Concorso per 1 dirigente medico chirurgia generale (puglia) ISTITUTO TUMORI 'GIOVANNI PAOLO II' ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti 1
Fonte: DIR N. 27 del 09-04-2014
Sintesi: ISTITUTO TUMORI 'GIOVANNI PAOLO II' ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO Concorso (Scad. 26 aprile 2014) Avviso pubblico di procedura comparativa, per titoli e colloquio, per il conferimento di un ...
Ente: ISTITUTO TUMORI 'GIOVANNI PAOLO II' ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO
Regione: PUGLIA
Provincia: BARI
Comune: BARI
Data di pubblicazione 11-04-2014
Data Scadenza bando 26-04-2014
Condividi

ISTITUTO TUMORI 'GIOVANNI PAOLO II' ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO

Concorso (Scad. 26 aprile 2014)

Avviso pubblico di procedura comparativa, per titoli e colloquio, per il conferimento di un incarico di consulenza e supervisione clinica e chirurgica, della durata di 12 (dodici) mesi, rinnovabile di altri 12 (dodici) mesi, inerente all’implementazione delle attività assistenziali, di formazione sul campo e di ricerca clinica e traslazionale nell’ambito della U.O.C. di Chirurgia Generale - Apparato Digerente, riservato a Dirigenti Medici specialisti in Chirurgia Generale, con qualificata e documentata esperienza in Chirurgia Oncologica dell’Apparato Digerente, anche con tecniche avanzate (laparoscopica, robotica ecc.).


In esecuzione della Deliberazione del Direttore Generale n. 190 del 27 marzo 2014, presso l’IRCCS - Istituto Tumori “Giovanni Paolo II” di Bari, è indetto un Avviso pubblico di procedura comparativa, per titoli e colloquio, per il conferimento di un incarico di consulenza e supervisione clinica e chirurgica, della durata di 12 (dodici) mesi, rinnovabile di altri 12 (dodici) mesi, inerente all’implementazione delle attività assistenziali, di formazione sul campo e di ricerca clinica e traslazionale nell’ambito della U.O.C. di Chirurgia Generale - Apparato Digerente, riservato a Dirigenti Medici specialisti in Chirurgia Generale, con qualificata e documentata esperienza in Chirurgia Oncologica dell’Apparato Digerente, anche con tecniche avanzate (laparoscopica, robotica ecc.).
1 - REQUISITI DI AMMISSIONE
Possono partecipare alla procedura coloro che siano in possesso dei seguenti requisiti:
- Laurea in Medicina e Chirurgia;
- Specializzazione in Chirurgia Generale;
- Iscrizione all’Albo dell’Ordine dei Medici Chirurghi;
- Qualificata e documentata esperienza in Chirurgia Oncologica dell’apparato digerente, anche con tecniche avanzate (laparoscopica, robotica ecc.)
Si specifica che, ai sensi e per gli effetti dell’art. 5, comma 9, del d.L. n. 95/2012 (convertito, con modificazioni, in legge n. 135/2012) in materia di incarichi di studio e di consulenza, l’ammissione non potrà essere disposta nei confronti di soggetti appartenuti ai ruoli dell’IRCCS - Istituto Tumori di Bari e collocati in quiescenza, che abbiano svolto nel corso dell’ultimo anno di servizio funzioni ed attività corrispondenti a quelle oggetto del presente Avviso Pubblico.
A tal fine, gli interessati dovranno precisare nella domanda di partecipazione sia l’inquadramento giuridico posseduto nell’ultimo anno di servizio, sia le attività e le funzioni espletate.
Si specifica che per l’espletamento dell’attività oggetto del presente Avviso è necessaria l’iscrizione in appositi albi. Per il professionista risultato idoneo a ricoprire l’incarico in parola ricorrerà coerentemente l’obbligo di iscrizione allo stesso ed il versamento dei contributi alla correlata cassa previdenziale.
2 - OGGETTO DELL’INCARICO, DURATA E COMPENSO
L’incarico, che avrà la durata di 12 (dodici) mesi, decorrerà dalla data di sottoscrizione del contratto individuale di lavoro e dovrà essere espletato presso la U.O.C. di Chirurgia Generale - Apparato Digerente, secondo le modalità da concordare con la Direzione Strategica di questo Istituto.
Per il proficuo conseguimento degli obiettivi inerenti all’implementazione delle attività assistenziali, di formazione sul campo e di ricerca clinica e traslazionale, per tutta la durata dell’incarico, il professionista selezionato dovrà essere domiciliato in Provincia di Bari e dovrà garantire almeno 2 (due) accessi alla settimana, coordinando la propria attività con le esigenze organizzative dell’U.O.C. di Chirurgia Generale - Apparato Digerente.
Qualora si rilevino particolari esigenze clinico-assistenziali, formative e di ricerca ed a fronte della verifica della sussistenza del relativo finanziamento, l’incarico potrà eccezionalmente essere prorogato per ulteriori 12 (dodici) mesi, per una durata complessiva di massimo 24 (ventiquattro) mesi.
La proroga sarà comunque disposta con apposito atto deliberativo delle Direzione Generale.
Il finanziamento stanziato per la copertura complessiva del costo del contratto in parola ammonta a € 72.000,00, onnicomprensivo di tutti gli oneri previsti per legge e di ogni eventuale spesa e rimborso. Il compenso verrà corrisposto in rate mensili, a seguito di conforme attestazione dell’avvenuta esecuzione della relativa attività rilasciata dal Direttore del Dipartimento e/o del Dirigente Medico di Presidio.
3 - MODALITA’ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE
La domanda di ammissione alla selezione, debitamente sottoscritta e redatta in carta semplice, secondo lo schema allegato al presente Avviso (Allegato A), da compilare in stampatello, deve essere inviata, entro il termine di scadenza del presente bando con le seguenti modalità:
- a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno al seguente indirizzo: Direttore Generale dell’Istituto Tumori “Giovanni Paolo II” IRCCS - Viale Orazio Flacco, 65 - 70124 Bari; sulla busta deve essere riportata la seguente dicitura: “Domanda Avviso Pubblico per Procedura Comparativa per Dirigente Medico di Chirurgia dell’Apparato Digerente”.
- a mezzo Posta Elettronica Certificata esclusivamente all’indirizzo risorse.umane@pec.oncologico.bari.it. Le domande con i relativi allegati, unitamente al documento di riconoscimento, devono essere inviate con un unico file, esclusivamente in formato Pdf. Il messaggio dovrà avere per oggetto “Domanda Avviso Pubblico per Procedura Comparativa per Dirigente Medico di Chirurgia dell’Apparato Digerente”. L’Amministrazione declina ogni responsabilità in merito all’incompleta acquisizione di domande che non soddisfino i requisiti di unità e di formato (domanda con relativi allegati inviata mediante un unico file in formato Pdf). Saranno oggetto di esclusione le domande inviate da una casella di posta elettronica non certificata.
Le domande si considerano prodotte in tempo utile se spedite, nelle modalità sopra specificate, entro il termine di 15 (quindici) giorni dalla data di pubblicazione del presente bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia.
In caso di invio mediante raccomandata con avviso di ricevimento farà fede il timbro a data dell’Ufficio Postale accettante.
In caso di inoltro mediante PEC farà fede la data effettiva di invio.
Qualora l’ultimo giorno utile per l’invio sia festivo, il termine è prorogato al primo giorno utile non festivo.
4 - MODALITA’ DI FORMULAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE
Nella domanda di ammissione il candidato deve dichiarare sotto la propria responsabilità, ai sensi del D.P.R. n.445/2000:
- il cognome, nome, luogo, data di nascita e residenza;
- la cittadinanza; in caso di possesso di cittadinanza di Stato non appartenente all’Unione Europea, il candidato dovrà dichiarare di essere in regola con le vigenti norme in materia di soggiorno nel territorio italiano;
- il godimento dei diritti civili e politici;
- le eventuali condanne penali riportate, ovvero di non aver riportato condanne penali;
- di essere in possesso dei titoli e dei requisiti culturali e professionali correlati al contenuto della prestazione richiesta, specificando quali;
- la sussistenza di un eventuale rapporto di dipendenza con la pubblica amministrazione;
- Il possesso dei requisiti di ammissione;
- l’inquadramento giuridico posseduto nell’ultimo anno di servizio con le relative attività e funzioni espletate.
Nel rispetto delle norme anticorruzione, in applicazione dell’art. 6 del D.P.R. n. 62/2013 e dell’art. 53, comma 14, del D.Lgs n. 165/01, così come integrato dalla Legge n. 190 del 06.11.2012, avente ad oggetto “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella Pubblica Amministrazione”, si fa presente che i candidati sono tenuti a rendere adeguata dichiarazione in merito all’insussistenza di qualunque elemento di incompatibilità ed inconferibilità, così come indicato nello schema di domanda di partecipazione (Allegato A).
La mancata dichiarazione relativa all’insussistenza di qualunque elemento di incompatibilità ed inconferibilità e/o la rilevata sussistenza di conflitti di interesse con l’attività correlata all’incarico in oggetto, precludono la possibilità di conferimento dello stesso.
L’omissione anche parziale di tali dichiarazioni e la mancata sottoscrizione della domanda di partecipazione comporta l’esclusione dall’avviso.
L’omessa indicazione dei requisiti richiesti determina l’esclusione dalla selezione.
Il candidato deve indicare l’indirizzo presso il quale vuole ricevere le necessarie comunicazioni relative al presente Avviso Pubblico, nonché un recapito telefonico, un indirizzo di posta elettronica e, qualora posseduto, un indirizzo di Posta Elettronica Certificata.
Deve esprimere il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del Decreto legislativo n.196/2003.
L’Amministrazione non risponde di inesatte indicazioni relative al recapito da parte del candidato, di mancata e/o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda e/o di eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili all’amministrazione stessa.
La domanda deve essere sottoscritta, pena l’esclusione dalla presente procedura. Tale sottoscrizione, ai sensi della legge n.127/97, non necessita di autentica.
5 - DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA
- Curriculum e Dichiarazioni Sostitutive. Agli effetti della valutazione di merito e della formazione dell’elenco degli idonei, l’aspirante potrà allegare alla domanda un curriculum professionale redatto nel formato europeo, datato, firmato ed autocertificato ai sensi del D.P.R. n.445/200. Nell’ambito del predetto curriculum in candidato dovrà descrivere e dettagliare le esperienze formative e professionali che ritiene utile segnalare in quanto attinenti all’incarico da ricoprire.
Si precisa che il curriculum dovrà essere redatto nella forma della dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà. La dichiarazione deve essere corredata da fotocopia semplice del documento di identità personale del sottoscrittore.
Si fa presente che, ai sensi degli artt. 40 e seguenti del D.P.R. 445/2000, così come integrati dall’art. 15 della L. 183/2011, NON POSSONO ESSERE ACCETTATI CERTIFICATI rilasciati da Pubbliche Amministrazioni o da gestori di pubblici servizi.
In ogni caso, la dichiarazione resa dal candidato - in quanto sostitutiva a tutti gli effetti della relativa certificazione - deve contenere tutti gli elementi necessari alla valutazione del titolo o dell’esperienza che il candidato intende segnalare; l’omissione anche di un solo elemento comporta la non valutazione del titolo autocertificato. In via esemplificativa, con riferimento alle attività professionali prestate, la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà deve contenere l’esatta denominazione dell’Ente presso il quale il servizio è stato prestato, la qualifica, il tipo di rapporto di lavoro (se dipendente, autonomo o altro), le date di inizio e di conclusione dell’attività prestata nonché le eventuali interruzioni o sospensioni della stessa.
- Pubblicazioni. Il candidato, oltre all’elenco dettagliato delle pubblicazioni scientifiche compilato nella forma dell’autocertificazione, dovrà allegare le 5 (cinque) pubblicazioni ritenute più rilevanti ai fini dell’incarico da conferire. Le pubblicazioni allegate potranno essere presentate in fotocopia semplice ed autenticate dal candidato mediante dichiarazione di conformità agli originali, rilasciata ai sensi di legge; in alternativa, potrà dichiarare in calce alla fotocopia semplice di ciascuna pubblicazione la conformità della stessa al relativo originale.
Si rammenta, infine, che l’Amministrazione è tenuta ad effettuare idonei controlli sulla veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive ricevute e che, oltre alla decadenza dell’interessato dai benefici eventualmente conseguiti sulla base di dichiarazione non veritiera, sono applicabili le sanzioni penali previste per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci.
Tutti i dati personali di cui l’Amministrazione sia venuta in possesso in occasione dell’espletamento dei procedimenti relativi all’avviso pubblico verranno trattati nel rispetto del D.L.vo 30.06.2003 n.196; la presentazione della domanda da parte del candidato implica il consenso al trattamento dei propri dati personali, compresi i dati sensibili, a cura del personale assegnato all’ufficio preposto alla conservazione delle domande ed all’utilizzo delle stesse per lo svolgimento delle procedure relative all’avviso pubblico.
6 - COMMISSIONE DI VALUTAZIONE
All’ammissione dei candidati, alla comparazione dei curricula ed al colloquio provvederà una Commissione di Valutazione, nominata dal Direttore Generale con apposito atto deliberativo, nel rispetto di quanto disposto dall’articolo 35-bis del D.Lgs. 165/2001 (“Prevenzione del fenomeno della corruzione nella formazione di commissioni e nelle assegnazioni agli uffici”).
7 - VALUTAZIONE DEI TITOLI E COLLOQUIO
La Commissione di Valutazione provvederà alla comparazione dei candidati tramite l’esame dei curricula presentati ed il successivo colloquio.
La valutazione dei curricula formativi e professionali di ciascun candidato avverrà tenendo conto:
- della natura e delle caratteristiche dell’incarico da ricoprire;
- della professionalità e dell’esperienza già acquisite dall’aspirante nell’espletamento di attività clinico-chirurgiche quali-quantitative nel Settore dell’incarico di lavoro autonomo da conferire;
- delle capacità e conoscenze del professionista, valutabili con riferimento:
- alle attività formative e di studio,
- all’attività didattica svolta,
- alla produzione scientifica attinente.
Come sopra indicato, la produzione scientifica pertinente all’incarico da conferire sarà valutata attraverso i 5 lavori allegati, rappresentati da pubblicazioni su riviste italiane o straniere, caratterizzate da criteri di filtro nell’accettazione dei lavori.
8 - CONVOCAZIONE DEI CANDIDATI
I candidati ammessi alla procedura saranno avvisati in merito al luogo e alla data del colloquio almeno quindici giorni prima dello svolgimento dello stesso, con lettera raccomandata con avviso di ricevimento.
L’eventuale esclusione dei candidati ritenuti non idonei per mancanza del possesso dei requisiti richiesti, sarà notificata agli interessati prima dell’espletamento del colloquio e comunque prima dell’individuazione da parte della Commissione del candidato più adeguato a ricoprire l’incarico.
9 - ELENCO DEGLI IDONEI
La Commissione di Valutazione, al termine della procedura comparativa, formulerà un elenco di idonei, all’interno del quale è individuato, sulla base di una scelta adeguatamente e congruamente motivata, il concorrente più adeguato a ricoprire l’incarico.
L’elenco degli idonei, approvato con apposita deliberazione del Direttore Generale, pubblicato sul sito Internet dell’Istituto, potrà essere utilizzato per il conferimento di diversi e ulteriori incarichi a fronte di medesima professionalità.
L’incarico sarà conferito mediante stipulazione di contratto individuale di lavoro di diritto privato.
L’Amministrazione si riserva ogni facoltà in merito ad un’eventuale revoca del presente bando ovvero alla non stipulazione del contratto con il candidato individuato, a seguito di mutate esigenze di carattere organizzativo.
10 - DISPOSIZIONI FINALI
Con la partecipazione alla presente selezione è implicita da parte dei concorrenti l’accettazione, senza riserve, di tutte la disposizioni contenute nel bando stesso, nonché delle disposizioni di legge vigenti in materia.
L’Istituto si riserva la facoltà di modificare, sospendere e/o revocare il presente bando a suo insindacabile giudizio, dandone notizia agli interessati mediante comunicazione pubblicata nel BURP senza l’obbligo però di comunicare i motivi e senza che gli interessati stessi possano avanzare pretese o diritti di sorta.
Per quanto non specificatamente espresso nel presente bando, valgono le disposizioni di legge che disciplinano la materia concorsuale.
Per ulteriori informazioni i candidati potranno rivolgersi all’Area Gestione Risorse Umane dell’Istituto - Viale Orazio Flacco, 65 - 70124 Bari - 0805555149/148/146.