Concorso per 1 ricercatore universitario (toscana) ISTITUTO SPERIMENTALE PER LA SELVICOLTURA DI AREZZO

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti Formazione di una graduatoria.
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 90 del 20-11-2015
Sintesi: CONSIGLIO PER LA RICERCA IN AGRICOLTURA E L'ANALISI DELL'ECONOMIA AGRARIA Concorso (Scad. 21 dicembre 2015) Selezione pubblica, per titoli e colloquio, finalizzata alla formazione di elenchi di personale da assumere ...
Ente: ISTITUTO SPERIMENTALE PER LA SELVICOLTURA DI AREZZO
Regione: TOSCANA
Provincia: AREZZO
Comune: AREZZO
Data di pubblicazione 20-11-2015
Data Scadenza bando 21-12-2015
Condividi

CONSIGLIO PER LA RICERCA IN AGRICOLTURA E L'ANALISI DELL'ECONOMIA AGRARIA

Concorso (Scad. 21 dicembre 2015)

Selezione pubblica, per titoli e colloquio, finalizzata alla formazione di elenchi di personale da assumere con contratto di lavoro a tempo determinato, idoneo all'esercizio di funzioni ascrivibili al profilo professionale di ricercatore enti di ricerca, III livello, I fascia per lo svolgimento delle attivita' di ricerca presso la sede del Centro di ricerca per la selvicoltura.

 
    Si comunica che e' stato pubblicato sul  sito  istituzionale  del
Consiglio per la Ricerca in  Agricoltura  e  l'Analisi  dell'Economia
Agraria  www.entecra.it  -  Sezione   Lavoro/Formazione,   il   bando
(SEL-14/2015) della  selezione  pubblica,  per  titoli  e  colloquio,
finalizzata alla formazione di elenco di personale  da  assumere  con
contratto di lavoro  a  tempo  determinato,  ascrivibile  al  profilo
professionale di Ricercatore Enti di Ricerca III  livello  Fascia  I,
idoneo all'esercizio di attivita' di ricerca dei programmi o progetti
di ricerca  condotte  dal  Centro  di  Ricerca  per  la  Selvicoltura
(CREA-SEL) nelle seguenti aree omogenee di specializzazione: 
    A. Biometria forestale e monitoraggio dendroecologico: metodi  di
misura dell'accrescimento di  volume  legnoso  e  di  biomassa  degli
alberi   e   dei   popolamenti   forestali;   metodi    di    analisi
dendrocronologica; metodi di  monitoraggio  dendroecologico;  analisi
delle risposte incrementali di alberi e  popolamenti  forestali  agli
interventi selvicolturali. 
    B. Conservazione e gestione delle  risorse  genetiche  forestali:
metodi  di  analisi  della  variabilita'  genetica  nei   popolamenti
forestali; metodi di selezione e miglioramento dei materiali genetici
forestali di base; metodi di conservazione  delle  risorse  genetiche
forestali; studio della  plasticita'  e  della  capacita'  adattativa
delle specie arboree forestali ai cambiamenti  climatici;  metodi  di
micropropagazione degli alberi forestali. 
    C. Ecologia ed ecofisiologia forestale: metodi di  analisi  della
struttura, funzionalita' e produttivita' degli ecosistemi forestali e
degli effetti degli interventi selvicolturali  su  questi  parametri;
metodi di misura dell'offerta trofica disponibile  per  la  fauna  in
popolamenti forestali;  analisi  delle  relazioni  tra  macrofauna  e
gestione selvicolturale; metodi di analisi ecofisiologiche su  alberi
e popolamenti forestali in risposta al trattamento selvicolturale. 
    D. Geomatica applicata alla gestione  selvicolturale:  metodi  di
monitoraggio  dei  popolamenti   forestali   mediante   tecniche   di
remote-sensing e di proximal-sensing; sviluppo di sistemi informativi
geografici  applicati  alla  analisi  e  monitoraggio  delle  risorse
forestali; sviluppo di metodi di supporto  alle  decisioni  applicati
alla gestione  selvicolturale;  metodi  di  campionamento  statistico
applicati  alle  indagini  forestali;  metodi   di   spazializzazione
geografica di attributi forestali. 
    E. Selvicoltura e piantagioni forestali: studio e sperimentazione
di trattamenti selvicolturali innovativi; analisi degli effetti degli
interventi  selvicolturali  su  quantita'  e  qualita'  dei  prodotti
(legnosi e non legnosi) ritraibili dai popolamenti forestali;  metodi
di  recupero  dei  popolamenti  forestali  degradati;  analisi  degli
effetti   degli   interventi   selvicolturali    su    biodiversita',
rinnovazione  arborea,  resistenza  e  resilienza   dei   popolamenti
forestali; metodi  di  impianto  e  coltivazione  di  rimboschimenti,
piantagioni  da  legno,  impianti   agroselvicolturali   e   impianti
tartufigeni; metodi di vivaistica forestale. 
 
Per visualizzare il bando completo clicca qui