Concorso-Riapertura per 1 categoria d area amministrativa-gestionale (lombardia) UNIVERSITA' DI BRESCIA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso-Riapertura

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poichοΏ½ οΏ½ scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso-Riapertura
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 1
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 28 del 10-04-2015
Sintesi: UNIVERSITA' DI BRESCIA Concorso (Scad. 11 maggio 2015) Rettifica e riapertura dei termini di partecipazione alla selezione pubblica, per titoli ed esami, a n.1 posto di categoria D, posizione economica ...
Ente: UNIVERSITA' DI BRESCIA
Regione: LOMBARDIA
Provincia: BRESCIA
Comune: BRESCIA
Data di pubblicazione 10-04-2015
Data Scadenza bando 11-05-2015
Condividi

UNIVERSITA' DI BRESCIA

Concorso (Scad. 11 maggio 2015)

Rettifica e riapertura dei termini di partecipazione alla selezione pubblica, per titoli ed esami, a n.1 posto di categoria D, posizione economica D1, area amministrativa-gestionale presso l'U.O.C. Comunicazione

 
 
                        IL DIRETTORE GENERALE 
 
    Visto il D.P.R. 9.5.1994, n. 487 e  successive  modificazioni  ed
integrazioni; 
    Vista la legge 07.06.2000, n. 150; 
    Visto il DPR 21.09.2001, n. 422; 
    Vista la disposizione del Direttore generale Rep. n. 71 Prot.  n.
5527 del 26.02.2015 con  la  quale  e'  stata  bandita  la  selezione
pubblica, per titoli ed esami, a n. 1 posto di categoria D, posizione
economica   D1,   area   amministrativa-gestionale    presso    l'UOC
Comunicazione dell'Universita' degli Studi di Brescia; 
    Vista  la  Gazzetta  Ufficiale  n.  19 -  4ͺ Serie  speciale  del
10.03.2015 sulla quale e' stato  pubblicato  il  bando  di  selezione
sopraindicato; 
    Considerato che in seguito ad approfondimenti istruttori da parte
del  Responsabile  unico  del  procedimento,  in  particolare   sulle
funzioni e le attivita' che dovranno essere effettivamente svolte dal
vincitore  della  procedura  concorsuale,  si  e'   reso   necessario
ridefinire i requisiti di accesso alla procedura  in  relazione  alle
funzioni cosi' come rideterminate; 
    Ritenuto pertanto, in sede di autotutela: 
      - di modificare all'art. 1 alcune delle  voci  delle  attivita'
elencate; 
      - di rimuovere il requisito di cui all'art. 4, n. 4 "Iscrizione
negli  elenchi  dei  professionisti  e  dei   pubblicisti   dell'albo
nazionale dei giornalisti"; 
      - di dover conseguentemente disporre la riapertura dei  termini
per la presentazione delle domande di partecipazione; 
    Considerato che il bando e' in scadenza il 9 aprile 2015; 
 
                              Dispone: 
 
    1. Sono riaperti i termini per la presentazione delle domande  al
bando di selezione pubblica, per titoli ed esami,  a  n. 1  posto  di
categoria D, posizione economica  D1,  area  amministrativagestionale
presso l'UOC Comunicazione. 
    2. Il bando risulta cosi' modificato: 
      Al punto 1 leggasi: 
        "... La procedura e' finalizzata alla selezione di una figura
per l'esecuzione di attivita'  amministrativa  caratterizzata  da  un
grado  di  autonomia  consistente  nello  svolgimento   di   funzioni
implicanti diverse soluzioni  non  prestabilite  e  da  un  grado  di
responsabilita' relativa  alla  correttezza  tecnico  e/o  gestionale
delle soluzioni  adottate.  Rientrano  nelle  funzioni  le  attivita'
sottoelencate: 
          • predisposizione e diffusione di rapporti periodici a  uso
interno; 
          • campagne integrate  per  promuovere  eventi,  iniziative,
progetti istituzionali; 
          • valorizzazione delle attivita' didattiche, di  ricerca  e
di innovazione dell'Ateneo; 
          • gestione delle news del portale di Ateneo e redazione Web
Portale di Ateneo (linea editoriale, editing  e  gestione  contenuti)
per quanto  attinente  la  comunicazione  esterna,  anche  in  lingua
inglese; 
          • pubblicazioni istituzionali destinate a studenti, docenti
e istituzioni; 
          • relazioni con societa' esterne di comunicazione; 
          • predisposizione e gestione di un archivio delle relazioni
esterne; 
          • ideazione  e  organizzazione  campagne  di  comunicazione
pubblica  strategica  attraverso  la   stesura   di   un   piano   di
comunicazione che identifichi azioni e  strumenti  piu'  efficaci  da
mettere in campo per ciascun  progetto  in  relazione  al  target  di
riferimento; 
          • comunicazione integrata e coordinamento dell'immagine; 
          • tenuta dell'archivio fotografico a uso interno; 
          • rassegna stampa quotidiana." 
      Al punto 4 leggasi: 
      "I candidati dovranno essere in possesso, alla data di scadenza
del termine utile per la presentazione delle  domande  di  ammissione
alla selezione, dei seguenti requisiti: 
        1) Possesso della cittadinanza italiana o di uno degli  Stati
membri dell'Unione europea; 
        2) Eta' non inferiore agli anni 18; 
        3) Possesso di uno dei seguenti titoli di studio: 
          •   Vecchio   ordinamento:    Laurea    in    Comunicazione
Internazionale, Relazioni  pubbliche,  Scienze  della  comunicazione,
Scienze Politiche ed equipollenti. 
          • Lauree specialistiche: classe  43/S,  13/S,  59/S,  60/S,
67/S, 101/S. 
          • Lauree magistrali: classe LM19, LM38, LM52, LM59, LM92. 
        4) Godimento dei  diritti  politici.  I  candidati  cittadini
dell'Unione Europea devono godere dei diritti civili e politici anche
negli Stati di appartenenza o provenienza; 
        5) Aver ottemperato alle leggi sul reclutamento militare." 
    3. Il termine di scadenza per la presentazione delle  domande  di
partecipazione e' fissato in trenta giorni  a  decorrere  dal  giorno
successivo alla data di pubblicazione dell'avviso di rettifica  e  di
riapertura dei termini  sulla  Gazzetta  Ufficiale  della  Repubblica
italiana, ferma restando la validita' delle domande di partecipazione
gia' pervenute. 
      Brescia, 3 aprile 2015 
 
                                        Il direttore generale: Periti