificazione, di produrre i documenti relativi ai titoli posseduti. In questa ipotesi:
■ tutti i titoli, nonché le pubblicazioni che devono essere edite a stampa, possono essere prodotti nel seguente modo:
. in originale
. in copia autenticata a norma di legge
. in copia semplice con autocertificazione della conformità all’originale
■ deve essere allegato un elenco dei documenti e dei titoli presentati in triplice copia, in carta semplice, datato e firmato;
■ la dichiarazione relativa ai servizi prestati presso il S.S.N. deve indicare se ricorrono o meno le condizioni di cui all’ultimo comma dell’art. 46 del D.P.R. 761/79, in presenza delle quali il punteggio di anzianità deve essere ridotto; in caso positivo si deve precisare la misura della riduzione del punteggio.
Il candidato deve produrre curriculum formativo e professionale, in carta semplice, che non può avere valore di autocertificazione.
Non saranno valutati i titoli, le dichiarazioni sostitutive di certificazioni e le dichiarazioni sostitutive di atto notorio presentate oltre il termine di scadenza del presente bando.
Nel caso in cui 2 o più candidati ottengano, a conclusione delle operazioni di valutazione dei titoli e del colloquio, pari punteggio, verrà data la precedenza al candidato più giovane.
Si informa che il trattamento dei dati personali che verranno comunicati all’Azienda è unicamente finalizzato all’espletamento della presente procedura. Il candidato consente che il Responsabile del trattamento individuato nella persona del Direttore della Struttura Complessa Personale, utilizzi i propri dati personali per le finalità di cui sopra.
Decade dall’assegnazione chi abbia presentato documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
E’, in ogni modo, condizione risolutiva del contratto, senza obbligo di preavviso, l’intervenuto annullamento o revoca della procedura di assegnazione che ne costituisce il presupposto.
L’Azienda garantisce parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro e per il trattamento sul lavoro, ai sensi del D.Lgs. n.165/2001.
Ai sensi dell’art. 20 della Legge n. 104/1992, i candidati portatori di handicap hanno facoltà di indicare nella domanda di partecipazione l’ausilio necessario in relazione al proprio handicap, nonché l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi per l’espletamento del colloquio.
L’Amministrazione di questa Azienda Sanitaria Locale si riserva la facoltà di prorogare, sospendere, modificare o revocare il presente bando, ove ricorrano motivi di pubblico interesse, senza che i concorrenti possano avanzare pretese o diritti di sorta.
Per ulteriori informazioni gli interessati possono rivolgersi alla Struttura Complessa Personale di questa A.S.L. BI, dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 11.00 al n. telefonico 015/15153547, oppure tramite e-mail: personale.assunzioni@aslbi.piemonte.it
Ponderano, 9.6.2016
IL DIRETTORE F.F. DELLA S.C. PERSONALE
Dr.ssa Carla Becchi