Concorso per 1 operatore servizi generali e tecnici (toscana) OPERA PIA CASA DI RIPOSO ''LEOPOLDO E GIOVANNI VANNI'' DI IMPRUNETA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 1
Fonte: DIR N. 69 del 02-10-2013
Sintesi: OPERA PIA CASA DI RIPOSO ''LEOPOLDO E GIOVANNI VANNI'' DI IMPRUNETA Concorso (Scad. 2 novembre 2013) Avviso di selezione pubblica per titoli e prova pratica per l’assunzione a tempo indeterminato part-time 67% di n. 1 ...
Ente: OPERA PIA CASA DI RIPOSO ''LEOPOLDO E GIOVANNI VANNI'' DI IMPRUNETA
Regione: TOSCANA
Provincia: FIRENZE
Comune: IMPRUNETA
Data di pubblicazione 03-10-2013
Data Scadenza bando 02-11-2013
Condividi

OPERA PIA CASA DI RIPOSO ''LEOPOLDO E GIOVANNI VANNI'' DI IMPRUNETA

Concorso (Scad. 2 novembre 2013)

Avviso di selezione pubblica per titoli e prova pratica per l’assunzione a tempo indeterminato part-time 67% di n. 1 “Addetto di supporto ai servizi generali” Cat. B1 - Posizione economica B1 - Riservato alla categoria dei disabili ai sensi dell’art. 11 della legge 68/1999.


IL DIRETTORE
Vista la L.68 del 12 marzo 1999, recante “Norme per il diritto al lavoro dei disabili”, ed in particolare l’art. 9, comma 4, e l’art. 11 della stessa legge;
Visto l’art.7 c.2 della l.68/99 che prevede che i datori di lavoro pubblici effettuino le assunzioni in conformità a quanto previsto dall’art. 35 del D.Lgs. n.165 del 30 marzo 2001, fatta salva l’applicazione delle disposizioni di cui all’art. 11 della presente legge;
Visto l’art.7 c.4 del D.P.r. n. 333 del 10/10/2000 (Regolamento di esecuzione per l’attuazione della l.68/99) che prevede per i datori di lavoro pubblici la chiamata nominativa di lavoratori disabili. Solo nell’ambito delle convenzioni previste dall’art.11 della L.68/99 attraverso criteri di trasparenza delle procedure di selezione;
Letti i principi informatori della Legge 68/99 e nel pieno rispetto delle finalità di promozione all’inserimento e all’integrazione lavorativa delle persone disabili nel mondo del lavoro attraverso un collocamento mirato, l’ente ritiene di disporre un’assunzione quanto più confacente alle reali mansioni di cui l’ente necessita;
Visto IL vigente CCCNL del personale del Comparto “Regioni – Autonomie Locali”;
Valutate dunque le attuali necessità, consistenti nel reperimento di un soggetto che sappia realmente attendere a operazioni di assistenza e risoluzione di piccole necessità degli ospiti, all’uso del centralino, alla compilazione modulistica anche attraverso sistemi di videoscrittura, all’uso della macchina fotocopiatrice, all’ effettuazione di operazioni di archiviazione e risistemazione fascicoli e ad orientare l’utenza esterna e interna con annesso servizio di portierato;
In esecuzione alle Deliberazioni del Consiglio di Amministrazione n. 7 del 30/03/2011 e n. 12 del 29/03/2012, nonché della determinazione direzionale n. 287 del 05/09/2013, con le quali è stato deciso:
- Di assumere n. 1 unità di personale riservata alla categoria dei disabili, nel profilo professionale di “Addetto di Supporto ai Servizi Generali” – Cat. B1, posizione economica B1 – con rapporto di lavoro a tempo indeterminato (part-time 67%) in attuazione della L.68/99, approvando il relativo trattamento economico;
- Di avvalersi, giusta l’apposita convenzione con la Provincia di Firenze stipulata in data 15/09/2011 ai sensi dell’art. 11 della L.68/99 e prorogata dalla Provincia stessa con atto n. 1283 del 05/11/2012, della chiamata nominativa di lavoratori disabili secondo quanto disposto dall’art. 7 c.4 del DPR 333 del 10/10/2000 (Regolamento di esecuzione per l’attuazione della L.68/99);
- Di indire selezione pubblica per titoli e prova pratica per l’assunzione di cui in epigrafe;
- Di stabilire che la selezione suddetta comporterà una valutazione dei candidati sulla base della valutazione combinata dei titoli e di una prova pratica atta ad accertare le effettive capacità relativamente all’ambito di mansioni prevalenti, valutazione effettuata ai sensi del Regolamento sulle modalità di assunzione all’impiego presso l’Opera Pia Leopoldo e Giovanni Vanni A.P.S.P., approvato con Deliberazione n. 25 del 29/06/2009, nonché del Sistema dei Profili professionali dell’azienda approvato con deliberazione n. 46 del 2001;
- Di approvare il presente avviso pubblico
RENDE NOTO
Articolo 1
Oggetto della selezione e trattamento economico
E’ indetta una selezione pubblica per titoli e prova pratica per l’assunzione a tempo indeterminato part-time 67% di disabile ai sensi dell’art. 11 della L. 12/03/1999 n. 68, per la copertura di n. 1 posto di “Addetto di Supporto ai Servizi Generali”, Cat. B1, Posizione Economica B1, C.C.N.L. Regioni – Autonomie Locali, con il seguente trattamento economico:
- stipendio base annuo € 17.244,60;
- indennità di comparto come da CCNL - tredicesima mensilità come da CCNL - assegno per il nucleo familiare se ed in quanto dovuto;
- eventuali premi incentivanti ed indennità accessorie, se previste dall’accordo sindacale decentrato.
Tutti gli emolumenti corrispondenti sono soggetti alle ritenute previdenziali, assistenziali e fiscali nella misura stabilita dalle disposizioni di legge.
L’attività cui il profilo in questione si riferisce è caratterizzata da attività di assistenza, supporto o orientamento all’utenza interna o esterna nei servizi dell’Ente.
La presente selezione si articola in due fasi:
a) una graduatoria per titoli;
b) una prova di esame.
Articolo 2
Requisiti per l’ammissione alla selezione
Sono ammessi a partecipare alla selezione i candidati in possesso dei seguenti requisiti:
Requisiti generali:
- cittadinanza italiana, oppure di altro Stato appartenente all’Unione Europea con adeguata conoscenza della lingua italiana, oppure extracomunitaria con adeguata conoscenza della lingua italiana.
- Permesso di soggiorno in corso di validità, rilasciato per motivi di lavoro o per altri motivi che consentono lo svolgimento di una attività lavorativa ai sensi del D.Lgs n. 286 del 25/07/1998 . T.U. Immigrazione e relativo Regolamento di attuazione D.P.R. n. 394 del 31/08/1999 e s.m.i (solo per i cittadini extracomunitari);
- età non inferiore ad anni 18 e non superiore all’età costituente il limite per il collocamento a riposo;
- idoneità fisica all’impiego. L’idoneità fisica all’impiego sarà accertata da una struttura pubblica del Servizio Sanitario Nazionale, prima dell’immissione in servizio, con l’osservanza delle norme in tema di categoria protette (ai sensi del D.P.C.M. 13/01/2000);
- posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva e degli obblighi di servizio militare (solo per i cittadini italiani di sesso maschile nati entro il 31/12/1985), oppure posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva previsto per gli ordinamenti dei paesi di appartenenza (per i cittadini non italiani dell’Unione Europea o per i cittadini extracomunitari);
- godimento dei diritti civili e politici;
- non aver riportato condanne penali, salva l’avvenuta riabilitazione, e non avere procedimenti penali in corso che, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, possano impedire la costituzione del rapporto presso una pubblica amministrazione;
- non essere stato interdetto dai pubblici uffici, né destituito o dispensato ovvero licenziato dall’impiego presso una pubblica amministrazione, né dichiarato decaduto da un impiego statale a seguito dell’accertamento che l’impiego stesso è stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabili. Nel caso in cui l’aspirante abbia subito condanne penali passate in giudicato per reati che comportano le destituzione del personale dipendente presso le pubbliche amministrazioni, l’Azienda valuta l’eventuale ammissibilità alla procedura di accesso in relazione alla compatibilità tra la condanna penale e la natura delle funzioni connesse al posto da ricoprire;
Requisiti specifici:
- Titolo di studio: Assolvimento dell’Obbligo scolastico (licenza scuola elementare se conseguita entro il 1962 o licenza scuola media inferiore se conseguita successivamente al 1962). I cittadini della comunità europea in possesso di titoli di studio esteri possono chiedere l’ammissione con riserva in attesa dell’equivalenza del titolo di studio, la quale dovrà essere comunque posseduta al momento dell’eventuale assunzione. La richiesta di equivalenza deve essere rivolta al Dipartimento della Funzione Pubblica - UFFICIO UORCC.PA, Corso Vittorio Emanuele 116, 00186 Roma e al Ministero Pubblica Istruzione, Direzione Generale per gli ordinamento scolastici, Ufficio VI - Viale Trastevere 76/A 00153 Roma.
Informazioni sono disponibili all’indirizzo http://www.funzionepubblica.gov.it/ > Funzione Pubblica > Documentazione> Modulistica per il riconoscimento dei titoli di studio. I cittadini extracomunitari, al momento della presentazione della domanda, dovranno semplicemente dichiarare il titolo di studio in loro possesso, salvo presentare, al momento dell’eventuale assunzione, copia autentica del titolo di studio straniero tradotta in lingua italiana e regolarmente legalizzata con dichiarazione di valore;
- Patente di guida di tipo B;
- Iscrizione al collocamento nelle liste dei disabili di cui al combinato disposto dagli artt. 1 e 8 della L. 68/99 presso gli Uffici del Collocamento mirato della Provincia di Firenze, risultante in data precedente alla pubblicazione del presente bando (L.68/99);
- Riconoscimento della disabilità con un grado di invalidità non inferiore al 67% o invalidità per servizio con categoria dalla 1° alla 6°, fatta salva l’invalidità di tipo psichico e intellettivo per la quale è ammesso un grado non inferiore al 46%;
Requisiti per i cittadini degli stati membri dell’Unione Europea ammessi per legge alla partecipazione a selezioni pubbliche nonche’ per i cittadini extracomunitari:
- godimento dei diritti civili e politici negli stati di appartenenza o di provenienza;
- possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica (requisiti generali, titolo di studio, requisiti specifici indicati dall’avviso, ecc.) - adeguata conoscenza della lingua italiana.
I predetti requisiti, ove non diversamente specificato, devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda di ammissione, tranne il requisito dell’iscrizione al collocamento nelle liste dei disabili, il quale deve essere posseduto alla data di pubblicazione del presente avviso.
Articolo 3
Pubblicità
Il presente bando è pubblicato integralmente all’albo e sul sito internet dell’Azienda www.operapiavanni.it , nonché sul sito internet del comune di Impruneta www.comune.impruneta.fi.it e sul sito internet della Provincia di Firenze per tutto il periodo per la ricezione delle istanze di ammissione.
L’avviso è pubblicato a cura del Responsabile del Procedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana, secondo quanto disposto dall’art. 18 del Regolamento sulle modalità di assunzione all’impiego presso l’Opera Pia Leopoldo e Giovanni Vanni A.P.S.P., per trenta giorni consecutivi.
Il bando è inoltre pubblicizzato attraverso il Centro  per l’Impiego di San Casciano in Val di Pesa territorialmente competente per i Comuni di Impruneta, San Casciano in Val di Pesa e Greve in Chianti.
Articolo 4
Domanda di partecipazione al concorso
a) Modalità di presentazione:
La domanda di ammissione alla selezione, redatta in carta libera e debitamente firmata, da compilarsi con possibilità di utilizzare l’apposito modulo (Allegato A del presente avviso), dovrà essere inviata entro e non oltre il trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana e cioè entro il 02/11/2013 (in quanto il 01/11/2013 è festivo) e potrà essere trasmessa:
- a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento all’indirizzo:
Azienda Pubblica di Servizi alla Persona “Opera Pia Leopoldo e Giovanni Vanni” Via Leopoldo Vanni, 23 – 50023 Impruneta (FI) La data di trasmissione delle domande inviate per raccomandata a/r è stabilita e comprovata dal timbro a data dell’ufficio postale accettante, purché la domanda pervenga comunque all’Azienda entro 7 giorni dal termine di scadenza previsto nel presente avviso;
- consegnata a mano all’Ufficio Protocollo dell’Azienda, situato in Via Leopoldo Vanni n. 23 – Impruneta (FI) La data di presentazione è attestata dal timbro datario quivi apposto, nei seguenti giorni e orari: dal lunedì al sabato dalle ore 9:00 alle ore 13:30;
- trasmessa in via telematica all’indirizzo direzione@ pec.operapiavanni.it, attraverso un indirizzo di posta elettronica certificata del candidato, con indicazione nell’oggetto “DOMANDA PARTECIPAZIONE SELEZIONE PUBBLICA CAT. B1 - L.68/99”.
Le domande pervenute da caselle di posta elettronica non certificate verranno automaticamente escluse.
Non è ammessa la trasmissione per telefax.
Qualora la data di scadenza coincida con una giornata di sciopero degli Uffici Postali, la stessa si intende prorogata al primo giorno feriale utile. In tal caso, sarà allegata alla domanda, apposita dichiarazione dell’Ufficio Interessato, in carta libera, dalla quale risulti il periodo di interruzione e ripresa del servizio.
La busta contenente le domande di ammissione ed i documenti deve riportare, sulla facciata in cui è compilato l’indirizzo, l’indicazione: “ CONTIENE DOMANDA PARTECIPAZIONE SELEZIONE PUBBLICA CAT. B1 - L.68/99”.
Il giorno di scadenza dell’Avviso è termine perentorio e non si terrà conto delle domande, documenti, pubblicazioni e titoli, compresi quelli che conferiscono diritti di precedenza o di preferenza nell’assunzione, che saranno inoltrati, qualunque ne sia la causa, dopo la chiusura della selezione pubblica.
L’Azienda non assume responsabilità per la dispersione delle domande o di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda né per eventuali disguidi postali o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
b) Modalità di redazione:
Nella domanda, redatta in carta semplice o secondo lo schema allegato (Allegato A) e che deve essere scritta con caratteri chiari e leggibili, il candidato deve dichiarare sotto la propria responsabilità, consapevole delle sanzioni penali previste dall’ Art. 76 del D.P.R. 445/2000 per il caso di dichiarazione mendace e falsità in atti, nel seguante ordine, con chiarezza e precisione:
1) cognome, nome, luogo e data di nascita, residenza.
2) di possedere la cittadinanza italiana o lo status di equiparazione alla cittadinanza italiana, ovvero di appartenenza agli Stati membri dell’Unione Europea o ad uno Stato extracomunitario;
3) il Comune nelle cui liste elettorali è iscritto, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
4) di godere dei diritti politici e civili (anche nello Stato di Appartenenza per quanto riguarda i cittadini degli Stati Membri dell’Unione Europea e i cittadini exracomunitari);
5) di non aver riportato condanne penali passate in giudicato, fatta salva l’avvenuta riabilitazione, né di avere procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto di lavoro con la pubblica amministrazione;
6) di non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali;
7) di non essere stato interdetto dai pubblici uffici, né destituito o dispensato ovvero licenziato dall’impiego presso una pubblica amministrazione, né dichiarato decaduto da un impiego statale a seguito dell’accertamento che l’impiego stesso è stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabili;
8) il possesso della patente di guida di tipo “B”;
9) l’avvenuto pagamento della tassa di concorso di Euro 10,00, non rimborsabile, effettuato sul conto corrente dell’Azienda (codice IBAN IT45W0859137900000000007154) c/o Banca di Credito Cooperativo di Impruneta – Piazza Buondelmonti n. 29, 50023 - Impruneta (FI) oppure su C/C postale n. 24015505 intestato a “Opera Pia Leopoldo e Giovanni Vanni A.P.S.P”, Via Vanni n. 23 – Impruneta (FI);
10) di essere in possesso dell’idoneità fisica per le assunzioni oggetto del presente avviso;
11) di avere adeguata conoscenza della lingua italiana (solo per i cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea e per i cittadini extracomunitari);
12) di essere in possesso di uno dei titoli che attestano il diritto alla riserva del posto, tra quelli indicati  all’art.1 della legge 68/99, indicando la percentuale di disabilità;
13) di essere iscritto al collocamento nelle liste dei disabili di cui al combinato disposto dagli artt. 1 e 8 della L. 68/99, presso gli Uffici del Collocamento mirato della Provincia di Firenze, indicando la data di iscrizione;
14) di essere in regola nei confronti dell’obbligo di leva per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985 ai sensi dell’art. 1 L. 23/8/2004 n. 226 oppure posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva previsto per gli ordinamenti dei paesi di appartenenza (per i cittadini non italiani dell’Unione Europea o per i cittadini extracomunitari).
15) eventuali servizi prestati presso Pubbliche Amministrazioni, con precisa indicazione delle date di assunzione e cessazione, nonché le cause di risoluzione di rapporti di pubblico impiego;
16) eventuale possesso di certificazioni, rilasciate dal Servizio Sociale territorialmente competente, attestanti l’effettuazione, con esito positivo per idoneità all’attività lavorativa, di inserimenti socio terapeutici e di tirocini formativi e/o di avviamento al lavoro;
17) di aver assolto l’obbligo scolastico, con l’esatta indicazione della data, sede e denominazione completa dell’Istituto in cui i titoli stessi sono stati conseguiti (licenza scuola elementare se conseguita entro il 1962 o licenza scuola media inferiore se conseguita successivamente al 1962) I cittadini della comunità europea in possesso di titoli di studio esteri possono chiedere l’ammissione con riserva in attesa dell’equivalenza del titolo di studio, la quale dovrà essere comunque posseduta al momento dell’eventuale assunzione. La richiesta di equivalenza deve essere rivolta al Dipartimento della Funzione Pubblica - UFFICIO UORCC.PA, Corso Vittorio Emanuele 116, 00186 Roma e al Ministero Pubblica Istruzione, Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici, Ufficio VI - Viale Trastevere 76/A 00153 Roma.
Informazioni sono disponibili all’indirizzo http://www.funzionepubblica.gov.it/ > Funzione Pubblica > Documentazione> Modulistica per il riconoscimento dei titoli di studio. I cittadini extracomunitari devono indicare il titolo di studio posseduto salvo presentare, al momento dell’eventuale assunzione, copia autentica del titolo di studio straniero tradotta in lingua italiana e regolarmente legalizzata con dichiarazione di valore);
18) di indicare l’eventuale appartenenza alla fede religiosa ebraica e di richiedere conseguentemente il rispetto del calendario ebraico delle festività, nel rispetto della legge 101/89;
19) l’eventuale possesso dei titoli di cui all’art 5, comma 4 del D.P.R. 487/1994, i quali danno diritto all’applicazione delle riserve, precedenze o preferenze, previste dalla vigente normativa e dal vigente Regolamento sulle modalità di assunzione all’impiego presso l’Azienda Pubblica di Servizi alla Persona “Opera Pia Leopoldo e Giovanni Vanni di cui all’Allegato D (chi possiede tali titoli dovrà indicare nella domanda la norma di legge o regolamentare che gli conferisce detto diritto, allegando i relativi documenti probatori, ovvero mediante apposita dichiarazione sostitutiva, ex D.P.R.
445/2000);
20) il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essere fatta ogni necessaria comunicazione, compreso il numero di telefono. In caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, la residenza di cui al precedente punto 1); Ogni variazione di indirizzo dovrà essere comunicata all’Azienda che sarà sollevata da ogni responsabilità in caso di irreperibilità del destinatario;
21) di accettare tutte le prescrizioni contenute nel presente avviso e di dare espresso assenso al trattamento dei dati personali, finalizzato alla gestione della procedura concorsuale e degli adempimenti conseguenti;
22) di accettare incondizionatamente tutte le norme e prescrizioni contenute nel “Regolamento sulle modalità di assunzione all’impiego presso l’Opera Pia Leopoldo e Giovanni Vanni – A.P.S.P.” e nel Sistema dei profili professionali dell’Azienda;
23) di accettare, in caso di assunzione, tutte le disposizioni che regolano lo stato giuridico ed economico dei dipendenti dell’Azienda Pubblica di Servizi alla Persona “Opera Pia Leopoldo e Giovanni Vanni”.
24) Che le dichiarazioni rese sono documentabili;
Partecipazione ai concorsi pubblici di persone portatrici di handicap (art. 20 della L. n. 104 del 5.2.1992 e art. 16 della L. n. 68/ del 12.3.1999).
Nella domanda di partecipazione alla selezione il candidato deve specificare l’ausilio necessario in relazione al proprio handicap, nonché l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi. Tale richiesta dovrà essere sostenuta da idonea certificazione medica, rilasciata dalla commissione medica prevista all’art. 4 delle suddetta L. n. 104 del 05/02/1992.
Non è sanabile e comporta l’esclusione dalla selezione l’omissione nella domanda:
a) del cognome e del nome, della residenza o del domicilio del concorrente;
b) della firma autografa del concorrente a sottoscrizione della domanda.
Per altre tipologie di omissione o incompletezza è consentita la regolarizzazione, fatte salve le cause di esclusione di cui all’art. 6 del presente avviso.
Le dichiarazioni di cui ai punti precedenti sono rese a temporanea sostituzione della relativa documentazione che sarà acquisita d’ufficio ovvero prodotta dal candidato vincitore nei termini che saranno indicati nella comunicazione dell’esito della selezione.
Qualora sia accertato il mancato possesso dei requisiti di ammissione alla selezione dichiarati dal candidato, non sarà consentita la rettifica delle dichiarazioni e non si farà luogo all’assunzione. Sono fatte salve le eventuali conseguenze penali in caso di dichiarazioni false.
Il candidato che abbia reso dichiarazioni non veritiere  oltre a decadere dai benefici sarà passibile di sanzioni penali ai sensi dell’art. 76 del D.P.R. 445/2000.
La firma in calce alla domanda, apposta per esteso ed in originale, non dovrà essere autenticata.
c) Documentazione da allegare alla domanda
Alla domanda di ammissione i candidati dovranno allegare i seguenti documenti:
- Certificati di Servizio;
- Certificati di idoneità all’attività lavorativa rilasciati dal servizio Sociale territoriale competente in ordine all’effettuazione di inserimenti socio-terapeutici e tirocini formativi svolti presso Enti Pubblici in qualifica attinente;
- Copia fotostatica fronte retro di un documento di identità in corso di validità;
- Copia fotostatica del permesso di soggiorno in corso di validità (solo per i cittadini extracomunitari);
- Curriculum Formativo e Professionale, redatto in carta semplice e preferibilmente secondo il formato europeo, debitamente firmato;
- Certificato comprovante gli eventuali titoli preferenziali per la nomina;
- Tutte le certificazioni relative ai titoli che i candidati ritengano opportuno presentare nel proprio interesse agli effetti della valutazione di merito e della formazione della graduatoria;
- L’elenco in carta semplice dei documenti e dei titoli presentati;
- ricevuta del pagamento della tassa di concorso di Euro 10,00, non rimborsabile, effettuato sul conto corrente dell’Azienda c/o Banca di Credito Cooperativo di Impruneta – Piazza Buondelmonti n. 29, 50023 - Impruneta (FI), mediante versamento diretto o tramite bonifico sul conto corrente bancario codice IBAN IT45W0859137900000000007154 intestato all’Azienda Pubblica di Servizi alla Persona “Opera Pia Leopoldo e Giovanni Vanni” oppure su C/C postale n. 24015505 intestato a “Opera Pia Leopoldo e Giovanni Vanni A.P.S.P”, Via Vanni n. 23 – Impruneta (FI), indicando con precisione la seguente causale di versamento : Tassa selezione Addetto di Supporto Servizi Generali a tempo indeterminato.
Nell’esclusivo interesse del candidato e ai fini di una corretta e completa valutazione dei servizi, i certificati prodotti e le autocertificazioni devono contenere:
a) l’inizio e il termine del periodo di occupazione espressi in giorno, mese e anno;
b) l’esatta indicazione della figura professionale ricoperta e la relativa categoria;
c) il numero delle ore settimanali prestate, se il rapporto è a tempo parziale;
d) l’indicazione del contratto applicato;
e) l’indicazione del tipo di rapporto di lavoro, se di ruolo o non di ruolo.
Tutti i documenti ed i titoli devono essere prodotti in originale o in copia autentica (vale a dire in copia fotostatica accompagnata dalla dichiarazione di conformità all’originale resa dal concorrente stesso; vedasi, come esempio, l’allegato C), oppure mediante una dichiarazione sostitutiva di certificazione, debitamente sottoscritta, attestante i titoli di studio, di servizio o altri titoli vari posseduti, ad eccezione di quanto previsto all’art. 7 lett.
a) in ordine alle certificazioni inerenti inserimenti terapeutici e/o tirocini formativi svolti in Enti Pubblici con qualifica attinente. La dichiarazione dovrà contenere, in modo assolutamente preciso, completo, chiaro ed univoco, il contenuto qualitativo, quantitativo e temporale dei titoli dichiarati. Dovrà, inoltre, contenere l’indicazione della votazione con la quale sono stati conseguiti i titoli di studio (vedasi, come esempio, l’allegato B).
Tra i titoli di merito viene anche valutato il curriculum professionale. Il curriculum deve comprendere solo dichiarazioni formalmente documentate e deve essere debitamente sottoscritto.
Tutta la documentazione deve essere prodotta in carta semplice.
Dovrà essere inoltre allegata dichiarazione sostitutiva di certificazione concernente l’eventuale possesso dei titoli preferenziali relativi a situazioni familiari e sociali quali la ricongiunzione del nucleo familiare, il numero dei familiari, il riconoscimento del beneficio della legge n. 104/1992 e s.m.i., di cui all’art. 33 della predetta legge, la presenza e il numero di figli fino a tre anni di età, senza coniuge e con conviventi a carico.
Nella autocertificazione devono essere descritti analiticamente tutti gli elementi necessari all’esatta individuazione del titolo autocertificato. Qualora il titolo autocertificato non fosse chiaramente descritto o mancasse di elementi essenziali per la sua valutazione, non sarà tenuto in considerazione.
Si precisa che le autocertificazioni e le dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà attestanti titoli valutabili e/o requisiti specifici di ammissione, hanno validità e verranno accettate solo se redatte in modo conforme a quanto previsto dal d.p.r. n. 445/2000, anche in ordine all’assunzione di responsabilità delle dichiarazioni rese.
E’ riservata a questa Azienda la facoltà di richiedere quelle integrazioni, rettifiche e regolarizzazioni di documenti che saranno ritenute legittimamente attuabili.
Per i periodi di servizio prestati presso la pubblica amministrazione o nel settore privato, la dichiarazione deve contenere l’esatta denominazione dell’Ente presso cui il servizio è stato prestato, il periodo nonché le eventuali interruzioni (aspettativa senza assegni, sospensione cautelare, ecc.) e se risulta essere stato prestato con rapporto di lavoro subordinato o meno. In mancanza il servizio sarà valutato solo e nella misura in cui le indicazioni necessarie saranno sufficienti. I candidati dovranno specificare le prestazioni lavorative che sono state svolte a tempo determinato o indeterminato a tempo pieno o a tempo parziale indicando in tale ultima ipotesi la percentuale di part-time.
 L’Azienda si riserva la facoltà di verificare, anche a campione, quanto dichiarato e prodotto dai candidati.
Qualora dal controllo emerga la non veridicità di quanto dichiarato o prodotto, il candidato oltre a soggiacere alle sanzioni penali previste dall’art. 76 del d.p.r. n. 445/2000, per le ipotesi di falsità in atti e di dichiarazioni mendaci, decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera.
Articolo 5
Ammissione ed esclusione dalla selezione Ai sensi dell’Art. 6 della L. 241/1990, il responsabile del procedimento, per fini istruttori, può chiedere il rilascio di dichiarazioni e la rettifica di dichiarazioni o istanze erronee o incomplete.
L’ammissione e l’esclusione dei candidati è disposta con provvedimento del Direttore.
Articolo 6
Cause di esclusione
L’esclusione della candidatura dalla selezione pubblica è disposta qualora venga rilevata una delle seguenti omissioni:
1) mancanza dei requisiti di ammissione, generali e specifici, di cui all’art. 2 del presente avviso (la causa di esclusione opera esclusivamente nel caso in cui la mancanza del requisito o dei requisiti sia accertata in base alla dichiarazioni rese dal candidato ai sensi del DPR 445/2000. In caso di mancata dichiarazione in ordine ad uno o più requisiti di ammissione l’Azienda procederà ad ammettere con riserva il candidato, subordinando l’ammissione definitiva allo scioglimento della riserva mediante integrazione della dichiarazioni o delle dichiarazioni mancanti);
2) mancata allegazione del curriculum formativo e professionale, preferibilmente redatto secondo il formato europeo;
3) mancata allegazione di una copia fotostatica fronte retro di un documento di identità in corso di validità o presentazione di una copia fotostatica fronte retro di un documento di identità scaduto;
4) mancata allegazione di copia fotostatica del permesso di soggiorno in corso di validità (solo per i cittadini extracomunitari);
5) mancata presentazione della domanda di ammissione entro il termine perentorio indicato nel presente avviso;
6) presentazione della domanda per via telematica pervenuta da casella di posta non certificata;
7) produzione di documentazione in mancanza della relativa domanda di partecipazione;
Nonché per tutte le cause di esclusione relative alle modalità di relazione della domanda, previste all’art. 4, lett. b) del presente avviso.
Articolo 7
Valutazione dei titoli e prova d’esame
La selezione dei candidati sarà effettuata sulla base di una valutazione comparativa dei titoli e di una prova pratica.
La Commissione Giudicatrice, composta ai sensi dell’Art. 24 del Regolamento sulle modalità di Assunzione all’impiego presso l’ Azienda “Opera Pia Leopoldo e Giovanni Vanni” A.P.S.P., disporrà, complessivamente, di n. 50 Punti per ciascun candidato, così come di seguito ripartiti:
- N. 20 Punti per i Titoli;
- N. 30 Punti per la Prova Pratica;
a) Titoli:
Il punteggio massimo assegnato per la valutazione dei Titoli, per un totale di n. 20 Punti, verrà ripartito, nell’ambito delle seguenti Categorie, così come di seguito riportato:
- Fino ad un massimo di 5 punti per Titoli di Studio;
- Fino ad un massimo di 10 punti per i Titoli di Servizio.
Nell’ambito di tale categoria, data la specificità della selezione, saranno considerati anche gli inserimenti socio-terapeutici presso Enti Pubblici o Privati, nonché i tirocini formativi e/o di avviamento al lavoro in qualifica attinente presso Enti Pubblici, secondo i criteri e parametri dell’art. 45, del Regolamento sulle modalità di assunzione all’impiego presso l’Azienda Pubblica di Servizi alla Persona “Opera Pia Leopoldo e Giovanni Vanni A.P.S.P.
Sia gli inserimenti socio terapeutici che i tirocini formativi e/o di avviamento al lavoro dovranno risultare effettuati con esito positivo per idoneità all’attività lavorativa, certificata dal Servizio Sociale territorialmente competente. Il certificato deve essere presentato, pena la non valutazione del periodo, poiché l’idoneità non può essere autocertificata. Il periodo minimo di inserimento o di tirocinio valutabile è di mesi 6.
In particolare, in considerazione del fatto che il suddetto Regolamento sulle modalità di assunzione all’impiego presso l’Azienda Pubblica di Servizi alla Persona “Opera Pia Leopoldo e Giovanni Vanni A.P.S.P., non disciplina espressamente le modalità di attribuzione del punteggio in ordine agli inserimenti socio-terapeutici ed ai tirocini formativi valutabili ai sensi di quanto sopra previsto, con il presente avviso si stabilisce quanto segue:
- gli inserimenti socio-terapeutici saranno valutati nell’ambito dei titoli di servizio di cui all’art. 45, comma 8, lett. a) del Regolamento sulle modalità di assunzione all’impiego presso l’Azienda Pubblica di Servizi alla Persona “Opera Pia Leopoldo e Giovanni Vanni A.P.S.P., con il seguente punteggio: 1 punto per ciascuna frazione di anno superiore ai 6 mesi;
- i tirocini formativi e/o di avviamento al lavoro svolti presso Enti Pubblici con qualifica attinente saranno valutati nell’ambito dei titoli di servizio di cui all’art.  45, comma 8, lett. b) del Regolamento sulle modalità di assunzione all’impiego presso l’Azienda Pubblica di Servizi alla Persona “Opera Pia Leopoldo e Giovanni Vanni A.P.S.P., con il seguente punteggio: 0,5 punti per ciascuna frazione di anno superiore ai 6 mesi;
• Fino ad un massimo di punti 4 per il Curriculum Professionale;
• Fino ad un massimo di punti 1 per i Titoli Vari.
I titoli saranno valutati in base ai criteri degli artt.
43 e seguenti del Regolamento sulle modalità di assunzione all’impiego presso l’Azienda Pubblica di Servizi alla Persona “Opera Pia Leopoldo e Giovanni Vanni A.P.S.P..
b) Prova Pratica Per l’espletamento e la valutazione della prova verranno applicate le norme di cui al Regolamento sulle modalità di Assunzione all’impiego presso l’ Azienda “Opera Pia Leopoldo e Giovanni Vanni” A.P.S.P..
Il punteggio massimo assegnato per la valutazione della prova, per un totale di n. 30 Punti , sarà assegnato in base alle conoscenze e competenze specifiche negli ambiti relativi alle prestazioni che l’unità di personale sarà chiamata a svolgere, riconducibili al profilo professionale di “Addetto di Supporto ai Servizi Generali”, così come indicato nel presente avviso di selezione pubblica.
La prova d’esame si intende superata se il candidato avrà riportato una votazione di almeno 21/30.
La prova pratica verterà sulla verifica delle capacità del candidato in ordine all’ambito di mansioni prevalenti, ovvero:
a) Semplici operazioni di assistenza e risoluzione piccole necessità degli ospiti.
b) Uso del centralino, della macchina fotocopiatrice, nonché di sistemi di videoscrittura; in particolare, per quanto riguarda l’uso del centralino, compiti di gestione di comunicazioni tra gli utenti e il personale dell’Azienda con soggetti esterni mediante effettuazione e ricezione di telefonate e relativo smistamento in entrata ed in uscita tra i vari apparecchi interni secondo le procedure di utilizzo del centralino telefonico in uso nell’Azienda.
c) Operazioni di archiviazione e risistemazione fascicoli.
d) Orientamento utenza esterna, servizio di portierato e compiti di vigilanza.
secondo le modalità previste dal Regolamento sulle modalità di Assunzione all’impiego presso l’ Azienda “Opera Pia Leopoldo e Giovanni Vanni” A.P.S.P.
La prova consisterà nell’effettuazione di una prestazione attinente alle mansioni attribuite, con riferimento ai seguenti indici di riscontro dell’idoneità:
- utilizzo dei materiali e dei mezzi tecnici a disposizione;
- risultato conseguito;
- organizzazione dell’attività;
- tempo impiegato.
rimandando alle decisioni della Commissione Giudicatrice il peso del punteggio per ciascun indice e le modalità di attribuzione dello stesso.
LA PROVA PRATICA AVRA’ LUOGO IL GIORNO 18/11/2013 ALLE ORE 09:00 Presso la sede dell’Azienda.
In relazione al numero dei candidati la Commissione potrà stabilire di far proseguire la prova il giorno successivo e/o di modificarne l’orario di inizio. In tal caso i candidati verranno informati prima dell’inizio della prova.
I candidati ammessi dovranno presentarsi alla prova d’esame nella date/ora sopra fissata, senza necessità di ulteriore comunicazione scritta. Soltanto ai candidati eventualmente esclusi sarà data motivata comunicazione scritta prima della data fissata per lo svolgimento della prima prova d’esame. I candidati ammessi dovranno presentarsi alla prova muniti di documento di identità in corso di validità.
La mancata presentazione alla prova d’esame nei giorni, agli orari e nella sede stabiliti equivale a rinuncia, quale che sia la causa dell’assenza, anche se non dipendente dalla volontà de singoli concorrenti.
A parità di merito e titoli si applica la normativa di cui all’art. 5 del D.P.R. 487/1994 così come modificato dall’Art. 2, comma 9, della L. 191/1998.
Articolo 8
Preferenze (DPR 487/94 art. 5, comma 4).
A parità di punteggio i titoli di preferenza sono, nell’ordine di priorità:
1) gli insigniti di medaglia al valor militare;
2) i mutilati ed invalidi di guerra ex combattenti;
3) i mutilati ed invalidi per fatto di guerra;
4) i mutilati ed invalidi per servizio nel settore pubblico e privato;
5) gli orfani di guerra;
6) gli orfani dei caduti per fatto di guerra;
7) gli orfani dei caduti per servizio nel settore pubblico e privato;
8) i feriti in combattimento;
9) gli insigniti di croce di guerra o di altra attestazione speciale di merito di guerra, nonché i capi di famiglia numerosa;
10) i figli dei mutilati e degli invalidi di guerra ex combattenti;
11) i figli dei mutilati e degli invalidi per fatto di guerra;
12) i figli dei mutilati e degli invalidi per servizio nel settore pubblico e privato;
13) i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti in guerra;
14) i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti per fatto di guerra;
 15) i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti per servizio nel settore pubblico e privato;
16) coloro che abbiano prestato servizio militare come combattenti;
17) coloro che abbiano prestato lodevole servizio a qualunque titolo, per non meno di un anno nell’amministrazione che ha indetto il concorso;
18) i coniugati e i non coniugati con riguardo al numero dei figli a carico;
19) gli invalidi ed i mutilati civili;
20) militari volontari delle Forze armate congedati senza demerito al termine della ferma o rafferma.
A parità di merito e ti titoli la preferenza è determinata:
- dal numero di figli a carico, indipendentemente dal fatto che il candidato sia coniugato o meno;
- dall’aver prestato lodevole servizio nelle amministrazioni pubbliche;
- dalla minore età.
I titoli di preferenza operano a condizione che siano dichiarati nella domanda di partecipazione e posseduti entro la data di scadenza dell’Avviso.
Articolo 9
Commissione giudicatrice, graduatoria e assunzione in servizio
La Commissione giudicatrice è nominata e composta secondo le prescrizioni dell’Art. 24 del Regolamento sulle modalità di Assunzione all’impiego presso l’ Azienda “Opera Pia Leopoldo e Giovanni Vanni” A.P.S.P..
I titoli di riserva e preferenza non espressamente dichiarati nella domanda di ammissione non verranno presi in considerazione in sede di formazione della graduatoria della selezione. Tali titoli possono essere presentati in originale o in copia autenticata; ove previsto dalla legge possono sostituiti da dichiarazione sostitutiva di partecipazione o dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000. Le autocertificazioni attestanti stati, qualità personali e fatti non soggetti a modificazioni hanno validità illimitata. Le restanti autocertificazioni hanno validità di sei mesi dalla data di sottoscrizione (art. 41 D.P.R. 445/200).
Avverso la graduatoria, al fine di rettificare i punteggi attribuiti, è ammesso ricorso entro 10 giorni dalla pubblicazione della stessa; trascorso tale termine la graduatoria potrà ritenersi definitiva.
La Commissione si riserva la facoltà di aggiudicare la presente selezione anche in caso di proposizione di una sola domanda, purché in possesso dei requisiti di accesso indicati nel presente avviso.
La graduatoria definitiva rimarrà efficace per l’arco temporale previsto dalle disposizioni vigenti e potrà essere utilizzata dall’Azienda per successive assunzioni a tempo determinato qualora se ne ravvisi la necessità ed in conformità con la normativa al tempo vigente.
La graduatoria definitiva potrà essere utilizzata, ai sensi dell’art.17, comma 3, del Regolamento sulle modalità di assunzione all’impiego presso l’Azienda Pubblica di Servizi alla Persona “Opera Pia Leopoldo e Giovanni Vanni, anche da parte di altri Enti, per assunzioni a tempo determinato.
L’Azienda si riserva la facoltà di depennare dalla graduatoria di merito i candidati, inseriti in posizione utile nella graduatoria stessa, che dovessero rinunciare, per due volte, alle proposte di assunzione formulate dall’azienda stessa.
L’assunzione in servizio è in ogni caso subordinata alle esigenze dell’Azienda e alle relative disponibilità finanziarie, nonché alla normativa vigente al momento dell’approvazione della graduatoria.
I candidati che entreranno a far parte della graduatoria di merito sono invitati, ai fini dell’eventuale stipula di un contratto individuale di lavoro, a presentare, nel termine e con le modalità che verranno comunicate, a pena di decadenza dei diritti conseguenti alla partecipazione alle selezione, i documenti corrispondenti alle dichiarazioni rese in domanda e i documenti richiesti per l’eventuale assunzione.
L’azienda acquisirà d’ufficio il certificato rilasciato dal medico competente (art. 41 D.Lgs 8172008) attestante l’assenza di controindicazioni al lavoro cui il lavoratore è destinato al fine di valutare la sua idoneità alla mansione specifica.
Decorso inutilmente il termine assegnato per la presentazione della documentazione, nonché in caso di rifiuto a sottoporsi agli accertamenti sanitari previsti dal D.Lgs n. 81/32008 ovvero – nel caso di inidoneità totale o parziale allo svolgimento delle mansioni attinenti il profilo professionale da ricoprire – verrà data comunicazione all’interessato di non dar luogo alla stipulazione del contratto di lavoro individuale.
L’Azienda, verificata la sussistenza dei requisiti prescritti, procede alla stipula del contratto individuale di lavoro, nel quale sarà indicata la data di presa di servizio.
I candidati che entreranno a far parte della graduatoria di merito dovranno assumere servizio entro il termine assegnato dall’Azienda. Decadrà dalla nomina colui che, senza giustificato motivo riconosciuto dall’amministrazione, non assuma servizio entro il termine predetto.
La mancata effettiva assunzione in servizio comporterà altresì l’automatica cancellazione dalla graduatoria.
A coloro che saranno assunti in servizio sarà corrisposto il trattamento economico previsto per la categoria B1 – posizione economica B1 – del C.C.N.L. Comparto Regioni- Autonomie Locali in vigore al momento dell’assunzione, oltre che le quote di assegno familiare, queste ultime ove spettanti. Gli emolumenti sono sogget94  ti a ritenute fiscali, previdenziali e assicurative di legge.
Gli effetti economici decorrono dalla data di effettiva presa di servizio.
I candidati che saranno assunti in servizio sono soggetti a periodo di prova, secondo quanto stabilito dal C.C.N.L. Comparto Regioni-Autonomie Locali vigente al momento dell’assunzione, nonché ai sensi di quanto previsto dal programma di inserimento lavorativo allegato alla convenzione con la Provincia di Firenze stipulata in data 15/09/2011 ai sensi dell’art. 11 della L.68/99 e prorogata dalla Provincia stessa con atto n. 1283 del 05/11/2012.
La stipulazione del contratto individuale di lavoro sarà subordinata a:
- permanenza dell’iscrizione nelle liste della l.
68/1999 presso gli Uffici del Collocamento Mirato della Provincia di Firenze;
- verifica delle dichiarazioni fornite dai candidati contestualmente alla domanda di partecipazione;
- certificazione da parte della ASL della permanenza dello stato invalidante, ai sensi dell’art. 8, commi 1 e 3, del DPCM 13/01/2000 e delibera della Regione Toscana n. 489 dell’11/04/2000 e della compatibilità delle mansioni con lo stato di salute, ai sensi dell’art.6 DPCM 13/01/2000, verificata da parte del Comitato Tecnico Provinciale. L’Azienda provvederà a richiedere al Comitato Tecnico la verifica della suddetta certificazione.
Nel caso in cui da tali verifiche emergano difformità rispetto a quanto dichiarato o venga rilevato il mancato possesso dei requisiti per l’assunzione, i candidati verranno esclusi dalla graduatoria di merito e, ricorrendone gli estremi, perseguiti penalmente. Qualora, per motivi di urgenza, sia già stato provveduto all’ammissione in servizio, il rapporto di lavoro sarà risolto immediatamente.
Inoltre, poiché la procedura concorsuale viene avviata nelle more di esperimento della procedura di mobilità di cui all’art. 34 bis del D.lgs. 165/2001 e non sarà conclusa prima che siano scaduti i termini e/o le valutazioni sulle eventuali richieste di mobilità, il presente bando può essere revocato, fra l’altro, in caso di esito positivo della procedura di mobilità.
Articolo 10
Comunicazioni ai candidati
Successivamente alla presentazione delle domande, sarà pubblicata sul sito internet dell’Azienda www.operapiavanni.it la lista dei candidati ammessi alla prova pratica, nonché eventuale calendario nel caso che, in relazione al numero dei candidati, essi debbano essere convocati in più orari durante la giornata. Tale pubblicazione vale a tutti gli effetti come convocazione ufficiale del candidato per la prova pratica. Ai candidati non ammessi verrà data comunicazione scritta tramite raccomandata.
Successivamente alla comunicazione di ammissione e prima dello svolgimento della prova pratica, saranno resi noti, mediante avviso pubblicato sul sito internet dell’Azienda www.operapiavanni.it, i punteggi dei candidati ammessi in ordine ai titoli.
Successivamente allo svolgimento della prova pratica, la Commissione formerà la graduatoria finale di merito dei candidati, ai sensi degli Artt. 48 e 49 del Regolamento sulle modalità di assunzione all’impiego presso l’Azienda Pubblica di Servizi alla Persona “Opera Pia Leopoldo e Giovanni Vanni”, la quale sarà approvata e pubblicata all’Albo e sul sito internet dell’Azienda www.operapiavanni.it.
In caso di eventuali comunicazioni per iscritto l’Azienda non assume alcuna responsabilità per la dispersione delle stesse dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte dei candidati o dal mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo o di domicilio indicati nella domanda, né per eventuali disguidi postali e telegrafici o comunque imputabili a fatti di terzi, a caso fortuito o forza maggiore, né per la mancata restituzione dell’avviso di ricevimento di eventuali comunicazioni inviate a mezzo raccomandata.
Articolo 11
Controlli
L’Azienda si riserva di effettuare gli accertamenti ex art. 71 L.445/2000, sulla veridicità delle dichiarazioni
sostitutive di cui agli articoli 46 e 47 rese nella proposizione della candidatura.
Articolo 12
Trattamento dei dati personali
Ai sensi dell’art. 13, comma 1, del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, i dati personali dei candidati raccolti con la domanda di partecipazione alla procedura di selezione, saranno trattati esclusivamente per le finalità di gestione della procedura concorsuale e successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro, per finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo.
I dati verranno trattati, con modalità anche automatizzate, solo per tale scopo. Il conferimento dei dati è obbligatorio ed il rifiuto di fornire gli stessi comporterà l’impossibilità di dar corso alla valutazione della domanda di partecipazione alla selezione, nonché agli adempimenti conseguenti e inerenti alla procedura selettiva.
Il Titolare del trattamento dei dati è l’Azienda “Opera Pia Leopoldo e Giovanni Vanni”; il Responsabile del trattamento è il Direttore Sig.ra Donetta Verniani. Incaricati del trattamento sono le persone preposte alla procedura di selezione e quelle assegnate all’Ufficio Personale.
La presentazione della domanda da parte del candidato implica il consenso al trattamento dei propri dati personali, compresi i dati sensibili, a cura del personale assegnato all’Ufficio Personale e preposto alla conservazione delle domande ed all’utilizzo delle stesse per lo svolgimento delle procedure concorsuali, nonché a cura della Commissione di Valutazione.
 I dati personali potranno essere comunicati ad altri soggetti, pubblici e privati, quando ciò è previsto da disposizioni di legge o di regolamento.
I dati personali, con esclusione di quelli idonei a rivelare lo stato di salute, potranno essere oggetto di diffusione.
La graduatoria approvata dagli organi competenti in esito alla selezione verrà diffusa mediante pubblicazione nelle forme previste dalle norme in materia e attraverso il sito internet dell’Azienda nel rispetto dei principi di pertinenza e non eccedenza.
Nell’ambito del procedimento verranno trattati solo i dati sensibili e giudiziari indispensabili per lo svolgimento delle attività istituzionali.
L’interessato potrà esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D. Lgs.196/03 ed in particolare ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, dell’origine dei dati personali, delle modalità del trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici, nonché l’aggiornamento, la rettificazione ovvero quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati.
L’interessato ha inoltre diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge; nonché di opporsi, in tutto o in parte, per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta.
Articolo 13
Norme finali
La presentazione della domanda di partecipazione alla selezione vale come accettazione di tutte le condizioni previste dal presente avviso e dal Regolamento sulle modalità di assunzione all’impiego presso l’Azienda Pubblica di Servizi alla Persona “Opera Pia Leopoldo e Giovanni Vanni”.
L’Azienda ha facoltà di prorogare, con provvedimento motivato, il termine per la scadenza dell’Avviso o di riaprire il termine stesso. Inoltre l’Azienda si riserva, se necessario e con provvedimento motivato, di modificare, revocare o annullare il presente avviso.
L’Azienda si riserva altresì di non procedere all’espletamento della selezione o all’assunzione del vincitore qualora intercorrano normative che precludano tale possibilità o in qualsiasi altro caso giustificato e motivato.
Per quanto non espressamente disciplinato dal avviso di selezione si deve fare riferimento alle leggi vigenti in materia di accesso agli impieghi civili delle Amministrazioni Pubbliche ed al “Regolamento sulle modalità di assunzione all’impiego presso l’Opera Pia Leopoldo e Giovanni Vanni – A.P.S.P.”, disposizioni sull’accesso al pubblico impiego e dal Sistema dei profili professionali dell’Azienda.
Avverso il presente avviso è ammesso ricorso al TAR della Toscana ovvero ricorso straordinario al Capo dello Stato nei termini, rispettivamente, di 60 e 120 giorni dalla sua pubblicazione.
Ogni altra informazione relativa alla selezione in oggetto, copia dell’avviso e dei relativi allegati potrà essere richiesta all’Azienda Pubblica di Servizi alla Persona “Opera Pia Leopoldo e Giovanni Vanni”, Via Leopoldo Vanni, 23, 50023 Impruneta (FI) per iscritto via fax al n. 055/2311157 o agli indirizzi di posta elettronica seguenti: personale@operapiavanni.it direttore@operapiavanni.it - L’avviso e i relativi allegati sono altresì disponibili sul Sito Internet dell’Azienda www.operapiavanni.it, nella sezione Bandi e Concorsi, sottosezione Altri Bandi.
Il Direttore, Responsabile del Procedimento
Donetta Verniani