Concorso ISTITUTO SPERIMENTALE PER LA SELVICOLTURA DI AREZZO Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 87 del 10-11-2015

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Posti Formazione di una graduatoria.
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 87 del 10-11-2015
Sintesi: CONSIGLIO PER LA RICERCA IN AGRICOLTURA E L'ANALISI DELL'ECONOMIA AGRARIA - SEL - CENTRO DI RICERCA PER LA SELVICOLTURA Concorso (Scad. 10 dicembre 2015) Selezione pubblica, per titoli e colloquio, finalizzata alla ...
Ente: ISTITUTO SPERIMENTALE PER LA SELVICOLTURA DI AREZZO
Regione: TOSCANA
Provincia: AREZZO
Comune: AREZZO
Data di pubblicazione 10-11-2015
Data Scadenza bando 10-12-2015
Condividi

CONSIGLIO PER LA RICERCA IN AGRICOLTURA E L'ANALISI DELL'ECONOMIA AGRARIA - SEL - CENTRO DI RICERCA PER LA SELVICOLTURA

Concorso (Scad. 10 dicembre 2015)

Selezione pubblica, per titoli e colloquio, finalizzata alla formazione di elenchi di personale da assumere con contratto di lavoro a tempo determinato nel profilo professionale di collaboratore tecnico enti di ricerca - VI livello per lo svolgimento delle attivita' di supporto tecnico alle attivita' di ricerca.

 
    Si comunica che e' stato pubblicato sul  sito  istituzionale  del
Consiglio per la ricerca in  agricoltura  e  l'analisi  dell'economia
agraria  www.entecra.it  -  Sezione   lavoro/formazione,   il   bando
(SEL-12/2015) della  selezione  pubblica,  per  titoli  e  colloquio,
finalizzata alla formazione di elenco di personale  da  assumere  con
contratto di lavoro  a  tempo  determinato,  ascrivibile  al  profilo
professionale di collaboratore tecnico enti di  ricerca  VI  livello,
idoneo all'esercizio di attivita' di supporto tecnico alle  attivita'
di ricerca dei programmi o progetti di ricerca condotte dal Centro di
ricerca per la selvicoltura (CREA-SEL) nelle seguenti  aree  omogenee
di specializzazione: 
      A. Biometria forestale e monitoraggio dendroecologico:  impiego
di strumenti e di tecniche per la misura del volume legnoso  e  della
biomassa  degli  alberi  e  dei  popolamenti  forestali;  impiego  di
strumenti e tecniche  per  la  misura  dell'accrescimento  di  volume
legnoso e di biomassa  degli  alberi  e  dei  popolamenti  forestali;
impiego di strumenti e  tecniche  per  analisi  dendrocronologiche  e
dendroecologiche. 
      B. Conservazione e gestione delle risorse genetiche  forestali:
impiego di  strumenti  e  tecniche  per  analisi  della  variabilita'
genetica nei popolamenti forestali; impiego di strumenti  e  tecniche
per la selezione e il miglioramento dei materiali genetici  forestali
di base; impiego di strumenti e  tecniche  per  la  micropropagazione
degli alberi forestali. 
      C. Ecologia ed ecofisiologia forestale: impiego di strumenti  e
tecniche per analisi della struttura, funzionalita'  e  produttivita'
degli ecosistemi forestali; impiego di strumenti e  tecniche  per  la
misura dell'offerta trofica disponibile per la fauna  in  popolamenti
forestali;   impiego   di   strumenti   e   tecniche   per    analisi
ecofisiologiche su alberi e popolamenti forestali. 
      D. Geomatica applicata alla gestione selvicolturale: impiego di
strumenti e tecniche per acquisizione, archiviazione ed  elaborazione
di immagini telerilevate; impiego di sistemi informativi  geografici;
impiego di tecniche per la spazializzazione geografica  di  attributi
forestali. 
      E. Selvicoltura e piantagioni forestali: impiego di strumenti e
tecniche   a   supporto   della   sperimentazione   di    trattamenti
selvicolturali; impiego di strumenti e  tecniche  per  analisi  degli
effetti degli interventi selvicolturali su quantita' e  qualita'  dei
prodotti  (legnosi  e  non  legnosi)   ritraibili   dai   popolamenti
forestali;  impiego  di  strumenti  e  tecniche  a   supporto   della
sperimentazione   di   metodi   di   impianto   e   coltivazione   di
rimboschimenti, piantagioni da legno, impianti  agroselvicolturali  e
impianti tartufigeni; impiego di tecniche vivaistiche.