Concorso per 20 dottori di ricerca (lazio) LIBERA UNIVERSITA' INTERNAZIONALE DEGLI STUDI SOCIALI GUIDO CARLI DI ROMA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti 20
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 45 del 12-06-2012
Sintesi: LUISS - LIBERA UNIVERSITA' INTERNAZIONALE DEGLI STUDI SOCIALI «GUIDO CARLI» DI ROMA CONCORSO   (scad.  20 luglio 2012) Valutazione comparativa, per titoli ed esami, per l'ammissione a 20 posti per il Corso di ...
Ente: LIBERA UNIVERSITA' INTERNAZIONALE DEGLI STUDI SOCIALI GUIDO CARLI DI ROMA
Regione: LAZIO
Provincia: ROMA
Comune: ROMA
Data di pubblicazione 18-06-2012
Data Scadenza bando 20-07-2012
Condividi

LUISS - LIBERA UNIVERSITA' INTERNAZIONALE DEGLI STUDI SOCIALI «GUIDO CARLI» DI ROMA

CONCORSO   (scad.  20 luglio 2012)
Valutazione comparativa, per titoli ed esami, per l'ammissione  a  20
  posti per il Corso di dottorato di ricerca in diritto ed impresa. 
 
 
                             IL RETTORE 
 
    Visto lo statuto della LUISS «Guido Carli»; 
    Visto l'art. 4 della legge 3 luglio 1998, n. 210, che prevede che
le universita' con proprio regolamento disciplinino l'istituzione dei
corsi di dottorato, le modalita' di accesso e  di  conseguimento  del
titolo, gli obiettivi formativi ed il relativo programma di studi, la
durata, il contributo per l'accesso e la frequenza, le  modalita'  di
conferimento  e  l'importo  delle  borse  di   studio,   nonche'   le
convenzioni con  soggetti  pubblici  e  privati,  in  conformita'  ai
criteri generali e ai requisiti di idoneita' delle  sedi  determinati
con decreto del Ministro; 
    Visto l'art. 19 della legge n. 240/2010 con il quale  sono  state
emanate nuove disposizioni relative al dottorato di ricerca; 
    Vista la nota ministeriale prot. n. 640 del 14 marzo 2011 con  la
quale sono stati indicati i criteri generali  per  l'attivazione  dei
corsi  di  dottorato  nelle  more  dell'emanazione  del   regolamento
ministeriale attuativo della legge n. 240/2010; 
    Vista la delibera del dipartimento di giurisprudenza della  LUISS
«Guido Carli» del 7 marzo e del 9 maggio  2012  con  la  proposta  di
istituzione del corso di dottorato; 
    Acquisito il parere del nucleo di valutazione di Ateneo; 
    Viste le delibere del senato accademico e del comitato  esecutivo
rispettivamente del 28 febbraio e 29 maggio 2012 e del 7  marzo  2012
con cui si approva il corso di dottorato; 
 
                              Decreta: 
 
 
                               Art. 1 
 
 
                             Istituzione 
 
 
    E' istituito, presso la LUISS «Guido Carli», il XXVIII ciclo  del
corso di dottorato di  ricerca  in  diritto  ed  impresa,  di  durata
triennale. 

        
      
                               Art. 2 
 
 
             Obiettivi formativi e tematiche di ricerca 
 
 
    L'obiettivo formativo del  dottorato  e'  quello  di  offrire  un
percorso di studio avanzato che coniughi profili  teorici  e  pratici
delle problematiche  giuridiche  e  regolatorie  che  interessano  il
mercato e l'impresa, secondo una prospettiva nazionale,  comunitaria,
internazionale e comparata ed imperniato sia sull'analisi dei modelli
teorici di riferimento che sulla risoluzione di casi pratici. 
    Il dottorato, anche  nell'ottica  di  soddisfare  la  domanda  di
figure   professionali   altamente   qualificate,   si   propone   il
raggiungimento, da parte dei dottorandi, di un  apprezzabile  livello
di  autonomia  scientifica  e  di  ricerca,  corredata  da   adeguate
capacita' critiche e  di  analisi.  I  dottorandi,  dunque,  dovranno
essere  in   grado   di   indagare   ed   approfondire   in   maniera
interdisciplinare i temi di ricerca, teorici ed empirici, oggetto del
dottorato. 
    Il dottorato si articolera' in due fasi successive: la prima fase
sara' caratterizzata da un  percorso  comune  a  tutti  i  dottorandi
durante il quale, mediante lo studio di scritti  selezionati  (tra  i
«classici») del pensiero giuridico ed economico, su  temi  di  grande
respiro (studio delle fonti, fondamenta costituzionali  dell'impresa,
comparazione  tra  i  principali  sistemi  giuridici   con   riguardo
all'impresa, basi economiche  del  mercato)  e  la  loro  discussione
nell'ambito  di  seminari  ad  hoc,  saranno  formate  le  conoscenze
necessarie  per  affrontare  con  le  dovute  basi   il   lavoro   di
approfondimento culturale. 
    I  partecipanti  saranno  dunque  impegnati,   tanto   attraverso
l'attivita'  di  studio  quanto  di  partecipazione   ad   iniziative
formative di carattere didattico e seminariale, ad implementare in un
primo  periodo  la  preparazione  di  base  di  carattere   generale,
trasversale a tutti i curricula di  specializzazione,  mentre  in  un
secondo  periodo  proseguiranno  la  formazione  della  propria  base
culturale, tuttavia secondo obiettivi e  criteri  trasversali  ma  di
ulteriore specializzazione al fine di consentire  ai  dottorandi  una
scelta consapevole tra i tre curricula seguenti, che costituiranno la
seconda fase della loro preparazione: 
    Gestione delle controversie; 
    Mercati e regolazione; 
    Affari, finanza e tributi. 
    Al  termine  del  primo   anno,   ciascun   dottorando   seguira'
l'attivita' formativa e  di  ricerca  del  rispettivo  curriculum  di
appartenenza, nell'ambito  del  quale  saranno  definiti  i  relativi
programmi e percorsi formativi, saranno assegnati i singoli  temi  di
ricerca, saranno organizzati seminari, incontri e momenti formativi e
di verifica. 

        
      
                               Art. 3 
 
 
                       Requisiti di ammissione 
 
 
    Possono presentare  domanda  di  partecipazione  al  concorso  di
ammissione al dottorato di ricerca di cui all'art. 1 coloro  i  quali
siano in possesso di laurea magistrale o laurea italiana  di  vecchio
ordinamento o di  analogo  titolo  accademico  conseguito  all'estero
preventivamente riconosciuto dalle autorita' accademiche, qualora non
gia' dichiarato equipollente. Ai fini del predetto riconoscimento  il
candidato in possesso del titolo  accademico  conseguito  all'estero,
non gia' dichiarato equipollente, dovra' corredare la domanda  stessa
con i documenti utili al  fine  di  consentire  alla  commissione  la
valutazione del proprio titolo al solo fine dell'ammissione al  corso
(tradotti, legalizzati e corredati dalla dichiarazione di valore  del
titolo rilasciata  dalle  competenti  rappresentanze  diplomatiche  o
consolari  italiane  all'estero  secondo  la  normativa   vigente   o
allegando un certificato di diploma supplement). 
    Potranno partecipare agli esami  di  ammissione  anche  coloro  i
quali conseguiranno il predetto titolo entro e non oltre il 31 luglio
2012. In tal caso l'ammissione verra' accettata «con riserva»  ed  il
candidato sara' tenuto a presentare, a pena di decadenza, il relativo
certificato di conseguimento titolo (o autocertificazione,  ai  sensi
del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445)
entro la predetta data. 

        
      
                               Art. 4 
 
 
                        Domande di ammissione 
 
 
    La domanda di ammissione  dovra'  essere  presentata  on  line  e
spedita via posta, entro la data di scadenza del 20  luglio  2012.  I
candidati sono responsabili delle informazioni che  saranno  inserite
nel  modulo  on  line  e   della   validita'   delle   certificazioni
/autocertificazioni che presentano. L'Universita' ha  il  diritto  di
verificare le informazioni e la validita' dei  documenti  forniti  e,
nei casi di non conformita' di quanto dichiarato potra'  escludere  i
candidati in qualsiasi momento, anche dopo la procedura  concorsuale.
La procedura on  line  si  attiva  tramite  l'accesso  all'indirizzo:
http://ricerca.giurisprudenza.luiss.it/node/310/)   dell'Ateneo.   La
domanda e' da considerarsi a tutti gli  effetti  di  legge  come  una
autocertificazione dei dati anagrafici e  dei  titoli  dichiarati  ad
esclusione delle pubblicazioni. 
    Per  presentare  la  domanda  di  partecipazione  al  concorso  i
candidati dovranno seguire il seguente percorso: 
    a)          collegarsi           al           sito           web:
(http://ricerca.giurisprudenza.luiss.it/node/310/); 
    b) selezionare «domanda on line dottorato di ricerca  in  diritto
ed impresa»; 
    c) selezionare «compila domanda»; 
    d) compilare la domanda di concorso in ogni sua parte,  allegando
i documenti richiesti: 
        i. curriculum vitae; 
    e) progetto di ricerca (max 5 pagine); 
    f) stampare la domanda, firmarla e spedirla  insieme  a  tutti  i
documenti previsti  all'ufficio  dottorati  di  ricerca  della  LUISS
«Guido Carli» in viale Romania n. 32 - 00197 Roma, entro il 20 luglio
2012. 
    In assenza di firma i documenti non hanno valore. 
    N.B. - Qualora la domanda di partecipazione non sia spedita entro
il predetto termine, fa fede il timbro postale, non  sara'  possibile
per alcun motivo ritenerla idonea ai fini del concorso. 
    L'Universita'  non  puo'  essere  ritenuta  responsabile  per  le
informazioni inesatte sugli indirizzi fornite dai  richiedenti  o  di
disguidi causati dal servizio postale. 

        
      
                               Art. 5 
 
 
                            Prove d'esame 
 
 
    L'ammissione si effettuera' in base alla valutazione dei  titoli,
della ulteriore documentazione trasmessa e  al  sostenimento  di  una
prova orale. 
    Il candidato dovra' inoltre dimostrare la buona conoscenza  della
lingua inglese. Le procedure di ammissione sono intese  ad  accertare
la preparazione del  candidato  e  la  sua  attitudine  alla  ricerca
scientifica, nonche' la sua attinenza alle tematiche di  ricerca  del
dottorato. 
    La  convocazione  alla  prova  orale   avverra'   tramite   posta
elettronica  all'indirizzo  inserito  nella  domanda  di   ammissione
compilata on line ai fini del concorso  e  sara'  dato  avviso  delle
prove sul sito web della LUISS «Guido Carli», mediante  pubblicazione
di un avviso alla pagina  http://www.luiss.it,  almeno  sette  giorni
prima della data fissata per la prova. 
    Per sostenere le prove i candidati  dovranno  esibire  un  valido
documento di riconoscimento. 

        
      
                               Art. 6 
 
 
             Commissione giudicatrice e suoi adempimenti 
 
 
    La commissione per la valutazione comparativa  del  candidato  e'
nominata con decreto del Rettore della LUISS «Guido  Carli»,  sentito
il collegio dei docenti, ed e' composta  da  tre  membri  scelti  tra
professori e ricercatori universitari di ruolo che appartengano  alle
aree scientifiche  cui  si  riferisce  il  corso.  Della  commissione
possono far parte, oltre i tre membri  anzidetti,  non  piu'  di  due
esperti  anche  stranieri  che  appartengano  ad  enti  o   strutture
pubbliche e private di ricerca. 
    La commissione, per la valutazione di ciascun candidato,  dispone
di: 
    curriculum vitae e titoli: 40 punti, saranno ammessi  alla  prova
orale coloro che avranno conseguito almeno 20 punti; 
    progetto di ricerca (max 5 pagine):  20  punti,  saranno  ammessi
alla prova orale coloro che avranno conseguito almeno 10 punti; 
    prova orale: 40 punti, la prova si riterra'  superata  da  coloro
che avranno conseguito almeno 20 punti. 
    Espletate le  prove  del  concorso,  la  commissione  compila  la
graduatoria generale di  merito  sulla  base  della  somma  dei  voti
riportati da ciascun candidato. In caso di parita' di voti prevale la
valutazione della situazione  economica,  determinata  ai  sensi  del
decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 30  aprile  1997  e
successive modificazioni. 
    La notifica dell'ammissione al dottorato verra' inviata per posta
elettronica (all'indirizzo che verra' opportunamente specificato  dal
candidato nella domanda) non piu' tardi del 28 settembre 2012.  Entro
la stessa data sara' anche pubblicata sul  sito  della  LUISS  «Guido
Carli» http://www.luiss.it la graduatoria degli ammessi. 

        
      
                               Art. 7 
 
 
                         Ammissione ai corsi 
 
 
    I  candidati  saranno  ammessi  ai  corsi  secondo  l'ordine   di
graduatoria fino alla  concorrenza  del  numero  dei  posti  messi  a
concorso. 
    In caso di rinuncia o di mancata o tardiva accettazione da  parte
degli aventi diritto,  subentra  altro  candidato,  secondo  l'ordine
della graduatoria. 

        
      
                               Art. 8 
 
 
                        Domanda di iscrizione 
 
 
    I  concorrenti  ammessi  devono  presentare   o   far   pervenire
all'ufficio dottorati di ricerca della  LUISS  «Guido  Carli»,  viale
Romania n. 32 - 00197 Roma, entro  il  termine  perentorio  di  sette
giorni che decorrono dal giorno della pubblicazione della graduatoria
sul  sito  web  dell'Universita'  (http://www.luiss.it),  domanda  di
iscrizione al corso di dottorato (da redigersi su apposito modulo che
verra' trasmesso agli ammessi, tramite posta elettronica,  unitamente
alla comunicazione di ammissione) o rinuncia scritta all'iscrizione. 
    La domanda di iscrizione dovra'  essere  corredata  dai  seguenti
documenti: 
    a) diploma, documento originale, di scuola secondaria superiore; 
    b) dichiarazione di essere/non  essere  in  servizio  presso  una
pubblica amministrazione e, in caso affermativo, di  avere  richiesto
il collocamento in aspettativa senza assegni a decorrere  dalla  data
di inizio del corso e per tutta la sua durata  (si  precisa  che,  in
assenza della documentazione comprovante la predetta  situazione,  il
candidato sara' tenuto a rinunciare  all'assegnazione  dell'eventuale
borsa di studio). La certificazione dell'ottenimento dell'aspettativa
dovra' essere consegnata entro e non oltre  la  data  di  inizio  del
corso. 
    Con riferimento a quanto riportato alla lettera b)  del  presente
articolo, si precisa che qualsiasi variazione a quanto dichiarato  in
sede  di  presentazione  della  domanda  di   iscrizione   venga   ad
intercorrere nel periodo di iscrizione al corso di  dottorato  dovra'
essere tempestivamente comunicata. 

        
      
                               Art. 9 
 
 
                 Posti a concorso e borse di studio 
 
 
    I posti a  concorso,  in  numero  di  venti,  saranno  finanziati
secondo l'indicazione della graduatoria della valutazione comparativa
dei candidati ex art. 6, comma 3, del presente bando, cosi'  come  di
seguito indicato: dieci borse finanziate con fondi della LUISS «Guido
Carli». 
    Ulteriori    eventuali    assegnazioni    di    borse    verranno
tempestivamente comunicate. 
      
    L'importo di ogni singola borsa,  e'  determinato  ai  sensi  del
decreto ministeriale del 18 giugno 2008 e  successive  modificazioni.
Per l'anno  2011  l'ammontare  della  borsa  e'  stato  pari  a  euro
13.638,47.  A  parita'  di  merito  prevale  la   valutazione   della
situazione economica determinata ai sensi del decreto del  Presidente
del Consiglio dei Ministri 30 aprile 1997 e successive  modificazioni
e integrazioni. 
    Le borse vengono erogate per l'intera durata del corso e il  loro
importo viene elevato in misura pari ad un incremento giornaliero del
50% per autorizzati e documentati periodi di soggiorno all'estero. 
    Si precisa che le borse di studio concesse  per  i  dottorati  di
ricerca non sono cumulabili con altre borse  di  studio  a  qualsiasi
titolo conferite ancorche' erogate da altre universita'/enti; inoltre
non sono compatibili con rapporti di  lavoro  dipendente  ne'  con  i
contributi di ricerca e studio assegnati presso i dipartimenti  della
LUISS «Guido Carli» o erogati da istituzioni diverse. 

        
      
                               Art. 10 
 
 
                  Obblighi e diritti dei dottorandi 
 
 
    Gli iscritti hanno l'obbligo di frequentare i corsi di  dottorato
e di compiere continuativamente attivita'  di  studio  e  di  ricerca
nell'ambito delle strutture destinate a tal fine secondo le modalita'
che saranno fissate dal collegio dei docenti. 
    Alla fine di ciascun anno gli  iscritti  ai  corsi  di  dottorato
hanno  l'obbligo  di  presentare  una   particolareggiata   relazione
sull'attivita' e le ricerche svolte al collegio dei docenti,  che  ne
curera' la conservazione e che, previa valutazione della assiduita' e
dell'operosita'  dimostrata  dall'iscritto  al  corso,  proporra'  al
Rettore il proseguimento del dottorato di ricerca ovvero, in caso  di
valutazione negativa, la cessazione. 
    I dottorandi possono essere sospesi o anche esclusi dal corso  su
motivata deliberazione unanime del collegio dei docenti. 
    Nei casi di maternita',  di  grave  e  documentata  malattia,  di
servizio militare, su proposta del collegio dei  docenti,  il  titolo
puo' essere conseguito in data successiva a quella stabilita. 
    Il  collegio  dei  docenti,  su  proposta   del   consiglio   del
dipartimento interessato, puo' affidare ai  dottorandi  una  limitata
attivita'  didattica  che  non  comprometta  pero'   l'attivita'   di
formazione alla ricerca. 

        
      
                               Art. 11 
 
 
                        Conseguimento titolo 
 
 
    Il titolo di dottore di ricerca, che  si  consegue  all'atto  del
superamento dell'esame  finale,  ripetuto  per  una  sola  volta,  e'
conferito, a conclusione del corso, dal Rettore  della  LUISS  «Guido
Carli». 
    La commissione giudicatrice dell'esame  finale  sara'  formata  e
nominata con decreto rettorale in conformita' alla normativa vigente. 
    Il dottorando e' tenuto a consegnare la tesi, nella sua  versione
finale, su supporto elettronico, presentando contestualmente un breve
sommario dei contenuti  della  stessa  (1500  caratteri  al  massimo)
redatto in lingua inglese. 
    Il rilascio della certificazione del conseguimento del titolo  e'
subordinato  al  deposito  entro  trenta   giorni   dalla   data   di
discussione,   da   parte   dell'interessato   e   con   l'assistenza
dell'ufficio preposto, della tesi finale nell'archivio  istituzionale
d'Ateneo ad accesso aperto, che ne garantira' la conservazione  e  la
pubblica consultazione; sara'  cura  dell'Universita'  effettuare  il
deposito a norma di legge presso le biblioteche nazionali di  Roma  e
Firenze. 

        
      
                               Art. 12 
 
 
                        Norme di salvaguardia 
 
 
    Per quanto non previsto dal presente  bando,  si  fa  riferimento
alla normativa in vigore sui dottorati di ricerca. 
    I dati personali  trasmessi  dai  candidati  con  le  domande  di
partecipazione al concorso, ai  sensi  degli  articoli  7  e  13  del
decreto legislativo n. 196 del 30 giugno 2003, saranno  trattati  per
le  finalita'  di  gestione  delle  procedure  di  selezione  e   del
contratto. 
    Il responsabile della procedura e' la dott.ssa Federica Capone. 
    Il presente bando  sara'  pubblicato  nel  sito  dell'Universita'
www.luiss.it e nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica  italiana  -
4ª serie speciale. 
      Roma, 5 giugno 2012 
 
                                                    Il rettore: Egidi