Concorso per 1 collaboratore tecnico professionale (umbria) AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poichè è scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti Formazione di una graduatoria.
Fonte: DIR N. 32 del 28-04-2014
Sintesi: AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA Concorso (Scad. 14 maggio 2014) Avviso pubblico per titoli e colloquio, per la formazione di una graduatoria da cui attingere per l’assunzione a tempo determinato di n. 1 collaboratore ...
Ente: AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA
Regione: UMBRIA
Provincia: PERUGIA
Comune: PERUGIA
Data di pubblicazione 29-04-2014
Data Scadenza bando 14-05-2014
Condividi

AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA

Concorso (Scad. 14 maggio 2014)

Avviso pubblico per titoli e colloquio, per la formazione di una graduatoria da cui attingere per l’assunzione a tempo determinato di n. 1 collaboratore tecnico professionale Cat. “D” esperto in materie giuridiche, da assegnare all’ufficio privacy e servizi assicurativi della S.C. affari generali.


Con deliberazione del direttore generale n. 556 del 16 aprile 2014, si è stabilito di indire pubblico avviso per titoli e colloquio, per la formazione di una graduatoria da cui attingere per l’assunzione a tempo determinato di n. 1 collaboratore tecnico professionale Cat. “D” esperto in materie giuridiche, da assegnare all’ufficio privacy e servizi assicurativi della S.C. affari generali, per collaborare alla gestione dei rischi di responsabilità civile sanitaria delle aziende sanitarie regionali, in forma centralizzata, in regime di autoritenzione dei rischi e gestione assicurativa, secondo le previsioni della DGRU 13 maggio 2013, n. 438 e della DGRU 27 dicembre 2012, n. 1775.
1 - FINALITÀ, DURATA DELL’INCARICO, SEDE:
Il progetto ha come obiettivo la gestione unitaria del sistema assicurativo ed amministrativo dei sinistri delle Aziende sanitarie regionali e la gestione degli adempimenti in materia di attività stragiudiziale, secondo quanto stabilito nella DGRU 13 maggio 2013, n. 438 e nella DGRU 27 dicembre 2012, n. 1775.
In attuazione delle deliberazioni sopra citate, la gestione diretta del rischio clinico e delle richieste di risarcimento danni è affidata all’Azienda ospedaliera di Perugia quale capo fila delle Aziende sanitarie regionali.
La durata della sperimentazione è fissata in trentasei mesi, ma l’incarico da conferire avrà durata annuale, prorogabile, in relazione al raggiungimento degli obiettivi e al permanere delle condizioni del sopradescritto progetto sperimentale.
La sede di lavoro è presso l’Azienda ospedaliera di Perugia, ospedale “S. Maria della Misericordia”.
REQUISITI DI AMMISSIONE:
Possono partecipare a tale avviso coloro che siano in possesso dei seguenti requisiti:
Requisiti generali:
a) cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti;
b) cittadinanza in paesi non appartenenti all’Unione Europea, purché in possesso di valido permesso di soggiorno in Italia rilasciato dalle competenti autorità;
c) idoneità fisica all’impiego;
Requisiti specifici:
1) laurea specialistica o magistrale in giurisprudenza o diploma di laurea in giurisprudenza conseguito secondo il vecchio ordinamento;
2) esperienza professionale, di almeno tre anni, in materia di risarcimento danni, sia nella fase stragiudiziale che giudiziale, con particolare conoscenza delle procedure di mediazione e di conciliazione, nonché in materia di responsabilità medica e responsabilità sanitaria, maturata presso enti pubblici e/o strutture private.
Tutti i suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di ammissione.
2 - DOMANDA DI AMMISSIONE:
La domanda di partecipazione, redatta in carta semplice secondo l’allegato schema, datata, firmata (senza necessità di autentica della firma) e contenente la documentazione di cui al punto 4), deve essere inoltrata all’ufficio protocollo dell’Azienda o spedita a mezzo servizio postale o mediante PEC all’indirizzo: aosp.perugia@postacert.umbria.it entro e non oltre il quindicesimo giorno successivo alla data di pubblicazione dell’avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione dell’Umbria, al seguente indirizzo: Direttore generale dell’Azienda ospedaliera di Perugia, villa Capitini - via Martiri 28 marzo, 35 - 06129 Perugia.
Qualora detto termine cada in un giorno festivo, lo stesso è prorogato al primo giorno successivo non festivo.
La domanda si considera prodotta in tempo utile qualora spedita entro il termine stabilito a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno. A tal fine farà fede il timbro postale.
Il bando ed il modello di domanda sono disponibili presso la Direzione personale dell’Azienda ospedaliera di Perugia ufficio reclutamento risorse umane e sul sito www.ospedale.perugia.it.
Nella domanda i candidati dovranno, a conoscenza delle sanzioni penali previste in caso di dichiarazioni mendaci, indicare sotto la propria responsabilità:
a) cognome, nome, residenza data, ed il luogo di nascita;
b) cittadinanza posseduta (i cittadini non appartenenti all’Unione Europea dovranno certificare il possesso del permesso di soggiorno in corso di validità rilasciato dalle competenti autorità);
c) comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o cancellazione dalle medesime;
d) numero dei figli;
 e) eventuali condanne penali riportate ed i procedimenti penali in corso (in caso negativo occorre dichiararne l’inesistenza);
f) titolo di studio specifico di ammissione richiesto;
g) il possesso dell’esperienza professionale, di almeno tre anni, in materia di risarcimento danni, sia nella fase stragiudiziale che giudiziale, con particolare conoscenza delle procedure di mediazione e di conciliazione, nonché in materia di responsabilità medica e responsabilità sanitaria, maturata presso enti pubblici e/o strutture private, che costituisce requisito specifico di ammissione;
h) servizi prestati presso pubbliche amministrazioni e eventuali cause di risoluzione;
i) eventuale servizio militare svolto;
l) possesso di eventuali titoli comprovanti il diritto di precedenza o preferenza previsti dalle vigenti disposizioni di legge;
m) domicilio presso il quale devono essere inviate le comunicazioni, nonché l’eventuale recapito telefonico; in caso di mancata indicazione le comunicazioni verranno inviate al luogo di residenza.
I candidati hanno l’obbligo di comunicare gli eventuali cambiamenti di indirizzo all’Azienda ospedaliera, la quale non assume responsabilità nel caso di loro irreperibilità presso l’indirizzo comunicato.
La domanda ed i relativi documenti non sono soggetti all’imposta sul bollo. Non è necessaria l’autenticazione della sottoscrizione in calce all’istanza di partecipazione all’avviso.
I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di ammissione.
3 - REGISTRAZIONE ON-LINE:
Entro i termini di scadenza del bando, il candidato dovrà obbligatoriamente registrarsi ON-LINE.
Nel sito aziendale www.ospedale.perugia.it, alla sezione bandi e concorsi, alla pagina riguardante la presente selezione, il candidato troverà i collegamenti per scaricare il bando e compilare il modulo elettronico per effettuare la registrazione on-line. Al termine della registrazione verrà prodotto l’attestato da allegare alla domanda di partecipazione unitamente alla documentazione indicata al punto 4).
4 - DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA:
Alla domanda, redatta secondo lo schema allegato e ai sensi dell’art. 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 i concorrenti devono allegare:
a) fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità;
b) curriculum formativo e professionale in carta semplice, datato, firmato, redatto ai sensi degli artt. 45 e 46 del D.P.R. n.445/2000;
c) attestato prodotto dalla registrazione on-line effettuata secondo le modalità di cui al punto 3);
d) copia delle pubblicazioni e/o titoli scientifici che si intendono sottoporre alla valutazione della commissione;
e) un elenco in carta semplice dei documenti e dei titoli prodotti, datato e firmato.
I certificati e gli atti di notorietà devono essere sostituiti dalle dichiarazioni sostitutive di certificazione e di atto notorio di cui agli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000.
Le dichiarazioni sostitutive devono contenere tutti gli elementi e le informazioni previste dalla certificazione che sostituiscono.
Le dichiarazioni rese dal candidato nella domanda e nel curriculum formativo e professionale hanno valore di dichiarazioni sostitutive, ai sensi del D.P.R. n. 445/2000 e pertanto dovranno essere riportate una sola volta o all’interno della domanda o all’interno del curriculum.
Non saranno oggetto di valutazione da parte della commissione esaminatrice, le dichiarazioni sostitutive incomplete ovvero rese in modo non conforme alle disposizioni di cui al predetto decreto.
In particolare, le dichiarazioni sostitutive rese per attestare i servizi prestati devono contenere, pena la non valutazione, l’esatta denominazione del datore di lavoro (azienda sanitaria, agenzie interinali, società cooperative, strutture sanitarie private convenzionate/non convenzionate), il profilo professionale, la natura del rapporto di lavoro (dipendente, autonomo o convenzionato), il tipo di rapporto di lavoro (a tempo determinato o indeterminato, a tempo pieno o parziale, con indicazione dell’impegno orario settimanale), le date di inizio e fine del servizio e le eventuali interruzioni (indicando con precisione giorno, mese ed anno).
Le pubblicazioni devono essere edite a stampa e devono essere allegate in originale o in copia legale o autenticata ai sensi di legge, ovvero in copia non autenticata, purché nella domanda sia resa la dichiarazione sostitutiva di conformità all’originale.
5 - PRECEDENZE E PREFERENZE:
Per l’applicazione delle precedenze e delle preferenze previste dalle vigenti disposizioni, devono essere allegati alla domanda i relativi documenti probatori.
6 - COMMISSIONE ESAMINATRICE:
La commissione di esperti verrà nominata dal direttore generale successivamente alla scadenza del termine per la presentazione delle domande.
7 - VALUTAZIONE DEI TITOLI E DEL COLLOQUIO:
La Commissione dispone complessivamente di 40 punti, di cui a) 20 punti per il colloquio  b) 20 punti per i titoli.
I titoli saranno valutati secondo i criteri di valutazione previsti dall’art. 11 del DPR 27 marzo 2001, n. 220 e i punti a disposizione saranno suddivisi come segue:
1) titoli di carriera fino ad un massimo di punti 2;
2) titoli accademici e di studio fino a un massimo di punti 3:
3) pubblicazioni e titoli scientifici fino a un massimo di punti 3;
4) curriculum formativo e professionale fino a un massimo di punti 12.
COLLOQUIO:
Il colloquio sarà diretto alla valutazione della sussistenza delle competenze professionali e attitudinali rispetto all’attività oggetto dell’incarico, e quindi sarà diretto ad accertare le conoscenze del candidato in materia di • responsabilità civile contrattuale ed extracontrattuale, sia nella fase stragiudiziale che giudiziale;
• diritto delle assicurazioni;
• procedure di mediazione e di conciliazione;
• responsabilità medica e responsabilità sanitaria.
La prova si intende superata se il candidato ottiene una votazione di almeno 14/20.
La mancata presentazione alla prova sarà considerata come rinuncia alla prova stessa, indipendentemente dalle cause dell’assenza.
8 - CONVOCAZIONE DEI CANDIDATI:
I concorrenti che non avranno ricevuto comunicazione di esclusione, muniti di un valido documento di riconoscimento, dovranno presentarsi per sostenere il colloquio, nel giorno, orario e sede che saranno comunicate mediante avviso pubblicato sul sito aziendale www.ospedale.perugia.it, almeno quindici giorni prima dell’inizio della prova medesima.
La mancata presentazione alla prova sarà considerata come rinuncia alla prova stessa, indipendentemente dalle cause dell’assenza.
9 - GRADUATORIA:
Il mancato superamento del colloquio, comporta l’esclusione del candidato dalla graduatoria finale.
La graduatoria derivante dalla presente selezione verrà pubblicata nel sito aziendale http://www.ospedale.perugia.it/
10 - DISPOSIZIONI:
L’ Azienda garantisce parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro e parità di trattamento sul lavoro, così come stabilito dalla vigente legislazione.
L’Azienda non è responsabile di eventuali disguidi/ritardi postali/dispersioni di comunicazioni, derivanti da inesatta/incompleta/non chiara indicazione dei dati anagrafici/indirizzo da parte dei candidati, o derivanti da mancata/tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo dichiarato nella domanda di partecipazione all’avviso.
L’Azienda, si riserva, inoltre, la facoltà, di prorogare, sospendere, modificare o revocare il presente avviso.
I partecipanti alla selezione pubblica sono tenuti ad accettare tutte le disposizioni contenute nel presente bando.
11 - TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI:
Ai sensi dell’art.13, comma 1, del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, il trattamento dei dati personali dei candidati è limitato esclusivamente all’espletamento dell’avviso e all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro, per finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo. Il conferimento dei dati è obbligatorio per le finalità di cui sopra. L’interessato gode dei diritti di cui all’art. 7 del citato decreto, tra i quali figura il diritto di accesso ai dati che lo riguardano, nonché alcuni diritti complementari, tra cui il diritto di far rettificare, aggiornare, completare i dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla legge, nonché il diritto di opporsi per motivi legittimi al loro trattamento.
Tali diritti potranno essere fatti valere nei confronti dell’Azienda ospedaliera di Perugia, titolare del trattamento.
Responsabile del trattamento dei dati è il dirigente della direzione personale dell’Azienda ospedaliera di Perugia.
Per informazioni e/o chiarimenti rivolgersi alla direzione personale dell’Azienda ospedaliera di Perugia - Ufficio reclutamento risorse umane - Perugia, dal lunedì al venerdì, dalle ore 12,00 alle ore 14,00 - tel. 075/5786022 - 075/5786045 - 075/5786023.
Perugia, lì 18 aprile 2014
Il direttore generale
WALTER ORLANDI