Concorso per 4 collaboratori amministrativi (trentino alto adige) PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 4
Fonte: DIR N. 13 del 22-02-2016
Sintesi: PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO Concorso (Scad. 2 marzo 2016) Avviso di concorso pubblico per 4 collaboratrici amministrative/collaboratori amministrativi L’amministrazione provinciale cerca mediante ...
Ente: PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO
Regione: TRENTINO ALTO ADIGE
Provincia: BOLZANO
Comune: BOLZANO
Data di pubblicazione 22-02-2016
Data Scadenza bando 02-03-2016
Condividi

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO

Concorso (Scad. 2 marzo 2016)

Avviso di concorso pubblico per 4 collaboratrici amministrative/collaboratori amministrativi


L’amministrazione provinciale cerca mediante concorso pubblico 4 collaboratrici amministrative/ collaboratori amministrativi (VI qualifica funzionale)
(2 posti a tempo pieno, 1 posto a tempo parziale con 28 ore settimanali e 1 posto a tempo parziale con 19 ore settimanali)
L’assunzione delle vincitrici o dei vincitori è effettuata a tempo indeterminato.
L’amministrazione si riserva la facoltà di assegnare a propria discrezione le sedi di servizio ai singoli vincitori/alle singole vincitrici.
I posti banditi sono i seguenti:
- 1 posto presso il Dipartimento istruzione, formazione e cultura ladina (posto a tempo pieno)
- 1 posto presso il Circolo didattico scuole dell’infanzia “Ladinia” a Ortisei (posto a tempo
pieno)
- 1 posto presso il Liceo Artistico „Cademia“ a Ortisei (posto a tempo parziale con 28 ore settimanali)
- 1 posto presso il Liceo Artistico „Cademia“ a Ortisei (posto a tempo parziale con 19 ore settimanali)
Il bando di concorso comprende il presente avviso di concorso nonché il bando di concorso quadro pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Trentino-Alto Adige 3.06.2014, n. 22 (http://www.regione.taa.it/bollettino/Sommario4.aspx).
Requisiti d’accesso
- Assolvimento di un esame di stato (ex maturità)
- Attestato di trilinguismo B.
Per la mobilità orizzontale e verticale si veda il bando di concorso quadro.
Nel caso in cui la candidata o il candidato sia in possesso di un titolo di scuola secondaria di secondo grado non rilasciato in Italia, la stessa o lo stesso è invitata/o a prendere contatti con la Ripartizione provinciale 40 “Diritto allo studio, università e ricerca scientifica” (referente di settore: dott.ssa Cristina Pellini – tel. 0471 413307 cristina.pellini@provincia.bz.it) al fine di valutare la procedura di riconoscimento più idonea. Si suggerisce di farlo al più presto: si ricorda infatti che per l’assunzione nella pubblica amministrazione i titoli esteri devono essere riconosciuti in Italia con apposite procedure. In ogni caso la domanda di riconoscimento deve essere inoltrata all’ente preposto al riconoscimento o equiparazione (Intendeza scolastica, ministero, ecc.) entro la data di scadenza per la presentazione della domanda di concorso. In mancanza, di regola non si può venire ammessi alla procedura. L’ammissione è con riserva che si potrà sciogliere favorevolmente solo al momento dell’avvenuto riconoscimento al massimo entro 10 mesi dalla data di approvazione della graduatoria di merito.
Riserva del posto
I posti appartengono al ruolo speciale del personale dell’amministrazione scolastica. I posti sono riservati inderogabilmente a persone appartenenti al gruppo linguistico ladino. Possono partecipare alla procedura solo aspiranti del gruppo linguistico ladino.
Il concorso è bandito nel rispetto delle riserve di cui alla legge 12 marzo 1999, n. 68 e successive modifiche (Norme per il diritto al lavoro dei disabili e di altre categorie protette).
L’amministrazione si riserva la facoltà di assegnare a propria discrezione le sedi di servizio ai singoli vincitori/alle singole vincitrici.
Ai sensi dell’art. 1014, commi 3 e 4, e dell’art. 678, comma 9 del D.Lgs. n. 66/2010, è prevista la riserva di un posto per i volontari delle FF.AA. Nel caso non vi siano candidate o candidati idonei appartenenti all’anzidetta categoria, il posto sarà assegnato ad altre candidate o altri candidati utilmente collocati in graduatoria.
Assunzione di idonei – limitazione del numero
Entro 3 anni a decorrere dalla pubblicazione della graduatoria, in caso di necessità ed in presenza di ulteriori posti, possono essere assunti ulteriori idonei del concorso.
Il numero degli idonei è limitato a 11 persone del gruppo linguistico ladino.
Presentazione della domanda
Le domande di ammissione al concorso devono essere presentate alla Provincia Autonoma di Bolzano, Ufficio assunzioni personale, 39100 Bolzano, via Renon 13, entro le ore 12.00 del 02.03.2016.
Si considerano prodotte in tempo utile anche le domande spedite a mezzo raccomandata entro tale termine. Data ed ora di accettazione da parte dell’ufficio postale devono risultare dal relativo timbro a data.
Diario e modalità di svolgimento degli esami
Ai sensi dell’art. 21 comma 6 del decreto del Presidente della Provincia n. 22/2013, gli inviti alle prove concorsuali, la pubblicazione dei relativi risultati, eventuali rinvii o comunicazioni inerenti questa procedura avvengono mediante pubblicazione sul sito internet: http://www.provincia.bz.it/personale/temi/concorsi-risultati.asp
Le date delle prove d’esame vengono pubblicate non meno di 15 giorni prima dell’inizio delle prove stesse.
Programma d’esame
Prova scritta: essa consiste nell’elaborazione di più argomenti o compiti attinenti alle seguenti materie d’esame:
- Lo Statuto Speciale della Regione Trentino Alto Adige e le relative norme di attuazione (decreto legislativo del 16 marzo 1992, n. 266);
- Nozioni sulle norme di attuazione e le leggi provinciali riguardanti l’utilizzo della lingua ladina nell’amministrazione pubblica e nel sistema di istruzione e formazione delle valli ladine;
- Nozioni di diritto amministrativo, in particolare sul procedimento amministrativo e sul diritto di accesso agli atti amministrativi (legge provinciale del 22 ottobre 1993, n. 17); - Nozioni sulla responsabilità amministrativa e civile e sulla responsabilità penale nel pubblico impiego; - Conoscenze di base del codice dei dati personali (decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196);
- Conoscenze di base nell’ambito delle autodichiarazioni (D.P.R. del 28 dicembre 2000, n. 445);
- Conoscenze di base della contabilità pubblica con particolare considerazione della legislazione provinciale (legge provinciale del 29 gennaio 2002, n. 1 e legge provinciale del 23 dicembre 2015, n. 18);
- Doveri in servizio e codice di comportamento dei dipendenti pubblici;
- Nozioni sulle norme contrattuali riguardanti il personale delle scuole dell’infanzia e delle scuole provinciali e gli insegnanti delle scuole a carattere statale;
- Nozioni sul sistema di istruzione e formazione delle valli ladine;
Prova orale:
Nel corso della prova orale sarà accertata l’idoneità tecnico-professionale in base al programma dell’esame scritto ed inoltre secondo il seguente programma della prova orale:
acquisizione di informazioni;
La posta elettronica: Microsoft Outlook;
- Elaborazione testi con Microsoft Word: stesura ed elaborazione di un documento;
- Microsoft Excel come foglio elettronico con cui gestire dati e formule per l’elaborazione di dati;
- L’impostazione del layout per visualizzare testi ed informazioni;
- L’informatica nella Pubblica Amministrazione: nozioni di amministrazione digitale (egovernment).
Durante la prova orale verrà esaminata la cultura generale, nello specifico nel settore della lingua e cultura ladina.
Inoltre potrà venire esaminata l’idoneità personale della candidata/del candidato sulla base di un apposito questionario strutturato.
Il punteggio complessivo nella graduatoria finale del concorso è dato dalla somma dei punteggi della prova scritta e della prova orale, solo se tutte sono positive. Normalmente ciascuna prova è valutata per un totale di 10 punti massimi. La commissione esaminatrice può comunque adottare un diverso punteggio massimo se ritenuto più adatto alle specifiche prove d’esame. Chi non supera tutte le prove non supera il concorso e ne è escluso.
Al concorso è ammesso anche chi ha presentato domanda per la mobilità tra gli enti, ai sensi dell’art. 18 del Contratto collettivo intercompartimentale 12.02.2008 nonché art. 20 e 21 del Contratto di comparto 04.07.2002. Al termine del concorso si formeranno due graduatorie separate: una per la mobilità - che avrà la precedenza per la copertura del posto bandito - e una per il concorso pubblico.
Copertura del posto
In base all’art. 10, comma 14 del Regolamento di esecuzione sull’accesso all’impiego provinciale (Decreto del Presidente della Provincia 2 settembre 2013, n. 22), il personale in servizio a tempo determinato che, invitato a partecipare ad una procedura concorsuale, senza fondato motivo, non si presenti agli esami o che non li superi, rimane in servizio fino alla scadenza dell’incarico, fatto salvo che non vi siano altri candidati o candidate idonei, che altrimenti non potrebbero essere assunti. In tal caso è previsto il licenziamento con un termine di preavviso di 30 giorni. In mancanza di candidate e candidati idonei il rapporto di lavoro può essere rinnovato o prorogato su richiesta del direttore o della direttrice competente.
Il personale in questione sarà cancellato dalla graduatoria per l’assunzione temporanea al servizio provinciale per un anno con conseguente perdita del diritto di precedenza. L’effetto di tale provvedimento decorre dalla data di approvazione della graduatoria di merito.
Invio della domanda tramite PEC – fax
Chi utilizza per inoltrare la domanda il proprio indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) (inviando la domanda all’indirizzo dell’Ufficio assunzioni personale: personalaufnahme.assunzionipersonale@pec.prov.bz.it) oppure il fax (0471/412497), può consegnare materialmente il certificato di appartenenza al gruppo linguistico – in originale e in busta chiusa – anche dopo il termine di consegna delle domande (ma non oltre la data della prova scritta o della prima prova), a condizione che nella domanda sia dichiarato che il certificato è stato già emesso entro il termine sopra citato. In caso di vittoria del concorso, la presenza di un certificato emesso oltre il termine o comunque non valido, comporta d’ufficio la decadenza dalla procedura e dall’assunzione, per carenza di un requisito di ammissione.
Non si può prendere in considerazione e quindi si considera mancante il documento trasmesso in sola copia, o formato pdf.
La fotocopia di un documento di riconoscimento è da allegare sempre, tranne in caso di consegna a mano da parte della/del richiedente e in caso di trasmissione tramite PEC. In mancanza la domanda viene esclusa dal concorso.
Per eventuali informazioni le candidate e i candidati potranno rivolgersi all’Ufficio assunzioni personale:
Kathrin.Defant@provincia.bz.it oppure  0471 412115.
La Direttrice di ripartizione reggente
Dr. Karin Egarter