Concorso per 1 dirigente medico malattie apparato respiratorio (puglia) AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI BARI

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti 1
Fonte: DIR N. 67 del 25-09-2013
Sintesi: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI BARI Concorso (Scad. 11 ottobre 2013) Avviso pubblico per incarichi provvisori di Dirigente Medico disciplina Malattie dell’Apparato Respiratorio. IL DIRETTORE GENERALE In ...
Ente: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI BARI
Regione: PUGLIA
Provincia: BARI
Comune: BARI
Data di pubblicazione 27-09-2013
Data Scadenza bando 11-10-2013
Condividi

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI BARI

Concorso (Scad. 11 ottobre 2013)

Avviso pubblico per incarichi provvisori di Dirigente Medico disciplina Malattie dell’Apparato Respiratorio.


IL DIRETTORE GENERALE
In esecuzione della propria deliberazione n. 1680 del 1O settembre 2013, indice il presente Avviso Pubblico, per soli titoli, per la formulazione di graduatoria utilizzabile per il conferimento di incarichi a tempo determinato di Dirigente Medico - disciplina: Malattie dell’Apparato Respiratorio.
Le disposizioni per l’ammissione all’avviso e le modalità di espletamento del medesimo sono regolamentate dal D.P.R. 10.12.97 n. 483 e dalle disposizioni legislative ivi richiamate.
Il trattamento economico è quello previsto dal C.C.N.L. dell’Area Dirigenza Medica e Veterinaria.
In applicazione dell’art. 7, comma 1, del D.Lgs. 165/01 e s.m.i., è garantita parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro.
REQUISITI DI AMMISSIONE
Possono partecipare all’avviso coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti specifici e generali:
REQUISITI SPECIFICI
1. Laurea in Medicina e Chirurgia;
2. Specializzazione nella disciplina di Malattie dell’Apparato Respiratorio o discipline riconosciute equipollenti o affini, stabilite dai DD.MM. 30 e 31/01/1998 e successive modifiche ed integrazioni;
3. Iscrizione all’albo professionale dell’Ordine dei Medici, attestata secondo la vigente normativa. L’iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei Paesi dell’Unione europea, ove prevista, consente la partecipazione all’avviso, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio.
REQUISITI GENERALI
1) Cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea.
2) Idoneità specifica alla mansione ai sensi del D.Lgs. 81/08; l’accertamento è effettuato a cura dell’A.S.L., prima dell’immissione in servizio, fatta salva l’osservanza di disposizioni derogatorie.
3) Godimento dei diritti civili e politici;
4) Non avere riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione di rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione;
5) Non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero non essere stati dichiarati decaduti dall’impiego.
La partecipazione all’avviso non è soggetta a limiti di età, ex L. n. 127/97, fermi restando quelli previsti per il collocamento a riposo d’ufficio.
Tutti i requisiti prescritti ed i titoli, devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel presente bando per la presentazione della domanda di ammissione, ed il difetto anche di un solo requisito comporta l’esclusione.
Non possono accedere agli impieghi coloro che sono stati interdetti dai pubblici uffici, coloro che sono stati esclusi dall’elettorato attivo, coloro che sono stati destituiti o dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione, coloro che sono stati dichiarati decaduti da un impiego presso una pubblica amministrazione a seguito dell’accertamento che l’impiego stesso è stato conseguito mediante la produzione dl documenti falsi o viziati da invalidità non sanabili o con dichiarazioni mendaci.
MODALITA’ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
Le domande di partecipazione all’Avviso, redatte in carta semplice, indirizzate al DIRETTORE GENERALE - ASL BA - Lungomare Starita, 6 - 70132 Bari, devono essere inoltrate per posta a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento, entro il 15° giorno successivo a quello della data di pubblicazione del presente bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia.
La data di spedizione è comprovata dal timbro dell’Ufficio Postale accettante. Il termine per la presentazione della domanda, ove cada in giorno festivo, sarà prorogato di diritto al giorno seguente non festivo.
Inoltre in applicazione della L. 150/2009 e con le modalità di cui alla circolare del Dip. Funzione Pubblica n. 12/2010, la domanda di partecipazione all’Avviso pubblico e la relativa documentazione può essere inviata, entro e non oltre il 15° giorno successivo a quello della data di pubblicazione del presente bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: protocollo.aslbari@pec.rupar.puglia.it,
La validità dell’istanza è subordinata all’utilizzo da parte del candidato di una casella di posta elettronica certificata (PEC) esclusivamente personale pena esclusione, non sarà pertanto ritenuta ammissibile la domanda inviata da casella di posta elettronica semplice/ordinaria.
L’invio deve avvenire in un’unica spedizione, (non superiore a 20MB) con i seguenti allegati solo in formato PDF:
- domanda
- elenco dei documenti
- cartella (zippata) con tutta la documentazione
La validità della trasmissione e ricezione del messaggio di posta elettronica certificata è attestata, rispettivamente, dalla ricevuta di accettazione e dalla ricevuta di avvenuta consegna. Le istanze e le dichiarazioni inviate per via telematica sono valide se effettuate secondo quanto previsto dal D.L.gvo 235/10 (codice dell’Amministrazione digitale), anche se indirizzata alla PEC del protocollo Aziendale.
E’ esclusa ogni altra forma di presentazione o di trasmissione della domanda.
Si rende noto che, le domande inviate prima della pubblicazione del presente bando nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia e quelle inviate dopo la scadenza del suddetto termine, non saranno prese in considerazione;
Nella domanda di ammissione, datata e firmata, redatta secondo lo schema esemplificativo allegato, sotto forma di autocertificazione, l’aspirante deve dichiarare sotto la propria responsabilità, ai sensi degli artt. 46 e 47 D.P.R. n. 445/00, e s.m.i., consapevole delle sanzioni penali previste dall’art. 76 D.P.R. n. 445/00, e s.m.i., nel caso di mendaci dichiarazioni, falsità negli atti, uso o esibizione di atti falsi o contenenti dati non più rispondenti a verità, nonché della decadenza dai benefici conseguenti al provvedimento eventualmente emanato sulla base della dichiarazione non veritiera, qualora dal controllo effettuato emerga la non veridicità del contenuto di taluna, quanto segue:
1. cognome e nome, data e luogo di nascita, codice fiscale, residenza;
2. procedura a cui intende partecipare;
3. possesso della cittadinanza italiana, ovvero requisiti sostitutivi di cui all’art. 38 D.Lgs. n. 165/01, e s.m.i.;
4. Comune d’iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
5. titoli di studio posseduti e requisiti specifici di ammissione (laurea - specializzazione - Abilitazione all’esercizio della professione - iscrizione Ordine);
6. di godere dei diritti civili e politici;
7. Non avere riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione di rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione;
8. posizione nei riguardi degli obblighi militari (per i soggetti nati entro il 31/12/1985);
9. servizi prestati come dipendente presso PP. AA., nonché eventuali cause di risoluzione dei precedenti rapporti di pubblico impiego, ovvero di non aver mai prestato servizio presso pubbliche amministrazioni;
10. di non essere stato destituito o dispensato o licenziato dall’impiego presso una pubblica amministrazione e di non essere stato dichiarato decaduto dall’impiego presso una pubblica amministrazione per averlo conseguito mediante produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabili, ovvero di essere cessato dal servizio presso una pubblica amministrazione per il seguente motivo ……………………;
11. di accettare le condizioni fissate dal bando;
12. consenso, ai sensi del D.Lgs. n. 196/03, alla A.S.L. BA al trattamento dei dati personali forniti, finalizzato agli adempimenti connessi all’espletamento della procedura concorsuale;
13. domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essere fatta ogni necessaria comunicazione, completo di n. di codice di avviamento postale, di n. telefonico (anche cellulare) e indirizzo e-mail. In caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, la residenza di cui al punto l). L’aspirante è obbligato a comunicare per iscritto eventuali variazioni d’indirizzo;
14. data e firma in calce in originale. La sottoscrizione non è soggetta ad autenticazione, ai sensi dell’art. 39, comma 1, del DPR 28/12/2000 n. 445.
La domanda deve essere datata e sottoscritta dal candidato; la mancata sottoscrizione determina l’esclusione dall’avviso. Costituisce, altresì, motivo di esclusione la titolarità di rapporto di impiego a tempo indeterminato con questa A.S.L. nella medesima posizione funzionale e disciplina oggetto dell’avviso.
Non è ammesso alcun riferimento a documentazione esibita per la partecipazione a precedenti avvisi pubblici o comunque esistente agli atti di questa Amministrazione.
Si rammenta che le dichiarazioni mendaci, le falsità negli atti e l’uso di atti falsi sono puniti ai sensi del codice penale e delle norme speciali in materia.
L’Azienda non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatte indicazioni del recapito da parte del concorrente, oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA
Alla domanda, i partecipanti dovranno allegare:
1. i documenti attestanti i requisiti specifici di ammissione;
2. ogni certificazione che riterranno opportuno presentare nel proprio interesse ai fini della loro valutazione, tra cui: titoli di carriera, accademici e di studio, titoli scientifici, partecipazione a congressi, convegni o seminari, incarichi di insegnamento conferiti da enti pubblici ecc.;
3. curriculum formativo e professionale, redatto in carta semplice, datato, firmato, debitamente documentato e autocertificato nei modi di legge. Il curriculum formativo e professionale, qualora non reso con finalità di autocertificazione o non formalmente documentato, ha unicamente uno scopo informativo e, pertanto, non produce attribuzione di alcun punteggio;
4. copia fotostatica di documento di riconoscimento in corso di validità;
5. elenco, datato e firmato, dei documenti e dei titoli presentati.
La succitata documentazione potrà essere prodotta in originale o in copia legale o autenticata ai sensi di legge, ovvero autocertificata mediante dichiarazione sostitutiva resa ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. n. 445/2000 ovvero in fotocopia corredata da una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà che dichiari la conformità della copia originale resa ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. n. 445/2000 e dalla fotocopia di un proprio documento di riconoscimento di identità valido, pena la non valutazione.
I lavori scientifici (articoli, comunicazioni, abstracts, poster, ecc.), che devono essere aditi a stampa, devono essere necessariamente prodotti nel testo integrale in originale o in copia autenticata ai sensi di legge, ovvero in semplice copia fotostatica tratta dagli originali pubblicati dichiarata conforme all’originale dal candidato. Se solo dichiarati non saranno valutati.
Di tali lavori deve essere prodotto elenco dettagliato, con numerazione progressiva in relazione al corrispondente documento e con indicazione della relativa forma originale o autenticata.
Si precisa che per quanto attiene ai titoli per la cui valutazione di merito è necessaria la conoscenza dl determinati elementi essenziali, gli stessi, qualora genericamente indicati o resi in forma di autocertificazione carente di elementi conoscitivi essenziali per la valutazione, non saranno presi in considerazione.
L’Amministrazione è tenuta ad effettuare idonei controlli sulla veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive ricevute e si precisa che, oltre la decadenza dai benefici eventualmente conseguiti dall’interessato, sulla base di dichiarazione non veritiera, sono applicabili le sanzioni penali previste per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, ai sensi della L. n. 183/2011.
AMMISSIONE DEI CANDIDATI
L’ammissibilità, ovvero la non ammissibilità dei candidati alla procedura oggetto del presente avviso, è deliberata con provvedimento motivato dal Direttore Generale dell’Azienda.
MODALITÀ DI ESPLETAMENTO DELLA SELEZIONE
Una Commissione di esperti nella materia, nominata dal Direttore Generale, valuterà i titoli attribuendo ad essi il relativo punteggio previsto dal D.P.R. 483/97.
Il punteggio massimo attribuibile è di punti 20, cosi ripartiti:
- Titoli di Carriera Punti 10
- Titoli Accademici e di Studio Punti 3
- Pubblicazioni e Titoli Scientifici Punti 3
- Curriculum Formativo e Professionale Punti 4
GRADUATORIA
La Commissione Esaminatrice formulerà la graduatoria finale di merito dei candidati idonei sulla base della valutazione dei titoli e del curriculum presentato da ciascun candidato.
La graduatoria finale di merito sarà formulata secondo l’ordine dei punteggi ottenuti dai candidati.
Se due o più candidati ottengono, a conclusione delle operazioni di valutazione dei titoli, pari punteggio, sarà preferito il candidato più giovane di età, come disposto dalla legge.
All’approvazione della graduatoria dei candidati dichiarati idonei provvede, riconosciuta la regolarità degli atti, con propria deliberazione il Direttore Generale.
CONFERIMENTO DELL’INCARICO
Il Direttore Generale procederà al conferimento degli incarichi seguendo l’ordine della graduatoria mediante stipula del contratto individuale di lavoro a tempo determinato nel quale saranno previste le modalità e condizioni che regoleranno il rapporto di lavoro e indicata la data di presa servizio, previa presentazione, entro 30 gg., della documentazione prevista. Gli effetti economici decorrono dalla data di effettiva presa di servizio.
Scaduto inutilmente il termine assegnato per la sottoscrizione del contratto, l’Azienda comunica di non dar luogo allo stesso. L’incaricato che, senza giustificato motivo, non assumerà servizio nel termine stabilito dall’amministrazione sarà dichiarato decaduto dall’incarico.
E’ in ogni modo condizione risolutiva del contratto in qualsiasi momento senza obbligo di preavviso, la presentazione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
RAPPORTO DI LAVORO
Il contratto a tempo determinato stipulato pone in essere un rapporto di lavoro subordinato ed esclusivo.
Il rapporto di lavoro avrà durata conforme alle esigenze aziendali.
Il trattamento giuridico ed economico è determinato sulla base dei criteri stabiliti nei contratti collettivi della dirigenza del S.S.N. - Area Dirigenza Medica e Veterinaria.
Con l’accettazione dell’incarico e la firma del contratto vengono implicitamente accettate, da parte dei vincitori, tutte le norme che disciplinano e disciplineranno lo stato giuridico ed economico del personale dirigenziale del S.S.N.
TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
Ai sensi dell’art. 13, comma I, del D.Lgs 30.6.2003, n. 196, i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso l’Azienda ASL BA - Ufficio Concorsi - Lungomare Starita, 6 - 70132 BARI, per le finalità di gestione della selezione e saranno trattati presso una banca dati automatizzata anche successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro, per le finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo.
L’interessato gode dei diritti di cui al titolo II parte I del D.Lgs 196/03.
Il trattamento dei dati personali forniti dai candidati sarà effettuato nel rispetto dei principi di cui all’art. 18, capo II del D.Lgs 196/03.
NORME FINALI
La partecipazione all’avviso comporta l’accettazione, senza riserve, di tutte le prescrizioni e precisazioni del presente bando, nonché di quelle che disciplinano o disciplineranno lo stato giuridico ed economico del personale delle AA.SS.LL.
L’Amministrazione si riserva la facoltà di modificare, prorogare, sospendere o revocare il presente avviso, o parte di esso, qualora ne rilevasse la necessità o l’opportunità per ragioni di pubblico interesse.
Per informazioni o per richiedere copia del presente bando di avviso, gli interessati potranno rivolgersi all’Azienda ASL BA ­Area Gestione Risorse Umane - Ufficio Concorsi - Lungomare Starita, 6 - 70132 BARI- tel. 080/5842377 - 2296 -2312 - 2582, oppure potranno consultare il sito Internet: www.asl.bari.it - sezione concorsi -.
PUBBLICITÀ
Il Presente Avviso è pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia e sul sito web dell’ASL BA, quale allegato al provvedimento deliberativo.
Il Direttore Generale ASL BA
Angelo Domenico Colasanto