Concorso-Riapertura per 1 avvocato (lazio) MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso-Riapertura

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso-Riapertura
Tipologia Contratto Abilitazione
Posti Formazione di una graduatoria.
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 20 del 11-03-2016
Sintesi: CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE - PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Concorso (Scad. 8 aprile 2016) Riapertura dei termini del bando per l'ammissione al corso propedeutico all'iscrizione nell'albo speciale per il ...
Ente: MINISTERO DELLA GIUSTIZIA
Regione: LAZIO
Provincia: ROMA
Comune: ROMA
Data di pubblicazione 11-03-2016
Data Scadenza bando 08-04-2016
Condividi

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE - PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

Concorso (Scad. 8 aprile 2016)

Riapertura dei termini del bando per l'ammissione al corso propedeutico all'iscrizione nell'albo speciale per il patrocinio dinanzi alle giurisdizioni superiori, ai sensi dell'articolo 22, comma 2, della legge 31 dicembre 2012, n. 247.

 
 
                            IL PRESIDENTE 
 
    Sentito il Cons. Sica; 
    Vista la legge 31 dicembre 2012, n. 247, ed in particolare l'art.
22; 
    Visto il regolamento del Consiglio Nazionale Forense n. 1 del  20
novembre 2015 sui corsi per  l'iscrizione  all'Albo  speciale  ed  in
particolare   l'art.   2   che   istituisce   la   Scuola   Superiore
dell'Avvocatura per Cassazionisti che opera mediante un Consiglio  di
Sezione; 
    Visto il D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 e l'art. 15 della  legge
12 novembre 2011,  n.  183,  contenente  adempimenti  in  materia  di
certificati e dichiarazioni sostitutive; 
    Visto  il  Bando   per   l'ammissione   al   corso   propedeutico
all'iscrizione nell'albo speciale  per  il  patrocinio  dinanzi  alle
giurisdizioni superiori, ai sensi dell'art. 22, comma 2, della  legge
31 dicembre 2012, n. 247, pubblicato nella Gazzetta  Ufficiale  della
Repubblica italiana - 4 Serie speciale - Concorsi ed esami  -  n.  3
del 12 gennaio 2016; 
    Visto l'art. 1, comma 5 del Bando, che prevede  che  i  requisiti
prescritti per l'ammissione al corso  devono  essere  posseduti  alla
data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande
di ammissione alla prova di accesso; 
    Visto l'art. 2, comma 2 del Bando ai sensi del quale  il  termine
di  scadenza  per  la  presentazione   della   domanda   e'   di   45
(quarantacinque) giorni dalla data di pubblicazione del  Bando  nella
Gazzetta Ufficiale, nei siti web del Consiglio  Nazionale  Forense  e
della Scuola Superiore dell'Avvocatura; 
     Considerato che il Bando  e'  stato  pubblicato  nella  Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª Serie speciale - Concorsi ed
esami n. 3 del 12 gennaio 2016 e che, di conseguenza, il  termine  di
scadenza  per  la  presentazione  delle  domande  di  ammissione   e'
individuato nel giorno 26 febbraio 2016; 
    Considerato che per la precedente edizione (2015)  il  calendario
inerente allo svolgimento  delle  prove  orali  per  le  verifica  di
idoneita' relativo alle procedure di valutazione prevede  quale  data
finale il giorno sabato 5 marzo 2016; 
    Verificato che la scadenza del  termine  di  presentazione  delle
domande per l'ammissione al corso per l'anno 2016 e'  maturata  prima
della  conclusione  delle  prove  finali  di  verifica  di  idoneita'
relative all'anno precedente; 
     Viste le istanze di ammissione pervenute in  forma  cartacea  da
taluni candidati, i quali hanno rappresentato  di  aver  maturato  il
requisito di anzianita' di iscrizione all'albo  successivamente  alla
scadenza del termine di presentazione della domanda per l'accesso  al
corso propedeutico ma prima dello svolgimento della prova di  accesso
di cui all'art. 4 del Bando (8 aprile 2016); 
     Considerato che l'art. 22, comma  2,  della  legge  31  dicembre
2012, n. 247 non preclude che  il  termine  per  la  maturazione  del
requisito  di  anzianita'  di  iscrizione  all'albo  ai  fini   della
presentazione della domanda per l'ammissione  al  corso  propedeutico
all'iscrizione nell'albo speciale per  il  patrocinio  dinnanzi  alle
giurisdizioni  superiori  possa  essere   riferito   al   giorno   di
sostenimento della prova di accesso (8 aprile 2016); 
     Considerato che la richiesta di differimento del termine per  la
maturazione dei requisiti di  cui  all'art.  1,  comma  2  del  Bando
risulta meritevole di accoglimento in  quanto  consente  di  ampliare
ragionevolmente la platea dei possibili partecipanti alla  selezione,
senza violare la normativa vigente; 
     Ritenuto  opportuno  disporre  la  riapertura  dei  termini   di
presentazione delle domande di partecipazione alla prova  di  accesso
per  l'ammissione  al  corso  propedeutico  all'iscrizione  nell'albo
speciale per il patrocinio dinanzi  alle  giurisdizioni  superiori  a
tutti coloro che maturino i  requisiti  prescritti  dall'art.  1  del
bando di ammissione entro la data dell'8  aprile  2016,  fissata  per
l'espletamento della prova di accesso; 
     Considerato che e' comunque opportuno fissare una  data  congrua
per la presentazione delle domande di  ammissione,  che  consenta  lo
svolgimento degli adempimenti conseguenti  e  l'organizzazione  della
prova di accesso; 
     Tanto premesso e considerato, attesa l'urgenza di provvedere, 
 
                              Dispone: 
 
     La riapertura del termine per la presentazione delle domande  di
ammissione al corso propedeutico  all'iscrizione  nell'Albo  speciale
per il patrocinio dinnanzi  alle  giurisdizioni  superiori  ai  sensi
dell'art. 22,  comma  2,  della  legge  31  dicembre  2012,  n.  247,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica  italiana  -  4
Serie speciale - Concorsi ed esami n. 3 del 12 gennaio 2016, fino  al
giorno 19 marzo 2016, consentendo la presentazione della  domanda  ad
aspiranti che maturino i requisiti richiesti per  l'ammissione  entro
il termine dell'8 aprile 2016. 
     L'invio  del  presente  provvedimento  all'esame  del  Consiglio
Nazionale Forense nel corso della prima seduta amministrativa  utile,
al fine della relativa ratifica. 
     Restano valide, per il  resto,  tutte  le  altre  indicazioni  e
prescrizioni previste nel Bando  e  non  espressamente  indicate  nel
presente provvedimento. 
     Il  presente  provvedimento   sara'   reso   pubblico   mediante
pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, sul
sito web del Consiglio Nazionale Forense  e  sul  sito  della  Scuola
Superiore dell'Avvocatura nelle apposite sezioni. 
      Roma, 3 marzo 2016 
 
                                            Il Presidente: Mascherin