Avviso MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 63 del 12-08-2014

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Avviso

Nota Bene: trattandosi di 'Avviso' la scadenza indicata non implica, in genere, la possibilitÓ di presentare domanda ma solo la data fino alla quale questo testo sarÓ visibile nella banca dati.



Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich´┐Ż ´┐Ż scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Avviso
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 63 del 12-08-2014
Sintesi: MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE Avviso Iscrizione nel Registro dei revisori legali di 73 nominativi. L'ISPETTORE GENERALE CAPO DI FINANZA Visto il decreto ...
Ente: MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE
Regione: LAZIO
Provincia: ROMA
Comune: ROMA
Data di pubblicazione 12-08-2014
Condividi

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

Avviso

Iscrizione nel Registro dei revisori legali di 73 nominativi.

 
 
                L'ISPETTORE GENERALE CAPO DI FINANZA 
 
    Visto il decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39,  concernente
l'attuazione della  direttiva  2006/43/CE,  relativa  alle  revisioni
legali dei conti annuali e dei conti  consolidati,  che  modifica  le
direttive  78/660/CEE  e  83/349/CEE,  e  che  abroga  la   direttiva
84/253/CEE; 
    Visti i DD.MM. nn. 144 e 145 del 20 giugno 2012 e n. 146  del  25
giugno 2012, pubblicati nella Gazzetta Ufficiale del 29 agosto  2012,
n. 201, concernenti rispettivamente  le  modalita'  di  iscrizione  e
cancellazione dal  Registro  dei  revisori  legali,  i  requisiti  di
abilitazione ed il tirocinio, in applicazione degli articoli 2, 3,  6
e 7 del decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39; 
    Visto l'articolo 21 del decreto legislativo 27 gennaio  2010,  n.
39, in materia di competenze e poteri del Ministero  dell'economia  e
delle finanze; 
    Visto l'articolo 43 del citato decreto  legislativo  n.  39/2010,
che dispone l'abrogazione di norme a decorrere dall'entrata in vigore
dei regolamenti del Ministero dell'economia e delle finanze; 
    Visto il decreto del Presidente della Repubblica 30 gennaio 2008,
n. 43, come modificato dal decreto del presidente della Repubblica 18
luglio 2011, n. 173, concernente il regolamento  di  riorganizzazione
del Ministero dell'economia e delle finanze, a norma dell'articolo 1,
comma 404, della legge 27 dicembre 2006, n. 296; 
    Visti, in particolare, gli articoli 7, comma 1, lettera o), e  8,
comma 1, lettera g)  del  D.P.C.M.  27  febbraio  2013,  n.  67,  che
affidano al Dipartimento della  Ragioneria  generale  dello  Stato  -
Ispettorato generale di finanza, la competenza a svolgere  i  compiti
attribuiti al Ministero dell'economia e  delle  finanze  dal  decreto
legislativo n. 39 del 2010 in materia di revisione legale dei conti; 
    Visto l'articolo 9, comma 14, del decreto legge 30 dicembre 2013,
n. 150, pubblicato nella Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana
del 30 dicembre 2013, n. 304, convertito,  con  modificazioni,  dalla
legge 27 febbraio 2014, n. 15, pubblicata  nella  Gazzetta  Ufficiale
della Repubblica italiana del 28 febbraio 2014, n. 49; 
    Viste le istanze presentate  da  n.  73  nominativi  tendenti  ad
ottenere l'iscrizione al Registro dei revisori legali; 
    Ritenuto di dover iscrivere nel Registro dei revisori  legali  n.
73 nominativi in possesso dei requisiti prescritti  per  l'iscrizione
nel Registro dei revisori legali; 
 
                              Decreta: 
 
    Nel Registro dei  revisori  legali,  istituito  con  decreto  del
Ministro dell'economia e delle finanze 20 giugno  2012,  n.  144,  ai
sensi dell'articolo 1, comma 1, lettera g) del decreto legislativo 27
gennaio  2010,  n.  39,  sono  iscritti  n.  73  nominativi  indicati
nell'elenco allegato al presente decreto. 
    Il presente decreto sara'  pubblicato  nella  Gazzetta  Ufficiale
della Repubblica Italiana. 
 
      Roma, 30 luglio 2014 
 
                               L'ispettore generale capo: Mastroianni