Concorso per 40 dottori di ricerca (campania) UNIVERSITA' DEL SANNIO DI BENEVENTO

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti 40
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 16 del 26-02-2013
Sintesi: UNIVERSITA' DEL SANNIO DI BENEVENTO concorso (Scad. 28 marzo 2013) Bando di concorso per l'ammissione ai corsi di dottorato di ricerca del XXVIII ciclo, del II ciclo e del V ciclo, nuova serie ...
Ente: UNIVERSITA' DEL SANNIO DI BENEVENTO
Regione: CAMPANIA
Provincia: BENEVENTO
Comune: BENEVENTO
Data di pubblicazione 26-02-2013
Data Scadenza bando 28-03-2013
Condividi

UNIVERSITA' DEL SANNIO DI BENEVENTO

concorso (Scad. 28 marzo 2013)

Bando di concorso per l'ammissione ai corsi di dottorato di ricerca del XXVIII ciclo, del II ciclo e del V ciclo, nuova serie


 
 
                             IL RETTORE 
 
    Visto lo  Statuto  della  Universita'  degli  Studi  del  Sannio,
emanato  con  decreto  rettorale  del  13  giugno  2012,  n.  781,  e
pubblicato nel Supplemento Ordinario alla  Gazzetta  Ufficiale  della
Repubblica italiana, serie generale, del 3 luglio 2012, n.  153,  ed,
in particolare, gli articoli 28, 32, 34 e 36; 
    Viste le deliberazioni con le quali il  Senato  Accademico  e  il
Consiglio di Amministrazione, rispettivamente, nelle  sedute  del  13
giugno 2011 e del 14 settembre 2011, hanno prorogato  il  termine  di
scadenza  di  alcuni  organi  monocratici  e   collegiali,   ed,   in
particolare,  il  termine  di  scadenza  del   rapporto   di   lavoro
dell'attuale  Direttore  Amministrativo,  fino  all'insediamento  dei
nuovi organi accademici previsti dall'art. 2, comma 1, della legge 30
dicembre 2010, n. 240 e dal nuovo Statuto, come innanzi richiamato; 
    Visto il Regolamento di Ateneo per l'Amministrazione, la  Finanza
e la Contabilita', emanato dall'Universita' degli  Studi  di  Salerno
con decreto rettorale del 24 novembre 1994, numero  5135  e  recepito
dall'Universita'  degli  Studi  del  Sannio,  ai  sensi  del  decreto
ministeriale del 29 dicembre 1997, numero 1524, con decreto rettorale
del 23 gennaio 1998, numero 2 e, in particolare, gli articoli 8 e 88; 
    Visto il Regolamento Didattico di Ateneo, Parte Generale, emanato
con decreto rettorale del 31 maggio 2011, n. 660,  e  confermato  con
decreto rettorale del 28 novembre 2011, n. 1340  e,  in  particolare,
l'art. 7; 
    Visto l'art.  4  della  legge  del  3  luglio  1998,  n.  210,  e
successive modifiche e integrazioni, che demanda alle Universita'  il
compito di disciplinare, con proprio Regolamento, la istituzione  dei
Corsi di Dottorato, le modalita' di accesso e  di  conseguimento  del
titolo, gli obiettivi formativi ed il relativo programma di studi, la
durata,  gli  importi  e  le  modalita'  di  versamento  di  tasse  e
contributi per la iscrizione ai Corsi, l'importo e  le  modalita'  di
conferimento delle borse di studio, nonche' la stipula, a  tal  fine,
di convenzioni con soggetti pubblici e privati; 
    Visto il decreto del Ministero della universita' e della  ricerca
scientifica e tecnologica del 30 aprile 1999, n.  224,  e  successive
modifiche  e  integrazioni,  con  il  quale  e'  stato   emanato   il
Regolamento ministeriale in materia  di  Dottorati  di  Ricerca,  che
stabilisce i criteri generali, i requisiti di idoneita' delle sedi  e
le  relative  procedure  di  valutazione,  definisce  gli   obiettivi
formativi e i programmi  di  studio  e  disciplina  le  modalita'  di
accesso, la durata dei Corsi, le borse di studio e i  contributi  per
la istituzione e il funzionamento dei Dottorati di Ricerca; 
    Visto  il  decreto  rettorale  del  22  novembre  1999,  n.  724,
modificato con decreto rettorale del 23 dicembre 1999, n. 807, con il
quale e' stato emanato, in attuazione  delle  disposizioni  normative
contenute nell'art. 4 della legge  del  3  luglio  1998,  n.  210,  e
successive modifiche e integrazioni, e nel decreto  ministeriale  del
30 aprile 1999, n. 224, e successive  modifiche  e  integrazioni,  il
«Regolamento di Ateneo per la Istituzione  e  la  Organizzazione  dei
Corsi di Dottorato di Ricerca»; 
    Visto in particolare, l'art.  7  del  predetto  Regolamento,  che
disciplina il conferimento delle borse di studio e il pagamento delle
tasse e dei contributi per la iscrizione ai  Corsi  di  Dottorato  di
Ricerca con sede amministrativa presso la Universita' degli Studi del
Sannio; 
    Visto il decreto rettorale del 21 gennaio 2009, n. 56, ratificato
dal Consiglio di Amministrazione, nella seduta del 24 febbraio  2009,
con il quale e' stato approvato il «Sistema  di  contribuzione  delle
tasse e dei contributi universitari  a  carico  dei  dottorandi»,  in
vigore a decorrere dall'anno accademico 2008-2009; 
    Visto l'art. 4 della legge del  2  dicembre  1991,  n.  390,  che
disciplina la «...uniformita' di trattamento in  materia  di  diritto
agli studi universitari...»; 
    Visto il decreto ministeriale del 18 giugno 2008, che ha definito
l'importo annuale lordo delle borse di studio per l'accesso e per  la
frequenza ai Corsi di Dottorato di Ricerca; 
    Visto il decreto rettorale del 21 gennaio 2009, n. 56, ratificato
dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 24  febbraio  2009,
con il quale e' stato disposto che i dottorandi che non hanno diritto
alla borsa di studio sono tenuti a versare annualmente le tasse  e  i
contributi previsti per  la  iscrizione  ai  Corsi  di  Dottorato  di
Ricerca, secondo gli importi riportati nel seguente prospetto.
    Considerato che, per ciascun Corso di Dottorato  di  Ricerca,  e'
previsto un  solo  esonero  dal  pagamento  di  tasse  e  contributi,
riservato al candidato, senza borsa  di  studio,  che  sia  utilmente
collocato nella graduatoria finale di merito; 
    Considerato che l'esonero dal pagamento di tasse e contributi per
la  iscrizione  ai  Corsi  di  dottorato  di  ricerca  e'   previsto,
annualmente, dal rettore con proprio decreto; 
    Visto il decreto legislativo  del  29  marzo  2012,  n.  68,  che
disciplina la «Revisione della normativa di principio in  materia  di
diritto allo studio e  di  valorizzazione  dei  collegi  universitari
legalmente  riconosciuti,  in  attuazione   della   delega   prevista
dall'art. 5, comma 1, lettere a), secondo periodo, e d), della  legge
del 30 dicembre 2010, n. 240,  e  secondo  i  principi  e  i  criteri
direttivi stabiliti al  comma  3,  lettera  f),  e  al  comma  6...»,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana in data
31 maggio 2012, con il numero 126; 
    Visto in particolare, l'art. 18, comma 8, del decreto legislativo
innanzi richiamato, il quale  stabilisce  che  «...le  Regioni  e  le
Province autonome rideterminano l'importo della tassa per il  diritto
allo studio...»; 
    Vista la nota del 27 luglio 2012, numero  di  protocollo  561445,
registrata nel protocollo generale di ateneo in data  3  agosto  2012
con il numero progressivo 8437, con la quale il Dirigente del settore
ricerca scientifica della Regione Campania ha comunicato  che  «...il
nuovo importo della tassa regionale e' pari ad € 140,00...»; 
    Visto il decreto-legge del 9 maggio 2003, n. 105, convertito, con
modificazioni, dalla legge dell'11 luglio 2003, n. 170; 
    Visto il decreto ministeriale del 23 ottobre 2003, n. 198, con il
quale e' stato istituito il «Fondo per il sostegno dei giovani e  per
favorire la mobilita' degli studenti»; 
    Visto in particolare, l'art. 3 del decreto  ministeriale  del  23
ottobre  2003,  n.  198,  che  prevede   la   «...assegnazione   alle
istituzioni universitarie dell'importo  complessivo  di  ventiquattro
milioni e mezzo di euro per il potenziamento e/o la istituzione,  nel
rispetto dei requisiti di cui all'art. 2 del decreto ministeriale  30
aprile 1999, n. 224, di corsi di dottorato di ricerca finalizzati  ad
attivita'  di  studio  afferenti  ai  seguenti  ambiti  di   indagine
prioritari contemplati dalle linee guida per la politica  scientifica
e  tecnologica  approvata  dal  Comitato  Interministeriale  per   la
Programmazione Economica: 
      Biotecnologie; 
      Processi chimici innovativi; 
      Informatica avanzata multimediale e distribuita; 
      Microelettronica e sensoristica intelligente; 
      Tecnologie innovative per la tutela dell'ambiente; 
      Laser optoelettronica; 
      Tecnologie biomedicali e farmaceutiche; 
      Micro e nano tecnologie; 
      Nuovi Materiali strutturali e funzionali; 
      Elettronica, sistemi di attuazione e di controllo e reti; 
      Robotica, biomeccanica, sistemi avanzati di progettazione; 
      Tecnologie energetiche innovative...»; 
    Considerato che analogo stanziamento e' stato previsto anche  dal
decreto ministeriale del 9 agosto 2004, n. 263; 
    Considerato altresi', che l'art. 1 del decreto  ministeriale  del
18 luglio 2005, nell'ambito del «Programma  Nazionale  della  Ricerca
2005-2007»,  approvato  dal   Comitato   Interministeriale   per   la
Programmazione Economica nella seduta del 18 marzo 2005, indica,  tra
le fondamentali linee di azione, i «...grandi programmi strategici di
seguito specificati: 
      1) la salute dell'uomo (studio e trattamento dei tumori e delle
malattie degenerative con nuovi approcci  derivati  dalla  conoscenza
del genoma umano); 
      2) il rilancio della industria farmaceutica anche attraverso la
chimica  fine  dei   composti   naturali   per   nuove   applicazioni
diagnostiche e nuovi principi attivi; 
      3) le nuove applicazione della industria biomedicale; 
      4) i sistemi avanzati di manifattura con impatto non solo della
industria  delle   macchine   utensili,   ma   anche   dei   comparti
manifatturieri del «made in italy» (tessile, abbigliamento, meccanica
strumentale); 
      5) il potenziamento e lo sviluppo della industria  motoristica,
incluse le due ruote con motori a basso consumo  e  a  basso  impatto
ambientale; 
      6) la cantieristica, la aeronautica,  la  elicotteristica,  con
elevata capacita' di penetrazione nei mercati esteri; 
      7)  i  materiali  avanzati  (in   particolare   ceramici)   per
applicazioni strutturali; 
      8) i sistemi di telecomunicazione  innovativi  a  larga  banda,
anche con impiego di satelliti per utenze differenziate in materia di
sicurezza, prevenzione e intervento in caso di catastrofi naturali; 
      9) la valorizzazione dei prodotti tipici dell'agroalimentare  e
della   sicurezza   alimentare   attraverso    nuovi    sistemi    di
caratterizzazione e garanzia della qualita'; 
      10) i trasporti e la logistica avanzata,  la  infomobilita'  di
persone e merci; 
      11)   la   «information   communication   technology»   e    la
componentistica elettronica; 
      12)   il   risparmio   energetico   e    la    microgenerazione
distribuita...»; 
    Visto il decreto ministeriale del 3 novembre 2005,  n.  492,  che
ha, peraltro, modificato i decreti ministeriali del 23 ottobre  2003,
n. 198, e del 9 agosto 2004, n. 264, precisando  che  gli  «...ambiti
prioritari contemplati dalle linee guida per la politica  scientifica
e  tecnologica  approvata  dal  Comitato  Interministeriale  per   la
Programmazione Economica sono stati sostituiti dai  grandi  programmi
strategici individuati dall'art. 1 del decreto  ministeriale  del  18
luglio 2005...»; 
    Considerato che,  successivamente  alla  entrata  in  vigore  del
decreto ministeriale del 3 novembre 2005, n. 492, ogni anno e'  stato
previsto uno stanziamento da destinare al conferimento  di  borse  di
studio aggiuntive per  l'accesso  e  la  frequenza  di  «...corsi  di
dottorato  di  ricerca  afferenti  ai  grandi  programmi   strategici
individuati dall'art.  1  del  decreto  ministeriale  del  18  luglio
2005...»; 
    Vista la nota del  28  ottobre  2011,  n.  2453,  registrata  nel
protocollo generale di ateneo in data 14 novembre 2011 con il  numero
progressivo 11158, con la quale il Dipartimento per  la  universita',
la alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la  ricerca,
Direzione generale per la universita', lo studente e il diritto  allo
studio  universitario,  del   Ministero   della   istruzione,   della
universita' e della ricerca ha comunicato, tra l'altro, che: 
      per «...l'anno 2011, nell'ambito del "Fondo per il Sostegno dei
Giovani", e' stato previsto il finanziamento di borse aggiuntive  per
i corsi di dottorato di ricerca, oltre la quota di sette  milioni  di
euro riservata al fondo per il finanziamento delle  borse  di  studio
post- laurea, per un importo complessivo di € 22.289,379...»; 
      il finanziamento e' destinato alle «...proposte di dottorato di
ricerca afferenti ai grandi programmi strategici di  cui  all'art.  1
del decreto ministeriale del 18 luglio 2005...»; 
    Considerato  che,  al   fine   di   accedere   al   finanziamento
ministeriale innanzi specificato, con nota rettorale del 1°  dicembre
2011,  numero  di  protocollo  11932,   sono   state   trasmesse   al
Dipartimento  per  la  universita',  la  alta  formazione  artistica,
musicale e coreutica e per la  ricerca,  Direzione  generale  per  la
universita', lo studente e il diritto allo studio universitario,  del
Ministero della istruzione, della universita'  e  della  ricerca,  le
proposte presentate  dai  Coordinatori  dei  Corsi  di  Dottorato  di
Ricerca con sede amministrativa presso la Universita' degli Studi del
Sannio, come di seguito specificati: 
      Bioinformatica; 
      Ingegneria della Informazione; 
      I problemi civilistici della persona, afferente alla Scuola  di
Dottorato Internazionale in «Persona, Mercato ed Istituzioni»; 
      Scienze della Terra e della Vita; 
    Vista la nota del 16 febbraio 2012,  numero  di  protocollo  339,
registrata nel protocollo generale di ateneo in data 17 febbraio 2012
con il numero progressivo 1349, con la quale il Dipartimento  per  la
universita', la alta formazione artistica, musicale e coreutica e per
la ricerca, Direzione generale per la universita', lo studente  e  il
diritto allo studio universitario, del  Ministero  della  istruzione,
della universita' e della ricerca ha fatto presente che, con «...nota
dirigenziale del 15 dicembre 2011,  numero  di  protocollo  2852,  e'
stato comunicato che alla Universita' degli Studi del Sannio e' stato
assegnato, per il finanziamento di borse aggiuntive per  i  Corsi  di
Dottorato di Ricerca, l'importo di € 95.469,30...»; 
    Considerato pertanto, che relativamente all'Esercizio Finanziario
2011, alla Universita' degli Studi del Sannio sono  state  assegnate,
per i Corsi di Dottorato di Ricerca, le seguenti borse di studio.
    Vista la nota del 18 gennaio 2013, trasmessa  a  mezzo  di  posta
elettronica  e  registrata  nel  protocollo  e-mail  della  Direzione
Amministrativa in data 18 gennaio 2013 con il numero progressivo  71,
con la  quale  il  Professore  Vittorio  Colantuoni,  inquadrato  nel
Settore   Concorsuale   05/E2    "Biologia    Molecolare",    Settore
Scientifico-Disciplinare BIO/11 "Biologia Molecolare" e  in  servizio
presso la Facolta' di Scienze Matematiche,  Fisiche  e  Naturali,  ha
trasmesso, nella sua qualita' di Coordinatore del Corso di  Dottorato
di Ricerca in "Bioinformatica", la deliberazione assunta nella seduta
del 22 gennaio 2013,  con  la  quale  il  Collegio  dei  Docenti  del
predetto Corso di Dottorato di Ricerca ha chiesto di "...inserire nel
bando di quest'anno la borsa di studio...", finanziata nell'Esercizio
Finanziario 2010, con i fondi previsti dal decreto  ministeriale  del
23 ottobre 2003, n. 198 e dai decreti ministeriali del 9 agosto 2004,
n. 263 e del 3 novembre 2005, n. 492, per ricerche  nel  campo  della
«... Salute dell'uomo (studio e trattamento dei tumori delle malattie
degenerative con nuovi approcci derivati dalla conoscenza del  genoma
umano)...»; 
    Accertato altresi', che la borsa di studio innanzi richiamata non
e'  stata  utilizzata  nel  Corso  di   Dottorato   di   Ricerca   in
"Bioinformatica", IV Ciclo, Nuova Serie; 
    Vista la nota del 31  ottobre  2012,  registrata  nel  protocollo
generale di ateneo in data 31 ottobre 2012 con il numero  progressivo
11769, con la quale il Gruppo di Aziende, denominate "OHB System AG",
"OHB  CGS   Societa'   per   Azioni",   "Intelligentia   Societa'   a
Responsabilita' Limitata", con sede legale in  Brema  (Germania),  ha
manifestato lo "...interesse a finanziare una borsa di studio per  il
prossimo programma di Dottorato in Ingegneria della Informazione..."; 
    Vista la deliberazione del 29 aprile 2011, n. 182, con  la  quale
la  Giunta  della  Regione  Campania,  nell'ambito   del   "Programma
Operativo  della  Regione  Campania"  per  la   realizzazione   degli
interventi  comunitari  previsti  dal  "Fondo  Sociale  Europeo"  nel
periodo 2007-2013,  ha  destinato  uno  stanziamento  complessivo  di
€ 8.500.000,00  per  la  attivazione  di  "Dottorati  di  Ricerca  in
Azienda", cosi' articolato: 
      Asse IV "Capitale Umano",  Obiettivo  Operativo  l)  4,  Azioni
finalizzate a "Sostenere l'orientamento dei giovani verso la  ricerca
e la scienza": € 4.500.000,00; 
      Asse IV "Capitale Umano", Obiettivo  Operativo  i2)  1,  Azioni
finalizzate a "Favorire il processo di  costruzione  di  una  offerta
formativa iniziale, professionale universitaria e  post-universitaria
di qualita', basata sul ciclo  di  vita  dei  soggetti  attenta  alla
alternanza   e    a    favorire    l'apprendimento    specialistico":
€ 4.000.000,00; 
    Visto il  decreto  dirigenziale  del  4  ottobre  2011,  n.  181,
emanato, in attuazione della deliberazione  della  Giunta  Regionale,
come  innanzi  richiamata,  dalla  Area  Generale  di   Coordinamento
"Ricerca Scientifica, Sistemi  Informativi  e  Informatica",  Settore
"Ricerca Scientifica, Statistica, Controllo di Gestione,  Avanzamento
dei Progetti", della Regione Campania  e  pubblicato  nel  Bollettino
Ufficiale della Regione Campania del 10 ottobre 2011, n. 64,  con  il
quale e' stato approvato lo «Avviso pubblico rivolto agli Atenei  con
sede  in  Campania  e  destinato   a   giovani   campani,   tipologia
progettuale: Dottorati di Ricerca in Azienda», che  definisce  "...le
modalita' e i termini di presentazione,  nonche'  i  contenuti  ed  i
criteri di ammissibilita' e di valutazione di idee progettuali per la
attivazione di Dottorati di Ricerca in Azienda,  rivolti  a  laureati
nati e/o residenti in Campania..."; 
    Visto lo  «Avviso  pubblico  rivolto  agli  Atenei  con  sede  in
Campania  e  destinato  a  giovani  campani,  tipologia  progettuale:
Dottorati di Ricerca in Azienda», pubblicato nel Bollettino Ufficiale
della Regione Campania del 10 ottobre 2011, n. 64; 
    Vista la nota rettorale, registrata nel  protocollo  generale  di
ateneo in data 23 novembre 2011 con il numero progressivo 11677,  con
la quale e' stato richiesto, per i progetti specificati nel prospetto
di seguito riportato, un finanziamento complessivo di  € 1.176.000,00
a valere sullo stanziamento che la  Giunta  della  Regione  Campania,
nell'ambito del "Programma Operativo della Regione Campania"  per  la
realizzazione degli interventi comunitari previsti dal "Fondo Sociale
Europeo" nel periodo 2007-2013, Asse IV "Capitale  Umano",  Obiettivo
Operativo i2) 1,  Azioni  finalizzate  a  "Favorire  il  processo  di
costruzione  di  una  offerta   formativa   iniziale,   professionale
universitaria e post-universitaria di qualita', basata sul  ciclo  di
vita  dei   soggetti   attenta   alla   alternanza   e   a   favorire
l'apprendimento specialistico", ha  destinato  alla  attivazione  dei
"Dottorati di Ricerca in Azienda".
    Visto il decreto dirigenziale del 19 giugno 2012, n. 130, emanato
dalla Area Generale di Coordinamento  "Ricerca  Scientifica,  Sistemi
Informativi e Informatica", Settore "Ricerca Scientifica, Statistica,
Controllo di  Gestione,  Avanzamento  dei  Progetti",  della  Regione
Campania e pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Campania
del 25 giugno 2012, n.  39,  con  il  quale  e'  stata  approvata  la
"...graduatoria  definitiva  delle  proposte  progettuali  ammesse  a
finanziamento, con  i  relativi  punteggi,  il  numero  di  borse  di
dottorato giudicate  congrue  e  pertinenti  ai  singoli  progetti  e
l'importo finanziabile per ciascuno di essi...",  per  un  "...valore
complessivo di € 8.153.512,67..."; 
    Considerato che, in particolare, alla Universita' degli Studi del
Sannio  e'   stato   concesso   un   finanziamento   complessivo   di
€ 538.453,00, cosi' articolato.
    Vista la delibera assunta dal Senato Accademico nella seduta  del
26 settembre 2012, con la quale e' stato, tra l'altro: 
      autorizzato   l'avvio   del   procedimento   preordinato   alla
istituzione e alla attivazione del nuovo ciclo dei Corsi di Dottorato
di Ricerca con sede amministrativa presso la Universita' degli  Studi
del Sannio, al fine di utilizzare  il  finanziamento  destinato  alla
"...attivazione dei  Dottorati  di  Ricerca  in  Azienda,  rivolti  a
laureati nati e/o residenti in  Campania,  e  al  conferimento  delle
relative  borse  di  studio...",  concesso  dalla  Regione   Campania
nell'ambito del "Programma Operativo della Regione Campania"  per  la
realizzazione degli interventi comunitari previsti dal "Fondo Sociale
Europeo" nel periodo 2007-2013, Asse IV "Capitale  Umano",  Obiettivo
Operativo i2) 1,  Azioni  finalizzate  a  "Favorire  il  processo  di
costruzione  di  una  offerta   formativa   iniziale,   professionale
universitaria e post-universitaria di qualita', basata sul  ciclo  di
vita  dei   soggetti   attenta   alla   alternanza   e   a   favorire
l'apprendimento  specialistico",  e   gli   eventuali   finanziamenti
destinati al conferimento di borse di studio aggiuntive per l'accesso
e la frequenza di "...corsi di  dottorato  di  ricerca  afferenti  ai
grandi programmi  strategici  individuati  dall'art.  1  del  decreto
ministeriale del 18 luglio 2005..."; 
      autorizzato il Rettore a porre in essere, successivamente  alla
ricezione delle proposte di istituzione e di attivazione dei predetti
Corsi di Dottorato di Ricerca, debitamente  istruite  e  regolarmente
approvate  dai  competenti  Consigli   di   Dipartimento,   ed   alla
acquisizione del parere del Nucleo di Valutazione  di  Ateneo,  tutti
gli atti connessi e conseguenti, ivi  compreso  il  provvedimento  di
attivazione del nuovo ciclo dei medesimi Corsi, di approvazione delle
relative proposte, di istituzione e  di  attivazione  dei  Corsi,  di
approvazione del bando di concorso per l'ammissione  ai  Corsi  e  di
autorizzazione della spesa, relativamente alle borse  di  studio  con
oneri a carico  del  bilancio  annuale  di  previsione  del  corrente
esercizio  finanziario,  previa  verifica  della  relativa  copertura
finanziaria; 
    Visto il decreto rettorale del 16 ottobre 2012, n. 1094,  con  il
quale e' stata autorizzata la stipula dell'Atto di Concessione tra la
Universita' degli Studi del Sannio  e  la  Regione  Campania  per  la
attivazione dei "Dottorati di Ricerca in  Azienda",  nell'ambito  del
"Programma Operativo della Regione  Campania"  per  la  realizzazione
degli interventi comunitari previsti dal "Fondo Sociale Europeo"  nel
periodo 2007-2013, Asse IV "Capitale Umano", Obiettivo Operativo  i2)
1, Azioni finalizzate a "Favorire il processo di costruzione  di  una
offerta   formativa   iniziale,   professionale    universitaria    e
post-universitaria di qualita', basata sul ciclo di vita dei soggetti
attenta alla alternanza e a favorire l'apprendimento specialistico"; 
    Considerato che l'Atto di Concessione tra  la  Universita'  degli
Studi del Sannio e la Regione Campania e' stato sottoscritto in  data
17 ottobre 2012; 
    Vista la nota rettorale del 10 ottobre 2012, numero di protocollo
10671, con la quale i Coordinatori dei Corsi di Dottorato di  Ricerca
con sede amministrativa presso la Universita' degli Studi del  Sannio
sono stati invitati a presentare le eventuali proposte di rinnovo dei
predetti Corsi; 
    Viste le proposte di rinnovo dei Corsi di  Dottorato  di  Ricerca
con sede amministrativa presso la Universita' degli Studi del Sannio,
come di seguito specificati: 
a) XXVIII Ciclo: 
    1)   Corso   di   Dottorato    di    Ricerca    in    "Ingegneria
dell'Informazione"; 
    2) Corso di Dottorato di Ricerca in "I problemi civilistici della
persona",  afferente  alla  Scuola  Internazionale  di  Dottorato  in
"Persona, Mercato e Istituzioni"; 
    3) Corso di Dottorato di Ricerca in "Scienze della Terra e  della
Vita"; 
b) V Ciclo, Nuova Serie: 
    1) Corso di Dottorato di Ricerca in "Bioinformatica"; 
c) II Ciclo, Nuova Serie: 
    1) Corso  di  Dottorato  di  Ricerca  in  "Management  and  Local
Development"; 
    Vista la nota del 27 novembre 2012, numero di  protocollo  12968,
con la quale la Direzione Amministrativa ha, tra  l'altro,  trasmesso
al Nucleo di Valutazione di Ateneo le proposte di rinnovo  dei  Corsi
di Dottorato di Ricerca, di durata triennale, con sede amministrativa
presso  la  Universita'  degli  Studi  del   Sannio,   come   innanzi
specificati, al fine di acquisire il necessario parere; 
    Vista la nota del 10 dicembre  2012,  registrata  nel  protocollo
generale di ateneo in data 12 dicembre 2012 con il numero progressivo
13472, con la quale il Presidente del Nucleo di Valutazione di Ateneo
ha comunicato che, nella riunione telematica del 6 dicembre 2012,  il
predetto Organo di  Controllo  ha  espresso  parere  favorevole  alla
approvazione delle proposte di rinnovo  dei  Corsi  di  Dottorato  di
Ricerca con sede amministrativa presso la Universita' degli Studi del
Sannio, come di seguito specificati: 
a) XXVIII Ciclo: 
    1)   Corso   di   Dottorato    di    Ricerca    in    "Ingegneria
dell'Informazione"; 
    2) Corso di Dottorato di Ricerca in "I problemi civilistici della
persona",  afferente  alla  Scuola  Internazionale  di  Dottorato  in
"Persona, Mercato e Istituzioni"; 
    3) Corso di Dottorato di Ricerca in "Scienze della Terra e  della
Vita"; 
b) V Ciclo, Nuova Serie: 
    1) Corso di Dottorato di Ricerca in "Bioinformatica"; 
c) II Ciclo, Nuova Serie: 
    1) Corso  di  Dottorato  di  Ricerca  in  "Management  and  Local
Development"; 
    Considerato che sono state complessivamente previste venti  borse
di studio per l'accesso e la frequenza  dei  Corsi  di  Dottorato  di
Ricerca con sede amministrativa presso la Universita' degli Studi del
Sannio, come di seguito specificate.
    Vista la legge del 7 agosto 1990, n. 241, e successive  modifiche
ed integrazioni; 
    Visto il decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196,  con  il
quale e' stato emanato il "Codice in materia di protezione  dei  dati
personali"; 
    Visto il "Regolamento per la disciplina del trattamento dei  dati
personali" della Universita' degli  Studi  del  Sannio,  emanato  con
Decreto Rettorale del 6 febbraio 2006, n. 88; 
    Vista la legge del 30 dicembre 2010, n. 240, che contiene  "Norme
in  materia  di  organizzazione  delle  universita',   di   personale
accademico e reclutamento, nonche' delega al Governo per  incentivare
la qualita' e  la  efficienza  del  sistema  universitario",  ed,  in
particolare l'art. 19,  che  modifica  la  disciplina  dei  Corsi  di
Dottorato di Ricerca; 
    Considerato peraltro, che,  a  tutt'oggi,  non  e'  stato  ancora
emanato  il  decreto  ministeriale  che  deve  dare  attuazione  alle
disposizioni normative contenute nell'art.  19  della  legge  del  30
dicembre 2010, n. 240; 
    Attese pertanto, la necessita' e la  urgenza  di  procedere  alla
emanazione del bando per la  ammissione  ai  Corsi  di  Dottorato  di
Ricerca con sede amministrativa presso la Universita' degli Studi del
Sannio, come innanzi specificati; 
    Attesa  altresi',  la  necessita'  di  prevedere   la   copertura
finanziaria delle borse di studio per l'accesso e  la  frequenza  dei
Corsi di Dottorato di Ricerca, come di seguito specificate.
    Visto l'art. 7 dell'Atto di Concessione tra la Universita'  degli
Studi del Sannio e la  Regione  Campania,  sottoscritto  in  data  17
ottobre  2012,  che  disciplina  le  modalita'  di   erogazione   del
finanziamento relativo alle borse di studio conferite nell'ambito del
progetto che prevede la attivazione dei Corsi di Dottorati di Ricerca
in Azienda, riservate ai laureati nati e/o residenti in Campania; 
    Considerato in particolare, che il medesimo articolo  stabilisce,
tra l'altro, che  "...il  pagamento  avverra'  in  quattro  soluzioni
corrispondenti a quattro stati di avanzamento pari almeno al 20%  del
finanziamento assegnato  e  puo'  essere  richiesto  con  un'apposita
istanza del  soggetto  beneficiario..."  e  che  "...l'erogazione  e'
subordinata alla verifica  della  regolarita'  della  rendicontazione
prodotta da  parte  del  Team  di  Obiettivo  operativo  preposto  ai
controlli di primo livello..."; 
    Attesa pertanto, la necessita' di  prevedere  la  copertura,  con
fondi  a  carico  del  bilancio  di  ateneo  e  a  mero   titolo   di
anticipazione,  delle  borse  di  studio  finanziate  dalla   Regione
Campania nell'ambito del progetto  che  prevede  la  attivazione  dei
Corsi di Dottorati di Ricerca in Azienda; 
    Considerato altresi', che le  risorse  finanziarie  impegnate,  a
mero titolo di  anticipazione,  per  le  predette  borse  di  studio,
saranno  recuperate,  di  volta  in   volta,   successivamente   alla
rendicontazione delle relative spese in conformita' a quanto previsto
dall'art. 7 dell'Atto di Concessione, come innanzi richiamato; 
    Considerato tra l'altro, che  e'  in  corso  la  stipula  di  una
Convenzione tra il Gruppo di Aziende,  denominate  "OHB  System  AG",
"OHB  CGS   Societa'   per   Azioni",   "Intelligentia   Societa'   a
Responsabilita' Limitata", con sede legale in Brema (Germania), e  la
Universita' degli Studi del Sannio, per la copertura  finanziaria  di
una borsa di studio destinata al Corso di  Dottorato  di  Ricerca  in
"Ingegneria della informazione", XXVIII Ciclo, di  durata  triennale,
con sede amministrativa presso la Universita' degli Studi del Sannio,
per un importo complessivo di € 48.477,00; 
    Visto  il  Bilancio  Annuale  di   Previsione   per   l'Esercizio
Finanziario 2013, approvato dal Consiglio  di  Amministrazione  nella
seduta del 19 dicembre 2012; 
    Considerato che i predetti finanziamenti non erano stati previsti
in sede di predisposizione del predetto Bilancio di Previsione; 
    Considerato che, al momento, non sono previste sedute  utili  del
Consiglio di Amministrazione, 
 
                              Decreta: 
 
 
                               Art. 1 
 
 
    E' autorizzato il rinnovo dei Corsi di Dottorato di  Ricerca  con
sede amministrativa presso la Universita' degli Studi del Sannio,  di
durata triennale, come di seguito specificati: 
a) XXVIII Ciclo: 
    1)  Corso  di  Dottorato  di   Ricerca   in   "Ingegneria   della
Informazione"; 
    2) Corso di Dottorato di Ricerca in "I problemi civilistici della
persona",  afferente  alla  Scuola  Internazionale  di  Dottorato  in
"Persona, Mercato e Istituzioni"; 
    3) Corso di Dottorato di Ricerca in "Scienze della Terra e  della
Vita"; 
b) IV Ciclo, Nuova Serie: 
    1) Corso di Dottorato di Ricerca in "Bioinformatica"; 
c) II Ciclo, Nuova Serie: 
    1) Corso  di  Dottorato  di  Ricerca  in  "Management  and  Local
Development". 
                               Art. 2 
 
 
    E'  autorizzata  la  attivazione   presso   i   Dipartimenti   di
Ingegneria, di Studi dei Sistemi Economici, Giuridici e Sociali e  di
Scienze per la Biologia, la  Geologia  e  l'Ambiente,  dei  Corsi  di
Dottorato di Ricerca, di durata triennale, di seguito specificati: 
a) XXVIII Ciclo: 
    1)  Corso  di  Dottorato  di   Ricerca   in   "Ingegneria   della
Informazione"; 
    2) Corso di Dottorato di Ricerca in "I problemi civilistici della
persona",  afferente  alla  Scuola  Internazionale  di  Dottorato  in
"Persona, Mercato e Istituzioni"; 
    3) Corso di Dottorato di Ricerca in "Scienze della Terra e  della
Vita"; 
b) IV Ciclo, Nuova Serie: 
    1) Corso di Dottorato di Ricerca in "Bioinformatica"; 
c) II Ciclo, Nuova Serie: 
    1) Corso  di  Dottorato  di  Ricerca  in  "Management  and  Local
Development". 
                               Art. 3 
 
 
    Sono autorizzati la istituzione e il conferimento di venti  borse
di studio per l'accesso e la frequenza dei Corsi di Dottorato innanzi
richiamati, come di seguito specificate.
                               Art. 4 
 
 
    E' autorizzata la  copertura  finanziaria  complessiva  di  venti
borse di studio per l'accesso e la frequenza dei  predetti  Corsi  di
Dottorato di Ricerca, secondo il prospetto  indicato  nel  precedente
art. 3 e, precisamente: 
      cinque borse di  studio  finanziate  con  fondi  a  carico  del
bilancio di ateneo; 
      tre borse di studio finanziate con i fondi previsti dal Decreto
Ministeriale del 3 novembre 2005, n. 492; 
      una borsa di studio finanziata dal Gruppo di aziende denominate
"OHB System  AG",  "OHB  CGS  Societa'  per  Azioni",  "Intelligentia
Societa' a  Responsabilita'  Limitata",  con  sede  legale  in  Brema
(Germania); 
      undici  borse  di  studio  finanziate  dalla  Regione  Campania
nell'ambito del progetto che prevede  la  attivazione  dei  Corsi  di
Dottorati di Ricerca in  Azienda,  riservate  ai  laureati  nati  e/o
residenti in Campania, 
fermo restando che, per le undici borse di  studio  finanziate  dalla
Regione Campania, la relativa copertura e' garantita con  le  risorse
disponibili nel bilancio di ateneo, a mero titolo di anticipazione  e
con le modalita' specificate in premessa. 
                               Art. 5 
 
 
    E' approvato il bando di selezione per la ammissione ai  predetti
Corsi di Dottorato di Ricerca,  con  sede  amministrativa  presso  la
Universita' degli Studi del  Sannio,  di  durata  triennale,  che  si
allega al presente Decreto Rettorale per  formarne  parte  integrante
(Allegato 1). 
                               Art. 6 
 
 
    E' autorizzato il perfezionamento di tutti gli  atti  connessi  e
conseguenti alla approvazione del bando di  selezione,  ivi  compresi
quelli finalizzati alla sua emanazione e alla  sua  trasmissione,  in
via telematica, all'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato  per  la
pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana. 
                               Art. 7 
 
 
    Per  le  motivazioni   specificate   in   premessa,   la   Unita'
Organizzativa "Contabilita' e Bilancio" e' autorizzata  ad  apportare
la  seguente  variazione  incrementativa  al  Bilancio   Annuale   di
Previsione dell'Esercizio Finanziario 2013.
                               Art. 8 
 
 
    E' autorizzata la relativa spesa, con le modalita' specificate in
premessa e richiamate nell'art. 4 del presente decreto, che  gravera'
sul Titolo I, Categoria 02, Capitolo 11, Articolo 01 "Borse di studio
dottorato di ricerca, post laurea, post dottorato  e  perfezionamento
all'estero", del  Bilancio  Annuale  di  Previsione  per  l'Esercizio
Finanziario 2013. 
    Il presente decreto  rettorale  sara'  sottoposto  all'esame  del
Collegio dei Revisori dei Conti, per il controllo  della  regolarita'
amministrativo-contabile,    e    all'esame    del    Consiglio    di
Amministrazione, nelle  prossime  sedute  utili,  per  la  prescritta
ratifica. 
 
      Benevento, 28 gennaio 2013 
 
Per visualizzare il bando completo clicca qui                                             Il rettore: Bencardino