Concorso per 1 coordinatore (toscana) ESTAV NORD OVEST REGIONE TOSCANA - ENTE PER I SERVIZI TECNICO AMMINISTRATIVI DI AREA VASTA NORD OVEST REGIONE TOSCANA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti 1
Fonte: DIR N. 88 del 17-12-2012
Sintesi: ESTAV NORD OVEST REGIONE TOSCANA - ENTE PER I SERVIZI TECNICO AMMINISTRATIVI DI AREA VASTA NORD OVEST REGIONE TOSCANA Concorso (Scad. 2 gennaio 2013) Avviso di selezione. per titoli ed eventuale colloquio, per il ...
Ente: ESTAV NORD OVEST REGIONE TOSCANA - ENTE PER I SERVIZI TECNICO AMMINISTRATIVI DI AREA VASTA NORD OVEST REGIONE TOSCANA
Regione: TOSCANA
Provincia: PISA
Comune: PISA
Data di pubblicazione 18-12-2012
Data Scadenza bando 02-01-2013
Condividi

ESTAV NORD OVEST REGIONE TOSCANA - ENTE PER I SERVIZI TECNICO AMMINISTRATIVI DI AREA VASTA NORD OVEST REGIONE TOSCANA

Concorso (Scad. 2 gennaio 2013)

Avviso di selezione. per titoli ed eventuale colloquio, per il conferimento, ai sensi dell’art. 15 septies, comma 1, del D.Lgs. 502/92 e ss.mm.ii., di n. 1 incarico dirigenziale a tempo determinato di durata biennale e con rapporto di lavoro esclusivo, ad un professionista Esperto cui affidare l’espletamento di funzioni di particolare interesse strategico per l’Azienda USL 1 di Massa Carrara quale coordinatore del Progetto Regionale “Sviluppo di modelli di miglioramento della qualità e di condivisione delle conoscenze in ambito del settore della sicurezza alimentare” (sel. n. 24/2012).


In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale n. 430 del 04/12/2012 è indetta una selezione per titoli ed eventuale colloquio, per il conferimento, ai sensi dell’art. 15 septies, comma 1, del D.Lgs. 502/92 e ss.mm. ii., di n. 1 incarico dirigenziale a tempo determinato di durata biennale e con rapporto di lavoro esclusivo, ad un professionista Esperto cui affidare l’espletamento di funzioni di particolare interesse strategico per l’Azienda USL 1 di Massa Carrara quale coordinatore del Progetto Regionale “Sviluppo di modelli di miglioramento della qualità e di condivisione delle conoscenze in ambito del settore della sicurezza alimentare”(sel. n. 24/2012).
L’assunzione sarà effettuata ai sensi dell’art. 15 septies, comma 1, del D.Lgs. 502/92 e ss.mm.ii.
All’incarico suddetto è attribuito il trattamento economico previsto dalla normativa vigente al momento della assunzione.
L’incaricato sarà assunto dall’Azienda USL 1 Massa Carrara.
Oggetto dell’incarico
L’incaricato dovrà occuparsi della realizzazione del progetto finalizzato “Progetto Regionale “Sviluppo di modelli di miglioramento della qualità e di condivisione delle conoscenze in ambito del settore della sicurezza alimentare”con i principali obiettivi:
- Sviluppare un apparato di supporto finalizzato al coordinamento e all’indirizzo delle strutture dei Dipartimenti della Prevenzione delle Aziende USL della Toscana per il miglioramento continuo della qualità e la definizione dei requisiti specifici nell’ambito del percorso di adeguamento del sistema di accreditamento istituzionale regionale;
- Sviluppare e mettere a regime un sistema di verifica ispettiva della qualità (audit) in collaborazione con il settore Servizi di Prevenzione in Sanità Pubblica e veterinaria della Regione Toscana;
- Realizzare e sperimentare un modello per la verifica dei controlli ufficiali effettuati dal personale appartenente alle strutture Igiene degli Alimenti e Veterinaria delle Aziende USL con la supervisione della Regione Toscana;
- Sviluppare e mettere a regime un modello che favorisca lo sviluppo della “cultura della rete” nel sistema di comunicazione;
- Estendere l’esperienza del “sistema qualità” dal settore Sicurezza Alimentare e Nutrizione alle altre strutture del dipartimento della Prevenzione e, nell’ambito dell’implementazione del sistema Totally Quality Management, alle altre strutture dell’Azienda USL 1.
Requisiti di ammissione
Possono partecipare alla selezione coloro che siano in possesso dei seguenti requisiti:
1. Cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea;
2. Idoneità fisica all’impiego. L’accertamento dell’idoneità fisica all’impiego, con l’osservanza delle norme in tema di categorie protette, è effettuato da una struttura pubblica del SSN, prima dell’immissione in servizio. Il personale dipendente da pubbliche amministrazioni ed il personale dipendente dagli istituti, ospedali ed enti di cui agli articoli 25 e 26 comma 1, del DPR 20 dicembre 1979 n. 761, è dispensato dalla visita medica;
3. Diploma di laurea vecchio ordinamento, Laurea specialistica o Laurea magistrale in Ingegneria di qualsiasi indirizzo unitamente all’abilitazione all’esercizio profes sionale oppure Laurea specialistica 4/S Scienze delle Professioni Sanitarie della Prevenzione o Laurea Magistrale LM/SNT4 Scienze delle Professioni Sanitarie della Prevenzione oppure Laurea in Medicina Veterinaria unitamente alla specializzazione in una qualsiasi delle 3 Aree di riferimento della Dirigenza Veterinaria (Area sanità Animale - Area Igiene della produzione,Trasformazione, Commercializzazione, Conservazione e Trasporto degli Ali menti di Origine Animale - Area Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche);
4. Iscrizione ai relativi albi Professionali ove esistenti;
5. Anzianità di servizio effettivo di cinque anni corrispondenti alle specifiche professionalità, prestati in enti del SSN nella categoria D o Ds ovvero in qualifiche corrispondenti di altre pubbliche amministrazioni, oppure per i candidati veterinari, la specializzazione in una qualsiasi delle 3 Aree di riferimento sopra indicate;
6. Comprovata qualificazione professionale riguardo i Sistemi Gestione Qualità in ambito sanitario;
7. Qualificata e comprovata formazione riguardo l’ese cuzione di audit nell’area della sicurezza alimentare art. 4, comma 6 del Reg. (CE) n. 882/2004;
8. Qualificata e comprovata esperienza professionale non inferiore a tre anni, acquisita presso amministrazioni, enti ed aziende, inerente l’area della sicurezza alimentare con particolare riferimento alla programmazione ed esecuzione di audit nell’ambito dell’art. 4, comma 6 del Reg. (CE) n. 882/2004;
9. Concrete esperienze di lavoro con partecipazione a progetti regionali in tema di sicurezza alimentare riguardanti la progettazione e la gestione di un sistema di verifica delle attività di controllo ufficiale effettuate da parte del personale appartenente alle strutture di Igiene degli Alimenti e Veterinaria delle Aziende USL in conformità a quanto previsto dal Reg. (CE) n. 882/2004;
10. Non godimento del trattamento di quiescenza.
Non possono accedere all’impiego coloro che siano stati esclusi dall’elettorato attivo nonché coloro che siano stati dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
Tutti i suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di ammissione alla selezione.
Domande di partecipazione
Le domande di partecipazione alla selezione, redatte in carta libera secondo lo schema allegato in calce al presente bando, debitamente sottoscritte, devono essere inoltrate al Direttore Generale dell’ESTAV Nord- Ovest della Regione Toscana- Via A. Cocchi 7/9 Loc. Ospedaletto - 56121 Pisa entro entro il ventesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana Le domande di ammissione alla selezione si considerano prodotte in tempo utile:
- se consegnate direttamente, entro il termine fissato dal bando, all’Ufficio Protocollo del Centro Direzionale ESTAV Nord Ovest, Via A. Cocchi 7/9 Loc. Ospedaletto - 56121 Pisa (piano terra stanza n. 4 aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30 - chiuso il sabato)
- se spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, entro il termine fissato dal bando. A tal fine fa fede la data di spedizione comprovata dal timbro a data dell’ufficio postale accettante esclusivamente delle “Poste Italiane SpA”
- se inviate entro il termine di cui sopra tramite casella personale di posta elettronica certificata (PEC) - intestata al candidato -, anche utilizzando il servizio CEC-PAC, esclusivamente in un unico file formato PDF - esclusivamente al seguente indirizzo di Posta Elettronica Certificata dell’ ESTAV Nord Ovest Toscana: personale.estav-nordovest@postacert.toscana.it, in appli cazione del “Nuovo Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD)”. In caso di utilizzo di PEC o CEC-PAC, per l’invio della domanda, la casella di posta elettronica certificata utilizzata si intende automaticamente eletta a domicilio informatico - se inviate con raccomandata on-line esclusivamente mediante il servizio messo a disposizione da “Poste Italiane SPA” purché l’istanza e la relativa documentazione sia sottoscritta con firma digitale, oppure se con firma autografa sia allegato il documento d’identità in corso di validità.
Le anzidette modalità di trasmissione elettronica, per il candidato che intenda avvalersene, si intendono tassative.
Il termine fissato per la presentazione delle domande è perentorio e non si terrà conto alcuno delle domande, dei documenti e titoli presentati dopo la scadenza del termine stesso.
Nella domanda di ammissione alla selezione gli aspiranti devono dichiarare, ai sensi degli artt. 46 e/o 47 del DPR 445/00, consapevoli delle responsabilità penali cui possono andare incontro in caso di dichiarazioni mendaci, ai sensi e per gli effetti dell’art. 76 del DPR sopramenzionato:
a. il cognome, il nome, la data, il luogo di nascita e la residenza;
b. l’indicazione della cittadinanza posseduta;
c. il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o cancellazione dalle liste medesime;
d. le eventuali condanne penali riportate o procedimenti penali in corso;
e. il possesso dei titoli richiesti ai punti 3), 4), 5), 6), 7), 8) e 9) dei requisiti di ammissione ( nella dichiarazione dei titoli di studio deve essere indicata la data esatta del conseguimento e della sede, la denominazione completa dell’Istituto presso il quale sono stati conseguiti nonché, nel caso di conseguimento all’estero, degli estremi del provvedimento Ministeriale con il quale ne è stato disposto il riconoscimento in Italia);
f. la posizione nei riguardi degli obblighi militari ( per i soggetti nati entro il 1985);
g. i servizi prestati come impiegati presso pubbliche amministrazioni e le eventuali cause di cessazione di precedenti rapporti di pubblico impiego;
h. di non godere del trattamento di quiescenza;
i. un solo domicilio (ed eventuale recapito telefonico) presso il quale sarà inviata ogni necessaria comunicazione inerente la selezione. In caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, la residenza indicata nella domanda.
I candidati hanno l’obbligo di comunicare gli eventuali cambiamenti di indirizzo all’ESTAV. L’Ente non assume alcuna responsabilità nel caso di dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatte indicazioni del recapito da parte del candidato ovvero da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
Documentazione da allegare alla domanda
Alla domanda di partecipazione alla selezione i concorrenti devono allegare dichiarazioni sostitutive ai sensi degli artt. 46 e/o 47 DPR 445/2000 dalle quali risulti il possesso dei seguenti requisiti:
1. Diploma di laurea vecchio ordinamento, Laurea specialistica o Laurea magistrale in Ingegneria di qualsiasi indirizzo unitamente all’abilitazione all’esercizio professionale oppure Laurea specialistica 4/S Scienze delle Professioni Sanitarie della Prevenzione o Laurea Magistrale LM/SNT4 Scienze delle Professioni Sanitarie della Prevenzione oppure Laurea in Medicina Veterinaria unitamente alla specializzazione in una qualsiasi delle 3 Aree di riferimento della Dirigenza Veterinaria (Area sanità Animale - Area Igiene della produzione,Trasformazione, Commercializzazione, Conservazione e Trasporto degli Alimenti di Origine Animale - Area Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche)
2. Dichiarazione dell’iscrizione al relativo albo professionale, ove esistente
3. Esperienza lavorativa e comprovata e particolare qualificazione professionale di cui ai punti 5), 6), 7), 8) e 9) dei requisiti di ammissione
4. Curriculum formativo e professionale, datato e firmato, formalmente corredato di tutte le certificazioni relative ai titoli che il candidato ritenga opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito
5. Pubblicazioni edite a stampa, ove esistenti
6. Fotocopia di documento di riconoscimento in corso di validità
7. Elenco in carta semplice dei documenti e titoli presentati.
Si fa presente che il servizio prestato può essere autocertificato solo con la dichiarazione sostitutiva di atto notorio ai sensi dell’art. 47 DPR 445/2000 e deve contenere l’esatta denominazione dell’ente presso il quale il servizio è stato prestato, profilo, disciplina ed area di appartenenza e tipologia dell’incarico affidato, il tipo di rapporto di lavoro (esclusivo e non esclusivo, full-time o ad impegno orario ridotto; nel caso di impegno orario ridotto specificare la percentuale di riduzione), il periodo di servizio effettuato, nonché le eventuali interruzioni (aspettativa senza assegni, sospensione cautelare etc.) e quant’altro necessario per valutare il servizio stesso.
Inoltre, se il servizio è stato prestato presso il SSN deve essere attestato se ricorrano o meno le condizioni di cui all’ultimo comma dell’art. 46 del D.P.R. 761/79, in presenza delle quali il punteggio di anzianità deve essere ridotto. In caso positivo, l’attestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio.
Per la valutazione del servizio prestato all’estero o presso organismi internazionali si rimanda a quanto previsto dall’art. 23 del DPR 483/97 e ss.mm.ii.
Le pubblicazioni devono essere edite a stampa e presentate in originale ovvero in copia purchè il candidato dichiari che la stessa è conforme all’originale mediante dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi dell’art. 47 del DPR 445/2000, avendo cura di evidenziare il proprio nome. Le pubblicazioni saranno valutate solo se allegate alla domanda.
I documenti e i titoli redatti in lingua straniera, escluse le pubblicazioni, devono essere corredati da una traduzione in lingua italiana, certificata conforme al testo straniero dalle competenti autorità diplomatiche o consolari ovvero da un traduttore ufficiale. In mancanza l’Ente potrà non procedere alla relativa valutazione.
Si precisa inoltre che la conformità delle copie all’originale può essere dichiarata solo con la dichiarazione sostitutiva di atto notorio ai sensi dell’art. 47 DPR 445/2000.
Tutte le dichiarazioni sostitutive di certificazione e di atto di notorietà dovranno essere rese una sola volta all’interno del curriculum vitae e devono contenere espressa assunzione di responsabilità ai sensi del DPR 445/2000 nonché tutti gli elementi e le informazioni necessarie previste dal titolo cui si riferiscono. La mancanza anche parziale di tali elementi preclude la possibilità di procedere alla relativa valutazione.
Le dichiarazioni sostitutive devono essere presentate unitamente a fotocopia di documento di riconoscimento in corso di validità. La mancanza del documento d’identità preclude la possibilità di procedere alla relativa valutazione.
IN APPLICAZIONE DELL’ART. 15 DELLA LEGGE 183/2011 NON POTRANNO ESSERE ACCETTATE CERTIFICAZIONI RILASCIATE DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, PERTAN TO QUALORA IL CANDIDATO PRESENTI TALI CERTIFICATI GLI STESSI NON SARANNO PRESI IN CONSIDERAZIONE.
L’Amministrazione, ai sensi dell’art. 71 del DPR 445/2000, è tenuta ad effettuare idonei controlli, anche a campione, ed in tutti i casi laddove sussistano ragionevoli dubbi sulla veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive di cui all’art. 46 e/o 47 del D.P.R. 445/2000.
Modalità di svolgimento della selezione
L’accertamento della qualificazione professionale e del le competenze richieste sarà effettuato da apposita com missione di esperti nominata dall’ESTAV Nord Ovest.
La commissione procederà, altresì, alla valutazione comparata del curriculum di ciascun candidato e, qualora lo ritenga necessario, alla effettuazione di eventuale colloquio diretto a verificare le capacità professionali e le competenze dei candidati nella specifica attività richiesta dal bando.
La data e la sede del colloquio, se ne sarà prevista l’effettuazione, saranno comunicate agli interessati con telegramma o lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, almeno dieci giorni prima dello svolgimento del medesimo, all’indirizzo indicato nella domanda di partecipazione. Al colloquio i candidati dovranno presentarsi con un documento di riconoscimento in corso di validità. La mancata presentazione al colloquio equivale a rinuncia, qualunque sia la causa dell’assenza, anche se non dipendente dalla volontà del candidato stesso.
La commissione esprimerà per ciascun candidato un giudizio di idoneità o non idoneità adeguatamente motivato in relazione ai singoli elementi documentali che sono stati presi in considerazione e che hanno contribuito a determinarlo e predisporrà l’elenco degli idonei dal quale il Direttore Generale dell’Azienda USL 1 Massa Carrara effettuerà la scelta del soggetto cui affidare l’incarico.
L’elenco dei candidati idonei sarà pubblicato nel sito internet dell’ESTAV Nord Ovest della Regione Toscana.
Trattamento dati personali
Ai sensi dell’art. 11 del D. Lgs 30.06.2003, n. 196, i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso le strutture organizzative di amministrazione del personale dell’ESTAV Nord Ovest della Regione Toscana per le finalità di gestione della selezione e saranno trattati presso una banca dati eventualmente automatizzata anche successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro, per finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo.
Il conferimento di tali dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena l’esclusione dal concorso.
Le medesime informazioni potranno essere comunicate alle amministrazioni pubbliche eventualmente interessate allo svolgimento della selezione o alla posizione giuridico- economica del candidato.
L’interessato gode dei diritti di cui all’art. 7 del citato decreto legislativo, tra i quali il diritto di accesso ai dati che lo riguardano, nonché alcuni diritti complementari tra cui quello di far rettificare i dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla legge, nonché ancora quello di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi.
Tali diritti potranno essere fatti valere nei confronti dell’ESTAV Nord Ovest della Regione Toscana.
Norme di salvaguardia
Per quanto non particolarmente contemplato nel presente avviso si intendono qui richiamate, a tutti gli effetti, le disposizioni di legge e regolamentari vigenti in ma teria.
L’ESTAV si riserva la facoltà di modificare, prorogare, sospendere o revocare il presente bando qualora ricorrano motivi di pubblico interesse o disposizioni di legge, senza che per i concorrenti insorga alcuna pretesa o diritto.
Per eventuali chiarimenti e informazioni gli interessati potranno contattare i seguenti numeri telefonici 050- 8662685-686-693-692-691-617-641 tutti i giorni feriali dalle ore 10.00 alle ore 12.00 escluso il sabato.
Il presente avviso sarà disponibile sul sito internet di ESTAV Nord Ovest della Regione Toscana http://www.estav-nordovest.toscana.it/, sul BURT e sul sito dell’Azienda USL 1 Massa Carrara.
Il Direttore Generale Enrico Volpe