Concorso per 1 direttore generale di azienda sanitaria ed ospedaliera (emilia romagna) REGIONE EMILIA ROMAGNA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti Formazione di una graduatoria.
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 13 del 15-02-2013
Sintesi: REGIONE EMILIA ROMAGNA Concorso (Scad. 18 marzo 2013) Avviso pubblico per la formazione di un elenco di idonei alla nomina a direttore generale delle Aziende sanitarie regionali e IRCCS di diritto pubblico ...
Ente: REGIONE EMILIA ROMAGNA
Regione: EMILIA ROMAGNA
Provincia: BOLOGNA
Comune: BOLOGNA
Data di pubblicazione 18-02-2013
Data Scadenza bando 18-03-2013
Condividi

REGIONE EMILIA ROMAGNA

Concorso (Scad. 18 marzo 2013)

Avviso pubblico per la formazione di un elenco di idonei alla nomina a direttore generale delle Aziende sanitarie regionali e IRCCS di diritto pubblico


 
      
 
                               Art. 1 
 
 
    1. La Regione, ai sensi dell'art. 3-bis del D.Lgs.  502/92,  come
modificato dal D.L. 13 settembre 2012, n. 158,  convertito  in  legge
con modificazioni dalla legge 8 novembre  2012,  n.  189,  indice  un
pubblico avviso per la formazione di un elenco di idonei alla  nomina
a  Direttore  Generale  di  Aziende  sanitarie  e  IRCCS  di  diritto
pubblico. 
                               Art. 2 
 
 
    1. I candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti: 
      a) diploma di laurea magistrale o diploma di laurea del vecchio
ordinamento; 
      b) adeguata esperienza dirigenziale,  almeno  quinquennale  nel
campo delle strutture sanitarie o settennale negli altri settori, con
autonomia gestionale e  con  diretta  responsabilita'  delle  risorse
umane, tecniche o finanziarie. 
                               Art. 3 
 
 
    1. Coloro che aspirano  ad  essere  inseriti  nell'elenco  devono
presentare  apposita  domanda,  in  conformita'  al  presente  avviso
pubblico. 
    2. Ai sensi dell'art. 38, comma 3, del DPR 445/2000 la domanda va
sottoscritta  in  presenza   del   dipendente   addetto   ovvero   va
sottoscritta  e  presentata  unitamente  a  copia  fotostatica,   non
autenticata, di un documento di identita' del sottoscrittore. 
    3. La domanda, rivolta al Presidente della Giunta  Regionale,  va
indirizzata alla Direzione Generale Sanita' e Politiche Sociali della
Regione Emilia-Romagna - Viale  Aldo  Moro,  21  -  40127  Bologna  -
indicando, nell'indirizzo, AVVISO PUBBLICO PER DIRETTORI  GENERALI  e
deve pervenire entro le ore 14  del  trentesimo  giorno  a  decorrere
dalla data successiva a quella di pubblicazione del  presente  avviso
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica. 
    4. Qualora il termine dovesse cadere  di  sabato  o  in  giornata
festiva, il termine stesso si intende prorogato alle ore 14 del primo
giorno seguente non festivo. 
    Il termine suddetto e' perentorio. 
    5.  I  soggetti  interessati  possono   presentare   domanda   di
partecipazione alla presente procedura tramite le seguenti modalita': 
      - invio a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento nel qual
caso  si  considerera'  valida  la  data  in  cui  la  domanda  sara'
effettivamente pervenuta e non quella  di  spedizione;  alla  domanda
deve  essere  allegata  la  copia  fotostatica  di  un  documento  di
identita' in corso di validita'; 
      - consegna a mano presso il Protocollo della Direzione generale
Sanita' e Politiche Sociali - Viale A. Moro, 21 III piano  stanza  n.
303, dal lunedi' al venerdi' dalle ore 9,00 alle ore 14,00; 
      - invio per via telematica, tramite  PEC  o  posta  elettronica
ordinaria al seguente indirizzo  di  posta  elettronica  certificata:
segrpss@postacert.regione.emilia-romagna.it,     con      indicazione
dell'oggetto. 
    In questo caso la domanda, il curriculum e tutte le dichiarazioni
devono essere file distinti, possibilmente in formato "pdf", 
      a) sottoscritti con firma digitale  valida,  rilasciata  da  un
certificatore accreditato  (la  lista  e'  disponibile  all'indirizzo
http://www.digitpa.gov.it/firma-digitale/certificatori-accreditati/certifi
catori-attivi), con firma in formato ".p7m"  in  formato  ".pdf"  con
firma embedded; 
ovvero 
      b) sotto forma di scansione di originali analogici  firmati  in
ciascun foglio; all'invio deve essere inoltre allegata  la  scansione
di un documento di identita' valido. 
    Se il messaggio proviene da  una  casella  di  posta  elettronica
certificata (PEC) oppure e' inviato  da  una  casella  di  posta  non
certificata  fa  fede  la  data  di  arrivo  alla  casella  di  posta
elettronica certificata dell'Amministrazione. 
    6.  La  domanda  deve  contenere  le  seguenti   informazioni   e
dichiarazioni sostitutive di certificazioni e di atto  notorio,  rese
dall'interessato, sotto la propria responsabilita',  ai  sensi  degli
artt. 46 e 47 del DPR  n.  445/2000,  e  nella  consapevolezza  delle
sanzioni previste dall'art. 76 del medesimo DPR: 
      a) nome e cognome; 
      b) data e comune di nascita, luogo di residenza; 
      c) laurea magistrale del nuovo ordinamento o diploma di  laurea
del vecchio ordinamento posseduto; 
      d) di possedere adeguata esperienza dirigenziale con  autonomia
gestionale  e  con  diretta  responsabilita'  delle  risorse   umane,
tecniche o  finanziarie  per  almeno  cinque  anni  nel  campo  delle
strutture sanitarie o per almeno sette anni negli altri settori; 
      e) professione svolta attualmente e/o  l'avvenuto  collocamento
in quiescenza; 
      f) codice fiscale; 
      g)  indirizzo  al  quale  devono   essere   inviate   eventuali
comunicazioni, se  diverso  da  quello  di  residenza  e  i  recapiti
telefonici o e-mail presso i quali possono essere contattati; 
      h) di non trovarsi  in  alcuna  delle  cause  ostative  di  cui
all'art. 3, comma 11, del D.Lgs. 502/92 e successive modificazioni  e
dell'art. 7 del D. Lgs 31.12.2012, n. 235; 
      i) di essere  a  conoscenza  delle  cause  di  incompatibilita'
previste dall'art.  3,  comma  9,  del  D.Lgs.  502/92  e  successive
modificazioni. 
    7. Chiunque nella dichiarazione esponga  fatti  non  conformi  al
vero e' punibile,  ai  sensi  dell'art.  1,  comma  1,  del  D.L.  n.
512/1994, convertito in L. 17 ottobre 1994, n. 590, con la reclusione
da sei mesi a tre anni. 
    8.   Alla   domanda   devono   essere   allegati,   a   pena   di
inammissibilita': 
      a.1) il curriculum datato e  firmato,  predisposto  secondo  il
formato europeo in cui si evidenzi, in particolare, il  possesso  dei
requisiti previsti  dall'art.  3-bis  del  D.Lgs.  502/92  e  s.m.  e
l'indicazione dell'eventuale possesso del  certificato  di  frequenza
del  corso  di  formazione  in  materia  di  sanita'  pubblica  e  di
organizzazione e gestione sanitaria, di cui all'art. 3-bis, comma  4,
del D.Lgs. n. 502/92 e s.m.; 
      a.2) una versione del medesimo curriculum che sara'  pubblicato
sul portale del  Servizio  Sanitario  Regionale  dell'Emilia-Romagna:
www.saluter.it. I candidati dovranno porre particolare attenzione  ai
dati  personali  contenuti  nel  curriculum  inviato  per   la   sola
pubblicazione, in modo tale che gli stessi risultino pertinenti e non
eccedenti rispetto alla finalita'  della  pubblicazione  stessa.  Non
dovranno,  pertanto,  essere   indicati   recapiti   e   informazioni
personali; 
      b) la scheda illustrativa in ordine al possesso dei  requisiti,
redatta secondo lo schema  allegato  al  presente  avviso,  datata  e
firmata. 
    9. In caso di invio telematico, la domanda e i documenti  di  cui
ai punti a.1), a.2) e b) devono essere inviati come file distinti. 
                               Art. 4 
 
 
    1.  Il  Servizio  Relazioni  con  gli  Enti  del   SSR,   Sistemi
Organizzativi e Risorse Umane in Ambito Sanitario e Sociale. Supporto
Giuridico  della  Direzione  generale  Sanita'  e  Politiche  Sociali
provvede  alla  verifica  formale  in  ordine  alla   completezza   e
regolarita' delle domande sulla base dei requisiti di legge di cui al
precedente art. 2 e  provvede  alla  formulazione  di  un  elenco  di
ammessi alla selezione, trasmettendo gli atti  alla  Commissione,  di
cui al successivo art. 5. 
                               Art. 5 
 
 
    1.   Ai   fini    dello    svolgimento    della    selezione    e
dell'individuazione dei candidati idonei a  ricoprire  l'incarico  di
direttore generale, la Giunta regionale provvede, ai sensi  dell'art.
3-bis del D.Lgs. 502/92 e  s.m.,  alla  costituzione  di  un'apposita
Commissione    composta     da:     un     dirigente     appartenente
all'Amministrazione  regionale  e  individuato  presso  la  Direzione
generale Centrale Organizzazione, personale,  sistemi  informativi  e
telematica, un esperto indicato dall'Agenzia Nazionale per i  Servizi
Sanitari regionali e un esperto indicato dall'Universita' degli Studi
di Bologna. 
    2. La delibera di costituzione della  Commissione  e'  pubblicata
sul portale  del  Servizio  Sanitario  Regionale  dell'Emilia-Romagna
www.saluter.it   e   sul   portale   della   Regione   Emilia-Romagna
www.regione.emilia-romagna.it nella sezione "Entra in  Regione"  voce
"Concorsi e opportunita' di lavoro in Regione". 
    3.  La  Commissione  provvede  alla  selezione   dei   candidati,
finalizzata alla formulazione di un elenco di idonei, valutandone  il
curriculum, al fine di verificare la  sussistenza  di  una  effettiva
esperienza   di   direzione,   caratterizzata    da    autonomia    e
responsabilita'  nell'esercizio  delle  funzioni  e  l'idoneita'  dei
candidati ad assumere ruoli manageriali e  di  alta  direzione  nelle
organizzazioni sanitarie e socio-sanitarie complesse, come le attuali
aziende sanitarie regionali. 
    4.  Al  fine  di  svolgere  le   proprie   valutazioni   relative
all'idoneita', la Commissione puo' considerare, altresi', qualificate
esperienze di consulenza, caratterizzate  da  direzione  di  progetti
complessi  di  riorganizzazione/ristrutturazione  di   organizzazioni
sanitarie  pubbliche  e  private,  con  responsabilita'  di   risorse
professionali ed economiche. 
    5. La Commissione svolge la propria attivita'  sulla  base  della
documentazione trasmessa  dal  Servizio  competente  della  Direzione
Generale Sanita' e Politiche Sociali e, ove  lo  ritenga  necessario,
puo'  acquisire  eventuali  ulteriori   elementi   di   informazione,
attraverso  richiesta  scritta,   o   svolgere   colloqui   con   gli
interessati. 
    6.  A  conclusione  delle  attivita'  la  Commissione  predispone
l'elenco permanente di idonei,  che  viene  approvato  con  atto  del
Responsabile del Servizio Relazioni con gli  Enti  del  SSR,  Sistemi
Organizzativi e Risorse Umane in Ambito Sanitario e Social.  Supporto
Giuridico. L'elenco approvato verra' periodicamente aggiornato almeno
con cadenza almeno biennale. 
                               Art. 6 
 
 
    1. Nel  rispetto  del  principio  della  trasparenza  dell'azione
amministrativa, i nominativi degli aspiranti alla carica a  direttore
generale  inseriti  nell'elenco  degli  idonei,  nonche'  i  relativi
curricula, saranno pubblicati  sul  portale  del  Servizio  Sanitario
Regionale dell'Emilia-Romagna www.saluter.it. 
    Sul       portale       della       Regione        Emilia-Romagna
www.regione.emiliaromagna.it nella sezione "Entra in  Regione",  voce
"Concorsi e opportunita' di  lavoro  in  Regione"  e  sul  Bollettino
Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna sara' pubblicato il
solo elenco di idonei. 
    2. Ai candidati esclusi dall'elenco  per  inammissibilita'  della
domanda presentata (mancanza della  documentazione  richiesta  e  dei
requisiti prescritti dall'art. 3-bis del D.Lgs. n. 502/92 ) o per non
ricevibilita' della stessa (pervenuta oltre la scadenza  del  termine
di  presentazione  previsto  dal   presente   avviso),   sara'   data
comunicazione scritta in merito. 
                               Art. 7 
 
 
    1. Il Responsabile del procedimento e' il Dirigente  Responsabile
del Servizio Relazioni con gli Enti del SSR, Sistemi Organizzativi  e
Risorse Umane in Ambito Sanitario e Sociale. Supporto Giuridico. 
    2. Per ogni eventuale informazione in ordine al  presente  avviso
pubblico e' possibile  rivolgersi  al  seguente  n.  telefonico:  051
5277226,    dalla     ore     10     alle     ore     13,     e-mail:
gstrazzoni@regione.emilia-romagna.it 
    3. La conclusione del procedimento deve avvenire entro 90  giorni
a decorrere dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale  del
presente avviso pubblico.