Concorso per 1 direttore generale (toscana) CONSORZIO BONIFICA 6 TOSCANA SUD

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti 1
Fonte: DIR N. 75 del 15-10-2014
Sintesi: CONSORZIO BONIFICA 6 TOSCANA SUD Concorso (Scad. 31 ottobre 2014) Avviso pubblico di selezione per la nomina del Direttore Generale. In esecuzione del Decreto Presidenziale n. 158 adottato nella seduta ...
Ente: CONSORZIO BONIFICA 6 TOSCANA SUD
Regione: TOSCANA
Provincia: GROSSETO
Comune: GROSSETO
Data di pubblicazione 17-10-2014
Data Scadenza bando 31-10-2014
Condividi

CONSORZIO BONIFICA 6 TOSCANA SUD

Concorso (Scad. 31 ottobre 2014)

Avviso pubblico di selezione per la nomina del Direttore Generale.


In esecuzione del Decreto Presidenziale n. 158 adottato nella seduta dell’ufficio di Presidenza del 02.10.2014;
IL PRESIDENTE rende noto che è indetta una selezione pubblica, con valutazione dei curricula professionali integrata da un colloquio, per il reclutamento del Direttore Generale del Consorzio 6 Toscana Sud a norma dell’ art. 21 Legge regionale 27 dicembre 2012, n. 79.
1) Trattamento giuridico ed economico
I rapporti tra il Consorzio ed il Direttore Generale sono regolati dal CCNL per i dirigenti dei consorzi di bonifi ca degli enti similari di diritto pubblico e dei consorzi di miglioramento fondiario.
Il direttore generale resta in carica per un tempo analogo a quello dell’assemblea consortile.
Esso è rinnovabile per una sola volta.
L’ammontare del trattamento economico, onnicomprensivo, è determinato in € 90.000,00 annui lordi suddiviso in 14 mensilità annue come da Deliberazione dell’Assemblea Consortile n. 5 del 02.10.2014.
2) Requisiti di partecipazione
Per partecipare alla selezione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:
1. cittadinanza italiana ovvero di uno degli Stati Membri dell’Unione Europea;
2. possesso di laurea magistrale, come disciplinata dall’ordinamento vigente;
Per i cittadini degli Stati Membri dell’Unione Europea, la verifi ca dell’equivalenza del titolo di studio posseduto, avrà luogo ai sensi dell’art. 38, comma 3, del D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165 e successive modifi che ed integrazioni;
3. aver ricoperto incarichi dirigenziali per almeno cinque anni in enti o aziende pubbliche o private, o aver conseguito una particolare specializzazione nel settore della bonifi ca e della difesa del suolo, desumibile da concrete esperienze di lavoro;
4. non essere esclusi dall’elettorato attivo, non aver riportato condanne penali che impediscono, ai sensi del le vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione ed inoltre non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso Pubbliche Amministrazioni per persistente insufficiente rendimento, ovvero, essere stati dichiarati decaduti per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile.
Il Consorzio provvederà d’ufficio alla verifica del possesso dei requisiti di partecipazione, di cui al presente punto 2), e alla comunicazione dell’ammissione / non ammissione ai soggetti interessati.
3) Profilo professionale
La selezione sarà orientata alla ricerca di un candidato avente preferibilmente le seguenti caratteristiche professionali:
a) formazione professionale di elevato profilo;
b) comprovata esperienza nella realizzazione degli obiettivi strategici;
c) comprovata esperienza di collaborazione con i vertici organizzativi e con gli organi istituzionali di enti complessi;
d) gestione pluriennale di risorse umane, finanziarie e tecnologiche;
e) esercizio di funzioni di leadership, di autonomia e di iniziativa;
f) capacità di orientamento ai risultati e di operare in modo strutturato e per obiettivi;
g) conoscenza dei sistemi qualità e della gestione per processi;
h) gestione di programmi e progetti mirati alla sperimentazione di nuovi modelli organizzativi nell’ottica di un miglioramento dei servizi offerti al contribuente.
4) Domanda di partecipazione
La domanda di ammissione alla selezione in oggetto, a cui dovrà essere allegato un curriculum vitae del candidato, a pena di esclusione, sotto forma di dichiarazione sostitutiva ex artt. n. 46 e 47 del DPR 445/2000 redatta in carta semplice secondo il modulo di domanda allegato al presente bando (modello A), potrà essere presentata con una delle seguenti modalità:
- spedita a mezzo del servizio postale, con raccomandata con avviso di ricevimento, indirizzata a Consorzio 6 Toscana Sud, Viale Ximenes 3 - 58100 Grosseto;
- presentata a mano all’Ufficio Protocollo del Consorzio 6 Toscana Sud tutti giorni (dal lunedì al venerdì), dalle ore 9.00 alle ore 13.00, (lunedì e martedì anche dalle ore 15.00 alle ore 17.00);
- inoltrata tramite posta elettronica certificata al seguente indirizzo: bonificapec.cb6toscanasud.it La domanda di ammissione dovrà pervenire entro e non oltre le ore 12.00 del 31/10/2014. Non verranno prese in considerazione le domande pervenute oltre il termine di cui sopra. Non farà fede il timbro postale.
Per quanto riguarda le domande dei candidati consegnate a mano o ricevute dal servizio postale farà fede la data e l’ora di ricezione apposta a cura dell’Ufficio Protocollo del Consorzio.
Si precisa che la busta contenente la domanda di  ammissione (presentata a mano o a mezzo servizio postale) deve recare la seguente dicitura: “Selezione pubblica per nomina Direttore Generale Consorzio Bonifica”, ovvero indicata quale oggetto se inviata tramite PEC.
Il consorzio non si assume alcuna responsabilità per la mancata ricezione della domanda, dovuta a disguidi postali o ad altre cause non imputabili alla stessa Amministrazione, né per la dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte dell’aspirante, o da mancata, oppure tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo, o di domicilio indicati nella domanda, né per eventuali disguidi postali, o telegrafici, o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito, o forza maggiore, né per la mancata restituzione dell’avviso di ricevimento della raccomandata.
Nella domanda di partecipazione il candidato dovrà dichiarare sotto la propria responsabilità:
a) cognome e nome, data e luogo di nascita e di residenza, recapiti telefonici, mail ed eventuale pec;
b) di essere cittadino italiano o di altro Paese dell’Unione Europea;
c) di essere iscritto nelle liste elettorali (indicando il Comune di riferimento), ovvero i motivi della non iscrizione o cancellazione dalle medesime;
d) di non aver riportato condanne penali e di non aver procedimenti penali in corso (in caso contrario specifi care le eventuali condanne riportate e procedimenti penali eventualmente pendenti presso l’autorità giudiziaria di qualsiasi grado);
e) di non essere stato destituito o dispensato o comunque licenziato dall’impiego presso una pubblica amministrazione, per persistente ineffi ciente rendimento;
f) di non essere stato dichiarato decaduto o comunque non essere stato licenziato da impiego pubblico per averlo conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
g) di possedere il titolo di studio richiesto, indicando la tipologia, la data di conseguimento e la votazione;
h) l’eventuale domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essere fatta ogni necessaria comunicazione;
i) di avere patente propria di guida ed essere disponibile alle trasferte di lavoro.
La domanda, a pena di nullità, deve essere sottoscritta dal candidato. Alla domanda di partecipazione alla selezione deve essere allegata la fotocopia non autenticata del documento di identità personale. Qualora detto documento non sia in corso di validità, gli stati, le qualità personali e i fatti in esso contenuti, possono essere comprovati mediante esibizione dello stesso, purché l’interessato dichiari, in calce alla fotocopia del documento, che i dati contenuti nel documento non hanno subito variazioni dalla data del rilascio (art, 45, c.3 DPR 445/2000). Saranno esclusi dalla selezione gli aspiranti la cui domanda non indichi il nome, cognome, luogo, data di nascita e domicilio del candidato e ove manchi la sottoscrizione.
Nella domanda, i candidati dovranno riportare, sotto la propria responsabilità, pena l’esclusione, di essere a conoscenza delle sanzioni previste in caso di false attestazione o dichiarazioni mendaci, ai sensi dell’art. 76 del DPR n. 445/2000 ed informato/a di quanto previsto dall’art. 7 del D. Lgs 30 giugno 2003, n. 196, relativo al trattamento dei dati personali.
I requisiti di partecipazione, tra cui quelli professionali, devono essere posseduti alla data di scadenza del presente bando.
Alla domanda dovrà essere allegato il curriculum vitae del candidato, a pena di esclusione, redatto in carta semplice secondo il modulo allegato al presente bando (modello B), dal quale si evinca il possesso dei requisiti professionali dettagliatamente elencati al precedente punto 3).
Il curriculum, debitamente sottoscritto in ogni pagina e datato, potrà essere corredato delle autocertifi cazioni e di ogni altro documento ritenuto utile a dimostrare il possesso del titolo di studio e dell’esperienza di cui al precedente punto 3).
5) Motivi di esclusione
Sono motivi di esclusione, oltre al mancato possesso dei requisiti di partecipazione, previsti al punto 2):
- mancato rispetto dei termini di presentazione della domanda;
- mancata indicazioni dei dati anagrafi ci e/o la mancata sottoscrizione della domanda di partecipazione;
- mancata presentazione o sottoscrizione del curriculum;
- mancata dichiarazione della conoscenza dell’art. 76 D.P.R. 445/2000 e del D.Lgs. n. 196/2003.
6) Commissione tecnico valutativa
La selezione sarà effettuata da apposita Commissione tecnico-valutativa, composta da tre membri interni e/o esterni, nominati dal Presidente.
La selezione è per curriculum - titoli ed esperienza professionale, con particolare attenzione al possesso dei requisiti di cui al punto 3) - ed eventuale colloquio.
A seguito della valutazione dei curricula e degli eventuali colloqui la Commissione tecnico-valutativa stilerà un elenco di idonei, sulla base dei requisiti professionali di cui al precedente punto 3)., da trasmettere al Presidente del Consorzio che provvederà, sulla base dello stesso, alla nomina del Direttore Generale secondo quanto previsto dall’art. 21 della L.R. 79/2012.
Il provvedimento del Presidente ratificherà l’intera procedura selettiva.
L’elenco degli ammessi e dei non ammessi sarà pubblicato sul sito internet (sito internet) del Consorzio.
L’esito della domanda di partecipazione alla selezione in oggetto (ammissione o non ammissione) verrà comunque  comunicata a tutti i candidati, tramite raccomandata o posta certificata se comunicata.
I candidati convocati per il colloquio sono tenuti a presentarsi, muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità, nel giorno, orario e luogo che saranno indicati nella convocazione.
La mancata presentazione equivarrà a rinuncia alla selezione.
7) Identificazione candidati
Per l’identificazione personale i partecipanti dovranno esibire un valido documento di riconoscimento.
Saranno considerati rinunciatari coloro che per un qualsiasi motivo non si presenteranno all’eventuale prova orale.
8) Nomina
La nomina del Direttore Generale, in base agli esiti della selezione in oggetto, avverrà con provvedimento del Presidente del Consorzio secondo quanto previsto dall’art. 21 comma 1 della L.R. 79/2012, salvo il caso in cui la Commissione tecnico-valutativa esprima un giudizio non positivo per la generalità dei candidati.
Il Consorzio provvederà d’ufficio alla verifica dei titoli oggetto di autocertificazione ai sensi delle vigenti disposizioni (art. 46 del DPR n. 445/2000).
9) Comunicazione del bando
Il presente bando sarà pubblicato per 15 giorni sul sito del Consorzio (www.cb6toscanasud.it), su www.urbat.it, e sul Bollettino Regionale (BURT).
10) Informazioni
La pubblicazione del presente avviso vale quale comunicazione di avvio del procedimento amministrativo.
Il Presidente Fabio Bellacchi