Concorso-Mobilità per 1 dirigente medico medicina interna (toscana) AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE N. 11 DI EMPOLI

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso-Mobilità

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poichè è scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso-Mobilità
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 1
Fonte: DIR N. 70 del 10-10-2012
Sintesi: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE N. 11 DI EMPOLI Concorso (Scad. 25 ottobre 2012) Avviso di mobilità, per titoli e colloquio, tra Aziende ed Enti del comparto Sanità e Intercompartimentale, per la copertura di n. 1 ...
Ente: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE N. 11 DI EMPOLI
Regione: TOSCANA
Provincia: FIRENZE
Comune: EMPOLI
Data di pubblicazione 10-10-2012
Data Scadenza bando 25-10-2012
Condividi

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE N. 11 DI EMPOLI

Concorso (Scad. 25 ottobre 2012)

Avviso di mobilità, per titoli e colloquio, tra Aziende ed Enti del comparto Sanità e Intercompartimentale, per la copertura di n. 1 posto di Dirigente Medico disciplina di Medicina Interna ai sensi dell’art. 20 del CCNL Area Dirigenza Medica e Veterinaria del SSN sottoscritto in data 8/6/2000 e ss.mm. ii.


In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale dell’Azienda USL 11 di Empoli n. 207 del 26.09.12, esecutiva a norma di legge, è indetto Avviso di mobilità tra Aziende ed Enti del Comparto Sanità e Intercompartimentale, ai sensi dell’art. 20 del CCNL Area Dirigenza Medica e Veterinaria del SSN sottoscritto in data 8/6/2000 e ss.mm.ii per la copertura di n. 1 posto a tempo indeterminato di Dirigente Medico disciplina di Medina Interna.
REQUISITI
Possono presentare domanda di trasferimento, coloro che abbiano superato il periodo di prova, inquadrati nel profilo professionale a selezione in servizio a tempo indeterminato nelle Aziende Sanitarie Locali e Aziende Ospedaliere, nonché i dipendenti di altri Enti del Comparto Sanità e i dipendenti di Amministrazioni di Comparti diversi, inquadrati in posizione funzionale corrispondente.
I suddetti requisiti devono essere posseduti, a pena di esclusione, sia alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di partecipazione all’avviso che alla data del successivo ed effettivo trasferimento.
La carenza di uno solo dei requisiti stessi comporterà la non ammissione all’avviso ovvero, nel caso di carenza riscontrata all’atto di trasferimento, la decadenza dal diritto di trasferimento.
MODALITA’ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
La domanda di partecipazione all’avviso di mobilità, redatta in carta libera ed indirizzata al Direttore Generale dell’Azienda USL 11 Empoli, dovrà pervenire, all’Ufficio Protocollo - Via dei Cappuccini n. 79 - 50053 Empoli entro e non oltre il 15° giorno dalla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana. Qualora detto giorno sia festivo, il termine è prorogato al primo giorno successivo non festivo.
La domanda e la documentazione ad essa allegata possono essere:
A) trasmesse a mezzo servizio postale, mediante raccomandata con avviso di ricevimento. In tal caso fa fede il timbro a data dell’ufficio postale accettante;
B) consegnate direttamente all’Ufficio Protocollo dell’Azienda USL 11 all’indirizzo di cui sopra, tutti i giorni feriali (dal lunedì al venerdì) dalle ore 9.00 alle ore 12.00.
E’ escluso qualsiasi altro mezzo di consegna o trasmissione.
Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti e’ perentorio e non si terrà conto alcuno delle domande, dei documenti e dei titoli comunque presentati dopo la scadenza del termine stesso, qualunque sia la causa del ritardato arrivo.
Il mancato rispetto dei termini sopra descritti determina l’esclusione dalla procedura di cui trattasi.
Nella domanda, redatta secondo l’allegato modello ( Allegato n. 1 ) indirizzata al Direttore Generale Azienda USL 11 Empoli, il candidato, sotto la propria personale responsabilità e consapevole delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del D.P.R.445/2000, per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, deve dichiarare:
1. il nome e cognome, la data, il luogo di nascita e la residenza;
2. il possesso della cittadinanza italiana;
3. le eventuali condanne penali riportate, ovvero di non aver riportato condanne penali;
4. il titolo di studio posseduto e i requisiti di ammissione richiesti;
5. di essere dipendente a tempo indeterminato a decorrere dal_______________c/o l’Amministrazione/Azienda__________________ 6. il profilo professionale/la posizione funzionale di inquadramento____________________ 7. iscrizione all’ordine dei medici chirurghi;
8. di essere in possesso della piena idoneità alla mansione (fermo restando il relativo accertamento da parte di questa Azienda in caso di accoglimento della domanda di mobilità);
9. i servizi prestati presso pubbliche amministrazioni e le cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego;
10. eventuali titoli che conferiscono diritti di preferenza a parità di punteggio. I titoli di preferenza valutabili sono quelli di cui all’art. 5 del D.P.R. n. 487/1994 e ss.mm.;
11. eventuali sanzioni disciplinari comminate nell’ultimo triennio o procedimenti disciplinari in corso 12. di essere o di non essere titolare di congedi/permessi ex legge 104/92 e legge 53/00;
13. di autorizzare il trattamento manuale/informatizzato dei dati personali ai sensi e per gli effetti del D.Lgs.196/2003;
14. il domicilio presso il quale ricevere ogni comunicazione relativa alla selezione, in caso di mancata indicazione vale ad ogni effetto la residenza di cui al punto 1.;
15. indirizzo mail per eventuali comunicazioni.
La domanda deve recare in calce firma leggibile e per esteso del richiedente, pena esclusione. Ai sensi dell’art. 39 DPR 445 del 28/12/2000 non viene richiesta autenticazione della firma.
La presentazione della domanda di partecipazione comporta l’accettazione, senza riserva, di tutte le prescrizioni e precisazioni del presente avviso e di tutte le norme in esso richiamate.
N. B. Non verranno prese in considerazione eventuali domande di trasferimento agli atti dell’Azienda. Pertanto, coloro che avessero già presentato domanda di trasferimento sono tenuti a ripresentarla entro i termini e con le modalità previste dall’ avviso.
DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA
In applicazione dell’art15. c.1 L.182/2011, la domanda di partecipazione alla procedura di mobilità dovrà essere corredata ESLUSIVAMENTE da:
a) CURRICULUM professionale e formativo datato e firmato, redatto secondo lo schema di cui all’allegato n. 2 in forma di dichiarazione sostitutiva di certificazioni e/o dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi degli art. 46 e 47 del DPR 445/2000 e secondo le modalità di rilascio di dichiarazioni sostitutive indicate nel presente avviso di mobilità:
b) PUBBLICAZIONI in originale o copia conforme all’originale;
c) FOTOCOPIA fonte retro di un documento di identità in corso di validità, ai fini della validità delle dichiarazioni sostitutive dell’atto notorio.
DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE CONTENUTE NEL CURRICULUM
Le dichiarazioni sostitutive di cui al DPR 445/2000 devono contenere, a pena di non valutazione, tutte le informazioni atte a consentire una corretta/esaustiva valutazione delle attestazioni in essa presenti.
Tali dichiarazioni devono essere rilasciate una sola volta nell’ambito del curriculum professionale e formativo, formulato come dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà, senza ripetizione in altri documenti.
La dichiarazione inserita nel curriculum concernente:
• i SERVIZI PRESTATI, deve contenere i rapporti di lavoro di tipo subordinato a tempo determinato/indeterminato e per ciascuno di essi, deve contenere:
1) l’esatta indicazione dell’Ente presso il quale il servizio è stato prestato, (struttura pubblica, struttura privata);
2) la natura giuridica del rapporto di lavoro (contratto di dipendenza a tempo indeterminato/determinato 3) il profilo professionale/la posizione funzionale di inquadramento;
4) la tipologia del rapporto di lavoro (tempo pieno parziale, con l’indicazione del numero di ore svolte alla settimana,...ect);
5) la data di inizio e fine del rapporto di lavoro;
6) l’indicazione di eventuali interruzioni del rapporto di lavoro (aspettativa senza assegni, sospensione cautelare...ect);
7) tutto ciò che si renda necessario, nel caso concreto, per valutare correttamente il servizio stesso, in particolare, per le dichiarazioni relative ai servizi prestati presso Case di Cura è necessario che il Dirigente indichi con chiarezza se la Struttura è o meno convenzionata o accreditata al SSN. Nella dichiarazione relativa ai servizi, se il servizio è stato prestato presso il SSN, deve essere attestato se ricorrono o meno le condizioni di cui all’ultimo comma dell’art. 46, del DPR n. 761/79, in presenza delle quali il punteggio deve essere ridotto. In caso positivo l’attestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio.
• Per i TITOLI DI STUDIO UNIVERSITARI, deve essere indicato l’Ente che ha rilasciato il titolo, la durata del corso, la data di conseguimento e la votazione riportata.
• Le PUBBLICAZIONI devono essere obbligatoriamente allegate per la valutazione, devono essere edite a stampa e sono valutate solo se presentate in originale, in copia autenticata ovvero in copia dichiarata conforme all’originale (con le modalità di cui agli art. 19 e 47 DPR 445/2000).
• Per le DOCENZE, deve essere indicato l’Ente presso cui sono state effettuate, il periodo , le ore e l’oggetto.
• Per i CORSI DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO, deve essere indicato l’oggetto, la data ed il luogo di svolgimento, l’Ente organizzatore l’eventuale esame finale, la durata.
• Nella parte relativa al CURRICULUM devono essere inseriti tirocini, contratti libero professionali, contratti di Collaborazione coordinata e continuativa, altre attività, indicando:
- Ente presso il quale il servizio è stato prestato;
- Natura giuridica del rapporto (tirocinio, contratto di collaborazione, contratto libero professionale, contratto occasionale, altre attività…);
- Qualifica rivestita;
- Indicazione delle ore svolte a settimana;
- Data di inizio e data di fine del rapporto di lavoro.
Non saranno prese in considerazione dichiarazioni generiche o incomplete. L’interessato è tenuto a specificare con esattezza tutti gli elementi e i dati necessari per una corretta valutazione.
Si ricorda che l’Amministrazione è tenuta ad effettuare idonei controlli sulla veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive ricevute e che, nel caso in cui dovessero emergere ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, oltre alla decadenza dell’interessato dai benefici eventualmente conseguiti, sono applicabili le sanzioni penali previste dalla normativa vigente.
AMMISSIONE/ESCLUSIONE ALLA PROCEDURA DI MOBILITA’
La UOC Amministrazione e Politiche delle Risorse Umane provvederà a verificare la sussistenza dei requisiti richiesti nonché la regolarità della presentazione della domanda. L’esclusione dalla procedura sarà disposta con provvedimento del Direttore della UOC Amministrazione e Politiche delle Risorse Umane e comunicata all’interessato di norma almeno 5 giorni prima del colloquio a mezzo telegramma o raccomandata A/R o comunicazione e- mail all’indirizzo indicato nella domanda. L’elenco degli ammessi e dei non ammessi sarà pubblicato sul sito aziendale almeno 5 giorni prima della data di effettuazione del colloquio.
COMMISSIONE ESAMINATRICE
I candidati ammessi saranno valutati da apposita Commissione, nominata con la Deliberazione del Direttore Generale e composta da 1 Presidente, che sarà di diritto il Direttore della Struttura cui afferisce il posto da ricoprire, 2 Componenti, dirigenti Medici ed un Segretario con funzioni amministrative e di verbalizzazione.
DATA DEL COLLOQUIO
La data ed il luogo di espletamento del colloquio saranno resi noti, almeno 5 giorni prima dell’espletamento dello stesso, mediante pubblicazione di apposito avviso sul sito web aziendale al seguente indirizzo: www.usl11.toscana.it (pagina gare e concorsi - concorsi ) ed ha valore di notificazione a tutti gli effetti.
VALUTAZIONE DEI TITOLI E COLLOQUIO
La Commissione procede alla verifica dei titoli professionali, scientifici e di studio dei concorrenti in relazione alle caratteristiche proprie del posto da ricoprire e alla professionalità dei candidati, e li sottopone ad un colloquio finalizzato a valutare il patrimonio di conoscenze e la capacità di soluzione di problemi operativi riferiti in particolare alle caratteristiche specifiche dei posti da ricoprire, al fine di accertare le professionalità acquisite dal candidato in relazione alle esigenze dell’Azienda negli ambiti professionali richiesti.
La Commissione dispone di 100 punti così ripartiti:
20 punti per valutazione dei titoli di carriera, accademici e di studio, pubblicazioni e titoli scientifici e curriculum;
80 punti per il colloquio.
In analogia a quanto previsto dal D.P.R. 483/97 i punti di cui sopra sono così suddivisi:
titoli di carriera: punti 10;
titoli accademici e di studio: punti 3;
pubblicazioni e titoli scientifici: punti 3;
curriculum formativo e professionale: punti 4.
80 punti per la valutazione del colloquio. Il colloquio si intende superato con un punteggio uguale o superiore a 56 punti su 80.
Il colloquio tenderà a valutare le conoscenze, le competenze acquisite e le attitudini in relazione al posto da ricoprire, particolare attenzione verrà riservata alla valutazione del grado di motivazione personale, iniziativa e predisposizione al lavoro di gruppo.
Al colloquio i candidati dovranno presentarsi muniti di un valido documento d’identità personale.
Sulla base dell’esame comparativo dei risultati della valutazione degli elementi curriculari e del colloquio, la Commissione formula la graduatoria di merito dei candidati. Verranno comunque esclusi dalla graduatoria i candidati che non si siano presentati a sostenere il colloquio o non abbiano conseguito al colloquio stesso una valutazione di almeno 56 punti.
Nel caso che nessuno dei candidati venga ritenuto idoneo alla copertura dei posti messi in mobilità in relazione alla loro specificità, la Commissione redige, per ciascuno candidato, un giudizio sintetico e motivato di non idoneità, che comporta l’automatica esclusione del candidato stesso.
ESITI PROCEDURA
Il verbale della Commissione contenente le risultanze della procedura di mobilità verrà recepito con deliberazione del DG su proposta del Direttore della UOC Amministrazione e Politiche delle Risorse Umane.
Alla graduatoria verrà data pubblicità esclusivamente mediante pubblicazione sul sito internet dell’Azienda e rimarrà efficace fino alla copertura del posto di cui trattasi.
COSTITUZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO
Il trasferimento del candidato dichiarato vincitore è subordinato al rilascio del nulla osta da parte dell’Ente di provenienza che sarà sostituito dai termini di preavviso di cui al vigente CCNL. Per il vincitore proveniente da P.A. non compresa nel comparto sanità, il nulla osta è obbligatorio e non può essere sostituito dal preavviso.
Il candidato dichiarato vincitore sarà tenuto a presentare, nei termini stabiliti dalla normativa vigente, i documenti di rito prescritti ai fini della forma stipulazione del rapporto di lavoro, pena la decadenza del trasferimento.
Sul candidato, dichiarato vincitore dell’avviso di mobilità, ricade l’onere di acquisire il nulla osta da parte dell’Amministrazione di provenienza, nei termini richiesti dalla scrivente Azienda.
TUTELA DEI DATI PERSONALI - INFORMATIVA SULLA PRIVACY
I dati personali forniti dal candidato saranno raccolti da questa Azienda per le finalità di gestione della procedura concorsuale e saranno trattati, anche successivamente, nell’eventualità di assunzione, per la gestione del rapporto di lavoro. Tali dati potranno essere sottoposti ad accesso da parte di coloro che sono portatori di un concreto interesse ai sensi della Legge 241/90.
Le medesime informazioni potranno essere comunicate ad altre Amministrazioni unicamente per l’adempimento di disposizioni di legge o per finalità attinenti alla posizione economica- giuridica del candidato. L’interessato ha il diritto di rettificare, aggiornare o cancellare i dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla legge nonché di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi. Il conferimento di tali dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena l’esclusione dalla stessa; il trattamento è finalizzato, ai sensi del D.Lgs. 196/03, agli adempimenti per l’espletamento della procedura stessa nonché, nell’eventualità di costituzione del rapporto di lavoro, per la finalità di gestione del rapporto stesso.
MODIFICA, SOSPENSIONE E REVOCA DELLA SELEZIONE
L’azienda si riserva la facoltà, per motivi legittimi, di modificare, sospendere o revocare, in tutto o in parte, la presente procedura, nonché riaprire o prorogare i termini per la presentazione delle domande senza che per gli interessati insorga alcuna pretesa o diritto.
NORME FINALI
Per quanto non particolarmente previsto nel presente Avviso, si rinvia alle disposizioni di legge vigenti in materia.
Copia integrale dell’avviso è disponibile sul sito aziendale all’indirizzo www.usl11.toscana.it (alla voce gare e concorsi - mobilità).
Per eventuali informazioni gli aspiranti potranno rivolgersi alla UOC Amministrazione e Politiche delle Risorse Umane - Settore Acquisizione Risorse Umane, Via dei Cappuccini 79, 50053 Empoli (FI), tel. 0571/702921 - 0571/702407 fax 0571/702533.
Il Direttore UOC Amministrazione e Politiche delle Risorse Umane
Dino Ravaglia