Nomina UNIVERSITA' DI MACERATA Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 31 del 20-04-2012

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Nomina

Nota Bene: trattandosi di 'Nomina' la scadenza indicata non implica, in genere, la possibilità di presentare domanda ma solo la data fino alla quale questo testo sarà visibile nella banca dati.



Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Nomina
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 31 del 20-04-2012
Sintesi: UNIVERSITA' DI MACERATA NOMINA Sostituzione della commissione giudicatrice per la procedura di valutazione comparativa per la copertura di un posto di ricercatore universitario, settore scientifico disciplinare L-FIL-LET/10 ...
Ente: UNIVERSITA' DI MACERATA
Regione: MARCHE
Provincia: MACERATA
Comune: MACERATA
Data di pubblicazione 20-04-2012
Condividi

UNIVERSITA' DI MACERATA

NOMINA
Sostituzione della  commissione  giudicatrice  per  la  procedura  di
  valutazione comparativa per la copertura di un posto di ricercatore
  universitario,  settore  scientifico  disciplinare  L-FIL-LET/10  -
  Letteratura italiana, presso la facolta' di beni culturali. 
 
 
                             IL RETTORE 
 
    Visto il decreto del Presidente della Repubblica n. 382/80; 
    Vista la legge 19 novembre 1990, n. 341; 
    Vista la legge 3 luglio 1998, n. 210; 
    Visto il decreto ministeriale 4 ottobre 2000 di  rideterminazione
e aggiornamento dei settori  scientifico-disciplinari  e  definizione
delle   relative   declaratorie   e   successive   modificazioni    e
integrazioni; 
    Visto il d.l. 17 giugno 1999, n.  178  convertito  in  legge  con
legge 30 luglio 1999, n. 256; 
    Visto il decreto del Presidente della Repubblica 23  marzo  2000,
n. 117, in particolare l'art. 3; 
    Visto il decreto rettorale n. 929 del 26 luglio 2010 (con  avviso
pubblicato nella G.U. n. 53 dell'8 luglio 2008 - 4ª serie  speciale),
con il quale  e'  stata  indetta,  tra  le  altre,  la  procedura  di
valutazione comparativa a n. 1 posto di ricercatore universitario per
il   settore   scientifico-disciplinare   L-FIL-LET/10   (Letteratura
italiana) presso la Facolta' di beni culturali; 
    Visto il decreto rettorale n. 1379 del 20 dicembre 2010 di nomina
della  Commissione  giudicatrice  della  procedura   di   valutazione
comparativa di cui sopra; 
    Vista la nota dell'11 maggio 2011, con la quale il prof.  Lazzaro
Raffaele Caputo, professore ordinario presso la Facolta' di lettere e
filosofia dell'Universita' degli studi di Roma «Tor  Vergata»,  nella
sua qualita' di membro interno della Commissione  di  cui  sopra,  ha
rassegnato le  dimissioni  per  improrogabili  impegni  accademici  e
istituzionali; 
    Visto  il  decreto  rettorale  n.  281  del  24  maggio  2011  di
accettazione delle dimissioni del prof. Caputo; 
    Vista la delibera del Consiglio della Facolta' di beni  culturali
nella seduta del 22 luglio 2011 con  la  quale  si  e'  provveduto  a
nominare il nuovo membro designato per la  procedura  di  valutazione
comparativa di cui sopra nella persona del prof. Aldo  Maria  Morace,
professore ordinario  presso  la  Facolta'  di  lettere  e  filosofia
dell'Universita' degli studi di Sassari; 
    Visto il decreto rettorale n. 627 del 29 luglio 2011 con il quale
e' stata ricostituita la Commissione  della  procedura  in  questione
nelle persone del prof.  Aldo  Maria  Morace,  componente  designato,
prof. Norberto Cacciaglia e Roberto Fedi, componenti eletti; 
    Vista la nota in data 6 febbraio 2012, con la quale il Presidente
della Commissione ha chiesto la  proroga  di  due  settimane  per  la
conclusione dei lavori concorsuali; 
    Visto il decreto rettorale n. 123 del  6  febbraio  2012  con  il
quale il rettore ha concesso la suddetta proroga; 
    Accertato che, in applicazione  del  suddetto  provvedimento,  la
commissione avrebbe dovuto ultimare i lavori entro il 4  marzo  2012,
pena la sostituzione; 
    Vista la nota in data 24 febbraio 2012 con la quale il prof. Aldo
Maria Morace,  nella  sua  qualita'  di  componente  designato  della
procedura di  valutazione  comparativa  sopra  nominata  rassegna  le
proprie dimissioni per motivi di salute; 
    Vista la nota del Presidente della Commissione prof. Roberto Fedi
ricevuta dall'Ufficio Concorsi in data 29 febbraio 2012, con la quale
viene chiesto il reintegro del commissario  dimissionario  come  gia'
avvenuto in precedenza; 
    Considerato  che,  nelle  more  dell'accettazione  o  meno  delle
dimissioni presentate dal membro designato prof. Aldo  Maria  Morace,
il termine di conclusione dei lavori della  Commissione  giudicatrice
comprensivo di proroga e' nel frattempo scaduto; 
    Considerato inoltre che, ai  sensi  dell'art.  4,  comma  11  del
decreto del Presidente della Repubblica n. 117/2000, nel caso in  cui
le procedure concorsuali non si completino nei termini  previsti,  il
rettore puo' procedere alla  sostituzione  della  stessa  Commissione
ovvero dei componenti ai quali siano imputabili le cause del ritardo,
stabilendo nel contempo un  nuovo  termine  per  la  conclusione  dei
medesimi lavori; 
    Ritenuto   di   non   avere   elementi   per   poter   attribuire
esclusivamente ai singoli commissari le  cause  del  superamento  del
termine ai fini dell'espletamento della procedura concorsuale di  cui
trattasi; 
    Considerato che  secondo  quanto  chiarito  dalla  giurisprudenza
amministrativa l'infruttuosa decorrenza del  termine  gia'  prorogato
comporta, di norma, la decadenza ope legis dell'intera Commissione  e
la sua sostituzione (cfr. T.A.R. Umbria, I, 25/02/2010, n. 143); 
    Preso atto che, ad oggi due  membri  interni,  entrambi  nominati
dalla  Facolta'  di  beni  culturali,  hanno  rassegnato  le  proprie
dimissioni; 
    Accertato  che  trattasi  di  procedura  concorsuale  interamente
finanziata con decreto ministeriale n. 212 del  24  novembre  2009  e
successiva nota di assegnazione fondi; 
    Tenuto conto dell'interesse di quest'Amministrazione a  garantire
una sollecita conclusione della procedura concorsuale  in  questione,
al fine di assicurare il principio di certezza del tempo  dell'azione
amministrativa, e in particolare onde evitare un  possibile  recupero
dei fondi concessi dal decreto ministeriale di cui sopra; 
    Considerato che l'adozione di un  provvedimento  di  sostituzione
del componente dimissionario o dell'intera  Commissione  giudicatrice
comporterebbe comunque, per i candidati, di essere sottoposti a nuova
valutazione; 
    Considerato che, per il complesso delle  circostanze  come  sopra
rappresentate  e  in  base  agli  elementi  risultanti   dagli   atti
d'ufficio, appare ricorrere una oggettiva  situazione  di  estrema  e
grave difficolta' che pregiudica la regolare, serena  nonche'  rapida
conclusione dei lavori; 
    Ritenuto opportuno procedere alla sostituzione della  Commissione
giudicatrice nella sua totalita'; 
 
                              Decreta: 
 
 
                               Art. 1 
 
 
    Per le motivazioni di cui in premesse la Commissione giudicatrice
per  la  valutazione  comparativa  a  n.  1  posto   di   ricercatore
universitario per il  settore  scientifico-disciplinare  L-FIL-LET/10
(Letteratura italiana) presso  la  Facolta'  di  beni  culturali,  e'
sostituita ai sensi dell'art. 4, comma 11 del decreto del  Presidente
della Repubblica n. 117/2000. 

        
      
                               Art. 2 
 
 
    La nuova Commissione giudicatrice verra' nominata a seguito della
designazione del membro interno da parte del Consiglio della Facolta'
di beni culturali. 
      Macerata, 3 aprile 2012 
 
                                                  Il rettore: Lacche'