Concorso per 1 laureato in medicina e chirurgia (puglia) AGENZIA REGIONALE SANITARIA -REGIONE PUGLIA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Borsa di studio
Posti 1
Fonte: DIR N. 72 del 16-10-2012
Sintesi: AGENZIA REGIONALE SANITARIA -REGIONE PUGLIA Concorso (Scad. 2 novembre 2012) Avviso di pubblica selezione per una borsa di studio ad n. 1 laureato in Medicina e Chirurgia con specializzazione in Igiene, Epidemiologia e ...
Ente: AGENZIA REGIONALE SANITARIA -REGIONE PUGLIA
Regione: PUGLIA
Provincia: BARI
Comune: BARI
Data di pubblicazione 19-10-2012
Data Scadenza bando 02-11-2012
Condividi

AGENZIA REGIONALE SANITARIA -REGIONE PUGLIA

Concorso (Scad. 2 novembre 2012)

Avviso di pubblica selezione per una borsa di studio ad n. 1 laureato in Medicina e Chirurgia con specializzazione in Igiene, Epidemiologia e Sanità pubblica (Statistica Medica).


In esecuzione della deliberazione A.Re.S. n. 177 del 06/09/2012 è indetto Avviso Pubblico, per titoli e colloquio, per il conferimento di 1 Borsa di studio AD UN LAUREATO IN MEDICINA E CHIRURGIA con esperienza in epidemiologia e statistica medica per le attività attinenti la diffusione di buone prassi rivenienti dal Progetto Agenas “Assiestenza h. 24 e riduzione accessi impropri al Pronto Soccorso” per la durata di un anno.
1. Requisiti per la partecipazione alla selezione
Per la partecipazione alla presente selezione i candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:
Requisiti Generali:
- Cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea;
- Idoneità fisica all’impiego, senza alcuna prescrizione lavorativa per lo svolgimento della Funzione richiesta. L’accertamento dell’idoneità fisica è effettuato per il tramite dell’Azienda Sanitaria Locale territorialmente competente.
- Godimento dei diritti civili e politici. Non possono accedere all’impiego coloro che sono stati esclusi dall’elettorato politico attivo.
- Non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o decaduti per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile ovvero licenziati a decorrere dalla data di entrata in vigore del primo contratto collettivo nazionale di lavoro.
- Ai sensi dell’art. 3, comma 6 della legge n. 127/1997, la partecipazione alla presente selezione non è soggetta a limiti di età.
- I cittadini degli stati membri dell’Unione Europea devono possedere ai sensi del DPCM 7 febbraio 1994, n. 174 e, quindi dichiarare in domanda, i seguenti requisiti:
a) godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza;
b) essere in possesso, fatta eccezione per la cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica
c) avere adeguata conoscenza della lingua italiana.
Requisiti Specifici:
- Diploma di laurea in Medicina e Chirurgia;
- Iscrizione all’albo dell’Ordine dei Medici chirurghi, attestata da certificati rilasciati in data non anteriore a sei mesi rispetto a quella di scadenza del presente bando;
- Specializzazione nella disciplina in Igiene, epidemiologia e sanità pubblica(statistica medica
I Requisiti Generali e Specifici di ammissione devono essere posseduti dai candidati alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda di ammissione alla Selezione.
2. Modalità e termini di presentazione della domanda
La domanda che ciascun candidato deve presentare, redatta in carta semplice, deve essere indirizzata e spedita in plico raccomandata con avviso di ricevimento al Direttore Generale dell’Agenzia Regionale Sanitaria - via Caduti di Tutte le Guerre, n. 15 - 70126 Bari, entro il termine perentorio del quindicesimo giorno successivo(decorrente dal giorno successivo) a quello di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia. Se il giorno di scadenza è festivo, il termine è prorogato al primo giorno successivo non festivo. Il termine di spedizione della domanda è perentorio. Le domande spedite successivamente al termine non verranno prese in considerazione. Ugualmente non verranno prese in considerazione, per le esigenze operative dell’Agenzia, le domande e la documentazione che, benché spedita nel termine di scadenza, pervengano materialmente successivamente all’adozione del provvedimento deliberativo di nomina del vincitore della selezione.
Nella domanda gli aspiranti dovranno dichiarare:
a) cognome e nome, la data e il luogo di nascita, la residenza;
b) il possesso della cittadinanza italiana, ovvero i requisiti sostitutivi di cui all’art. 11 del DPR /761/1979 ed all’art. 2 - comma 1 del DPR 487/1994. In applicazione dell’art. 1, punto 1) del D.lgs. 165/2001 è garantita parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro;
c) il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della loro non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
d) le eventuali condanne penali riportate, ovvero di non aver riportato condanne penali, nonché eventuali procedimenti penali pendenti;
e) il titolo di studio posseduto e i requisiti specifici di ammissione richiesti dal Bando.
f) la posizione nei riguardi degli obblighi militari;
g) i servizi prestati come impiegati presso pubbliche amministrazioni e le cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego, ovvero di non aver mai prestato servizio presso pubbliche amministrazioni;
h) i titoli che danno diritto ad usufruire di riserve, precedenze o preferenze;i) il domicilio ed il recapito telefonico presso il quale deve essere fatta all’aspirante, ad ogni effetto, ogni necessaria comunicazione.
La domanda che il candidato presenta va firmata in calce senza alcuna autentica (art. 3 comma 5 Legge 127/1997).
La mancata sottoscrizione della domanda o l’omessa indicazione anche di una sola delle sopraindicate dichiarazioni o dei requisiti richiesti per l’ammissione determina l’esclusione dalla presente selezione.
Alla domanda di partecipazione i concorrenti devono allegare tutte le certificazioni relative ai titoli che ritengono opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito e della formazione della graduatoria, ivi compreso un curriculum formativo e professionale, redatto su carta semplice datato, firmato e debitamente documentato.
Tutti i documenti allegati alla domanda devono essere numerati progressivamente, la numerazione dovrà corrispondere esattamente a quella riportata nell’Elenco dei Documenti da allegare alla domanda.
I titoli devono essere prodotti in originale o in copia legale o autenticata ai sensi di legge, ovvero autocertificati nei casi e nei limiti previsti dalla normativa vigente.
Chi intende avvalersi dell’autocertificazione deve produrre copia fotostatica non autenticata dei titoli e delle pubblicazioni, accompagnati da apposita “dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà” (art. 47 del DPR 28/12/2000 n. 445).
In luogo delle certificazioni rilasciate dall’Autorità competente, il candidato può presentare in carta semplice e senza autentica di firma dichiarazioni sostitutive e, più precisamente:
a) dichiarazione sostitutiva di certificazione: art. 46, DPR 28/12/2000 n. 445 (es. stato di famiglia, iscrizione all’albo professionale, possesso del titolo di studio, di specializzazione, di abilitazione);
b) dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà: per tutti gli stati, fatti e qualità personali non compresi nell’elenco di cui all’art. 46 DPR 445 (es. attività di servizio, borse di studio, incarichi libero professionali, docenze, partecipazione a congressi, convegni o seminari, conformità di copie agli originali).
La dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà deve essere accompagnata da fotocopia semplice di documento di identità personale del sottoscrittore. L’omessa presentazione del documento comporta la non ammissione alla selezione.
La dichiarazione resa dal candidato in quanto sostitutiva a tutti gli effetti della certificazione, deve contenere tutti gli elementi necessari alla valutazione del titolo che si intende produrre; l’omissione anche di un solo elemento comporta la non valutazione del titolo autocertificato.
Con particolare riferimento al servizio prestato, la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà deve contenere l’esatta denominazione dell’Ente, la qualifica, il tipo di rapporto di lavoro subordinato (tempo indeterminato/determinato, tempo pieno, tempo definito, part-time), le date di inizio e conclusione della prestazione lavorativa, nonché le eventuali interruzioni (aspettative - nel caso di servizio prestato presso pubbliche amministrazioni -, sospensioni ecc), l’orario di lavoro e quant’altro necessario per valutare il servizio stesso.
Anche nel caso di autocertificazione di periodi di attività svolta con rapporto di lavoro autonomo ovvero altre tipologie (collaborazione coordinata e continuata a progetto, borsista, docente, incarico libero-professionale, consulente, contratto d’opera professionale, ecc.) occorre indicare con precisione tutti gli elementi indispensabili alla valutazione (tipologia dell’attività, periodo di inizio e termine dell’attività, sede di svolgimento della stessa).
L’omissione anche di un solo elemento sopra indicato, sia per il rapporto di lavoro subordinato, sia per il rapporto di lavoro autonomo, comporta la non valutazione del titolo autocertificato.
Le pubblicazioni devono essere edite a stampa; possono tuttavia essere presentate in fotocopia semplice, ai sensi dell’art. 19 del citato DPR 445/2000, accompagnata da dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, resa con le modalità sopraindicate, con la quale il candidato attesta che le copie dei lavori specificatamente richiamati nell’autocertificazione sono conformi agli originali.
In caso di accertamento di indicazioni non rispondenti a veridicità, ai sensi dell’art. 75 del DPR 445/2000 il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base delle dichiarazioni non veritiere, fatte salve le relative conseguenze penali.
Alla domanda deve essere altresì unito, in carta semplice, un Elenco dei Documenti e dei titoli presentati.
3. Commissione Esaminatrice:
La selezione dei candidati sarà effettuata dalla Commissione Esaminatrice che risulta così composta: Presidente: Dr. Vito Piazzolla - Dirigente Ares Puglia Ufficio integrazione ospedale territorio
Componente: Dott.ssa Lucia Bisceglia - Dirigente medico Ares Puglia; - Ufficio Servizio Analisi della Domanda e dell’Offerta Sanitaria e Valutazione delle Dinamiche Epidemiologiche Componente: Dott.ssa Maria Ruccia - Dirigente medico ARES Puglia
Svolgerà le funzioni di Segretario il Sig.Onofrio Secondino dipendente ASL Bari
La Commissione procederà alla scelta del candidato sulla scorta della valutazione comparativa dei singoli curricula e della prova colloquio. Il punteggio complessivo a disposizione per la valutazione è di 100 punti, suddivisi in 60 punti per la prova colloquio e 40 punti per i titoli.
La Commissione procede, in via preventiva, a stabilire i criteri per la valutazione di ciascun titolo posseduto dai candidati
Titoli, punti 40, così suddivisi:
• Curriculum formativo (punti 20)
a) titoli accademici, di studio e curriculum formativo, con particolare rilievo per la formazione acquisita attraverso seminari, corsi di formazione/aggiornamento in statistica ed epidemiologia (punti 15),
b) Pubblicazioni e titoli scientifici attinenti le competenze richieste (punti 5)
• Curriculum Professionale (punti 20)
a) esperienze lavorative, con particolare rilievo per quelle svolte nell’area delle epidemiologia e statistica medica
Prova colloquio, punti 60.
La prova colloquio verterà sulle materie oggetto dell’incarico. In particolare, nella prova colloquio sarà verificato:
• il livello di preparazione tecnico operativo nel campo della statistica medica e dell’epidemiologia;
• la preparazione in merito all’organizzazione dell’assistenza primaria e l’organizzazione ospedaliera
L’avviso della prova colloquio dovrà essere notificato ai candidati a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento almeno 10 giorni prima di quello in cui essi devono sostenerla.
Il candidato che non si presenta alla prova colloquio nel giorno stabilito si considera rinunciatario e viene escluso dalla selezione.
Alla prova colloquio i candidati devono presentarsi muniti di documento di identità in corso di validità.
4. Graduatoria
La Commissione esaminatrice redige la graduatoria di merito.
La graduatoria viene redatta tenendo conto del punteggio complessivo conseguito da ciascun candidato nella valutazione dei titoli e nella prova colloquio.
A parità di punteggio trovano applicazione le preferenze previste dall’art.5, commi 4 e 5 del DPR 9 maggio 1994, n. 487 e s.m.i.
La graduatoria finale è approvata con successivo provvedimento del Direttore Generale.
5. Conferimento della borsa di studio
Il conferimento della borsa di studio avverrà mediante la stipula di un Contratto senza vincolo di subordinazione, trattandosi di prestazioni professionali di natura intellettuale,
Il predetto Contratto sarà stipulato tra il Direttore Generale ed il candidato utilmente collocato nella graduatoria di merito, il quale sarà invitato, ai fini della stipula del contratto, a presentare formale accettazione entro 7 giorni dalla data di conferimento dell’incarico, oltre che, entro 30 giorni dal conferimento a produrre i documenti: previsti dalla vigente normativa
Il contratto conterrà gli obiettivi specifici assegnati nell’ambito del le attività da realizzare, la durata e l’oggetto dell’attività.
Il Contratto è soggetto a registrazione solo in caso d’uso, ai sensi dell’art. 10, parte seconda, della tariffa di cui al DPR 131/86 ed è esente dall’imposta di bollo, ai sensi dell’art. 25 della tabella di cui all’allegato B del DPR 642/72 e s.m.i.
In caso di registrazione le spese relative saranno a carico del richiedente.
Il candidato sarà dichiarato rinunciatario qualora non si presenti, entro il termine fissato di 7 giorni, per l’accettazione dell’incarico, e verrà dichiarato decaduto nel caso non produca la documentazione richiesta entro trenta giorni dal conferimento dell’incarico. In entrambi i casi l’incarico potrà essere conferito mediante scorrimento della graduatoria.
6. Durata e svolgimento dell’incarico
L’incarico, per mesi dodici, decorrerà dalla data di stipula del Contratto individuale
Il candidato vincitore sarà assegnato all’Ufficio Integrazione ospedale territorio dell’A.ReS Puglia L’attività e l’articolazione dell’orario verranno svolte nel rispetto degli indirizzi fissati dal Responsabile dell’ Ufficio di assegnazione, per il raggiungimento degli obiettivi del Progetto.
7. Corrispettivo
Il corrispettivo lordo per la borsa di studio prestata sarà di complessivi euro 13.500 (tredicimilacinquecento).
L’importo spettante verrà corrisposto in rate trimestrali posticipate, entro il giorno 10 del mese successivo, previa acquisizione dell’attestazione dell’avvenuto svolgimento delle attività da parte del Responsabile dell’Ufficio di assegnazione
L’importo di euro 13.500 (tredicimilacinquecento) è espresso al lordo delle ritenute fiscali, a carico del lavoratore e del Committente.
8. Trattamento dei dati personali
Ai fini dell’applicazione del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 sulla tutela della riservatezza, si informa che i dati personali raccolti da questa Agenzia (Ares), titolare del trattamento, saranno utilizzati per le sole finalità inerenti allo svolgimento della selezione ed alla gestione degli eventuali contratti di collaborazione, nel rispetto delle disposizioni vigenti.
9. Norme Finali
l’Ares si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio di modificare, prorogare, sospendere o annullare il presente Avviso, senza l’obbligo di comunicare i motivi e senza che i concorrenti possano avanzare pretese o diritti di sorta.
La partecipazione alla presente selezione comporta da parte dei candidati l’accettazione incondizionata di tutte le clausole ivi previste.
Il Direttore Generale
Dr. Francesco Bux