Concorso-Riapertura per 1 operatore socio assistenziale (veneto) IPAB - CASA DI RIPOSO E CENTRO DIURNO PER ANZIANI 'GINO E PIERINA MARANI'

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso-Riapertura

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso-Riapertura
Tipologia Contratto Assunzione
Posti Formazione di una graduatoria.
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 81 del 17-10-2014
Sintesi: CASA DI RIPOSO E CENTRO DIURNO «G. E P. MARANI» Concorso (Scad. 29 ottobre 2014) Proroga termine di scadenza del concorso pubblico, per soli esami, per la formazione di una graduatoria di «operatore socio ...
Ente: IPAB - CASA DI RIPOSO E CENTRO DIURNO PER ANZIANI 'GINO E PIERINA MARANI'
Regione: VENETO
Provincia: TREVISO
Comune: VILLORBA
Data di pubblicazione 17-10-2014
Data Scadenza bando 29-10-2014
Condividi

CASA DI RIPOSO E CENTRO DIURNO «G. E P. MARANI»

Concorso (Scad. 29 ottobre 2014)

Proroga termine di scadenza del concorso pubblico, per soli esami, per la formazione di una graduatoria di «operatore socio assistenziale» per assunzioni a tempo determinato.

 
    In esecuzione della Determinazione del  Segretario  Direttore  n.
120 del 29 settembre 2014 e' stato prorogato il termine  di  scadenza
di  presentazione  delle  domande  di  partecipazione   al   concorso
pubblico, per soli esami, per la formazione  di  una  graduatoria  di
candidati  idonei  da  assumere  a  tempo  determinato  nel   profilo
professionale di «Operatore Socio Assistenziale,  Area  servizi  alla
persona, categoria B posizione economica  1^  del  CCNL  Regioni-Enti
Locali, indetto con Determinazione del Segretario  Direttore  n.  101
del 12 agosto 2014. 
    Titoli richiesti: 
      attestato di qualifica  di  «Operatore  Socio  Sanitario»  come
regolamentato a livello nazionale dall'Accordo sancito in  Conferenza
Stato-Regioni il 22 febbraio 2001 e  normato  dalla  L.R.  Veneto  16
agosto  2001,  n.  20,  rilasciato  da  un  organismo  di  formazione
accreditato e  riconosciuto  dalla  Regione  Veneto;  in  alternativa
possesso di un titolo  di  studio  equipollente  a  «Operatore  Socio
Sanitario» come determinato dalle  D.G.R.  Veneto  n.  2230/02  e  n.
3973/2002. 
    Nuovo termine di presentazione delle domande: 
      le domande devono pervenire all'Ente  entro  le  ore  12:00  di
mercoledi' 29 ottobre 2014; il termine e' perentorio e non fara' fede
il timbro postale di spedizione. 
    Calendario delle prove: 
      il diario delle prove d'esame  sara'  comunicato  ai  candidati
esclusivamente mediante pubblicazione sul sito web dell'Ente, entro i
15 giorni successivi alla  scadenza  prevista  per  la  presentazione
delle  domande.  Tale  comunicazione  ha  effetto  di  notifica   nei
confronti di tutti i  partecipanti,  non  sara'  quindi  data  alcuna
comunicazione personale. 
    L'esame consiste in: 
      una prova scritta teorico-pratica; 
      una prova orale. 
    Le due prove verteranno sulle seguenti materie: 
      nozioni   elementari    sull'ordinamento    amministrativo    e
costituzionale dello Stato; 
      nozioni elementari di legislazione nazionale e regionale  sulle
I.P.A.B. ed in  particolare  su  quella  riguardante  l'assistenza  a
favore degli anziani; 
      diritti, doveri e responsabilita' del dipendente pubblico; 
      nozioni di igiene e profilassi dell'ambiente e della persona; 
      elementi di sociologia, di psicologia,  di  pronto  soccorso  e
principi generali di educazione alimentare. 
    Verra' accertata la conoscenza dell'uso delle  apparecchiature  e
delle applicazioni informatiche piu' diffuse e di almeno  una  lingua
straniera. 
    Per informazioni gli interessati potranno rivolgersi  all'ufficio
personale dell'Ente, durante l'orario di ufficio,  al  n.  0422608754
oppure potranno  visitare  il  sito  www.casamarani.it  alla  sezione
gare/concorsi. 
    L'Ente si riserva  la  facolta'  di  prorogare  la  scadenza  del
concorso, di riaprire i termini, o di revocarlo qualora ne  rilevasse
la necessita' o l'opportunita'.