Concorso-Riapertura per 25 dottori di ricerca (trentino alto adige) UNIVERSITA' DI TRENTO

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso-Riapertura

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso-Riapertura
Tipologia Contratto Incarico
Posti 25
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 53 del 10-07-2012
Sintesi: UNIVERSITA' DI TRENTO CONCORSO   (scad.  13 settembre 2012) Rettifica al bando della Scuola di dottorato di ricerca in «Studi Umanistici» 28° ciclo ...
Ente: UNIVERSITA' DI TRENTO
Regione: TRENTINO ALTO ADIGE
Provincia: TRENTO
Comune: TRENTO
Data di pubblicazione 10-07-2012
Data Scadenza bando 13-09-2012
Condividi

UNIVERSITA' DI TRENTO

CONCORSO   (scad.  13 settembre 2012)
 
Rettifica al bando della Scuola di dottorato  di  ricerca  in  «Studi
                        Umanistici» 28° ciclo 
 
 
 
                             IL RETTORE 
 
    Visto lo Statuto dell'Universita' degli Studi di  Trento  emanato
con DR. n. 167 del 23 aprile 2012; 
    Visto il Regolamento di Ateneo in materia di Scuole di  Dottorato
di  Ricerca,  emanato  con   D.R.   del   16.12.2003,   n.   997,   e
successivamente modificato con D.R. del 19.04.2006, n. 359; 
    Visto il Decreto  Rettorale  n.  229  di  data  24  maggio  2012,
pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 45 del 12 giugno 2012 - IV  Serie
Speciale, relativo all'attivazione del  28°  ciclo  della  Scuola  di
Dottorato di Ricerca in  «Studi  Umanistici»  e  all'indizione  della
selezione pubblica per la copertura complessiva di n. 25 posti di cui
n. 15 coperti da borsa di studio; 
    Considerate le numerose richieste di potenziali  candidati  privi
del certificato attestante la conoscenza di una  seconda  lingua  tra
francese, inglese, spagnolo e tedesco con livello minimo  B2  di  cui
all'art. 5, punto 5 del bando; 
    Valutata l'opportunita' di consentire anche a questi candidati la
partecipazione  alla  selezione  per  l'ammissione  alla  Scuola   di
Dottorato, prevedendo, in alternativa alla presentazione del suddetto
certificato, l'accertamento della conoscenza di  una  seconda  lingua
tra francese, inglese, spagnolo  e  tedesco  con  livello  minimo  B2
tramite un colloquio orale; 
    Considerato altresi' che la previsione di tale facolta' non  lede
i diritti  soggettivi  di  terzi  ma  anzi  consente  la  piu'  ampia
partecipazione di potenziali candidati meritevoli; 
    Tutto cio' premesso; 
 
                              Decreta: 
 
    L'art.  5  «Domanda  di  ammissione»  e  l'art.  6  «Modalita' di
selezione»  del  D.R.  del  254  maggio  2012,  n.  229  sono   cosi'
modificati: 
    «Art. 5 (Domanda di  ammissione).  -  La  domanda  di  ammissione
dovra' essere presentata on-line, corredata degli allegati  richiesti
in     formato     elettronico,      collegandosi      all'indirizzo:
https://www5.unitn.it/Apply/it/Web/Home/dott 
    La compilazione dovra' essere positivamente conclusa entro le  16
ora italiana del giorno 13 settembre 2012; 
    La domanda e' da considerarsi a tutti gli effetti di  legge  come
un'autocertificazione dei dati anagrafici e dei titoli dichiarati. 
    Il candidato puo' presentare domanda  per  uno  solo  dei  cinque
Indirizzi specialistici attivati dalla Scuola. 
    L'Universita'  degli  Studi   di   Trento   non   assume   alcuna
responsabilita' per la  dispersione  di  comunicazioni  derivanti  da
inesatte indicazioni del recapito da parte del candidato o da tardiva
comunicazione del cambiamento di recapito indicato nella domanda, ne'
per eventuali disguidi imputabili a fatti di terzi, al caso  fortuito
e forza maggiore. 
    Non saranno ritenute valide  le  domande  di  partecipazione  che
risultino incomplete o irregolari,  che  non  siano  state  trasmesse
secondo le modalita' indicate dal comma 1 del presente articolo. 
    Tutti i  candidati  sono  ammessi  al  concorso  con  riserva  di
accertamento del possesso dei requisiti di ammissione. 
    L'Universita' degli Studi di  Trento  si  riserva  di  effettuare
controlli anche a campione secondo quanto previsto dagli  art.  71  e
seguenti del D.P.R. n.  445  del  28  dicembre  2000.  Potra'  essere
disposta in ogni momento, con  provvedimento  motivato,  l'esclusione
dei candidati alla selezione per difetto di  requisiti  previsti  dal
presente bando. 
    Ai sensi della Legge 104/92, art. 20, nonche' della Legge  68/99,
art. 16 comma 1, i candidati in situazione di handicap dovranno  fare
esplicita  richiesta,  nella  domanda  di  ammissione  al   concorso,
riguardo l'ausilio e i tempi aggiuntivi eventualmente  necessari  per
poter sostenere la prova. A tale riguardo, i dati  sensibili  saranno
custoditi  e  trattati  con  la  riservatezza  prevista  dal  Decreto
Legislativo  196/03  «Codice  in  materia  di  protezione  dei   dati
personali». 
Allegati obbligatori:  
    1) copia della carta d'identita' (per cittadini  europei)  o  del
passaporto, in particolare  le  pagine  con  la  fotografia,  i  dati
anagrafici, il numero, luogo e data di rilascio, la data di scadenza; 
    2) certificato del titolo accademico: 
    per i candidati che hanno  conseguito  il  titolo  di  studio  in
Italia: autocertificazione resa mediante dichiarazione sostitutiva di
certificazione, ai sensi dell'art. 46 del D.P.R. 28.12.2000, n. 445 e
successive modifiche (redatta utilizzando l'Allegato  A),  attestante
il possesso del titolo di studio (art. 2 del presente  bando  cui  si
rimanda),  la  data  di  conseguimento,  l'Universita'  che   lo   ha
rilasciato, la votazione finale, l'elenco degli esami sostenuti e dei
relativi voti; 
    per  i  candidati  che  hanno  conseguito  il  titolo  di  studio
all'estero: certificato di conseguimento del  titolo  accademico  con
l'indicazione degli esami sostenuti e delle  votazioni  conseguite  o
certificazione equivalente, ai sensi dell'art. 3 del presente  bando,
cui si rimanda; qualora il titolo accademico non sia stato dichiarato
equipollente ad una laurea italiana dovranno far pervenire anche  una
traduzione in inglese o in lingua francese (qualora  l'originale  non
sia gia' in una di queste lingue) del certificato relativo al  titolo
accademico con gli esami sostenuti e relativa votazione, sottoscritta
sotto la propria responsabilita' (oppure, se gia' in possesso,  copia
del  certificato  di  laurea  con  esami  e  votazioni   tradotto   e
legalizzato dalle Rappresentanze diplomatiche  o  consolari  italiane
nel Paese  al  cui  ordinamento  appartiene  l'istituzione  che  l'ha
rilasciato  munito  della  Dichiarazione  di  valore),  al  fine   di
consentirne al Collegio dei  Docenti  la  valutazione  di  idoneita',
valida  esclusivamente  ai  fini  della  partecipazione  al  presente
concorso; a tal fine  gli  studenti  sono  vivamente  consigliati  di
allegare il Diploma Supplement  (1) o  altro  documento  analogo,  se
disponibile; 
    per i candidati che non possiedono ancora il diploma di laurea al
momento della domanda e che sono quindi ammessi con riserva: 
      un  certificato  d'iscrizione  con   esami   sostenuti   e   la
corrispondente   votazione   (per   i   cittadini   comunitari,   una
dichiarazione sostitutiva di certificazione come  previsto  dall'art.
46 del D.P.R. n. 445 del 28.12.2000 e successive  modifiche,  redatta
utilizzando l'Allegato A); 
      una dichiarazione da parte del  relatore  della  tesi  o  della
Segreteria della Facolta' di appartenenza, nella quale sia  precisato
che si prevede l'acquisizione del titolo accademico  da  parte  dello
studente entro il 13 settembre 2012. 
    3) riassunto (in lingua  inglese  o  in  lingua  francese  per  i
candidati  stranieri)  della  tesi  di  laurea  articolato   secondo:
motivazioni della tesi, metodi di indagine, risultati  ottenuti  (max
16.000 caratteri, spazi inclusi); 
    4) curriculum  vitae  et  studiorum  preferibilmente  su  modello
Europass:
http://europass.cedefop.europa.eu/europass/home/vernav/Europasss+Documents/
Europass+CV.csp; 
    5) breve descrizione del progetto di ricerca (research proposal):
il tema del progetto deve rientrare in una delle  aree  tematiche  di
interesse della Scuola, indicate nel precedente art. 4. 
    I candidati che intendono  concorrere  per  la  borsa  di  studio
relativa  all'argomento  «Linguistica  delle  varieta'  di  minoranza
parlate  nel  Trentino:  acquisizione,  evoluzione,   pianificazione»
dovranno  indicarlo  nella  domanda  di  ammissione  al  concorso   e
presentare la proposta di progetto sulla specifica tematica.  Durante
la prova orale verra' valutata la specifica idoneita' sull'argomento.
Il vincitore della borsa riservata sara' tenuto ad accettarla. 
    Ciascun candidato puo' presentare un'unica proposta  di  progetto
di ricerca. 
    Il progetto di ricerca deve essere redatto  secondo  il  seguente
schema: 
      titolo del progetto; 
      obiettivo del progetto (max 400 caratteri, spazi inclusi); 
      stato delle ricerche nel campo e caratteri di originalita'  del
proprio progetto rispetto all'esistente (max 6.000  caratteri,  spazi
inclusi); 
      metodologia e tempistica della ricerca  (max  1.000  caratteri,
spazi inclusi); 
      bibliografia essenziale e ragionata (max 6.000 caratteri, spazi
inclusi); 
    E' possibile indicare inoltre: 
      iniziative  che  si  intendono  organizzare  all'interno  della
Scuola di Dottorato sul tema, es. seminari, convegni,  ricerche  (max
1.000 caratteri, spazi inclusi); 
      sedi straniere in cui si ha intenzione di svolgere parte  della
ricerca  e  studiosi  italiani  e  stranieri  da  coinvolgere,   come
supervisori esterni o come esperti, da invitare  anche  per  seminari
all'interno del dottorato (max 1.000 caratteri, spazi inclusi). 
    Allegati facoltativi: 
      eventuali pubblicazioni scientifiche prodotte; 
    Le eventuali pubblicazioni  devono  essere  allegate  in  formato
elettronico alla domanda online, corredate dal relativo elenco. 
    Nel  caso  di  monografie,   pubblicazioni   voluminose   o   non
disponibili in formato elettronico, il candidato  potra'  presentarle
separatamente facendole pervenire entro  il  13  settembre  2012  via
posta al seguente indirizzo: Al  Magnifico  Rettore  dell'Universita'
degli  Studi  di  Trento,  Via  Belenzani  n.   12 -   38122   Trento
(specificando sulla busta «Concorso  di  ammissione  alla  Scuola  di
Dottorato in Studi Umanistici - 28° ciclo - pubblicazioni»). 
      eventuale certificato attestante la conoscenza di  una  seconda
lingua tra francese, inglese, spagnolo e tedesco, con livello  minimo
B2 (2) (italiano solo per candidati di diversa madrelingua); 
      altri documenti utili ad attestare la capacita' di ricerca  del
candidato  (documentazione  relativa  a  premi,  borse   di   studio,
attivita' di studio e ricerca post-laurea, ecc.). 
    Qualora, successivamente  alla  presentazione  della  domanda  di
partecipazione al concorso tramite  procedura  online,  il  candidato
dovesse integrare la propria  documentazione,  dovra'  far  pervenire
entro  il  giorno  13  settembre  2012,   ultima   data   utile   per
l'accettazione della domanda, il materiale aggiuntivo,  all'indirizzo
di posta elettronica ateneo@unitn.  it  (indicare  nell'oggetto:  «ID
della  domanda  -  Nome  Cognome -  Scuola  di  Dottorato  in   Studi
Umanistici - 28° ciclo - integrazione domanda»); 
    «Art. 6 (Modalita' di selezione). - Le prove di esame sono intese
ad accertare la preparazione del candidato e la sua  attitudine  alla
ricerca   scientifica   con   specifico   riferimento   all'indirizzo
specialistico prescelto. 
    La selezione si svolge con le seguenti modalita': 
      valutazione del curriculum e dei titoli di cui all'art. 5; 
      valutazione del progetto di ricerca; 
      prova orale. 
    La commissione giudicatrice ha a  disposizione  100  punti  cosi'
ripartiti: 
      20 punti per valutazione dei titoli; 
      30 punti per valutazione del progetto di ricerca; 
      50 punti per la prova orale. 
    Per essere ammesso alla prova orale il candidato deve  conseguire
nella valutazione dei titoli e del progetto di ricerca  un  punteggio
non inferiore a 30 punti. 
    L'elenco degli ammessi alla prova  orale  sara'  pubblicato  alla
pagina web: http://www.unitn.it/ateneo/16934/concorso-di-ammissione. 
    La prova orale sara' volta ad una verifica: 
      del livello delle conoscenze possedute nell'ambito disciplinare
di riferimento del progetto di ricerca presentato; 
      del possesso delle seguenti competenze linguistiche: 
        per  i  candidati  che  hanno  allegato   alla   domanda   il
certificato attestante  la  conoscenza  di  una  seconda  lingua  tra
francese, inglese, spagnolo e tedesco, con livello minimo B2  di  cui
al precedente art. 5, verra'  accertato  il  possesso  di  competenze
linguistiche attive e passive per l'italiano e di competenze  passive
in almeno  una  lingua  straniera  a  scelta  tra  inglese,  tedesco,
francese e spagnolo diversa da quella per la quale si  e'  presentato
il certificato attestante la conoscenza; 
        per i candidati  che  non  hanno  allegato  alla  domanda  il
certificato attestante  la  conoscenza  di  una  seconda  lingua  tra
francese, inglese, spagnolo e tedesco, con livello minimo B2,  verra'
accertato il possesso di competenze  linguistiche  attive  e  passive
oltre che per l'italiano, anche in una lingua straniera a scelta  tra
inglese,  tedesco,  francese  e  spagnolo  nonche'  il  possesso   di
competenze linguistiche passive in almeno un'altra lingua straniera a
scelta tra inglese, tedesco, francese e spagnolo. 
    In caso di interesse da parte dei candidati a concorrere  per  la
borsa riservata, verranno valutate  le  competenze  sulle  specifiche
materie oggetto della borsa di studio a tematica vincolata. 
    Per sostenere il colloquio i candidati dovranno esibire un idoneo
documento di riconoscimento. 
    La prova orale s'intende superata  con  il  conseguimento  di  un
punteggio pari o superiore a 30 punti. 
    L'indicazione della data, del luogo e dell'ora in cui si terranno
i  colloqui  sara'  resa  nota  almeno  20  giorni  prima  del   loro
svolgimento con  avviso  pubblicato  in  Internet,  alla  pagina  web
http://www.unitn.it/ateneo/16934/concorso-di-ammissione. 
    I candidati impossibilitati a partecipare alla prova orale presso
la sede, perche' stabilmente residenti all'estero, possono richiedere
alla Commissione all'atto della compilazione della domanda online  la
modalita' di «prova orale a distanza» mediante colloquio telefonico o
video-conferenza basata su protocollo IP (ad  esempio  tramite  skype
con webcam). In tal caso e' necessario fornire un indirizzo Skype. 
    Il candidato interessato dovra' comunicare nell'apposita  sezione
dell'application online («prova orale a distanza») un account Skype e
un recapito presso  un  istituto  universitario  o  sede  diplomatica
indicando il nominativo di un  funzionario  che  possa  provvedere  a
identificarlo prima del colloquio. 
    La possibilita'  di  utilizzare  tale  procedura  e'  subordinata
all'approvazione della Commissione previa verifica della fattibilita'
tecnica. 
    La Commissione accertera' che  siano  soddisfatte  le  condizioni
necessarie per garantire la regolarita' dello svolgimento della prova
(accertamento  dell'identita'  del  candidato   e   correttezza   del
colloquio). 
 
                                                    Il Rettore: Bassi 
 

(1) Con Diploma Supplement si intende un  documento  allegato  ad  un
    diploma di formazione superiore con la finalita' di migliorare la
    «trasparenza»  internazionale  e  facilitare  il   riconoscimento
    accademico  e  professionale  dei  titoli  conseguiti   (diplomi,
    lauree, certificati etc.).  Il  Diploma  Supplement  deve  essere
    emanato dalla stessa istituzione che  ha  rilasciato  il  titolo.
    Ulteriori             dettagli             sul              sito:
    http://ec.europa.eu/education/lifelong-learning-policy/doc1239_en
    . htm 

(2) http://europass.cedefop.europa.eu/it/resources/european-language-
    levels-cefr